Diretta/ Milan-Roma (risultato finale 1-4) info streaming video e tv: i giallorossi sbancano il Meazza!

Diretta Milan-Roma: info streaming video e tv, risultato live e cronaca. La partita di Serie A è in programma domenica 7 maggio 2017 alle ore 20.45

07.05.2017 - Stefano Belli
DeRossi_Suso_Roma_Milan_lapresse_2017
Pronostici Serie A (LaPresse)

Tempo scaduto al Meazza espugnato dalla Roma che batte il Milan per 4 a 1 e si riprende il secondo posto in classifica, i rossoneri perdono l’occasione di staccare Inter e FiorentinaNelle battute conclusive del match i giallorossi vanno vicini al quarto gol con la conclusione di Salah deviata in calcio d’angolo, all’87’ l’egiziano ci riprova ma viene fermato all’interno dell’area da Paletta che prima lo trattiene platealmente e poi lo stende con un calcio, Rizzoli indica il dischetto ed espelle il numero 29 rossonero per il fallo da ultimo uomo. Dal dischetto De Rossi trova l’angolino, Donnarumma per poco non ci arriva ma non riesce a evitare il poker degli ospiti che legittimano ulteriormente il successo. Polemiche per la decisione di Spalletti di non far entrare Totti, dal settore che contiene i tifosi della Roma partono cori a favore del numero 10 giallorosso che vengono approvati anche dai supporter locali, il direttore di gara manda tutti sotto la doccia senza concedere recupero. (agg. di Stefano Belli) 

Quando siamo giunti al trentacinquesimo minuto del secondo tempo la Roma è sempre in vantaggio sul Milan con il punteggio di 3 a 1. In questa fase del match gli animi si surriscaldano decisamente, El Shaarawy e De Sciglio prima, Bertolacci e Manolas poi arrivano quasi alle mani dopo un paio di ruvidi contrasti, ci vuole tutto il savoir faire di Rizzoli per non far degenerare le cose. Nel frattempo Spalletti ha dovuto fare a meno di Perotti che ha lasciato il campo piuttosto dolorante, al suo posto El Shaarawy. Le due squadre provano ad accendere nuovamente la partita, al 66′ Emerson Palmieri spaventa Donnarumma con una conclusione potente ma centrale, due minuti più tardi Bertolacci prova a inquadrare la porta di Szczesny col sinistro, palla che termina a lato. Nainggolan viene colto da crampi e Spalletti per precauzione lo sostistuisce con Grenier, al 74′ Donnarumma dice di no a El Shaarawy e tiene a galla i suoi che al 76′ accorciano le distanze con Pasalic che sugli sviluppi di un corner sfrutta alla perferzione la sponda di Ocampos per riportare in partita i rossoneri, 120 secondi più tardi però arriva il terzo gol della Roma con El Shaarawy che stavolta fa tutto alla perfezione, nulla da fare per Donnarumma. (agg. di Stefano Belli) 

Al Meazza è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per la 35^ giornata di Serie A 2016-2017 tra Milan e Roma, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Spalletti sempre avanti per 2 a 0, a inizio ripresa Montella effettua la prima mossa: fuori Mati Fernandez, dentro Bertolacci. I rossoneri provano a reagire occupando la metà campo avversaria e prendendo l’iniziativa, i padroni di casa alzano il baricentro e aumentano la pressione nei confronti degli avversari che a differenza della prima frazione di gioco faticano molto più a distendersi. Non sarà facile rimontare due gol ai giallorossi ma i giochi potrebbero non essere ancora chiusi, al Milan basta un guizzo per riaprire la pratica. (agg. di Stefano Belli) 

Intervallo al Meazza dove si è appena concluso il primo tempo di Milan-Roma, le due squadre tornano negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 2 a 0 in favore della formazione di Spalletti. Sotto di due gol i rossoneri non si danno per vinti e si riversano di nuovo in avanti nel tentativo di accorciare almeno le distanze e riaprire la partita, i padroni di casa conquistano una serie di tiri dalla bandierina che non vengono sfruttati a dovere dagli uomini di Montella che soffrono tantissimo le iniziative dei giallorossi che a ogni ripartenza danno sempre la sensazione di poter gonfiare nuovamente la rete. Al 33′ Perotti scuote l’esterno della rete, cinque minuti più tardi Nainggolan stampa il pallone sul palo con la complicità di Donnarumma che ancora una volta si rivela decisivo, sul prosieguo dell’azione Salah sbaglia il tap-in graziando il Milan dallo 0-3. La formazione di Montella rischia il ko tecnico, al 40′ Donnarumma deve intervenire per l’ennesima volta chiudendo lo specchio della porta a Perotti, non c’è gara tra le due squadre con la Roma nettamente più forte. (agg. di Stefano Belli) 

Alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Milan-Roma vede la formazione di Spalletti avanti per 2 a 0. Ritmi alti al Meazza, i rossoneri non ci stanno a perdere e reagiscono con veemenza: prima Sosa e poi Deulofeu cercano la porta ma vengono chiusi in calcio d’angolo, proteste da parte dei padroni di casa per un contatto in aera tra Manolas e Paletta, per l’arbitro Rizzoli non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Dall’altra parte del campo parata decisiva di Donnarumma su Perotti, il portiere del Milan si allunga per deviare il pallone sul palo. Al 21′, su una respinta non proprio impeccabile di Vangioni, Dzeko calcia al volo con la sfera che sorvola la traversa, passano altri due minuti e gli uomini di Montella si rendono nuovamente pericolosi con Sosa che chiama al dovere Szczesny, l’estremo difensore polacco si rifugia in corner. La Roma si distende e sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al 28′, Dzeko intercetta di testa il tiro dalla bandierina di Paredes e beffa per la seconda volta Donnarumma, doppietta e gol numero 27 per il bosniaco che stacca Belotti nella classifica dei cannonieri, ora i meneghini devono scalare una montagna per annullare il doppio svantaggio. (agg. di Stefano Belli) 

Allo stadio Meazza l’arbitro Rizzoli ha dato il via alla sfida tra Milan e Roma che si affrontano nel posticipo della 35^ giornata di Serie A 2016-2017, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la formazione di Spalletti già avanti per 1 a 0. A inizio gara le due squadre si studiano a vicenda e non si sbilanciano più di tanto, gli uomini di Spalletti rompono gli indugi all’8′ quando Salah ruba palla a un distratto Vangioni e serve Dzeko che dal limite dall’area trafigge Donnarumma con un destro micidiale che non lascia scampo all’estremo difensore rossonero: rete numero 26 in campionato per il bosniaco che diventa così il capocannoniere della Serie A. Gara in salita per la formazione di Montella che ora deve inseguire gli avversari e attaccare concedendo ancora più spazi nella propria metà campo. (agg. di Stefano Belli) 

Stiamo per entrare nel vivo della partita tra Milan e Roma, la sfida si annuncia chiaramente caldissima e non solo per la storia e l’alto valore delle due rose, ma anche per quanto riguarda i personali obbiettivi e piazzamenti nella classifica. Ricordiamo infatti che i giallorossi di Spalletti hanno preso il secondo posto a favore del Napoli, sul quale però registrano un distacco di appena 2 punti mentre i rossoneri di Montella vogliono continuare a sognare l’Europa dalla sesta posizione. Andiamo subito a vedere le formazioni ufficiali appena rese note da entrambe le compagini. In casa Milan Montella nel tridente ha deciso di dare nuovamente spazio a Bacca quale punta di diamante, mentre nella Roma l’attaccante di riferimento darà ancora una volta Edin Dzeko, con Salah e El Shaarawy liberi nelle fasce. Prima di dare la parola al campo vediamo nel dettaglio le formazioni di Milan-Roma. : 98 Donnaurmma; 2 De Sciglio, 29 Paletta, 17 Zapata, 96 Calabria; 14 Mati Fernandez, 23 Sosa, 80 Pasalic; 7 Deulofeu, 70 Bacca, 8 Suso. A disp. Bertolacci, Gomez, Honda, Lapadula, Locatelli, Montolivo, Ocampos, Plizzari, Poli, Romagnoli, Storari, Vangioni. All. Montella. : 1 Szczesny; 33 Emerson, 44 Manolas, 20 Fazio, Peres; 5 Paredes, 16 De Rossi, 92 El Shaarawy, 4 Nainggolan, 11 Salah; 9 Dzeko. A disp. Alisson, Grenier, Juan Jesus, Lobont, Perotti, Rui, Gerson, Totti, Vermaelen. All. Spalletti. (agg Michela Colombo) 

Big match a San Siro tra Milan e Roma, che può valere molto per entrambe le squadre. Andiamo dunque ad analizzare qualche statistica che sta caratterizzando il cammino di rossoneri e giallorossi nel corso di questa Serie A. I rossoneri non hanno uomini che trascinano la squadra, con il solo Carlos Bacca a quota 13 goal. Sono 25 invece i gol segnati dal bosniaco della Roma Edin Dzeko, ai quali si devono aggiungere i 13 di Mohamed Salah. La Roma segna e tira tanto: 75 le reti messe a segno, con 481 tiri totali. Sono 242 le conclusioni che hanno centrato lo specchio della porta avversaria. Per i rossoneri 51 reti, con 400 tiri totali, ben 81 di meno rispetto alla squadra di Luciano Spalletti. Record negativi per i chilometri percorsi: sono 105 di media a partita quelli del Milan (sommando naturalmente tutti i giocatori in campo), con numeri simili anche per i giallorossi. Entrambe le squadre preferiscono far girare il pallone, cosa che globalmente riesce di certo meglio alla Roma. (Agg. di Mauro Mantegazza)

La 35^ giornata si chiude a San Siro con la super sfida tra il Milan di Montella e la Roma di Luciano Spalletti. Due formazioni abbastanza in affanno, ancora in corsa per i rispettivi obiettivi stagionali e che nel girone di andata hanno dato vita ad un match molto intenso nel quale, all’Olimpico, ha avuto la  meglio la Roma per 1-0 con gol messo a segno da Radja Nainggolan nella ripresa. L’ultimo scontro diretto a San Siro ha ugualmente salutato una vittoria da parte dei giallorossi che si sono imposti con il punteggio di 3-1. Le reti sono state messe a segno da Salah, El Shaarawy e Emerson Palmieri mentre per i rossoneri ha reso il passivo meno pesante nel finale Carlo Bacca. L’ultimo successo del Milan sulla Roma a San Siro è del maggio del 2005 con il 2-1 firmato Van Ginkel – Mattia Destro. Per i giallorossi andò  a segno su calcio di rigore Francesco Totti. (agg Francesca Pasquale) 

Milan Roma sarà diretta da uno degli arbitri di spicco della nostra Serie A, cioè Nicola Rizzoli della sezione Aia di Bologna, giustamente scelto per il big-match che questa sera andrà in scena presso lo stadio Meazza di San Siro. Con lui ci saranno i due guardalinee Meli e Crispo, il quarto uomo Manganelli e i due arbitri addizionali di porta Tagliavento e Irrati. Per Rizzoli le partite già dirette in questa stagione in Serie A sono quattordici, con 76 cartellini gialli estratti e una media di ammonizioni superiore dunque alle cinque a partita. I cartellini rossi sono invece stati solamente due, uno per doppia ammonizione e una per rosso diretto, mentre l’arbitro bolognese ha assegnato solamente due calcio di rigore. Un solo precedente stagionale per il Milan con Rizzoli, ma è la vittoria con la Juventus nel girone d’andata; per la Roma invece abbiamo la sconfitta in casa della Fiorentina e il colpaccio a Marassi contro il Genoa. (Agg. di Mauro Mantegazza) 

Dall’arbitro Nicola Rizzoli della sezione di Bologna (assistito dai guardalinee Meli e Crispo, dal quarto uomo Manganelli e dagli addizionali Tagliavento e Irrati) è il match di cartello che domenica 7 maggio 2017 alle ore 20.45 chiuderà il programma della trentacinquesima giornata di Serie A 2016-2017. Assieme al Derby della Mole, lo scontro diretto tra rossoneri e giallorossi è sicuramente il più interessante del fine settimana, se non altro perché potrebbe assegnare matematicamente il sesto titolo consecutivo alla Juventus, se la squadra di Allegri farà il suo dovere contro quella di Mihajlovic e gli uomini di Spalletti non dovessero riuscire a sbancare il Meazza.

Nel migliore dei casi, quindi, la Roma potrebbe al massimo accorciare a -6 il gap nei confronti dei campioni in carica, e a tre giornate dalla conclusione sarebbe comunque un tesoretto difficilmente dilapidabile soprattutto se nello scontro diretto i capitolini non riuscissero a battere i bianconeri. 

Inoltre la tendenza per la Roma è indubbiamente negativa, soprattutto dopo il KO nel derby contro la Lazio che ha palesato impietosamente i difetti di una squadra che fino a qualche mese fa non prendeva gol nemmeno prendendola a cannonate e che di colpo si è riscoperta fragile con Dzeko che ancora una volta negli appuntamenti decisivi è venuto clamorosamente a mancare. In realtà, più che a guardare sopra, i giallorossi farebbero meglio a coprirsi le spalle dal recupero del Napoli che nelle ultime quattro giornate avrà un calendario piuttosto favorevole e può puntare a quota 86 per strappare loro il secondo posto utile per l’accesso ai gironi di Champions League senza passare dai play-off, che si sono rivelati fatali a parecchie squadre italiane (oltre a Roma, Napoli, anche Lazio, Sampdoria e Udinese).

Non se la passa comunque tanto meglio la formazione di Montella che contro il Crotone non è andata oltre l’1-1 perdendo ulteriormente contatto dalle posizioni di vertice della classifica, pur incrementando il vantaggio nei confronti dei cugini dell’Inter a +3 e della Fiorentina a +4; di certo i preliminari di Europa League non erano il traguardo tanto atteso e sognato dalla nuova dirigenza made in China che sperava quantomeno nella qualificazione diretta ai gironi o di tornare in Europa dalla porta principale anziché di servizio. 

Quella tra Milan e Roma si può considerare tra le grandi classiche del calcio italiano: il bilancio storico degli scontri diretti è a favore dei rossoneri che hanno collezionato 72 vittorie contro i 41 successi dei giallorossi, mentre 49 precedenti sono terminati in parità. L’ultima volta che i due club si sono incontrati al Meazza è stato il 15 maggio 2016 quando all’ultima giornata la squadra di Spalletti prevalse con il punteggio di 3 a 1, tre punti che comunque non servirono per scavalcare il Napoli al secondo posto e i capitolini si dovettero accontentare del terzo posto e dei play-off di Champions League dai quali vennero eliminati dai portoghesi del Porto.

Per i bookmaker sarà senz’altro una gara equilibrata anche se la Roma gode di quote leggermente più basse rispetto al Milan: il 2 dei giallorossi su Betclic viene dato a 2,15 mentre l’1 dei rossoneri su PaddyPower viene pagato a 3,30; il risultato di parità (X) su Bet365 può fruttare una vincita pari a 3,80 volte la giocata. Per le agenzie di scommesse on-line sarà una partita da Over (1,46 su PaddyPower) con l’Under caratterizzato da una quota decisamente più alta (2,80 su Unibet), vi suggeriamo di puntare sul risultato esatto di 2-2, valutato a 10,50 su Tipico.

Per il match clou della 35^ giornata di Serie A 2016-2017 Milan-Roma in programma alle ore 20.45 è prevista ovviamente un’ampia copertura televisiva da parte delle emittenti televisive Sky e Premium che trasmetteranno l’incontro in diretta tv sui rispettivi canali e la cui visione sarà riservata ai clienti che hanno sottoscritto un abbonamento con il pacchetto Sport e Calcio. Sul satellite il match andrà in onda sui canali 201, 206, 209 (in super HD) e 251 mentre sul digitale terrestre l’incontro sarà proposto sui canali 370 e 380.

Le due pay-tv garantiranno anche la diretta streaming video, basterà collegarsi agli indirizzi www.skygo.sky.it e www.play.mediasetpremium.it oppure scaricare le app Sky Go e Premium Play per smartphone o tablet, in questa maniera non sarà necessario stare davanti al televisore di casa per non perdersi lo spettacolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori