Diretta/ Udinese Atalanta (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: un punto a testa!

Diretta Udinese Atalanta: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Serie A è in programma domenica 7 maggio 2017

07.05.2017 - Mauro Mantegazza
Udinese_Genoa_DePaul_lapresse_2017
Consigli Fantacalcio: occhio a Rodrigo De Paul (Foto LaPresse)

Udinese-Atalanta è terminata con il risultato di 1-1. Nel primo tempo i padroni di casa sfiorano il gol con Zapata e De Paul, poi rischiano tantissimo sui tentativi di Gomez e Petagna (bravissimo nell’occasione Berisha). Al 42′ gli orobici passano in vantaggio: calcio d’angolo e colpo di testa vincente di Cristante. Nella ripresa l’Udinese pareggia al 53′ con Perica: assist geniale di De Paul e ribattuta vincente del croato, dopo un primo miracolo del portiere nerazzurro. Dopo la rete, i friulani sfiorano il colpaccio con un’incornata di Felipe, terminata sul fondo di pochissimo. Al termine di 4′ di recupero, Udinese e Atalanta tornano negli spogliatoi con un punto a testa. (agg. Giuliani Federico)

Quando siamo all’80’ di gioco il risultato di Udinese-Atalanta è sempre fermo sull’1-1 per effetto delle reti messe a segne da Cristante e Perica. Dopo il pareggio, la formazione di casa ha preso coraggio ed è andata addirittura vicina al vantaggio con Felipe, autore di un colpo di testa pericolosissimo che non ha inquadrato lo specchio della porta di pochissimo. Nell’ultimo terzo di gara i ritmi calano ma l’agnismo non scende di una virgola. I carttellini gialli ammontano a cinque: Raimondi, Kurtic e Masiello per l’Atalanta, Balic, Hallfredsson (era diffidato) e Felipe per l’Udinese. Per quanto riguarda i cambi, sono state spese tutte e tre le sostituzioni. Gli orobici hanno inserito D’Alessandro, Bastoni e Mounier al posto di Raimondi, Kurtic e Gomez; i friulani hanno richiamato Balic, Zapata e Perica (infortunato) per Kums, Thereau ed Ewandro. (agg. Giuliani Federico) 

Quando siamo al 55′ di gioco il risultato di Udinese-Atalanta è di 1-1 per effetto delle reti realizzate da Cristante al 42′ e Perica al 53′. Al rientro dagli spogliatoi i nerazzurri sembravano in controllo del match, con Spinazzola pericoloso a imbeccare D’Alessandro con un traversone perfetto all’altezza del secondo palo. Quest’ultimo, subentrato al 46′ al posto di Raimondi, non è riuscito ad arrivare sul pallone. Al 53′ ecco il pareggio dell’Udinese firmato Stipe Perica. Gran parte del merito della rete va a De Paul, autore di un assist geniale per il compagno, che in area ha calciato di prima intenzione trovando la grande risposta di Berisha. Perica si fionda sulla ribattuta, che finisce in rete. Alla Dacia Arena la partita è di nuovo in equilibrio! (agg. Giuliani Federico)

All’intervallo il risultato di Udinese-Atalanta è di 1-0 in favore della formazione nerazzurra. La gara si è sbloccata poco prima della fine del primo tempo, al 42′. Dagli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Gomez, Bryan Cristante ha battuto Karnezis con una perfetta torsione. Due minuti più tardi gli orobici trovano anche la chance di raddoppiare: Masiello pesca Spinazzola, la cui conclusione viene deviata in corner. Dopo 3′ di recupero, il signor Di Bello manda le squadre negli spogliatoi. Per quello che abbiamo visto, giusto fin qui il vantaggio degli ospiti. Udinese bene in avvio, ma con il passare dei minuti gli uomini di Delneri hanno perso lucidità. Che dovranno riacquistare nel secondo tempo per aggiustare il risultato. (agg. Giuliani Federico) 

Quando siamo al 30′ di gioco il risultato di Udinese-Atalanta è sempre fermo sullo 0-0. Crescono i ritmi della gara, e la formazione ospita sfiora per due volte il vantaggio con Gomez e Petagna. Al 13 il Papu calcia di prima intenzione da buona posizione ma Karnezis compie il miracolo; il portiere dei friulani si ripete pochi istanti dopo sulla ribattuta di Petagna. Più tardi ancora Gomez e Jankto provano a farsi notare con due tiri da lontano che non impensieriscono i rispettivi estremi difensori avversari. (agg. Giuliani Federico)  

Quando siamo al 10′ di gioco il risultato di Udinese-Atalanta è sempre fermo sullo 0-0. La formazione ospite prova subito a prendere in mano le redini del match con un ispirato Gomez. Il Papu entra in area di rigore e prova la conclusione da posizione favorevole: il tentativo dell’argentino viene però ribattuto dalla difesa friulana. I bianconeri si fanno notare al 3′ dagli sviluppi di un calcio piazzato. Jankto carica il tiro, che viene prontamente neutralizzato da Berisha. Il botta e riposta immediato continua, e poco dopo Gomez è ancora protagonista. Petagna verticalizza per il compagno, che carica la bordata bloccata da Karnezis. L’Udinese ha un sussulto al 9′, quando sfiora il vantaggio prima con Zapata poi con De Paul. Il colombiano protegge benissimo la sfera con il fisico e lascia partire un tiro salvato in corner da un attento Berisha; il numero 10 imita il compagno, ma il portiere dell’Atalanta non si lascia sorprendere. Gara subito scoppiettante! (agg. Giuliani Federico) 

Sta per iniziare la gara Udinese-Atalanta lunch match di questa giornata di Serie A. Non ci sono grandi sorprese nelle formazioni ufficiali. Gian Piero Gasperini ha dovuto sopperire a una triplice assenza con Conti e Freuler squalificati e Kessie non al meglio. Al loro posto giocheranno D’Alessandro, Grassi e Cristante. Davanti invece al fianco di Alejando Gomez torna titolare Andrea Petagna. Dall’altra parte tutto confermato nella squadra di Gigi Delneri che deve fare a meno però di Seko Fofana. Ecco le formazioni ufficiali delle due squadre che si sfidano alla Dacia Arena. Karnezis; Widmer, Danilo, Felipe, Alì Adnan; Badu, Hallfredsson, Jankto; De Paul, D. Zapata, Thereau. A disposizione: Perisan, Scuffet, Angella, Balic, Ewandro, Lucas Evangelista, Gabriel Silva, Heurtaux, Kums, Matos, Perica. E. Berisha; Toloi, Caldara, A. Masiello; D’Alessandro, Cristante, A. Grassi, Spinazzola; Kurtic; Petagna, A. Gomez. A disposizione: Gollini, Bastoni, Hateboer, Konko, Melegoni, Migliaccio, Mounier, Paloschi, Pesic, C. Raimondi. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Il lunch match della Dacia Arena mette in palio tre punti che fanno gola soprattutto allAtalanta in corsa per un posto in Europa League mentre lUdinese è già focalizzato verso la prossima stagione. Nella gara disputata nel girone di andata, lUdinese è stata corsara allAtleti Azzurri di Bergamo con il punteggio di 3-1. In gol sono andati Duvan Zapata, Fofana e Cyril Thearau. Per i bergamaschi aveva siglato il momentaneo pareggio Kurtic. Anche lultima sfida al Friuli nella passata stagione, ha visto la vittoria dei bianconeri però con il punteggio di 2-1. I gol portano la firma di Therau e Perica mentre per lAtalanta andò a segno DAlessandro. Da sottolineare, infine, come lAtalanta non espugni il campo dellUdinese dal lontano ottobre del 2009: allepoca fu 3-1 con gol di Tiribocchi, Valdes e De Ascentis. 

L’Udinese scende in campo contro l’Atalanta nel lunch match della domenica di Serie A. Aspettiamo il fischio dinizio, nel frattempo andiamo a vedere alcune statistiche relative al campionato in corso per Udinese e Atalanta: i bianconeri friulani vogliono tornare alla vittoria, anche se in casa hanno vinto soltanto 8 volte in 17 gare, dunque non riescono a sfruttare al meglio il fattore campo allo stadio Friuli. I nerazzurrri bergamaschi stanno invece giocando un ottimo campionato e vogliono continuare nel proprio cammino verso il sogno che si chiama Europa League per la Dea: settimo miglior attacco per i nerazzurri che sono a quota 58 gol segnati. I padroni di casa sono meno cattivi sotto porta: sono soltanto 43 le reti allattivo della squadra allenata dallex Luigi Del Neri. Il miglior marcatore degli orobici è Alejandro Gomez, autore fino a questo momento di 14 reti in 33 goal e grande protagonista in campo e fuori della Serie A 2016-2017. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

La partita dell’ora di pranzo fra Udinese e Atalanta sarà diretta dal signor Marco Di Bello, arbitro che fa parte della sezione Aia di Brindisi. Con il fischietto pugliese ci saranno allo stadio Friuli-Dacia Arena il primo guardalinee De Pinto, il secondo guardalinee De Meo, il quarto uomo Ranghetti e i due arbitri addizionali di porta Maresca e Rapuano. I match già diretti in questo campionato di Serie A da Di Bello sono quindici, mentre i cartellini gialli utilizzati sono 72, quasi cinque di media a partita. I cartellini rossi somministrati sono quattro, di cui ben tre per somma di ammonizioni e uno solo per rosso diretto, i calci di rigore sono invece stati ben sei. I precedenti stagionali con Di Bello ci dicono poco: per lAtalanta non ce ne sono, per lUdinese la sconfitta contro la Roma allOlimpico ma alla prima giornata, il 20 agosto scorso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) 

Dall’arbitro Carmine Russo, si gioca domenica 7 maggio 2017 alle ore 12.30 per la trentacinquesima giornata di Serie A allo stadio Friuli-Dacia Arena. Udinese e Atalanta si sfidano in un match dove l’unica ad avere qualcosa da perdere è l’Atalanta di Gasperini, che vuole assolutamente continuare la sua corsa verso la qualificazione all’Europa League. Perso quasi il quarto posto ad appannaggio della Lazio di Simone Inzaghi, la compagine di Gasperini vuole mantenere quel quinto posto che comunque fornisce accesso all’Europa League dai preliminari di fine agosto e quindi quasi dall’entrata principale.

Per farlo dovrà battere l’Udinese dell’ex Del Neri, che per la verità ha un ottimo motivo per cercare di centrare una vittoria che classifica alla mano sarebbe di indubbio prestigio: il tecnico sta infatti cercando di guadagnarsi la riconferma sulla panchina dell’Udinese e il raggiungimento di tale obiettivo passa per forza di cose anche da un successo contro i bergamaschi, che avvicinerebbe i bianconeri di Udine a quell’obiettivo che la società ha posto come base per poter continuare con Del Neri, ovvero il raggiungimento del decimo posto in campionato. Come si vede vi sono diversi motivi di interesse.

La compagine friulana è reduce dalla bruttissima sconfitta patita sul campo del Bologna: il 4 a 0 con cui i ragazzi di Donadoni si sono imposti non è sicuramente un buon viatico per Del Neri e le sue speranze di riconferma sulla panchina della società guidata dalla famiglia Pozzo. La sensazione che si è avuta è che contro il Bologna i giocatori abbiano staccato la spina, considerando che l’obiettivo della salvezza, per cui Del Neri è stato chiamato in corso di campionato, è stato raggiunto. Tuttavia il tecnico spera di avere una reazione dai suoi ragazzi, che nelle ultime due trasferte, tra Bologna e Napoli, hanno subito sette reti senza farne nessuna, sintomo di una mancanza di personalità e cattiveria agonistica lontano dal Friuli, dove invece l’ultimo risultato ottenuto è stato di matrice positiva, coincidendo con una vittoria sul Cagliari di Rastelli, arrivata per 2 a 1. Ora c’è questa trasferta di Bergamo, assai complessa considerando come l’Atalanta sta giocando da diversi mesi, ma dove i friulani sono chiamati ad una prova di orgoglio.

I bergamaschi dal canto loro non perdono dal famoso 7 a 1 incassato a San Siro. Da quel risultato Gasperini ha saputo rialzarsi subito e la squadra ha ripreso a macinare gioco e punti, arrivando a consolidare il quinto posto a campionato. Nelle ultime tre partite sono arrivati 5 punti sui 9 disponibili, ma va tenuto presente come due pareggi siano arrivati in trasferta contro la Roma e in casa contro la Juventus, ovvero le due squadre che al momento occupano i primi posti della classifica di campionato. In mezzo a questi due ottimi pareggi c’è stata la vittoria casalinga per 3 a 2 contro il Bologna, che ha confermato ancora una volta come la formazione bergamasca abbia una capacità di tenuta nervosa invidiabile, oltre che diverse soluzioni a livello tecnico e tattico, che consentono a Gasperini di cambiare in corsa assetto e uomini in campo, trovando in questo modo abbastanza spesso la quadra del cerchio che consente di vincere le partite. Ora c’è questo match contro l’Udinese, vincere il quale vorrebbe dire praticamente certificare la qualificazione in Europa League e quindi le motivazioni sono altissime.

L’Atalanta ha sicuramente delle motivazioni aggiuntive per riuscire a vincere, considerando che nel match di andata perse per 3 a 1 in casa nonostante un match giocato sempre all’attacco e in cui l’Udinese riuscii a capitalizzare al massimo le occasioni. L’uomo in più per i bergamaschi sarà Kessie in mediana, mentre in avanti tornerà Gomez dopo la squalifica. Nell’Udinese probabili dei cambi in difesa dopo la brutta partita di Bologna.

Andando a vedere quelle che sono le sensazioni dei bookmakers per questo match si può dire che l’Atalanta parta decisamente favorita. La Snai quota un successo bergamasco a 1,75 volte la cifra giocata, mentre una vittoria dei ragazzi di Del Neri è data ad una quota decisamente più alta, ovvero 4,75 volte l’eventuale scommessa fatta. Un pareggio, con un numero qualsiasi di goal, anche pari a zero, viene invece pagato, sempre dalla Snai, a 3,75 volte la cifra che si dovesse decidere di andare a scommettere.

Udinese Atalanta, domenica 7 maggio 2017 alle ore 12.30, sarà una sfida trasmessa in diretta tv esclusiva per gli abbonati Sky sui canali Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD (numero 206 e 251 del bouquet satellitare); gli abbonati, tramite lapplicazione Sky Go, potranno seguire anche in diretta streaming video via internet il match. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori