DIRETTA/ Alessandria Pontedera (risultato finale 2-1) info streaming video Sportube.tv: psicodramma grigio!

Diretta Bassano Gubbio: info streaming video Sportube, probabili formazioni, quote, orario  risultato live della partita valida per il campionato di Lega Pro 2017 (girone A)

06.05.2017 - Claudio Franceschini
alessandria_legapro_lapresse_2017
Diretta Alessandria-Piacenza, LaPresse

Gioia contenuta al Moccagatta dopo il 2-2 della Cremonese. Intanto al 66esimo arriva il primo cambio per il Pontedera. Videtta lascia il suo posto a Di Giovanni. Poco dopo altra sostituzione effettuata da mister Indiani: Chel subentra a Calò. L’Alessandria prova a sbrigare la pratica cercando il terzo gol: incursione di Manfrin e tentativo bloccato da Citti. I piemontesi provano a gestire il vantaggio senza rischiare eccessivamente. Tutta l’attenzione dello stadio è rivolta al risultato di Cremona dove i padroni di casa con insistenza si fiondano alla ricerca del gol del vantaggio. Esaurisce i cambi il Pontedera: Udoh King in campo al posto di Della Latta. Nei minuti finali il Pontedera non dà l’impressione di poter riaprire i giochi rimanendo vigile ma comunque poco reattivo in zona offensiva. All’87esimo arriva la notizia del gol della Cremonese. Ultimo cambio anche per l’Alessandria. Mezavilla entra al posto di Gonzalez. L’Alessandria arriva seconda e ora proverà a raggiungere la Serie B tramite i playoff.

E’ iniziato il secondo tempo al Moccagatta di Alessandria. La situazione climatica è la stessa del primo tempo: piove (temperatura attorno ai 16 gradi). I grigi provano ad attaccare nelle prime battute della ripresa ma non riescono a trovare il fondo con efficacia. Al 53esimo occasione per il Pontedera. Lampo di Calcagni che all’improvviso  scaglia un tiro di destro che si spegne a lato di poco. Pillon non vede i suoi uomini crederci. Primo cambio per l’Alessandria. Fischnaller rileva Iocolano. Arrivano nel frattempo notizie clamorose da Cremona. La squadra lombarda si è infatti fatta rimontare e al momento sta perdendo 1-2 in casa contro la Racing Roma. La squadra piemontese galvanizzata ci crede e trova il gol del vantaggio. Gonzalez insacca facendo esplodere di gioia lo stadio piemontese. Esce nel frattempo Bocalon per Evacuo. Arriva intanto la notizia del pareggio della Cremonese: è 2-2. Sta succedendo qualcosa di incredibile.

Stati d’animo opposti nelle due tifoserie. La Gradinata Nord espone un eloquente “Traditori” rivolto ai propri giocatori. Dalla parte opposta i sostenitori toscani ringraziano mister Indiani: “Mai ruffiano ma sempre uomo vero. A Indiani un grazie sincero”. L’Alessandria guadagna un paio di corner in sequenza senza esito. Sulla ripartenza del Pontedera Manfrin stende Santini. Giallo per il difensore dell’Alessandria. Si fa vedere il Pontedera con Santini che prova dalla distanza. Vannucchi blocca in due tempi. I tifosi dell’Alessandria non sembrano aver preso bene il calo della squadra di Pillon e interrompono per due volte il gioco lanciando i campo fumogeni e petardi. Marras intanto ci prova. Citti devia in corner. Intervento in scivolata, agevolato dal terreno viscido, di Nicco che colpisce anche Corsinelli. Ammonito il centrocampista dell’Alessandria. Il giocatore era nella lista dei diffidati. Al 41esimo ecco il gol del pari. Azione personale di Videtta che sfonda in zona centrale e cede la sfera a Calcagni il quale, di prima intenzione batte Vannucchi. Fine primo tempo.

LAlessandria non presenta in distinta Sestu e Rosso, infortunati, oltre agli squalificati Celjak e Cazzola. Mister Pillon non propone particolari novità. Vannucchi in porta, difesa composta da Sosa, Gozzi, Piccolo e Manfrin. Marras, Nicco, Branca e Iocolano a centrocampo mentre in attacco ci sono Gonzalez e Bocalon. Barlocco, Piana ed Evacuo sono in panchina, così come Fischnaller, Mezavilla e Nava, questultimo non al meglio. Ampio turn-over nelle fila del Pontedera. Mister Indiani, alla sua ultima panchina sulla panchina granata, deve fare i conti con le defezioni di Kabashi e Polvani (squalificati), oltre agli infortunati Lori, Di Santo, Daniel Gemignani, Massa, Grassi e Bonaventura. Nel 3-5-2 troviamo Citti in porta, Borri, Vettori e Risaliti in difesa. Sulla destra Videtta, in mezzo Corsinelli, Calò e Calcagni, sulla fascia di sinistra Gemignani. In attacco Della Latta e Santini. I padroni di casa controllano con sicurezza fin dall’inizio trovando il vantaggio dopo 10 minuti di gioco. Marras allunga per Gonzalez che tocca con il tacco, la sfera sbatte sul palo e poi su Citti. Interviene allora Bocalon e da un passo sigla il ventesimo gol stagionale.

L’Alessandria giocherà in casa contro il Pontedera, già salvo: partita da vincere per tentare lultimo assalto al primo posto del girone A di Lega Pro. Comunque vada a finire i piemontesi manterranno il primato nella classifica degli incontri casalinghi, durante i quali hanno segnato quarantuno reti, miglior attacco interno del girone, e ne hanno subite sedici. Il calo nel finale di stagione ha però compromesso (salvo clamorosi ribaltino) le possibilità di ottenere lunica promozione diretta disponibile. Il Pontedera, considerando solo i match disputati in trasferta, sarebbe in ogni caso a metà classifica, avendo mantenuto un andamento non troppo diverso fra le partite in casa e quelle esterne. Lontano dallo stadio amico, la squadra toscana ha segnato quattordici reti e ne ha incassate ventitré. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Quella tra Alessandria e Pontedera, attesa nella 38^ giornata si annuncia come una gara cruciale per la vetta del girone A della Lega Pro. La formazione di casa, secondo con 75 punti, (gli stessi della Cremonese capolista) ha assolutamente bisogno di una vittoria che potrebbe permettere di tornare in corsa per la lotta alla promozione serie B diretta, dopo giornate spese in testa alla graduatoria. Stando allo storico recente risulta appena un precedente registrato tra Alessandria e Pontedera, che risale, come è facile immaginare alla stagione corrente del campionato di Lega Pro, dove allandata Alessandria e Pontedera si affrontarono in terra toscana. Lì il tabellone del risultato non andò oltre lo 0-0 iniziale, ma per questo pomeriggio gli appassionati si aspettano molto di più da entrambe le squadre vista la posta in palio, specialmente dalle file della compagine grigia. (agg Michela Colombo)

, diretta dall’arbitro Armando Ranaldi, chiude il girone A di Lega Pro 2016-2017 con calcio d’inizio alle ore 16:30 di sabato 6 maggio; per l’Alessandria è dentro o fuori, una vittoria potrebbe non bastare per la promozione diretta perchè, con gli stessi punti della Cremonese, i grigiorossi hanno il vantaggio nella doppia sfida diretta. 

La formazione piemontese ha letteralmente dilapidato il vantaggio accumulato nel corso della stagione nei confronti di una Cremonese che invece ha fatto della costanza un suo punto cardine in questa stagione. C’è delusione e rammarico per l’Alessandria che però ora non vuole lasciare più nulla di intentato. Sarà una partita fondamentale tenendo anche in considerazione il risultato che arriverà da Cremona.

Alessandria che deve vincere anche perché c’è stata una vera e propria rivoluzione voluta dal presidente Di Masi: via Braglia e il d.s. Magalini, dentro al loro posto Bepi Pillon e Sensibile. Una situazione che potrebbe dar vita ad un momento di grande voglia di riscatto per i grigi. Ottima la stagione del Pontedera che ha raggiunto una tranquilla e meritata salvezza con largo anticipo. Gli uomini di Indiani hanno giocato una buona stagione e vorranno ben figurare al cospetto dell’Alessandria che resta comunque un avversario di primo livello per quanto concerne il girone A della Lega Pro.

Sarà una sfida cruciale per l’Alessandria e perciò Pillon non vorrà sbagliare una sola mossa. Il tecnico punterà sul 4-4-2 ordinato e votato all’attacco. In porta ci sarà Vannucchi, mentre in difesa giocheranno Celjiak, Sosa, Piccolo e Barlocco. A centrocampo la qualità non mancherà visto che giocheranno dal primo minuto Cazzola, Marras, Branca e Iocolano. Il tandem offensivo dell’Alessandria sarà invece composto da Felice Evacuo e Pablo Gonzalez, con Bocalon pronto a subentrare.

In casa del Pontedera c’è voglia di fare una gran bella partita contro l’Alessandria. Indiani vorrà concludere al meglio una stagione ben positiva. Opterà per il 3-5-1-1 con Lori in porta mentre in difesa giocheranno Risaliti, Vettori e Polvani. A centrocampo da interni agiranno Caponi, Kabashi e Calcagni con Videtta e Corsinelli sulle fasce. Il trequartista dei toscani sarà Della Latta mentre la punta di riferimento sarà il giovane bomber, Santini. Alessandria che fin qui non ha potuto fare a meno di uno come Gonzalez, elemento di qualità e sostanza in avanti.

L’ex bomber del Novara vuole la serie B con i grigi e perciò vorrà far bene anche contro i toscani. Bene anche Evacuo che pur avendo avuto poco spazio da gennaio ha segnato un gol importantissimo contro la Lupa Roma nell’ultimo turno. Nel Pordenone sempre più decisivo in avanti Santini, bomber su cui ha messo gli occhi mezza serie B. Ottimo rendimento anche per il centrocampista Kabashi.

Per quanto concerne le quote e le scommesse, Bwin quota la vittoria della formazione piemontese a 1.45 mentre il pareggio a 3.10. La vittoria del Pontedera in casa dell’Alessandria è data a 4.00. Il tecnico dell’Alessandria Pillon ha ammesso che la sua squadra si è rilassata troppo dopo il vantaggio in casa della Lupa Roma. Non sono ammissibili passi falsi del genere soprattutto guardando ai playoff che saranno una vera e propria lotteria. Soddisfazione per Indiani che col suo Pontedera ha messo in mostra diversi talenti molto interessanti. La squadra toscana non vorrà rimediare brutte figure anche perché si tratterà di una gara su cui ci saranno gli occhi di tantissimi osservatori anche di altre squadre di categoria superiore per cui non potrà sfigurare.

Alessandria-Pontedera, come tutte le partite di Lega Pro, non sarà trasmessa in diretta tv; per seguire la gara avrete però a disposizione la diretta streaming video sul portale Sportube.tv, che da questa stagione richiede il pagamento di una quota in abbonamento per accedere alle immagini. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori