DIRETTA / Monopoli Akragas (risultato finale 0-0): pugliesi salvi, siciliani ai playout

- Stefano Belli

Diretta Monopoli-Akragas: risultato finale 0-0. In quella che era una sfida diretta per la salvezza i pugliesi sbagliano un rigore ma sono salvi, costringendo i siciliani ai playout

monopoli_gruppo_abbraccio_lapresse_2017
Risultati Serie C (Foto LaPresse)

Monopoli-Akragas 0-0: si conclude una partita senza reti ma comunque bella, nella quale gli ospiti hanno provato in tutti i modi a vincere per evitare di giocare i playout – era a tutti gli effetti una sfida diretta – ma visto il risultato a reti bianche dovranno affrontare il Melfi avendo comunque il fattore campo a favore (vantaggio non indifferente). In superiorità per tutto il secondo tempo per lespulsione di Ricucci, lAkragas ci ha provato in tutti i modi ma è rimbalzato sulla difesa del Monopoli, che peraltro ha anche fallito un calcio di rigore nel primo tempo quando Genchi ha centrato la traversa favorendo poi la parata di Pane sul tap-in di Pinto. Era il minuto 11 e da allora lAkragas ha preso in mano le redini della partita senza però fare male alla difesa pugliese; pur soffrendo il Monopoli centra la salvezza diretta, prosegue invece il campionato dellAkragas che dovrà essere bravo a non perdere fiducia e concentrazione in vista dello spareggio. (agg. di Claudio Franceschini) 

Bel primo tempo ma terminato a reti bianche quello del Veneziani. Ad avere la grande occasione per portarsi in vantaggio è stata la formazione siciliana proprio in chiusura: Ricucci ha commesso fallo su Sepe e il Monopoli è rimasto in dieci uomini, dando a quel punto il là alle iniziative dellAkragas che nel primo minuto di recupero ha segnato un gol con Coppola – tocco sotto porta su assist di Cocuzza – ma larbitro ha annullato per fuorigioco. Un minuto più tardi ancora Cocuzza ha trovato la grande risposta di Furlan che ha lasciato lì il pallone per Leveque, conclusione a botta sicura e fantastica respinta di Bacchetti che poi è stato fortunato nel vedere il secondo tiro di Leveque terminare sul fondo. Un finale di primo tempo allinsegna del divertimento, e che ci ha anche detto che ora nella ripresa sarà davvero difficile per il Monopoli riuscire a tenere con luomo in meno. (agg. di Claudio Franceschini) 

Monopoli-Akragas è una delle partite più importanti del girone C, in quest’ultima giornata del campionato di Lega Pro. I padroni di casa, ad oggi, sarebbero salvi. I gabbiani sono quindicesimi a 41 punti, ma alle loro spalle Catanzaro e Akragas premono per bypassare la zona playout ed evitare gli spareggi. Tutto si deciderà dunque in 90′. Nei giorni scorsi il presidente onorario dell’Akragas, Marcello Giavarini, ha così parlato della situazione della squadra, come riportato dal sito ufficiale del club: Ho voluto incontrare la squadra principalmente per complimentarmi con tutti i giocatori e lo staff tecnico per l’ottima stagione fin qui svolta, che potrebbe diventare straordinaria in caso di salvezza. Ho esortato i giocatori a dare più del massimo per regalarci la permanenza in Lega Pro. Ho trovato un gruppo carico e motivatissimo, e sono certo che la squadra non ci deluderà”. (agg. Giuliani Federico) 

Il Monopoli ha una classifica abbastanza tranquilla ma non vogliono perdere punti contro l’Akragas che salvo miracoli dovrà affrontare i playout per la permamenza in Lega Pro. Sono 3 i precedenti in tutto con 2 vittorie dell’Akragas e una del Monopoli. Nel campionato scorso lAkaragas ha vinto entrambe le sfide dirette: nellandata in casa la squadra siciliana si è imposta per 2-1, con reti di Madonia e Di Piazza prima che Antonio Croce accorciasse le distanze. Akragas che poi si è ripetuto un girone dopo, espugnando lo stadio Vito Simone Veneziani con il minimo scarto (0-1), rete decisiva ad opera ancora di Di Piazza. Questanno invece primo round al Monopoli, che lo scorso 17 dicembre è uscito dallEsseneto con i 3 punti in tasca: il Monopoli era passato per primo con Alessandro Gatto (6), ma alla mezzora un calcio di rigore trasformato da Guido Gomez ha ristabilito la parità. Nella ripresa il gol decisivo ad opera del difensore Marco De Vito (oggi alla Reggina), a segno di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione (58). (agg. di Carlo Necchi) 

Gara salvezza fra Monopoli ed Akragas, rispettivamente quindicesimo e diciassettesimo nel girone C. I pugliesi sono i peggiori per rendimento interno assieme al Taranto, con sole 4 vittorie conquistate. Inoltre i bianco-verdi hanno segnato 20 reti e ne hanno subite 29 in casa. L’Akragas in trasferta ha subito 11 sconfitte, causate in particolare da 24 gol subiti; la squadra siciliana ha segnato solo 11 reti lontano dallo stadio amico. Per il Monopoli 1 sola sconfitta negli ultimi 8 turni di campionato, nel girone di ritorno però la squadra ha rallentato ottenendo 16 punti (penultimo fatturato), dopo i 25 dellandata. LAkragas invece ha migliorato il suo bottino conquistando 21 punti dopo il giro di boa, mentre nella prima parte della stagione erano stati 17. Siciliani che hanno perso 3 delle ultime 4 partite disputate e non vincono da 3 trasferta: lultimo colpo esterno è lo 0-2 sul campo del Taranto del 12 marzo. (agg. di Carlo Necchi)  

Nel girone C di Lega Pro Monopoli-Akragas è una sfida che mette in palio punti salvezza. I padroni di casa sono attualmente fuori dalla zona rossa, ma in caso di passo falso contro i siciliani potrebbero perdere la loro posizione proprio in virtù degli avversari di giornata. Chi perde dovrà sudarsi la salvezza passando dagli spareggi. Ecco allora che le due squadre si affideranno ai loro bomber. Il Monopoli, 42 reti complessive segnate, può vantare in rosa elementi come Matti Montini (13 gol in 34 presenze), Giuseppe Genchi (6 in 2) e Alessandro Gatto (7 in 33). Dall’altra parte troviamo un Akragas che ha messo insieme 30 centri, la maggior parte dei quali con la firma di Francesco Slvemini (4) e Salvatore Cocuzza (3). (agg. Giuliani Federico)

Dal signor Viotti di Tivoli, domenica 7 maggio 2017 alle ore 17.30, sarà la sfida a più alta tensione nel programma della trentottesima ed ultima giornata di campionato nel girone C del campionato di Lega Pro. I pugliesi padroni di casa sono al momento sestultimi in classifica, con tre punti di vantaggio sul Catanzaro e sullo stesso Akragas. Il che significa che per festeggiare la salvezza diretta, senza dover passare dagli insidiosissimi play out, i Gabbiani avranno a disposizione due risultati su tre. 

Sicuri con una vittoria naturalmente, ma anche con un pareggio, di un altro anno tra i professionisti dopo una stagione difficile, in cui sono stati costretti a cambiare due volte allenatore. Dopo l’interregno di Bucaro ed il ritorno di Zanin, però, i biancoverdi hanno di nuovo cambiato marcia trovando i punti fondamentali per puntare alla salvezza diretta, dopo essere stati risucchiati qualche settimana fa nel pieno della zona play out. Sorpassando proprio l’Akragas, con la formazione di Agrigento in difficoltà nelle ultime due partite perse contro Cosenza in trasferta e Juve Stabia in casa.

I ragazzi di Di Napoli avevano a loro volta fatto registrare un picco che aveva fatto pensare ad una salvezza diretta possibile, è mancata la continuità negli ultimi match contro squadre sì di alta classifica, ma con la testa già ai play off e che avrebbero potuto concedere qualcosa ad una squadra più determinata.

Allo stadio Veneziani le probabili formazioni saranno queste: padroni di casa in campo con Furlan in porta alle spalle di una difesa a quattro con Carissoni schierato in posizione di terzino destro, Mercadante schierato in posizione di terzino sinistro ed Esposito e Bacchetti difensori centrali. Ricucci, l’uruguaiano Nicolini e Pinto giocheranno come centrocampisti in un terzetto alle spalle del tridente offensivo, con Mavretic e Genchi assieme a Montini, autore dell’ultimo fondamentale gol nella trasferta di Matera.

Risponderà l’Akragas con Riggio, Russo e il brasiliano Cazé da Silva titolari nella difesa a tre con Pane confermato nel ruolo di estremo difensore. A centrocampo out Palmiero, squalificato dopo l’espulsione rimediata nel match contro la Juve Stabia. Al suo posto spazio a Calogero al fianco di Longo, mentre Sepe coprirà la corsia laterale mancina e Coppola sarà schierato sulla fascia opposta. In attacco, il croato Klaric confermato centravanti, affiancato nel tridente offensivo da Cocuzza e Salvemini.

Nonostante l’importanza della posta in palio, i due tecnici non snatureranno le loro formazioni, anche se ovviamente l’Akragas di Di Napoli avrà maggior interesse a giocare una partita d’attacco, con il 3-4-3 del tecnico che proverà a strappare la vittoria che serve alla formazione di Agrigento per evitare all’ultimo respiro la roulette russa dei play out. 4-3-3 per il Monopoli di Zanin che dopo il pareggio di Matera arriva all’appuntamento decisivo col conforto di poter anche pareggiare per blindare una sofferta ma fondamentale permanenza diretta in Lega Pro.

La sfida salvezza dell’ultimo turno di regular season è una delle poche ad essere quotata nel cartellone delle scommesse dai bookmaker. Successo dei Gabbiani quotato 2.15 da Eurobet, mentre Snai alza fino a 3.30 quello che potrebbe essere il colpo esterno per la salvezza dei siciliani. Pari proposto ad una quota di 3.30 da Paddy Power. Monopoli-Akragas, domenica 7 maggio 2017 alle ore 17.30, sarà trasmessa in diretta streaming video via internet in esclusiva per tutti gli abbonati al sito sportube.tv. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori