Video/ Empoli Bologna (3-1): highlights e gol della partita (Serie A 2016-2017,35^ giornata)

- Francesco Davide Zaza

Video Empoli Bologna (risultato finale 3-1): gli highlights e i gol della partita giocata al Castellani, e valida nella 35^ giornata del campionato di Serie A 2016-2017.

Torosidis_Diousse_Empoli_Bologna_lapresse_2017
Video Bologna Empoli: un precedente (Foto LaPresse)

Empoli-Bologna termina 3-1. La squadra di Martusciello trova 3 punti preziosi in chiave salvezza confermando i 4 punti di vantaggio dalla zona retrocessione. Padroni di casa in vantaggio con Croce, pareggio immediato dellex Verdi. Ci pensano Pasqual e Costa a trovare i due gol che fissano il risultato sul 3-1 finale. Nel prossimo turno di Serie A il Bologna se la vedrà in casa contro il Pescara mentre lEmpoli sarà ospite del Cagliari. Empoli in campo con il 4-3-1-2. Tra i pali Skorupski, zona difensiva occupata da Laurini, Bellusci, Costa e Pasqual. A centrocampo Josè Mauri, Diousse e Croce mentre tra le linee c’è Omar El Kaddouri pronto a innescare la coppia Pucciarelli-Thiam. Il Bologna ribatte con il 4-3-3. In porta Mirante, Krafth, Gastaldello, Maietta e Mbaye i 4 difensori. A centrocampo Taider, Pulgar e Donsah mentre in attacco troviamo Krejci, Destro e Verdi. Arbitro: Giampaolo Calvarese (Teramo). In apertura l’Empoli si presenta molto aggressivo proponendo un pressing feroce a centrocampo. Laurini sulla trequarti di destra subisce fallo. El Kaddouri crossa in area dal calcio di punizione che segue, Thiam di testa prolunga e Costa sotto porta ci prova ma la sua incornata non trova la porta. Poco male, anzi, perchè lì appostato sul secondo palo c’è Croce che da pochi passi la spara in rete. Empoli subito in vantaggio. Dura poco il vantaggio dei padroni di casa. Il Bologna al primo affondo trova il gol del pari. Lancio in profondità per Verdi, che controlla benissimo al limite dell’area, rientra sul sinistro e fa esplodere un tiro angolato che non dà scampo a Skorupski e s’infila all’angolino basso. I toscani provano subito a reagire. Palla in profondità per Pucciarelli, che viene però sovrastato fisicamente dal duo Gastaldello-Donsah. Possesso nuovamente al Bologna. Al 19esimo Mbaye scende sulla destra. Cross al centro per Destro, che non dà forza al colpo di testa. Blocca senza problemi Skorupski. Troppi errori sia da una parte che dall’altra anche se l’Empoli trattiene più degli avversari il pallone. Errore in fase di disimpegno del Bologna. Al 25esimo Donsah calibra male il retropassaggio e mette in fallo laterale, concedendo un nuovo possesso all’Empoli. La squadra di Martusciello ci prova con insistenza. Alla mezzora i padroni di casa sfiorano il gol con Pucciarelli. L’attaccante dell’Empoli sfrutta una verticalizzazione in profondità e arriva al tiro. Mirante respinge. Poco dopo Pasqual rincara la dose. Il suo cross viene spazzato dalla difesa felsinea. Il Bologna non mostra grande lucidità a centrocampo perdendo quasi tutti i duelli. Pasqual dalla sinistra affonda ancora. Cross in mezzo da calcio di punizione direzione Bellusci, che di testa spara addosso a Mirante. Quest’ultimo alla mezzora esce in maniera molto rischiosa lasciando spalancata la porta. Pericolo scampato, nessuno dell’Empoli riesce ad approfittare della ghiotta occasione. Al 38esimo ecco il gol. Pasqual riceve liberamente sulla sinistra, si accentra leggermente e scarica un sinistro portentoso sul quale Mirante non può nulla. Palla all’angolino e nuovo vantaggio empolese. Nel finale di tempo ammonito Gastaldello per fallo su El Kaddouri. 

Nessun cambio all’intervallo: in campo gli stessi ventidue del primo tempo. Parte bene il secondo tempo dell’Empoli: al primo affondo è subito gol. Sugli sviluppi di un corner la sfera non viene spazzata bene dalla difesa del Bologna. Thiam trova Bellusci che a due passi dalla porta trova Mirante a murarlo. La palla rimbalza al limite dell’area piccolo dove Costa controlla e scarica un sinistro morbido che sul primo palo batte lemme lemme Mirante. Il Bologna non riesce a reagire. L’Empoli gestisce con pazienza il vantaggio. Donadoni non è affatto soddisfatto dell’atteggiamento dei suoi e cambia. Esce Taider, entra Petkovic. Il Bologna passa così al 4-2-4. Qualche problema nel frattempo per Josè Mauri. L’ex Milan esce dal campo per le dovute cure ma rientra regolarmente in campo. Il Bologna ci prova. Lancio lungo per Krejci, che non riesce ad allungare la traiettoria per Destro. L’azione sfuma. Al 61esimo El Kaddouri va in percussione, poi apre a sinistra da Thiam. La posizione di quest’ultimo è irregolare. Sostituzione per l’Empoli: fuori Laurini, dentro Veseli. Ammonito nel frattempo Pasqual. Sostituzione per il Bologna: Gastaldello viene rimpiazzato da Masina. Krafth passa dunque al centro accanto a Maietta per far spazio al terzino classe ’95 sulla corsia. Il Bologna prova a riaprire la contesa. Palla in profondità per Destro, ma Veseli chiude la diagonale e alleggerisce la pressione servendo il proprio portiere. Sostituzione per il Bologna: fuori Krejci, dentro Orji. Cambio anche per l’Empoli: Maccarone prende il posto di Thiam. La squadra toscana controlla il gioco senza rischiare molto. Il Bologna non riesce a impensierire Skorupski. Il Bologna non riesce proprio a rendersi pericoloso. La squadra di Donadoni presenta una manovra troppo compassata sbagliando troppo dalla trequarti avversaria in su. Pucciarelli ed El Kaddouri combinano bene, ma alla fine l’azione sfuma per l’uscita di Mirante. Poco dopo El Kaddouri riceve in area ma Mirante esce e gli strappa palla dai piedi. Il Bologna spara le ultime cartucce. Donsah salta di netto Mauri e tenta la verticalizzazione per uno degli attaccanti. Palla deviata e possesso nuovamente all’Empoli. Sostituzione per l’Empoli: fuori Mauri, dentro Kajupovic. All’89esimo di gioco Orji riceve spalle alla porta e prova a girarsi. Tiene bene la retroguardia di casa che rimanda indietro il numero trenta del Bologna. L’arbitro concede quattro minuti di recupero. Nel finale il Bologna non offende e l’Empoli gestisce fino al triplice fischio che sancisce la conquista di altri tre punti preziosi in chiave salvezza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori