Probabili formazioni / Italia-Liechtenstein: mosse in attacco. Diretta tv (qualificazioni mondiali)

- Carlo Necchi

Probabili formazioni Italia-Liechtenstein: diretta tv, orario, ultime notizie live. La partita, valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, si gioca domenica 11 giugno 2017

italia_nazionale_formazione_lapresse_2017
Qualificazioni Mondiali 2018: probabili formazioni Italia-Liechtenstein (LAPRESSE)

In Italia-Liechtenstein per gli azzurri sarà di fondamentale importanza segnare quanti più gol possibile. La gara mette infatti di fronte agli azzurri un avversario modesto, che nelle precedenti 5 gare ha incassato la bellezza di 19 reti segnando un solo gol all’attivo. L’Italia è prima nel girone C insieme alla Spagna ma gli iberici sono in vantaggio per via della differenza reti: 19 le marcature delle Furie Rosse, 13 quelle degli azzurri. Per ridurre il gap, l’Italia dovrà cercare di fare razzia della difesa del Liechtenstein. Ventura si affiderà al solito 4-2-4, con quattro attaccanti che dovrebbero essere ormai definiti. In mezzo spazio alla coppia gol formata da Ciro Immobile e Andrea Belotti, mentre ai lati spazio ad Antonio Candreva a destra e Lorenzo Insigne a sinistra. Le alternative non mancano, dato che in panchina scalpitano Eder, apparso in forma discreta nell’ultima gara amichevole contro l’Uruguay, Manolo Gabbiadini e Stephan El Shaarawy, oltre a Federico Bernardeschi. Sponda Liechtenstein: Frick sarà l’unica punta nel probabile 4-5-1 disegnato dal ct Rene Pauritsch. (agg. Giuliani Federico)

Si avvicina Italia-Liechtenstein, gara che mette in palio tre punti per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. La vittoria degli azzurri appare pressochè scontata, e allora l’obiettivo degli uomini di Ventura diventa quello di segnare quanti più gol possibili ai rivali di giornata. Per farlo, l’Italia si affiderà all’ormai collaudato 4-2-4, un modulo che predilige nettamente il gioco offensivo, con due punte di ruolo e altrettanti esterni pronti a sdoppiarsi nelle due fasi. Uno dei reparti più delicati in questa fase è sicuramente il centrocampo, dove gli azzurri hanno perso per infortunio sia Claudio Marchisio che Marco Verratti. Chi giocherà dunque dal 1′ contro il Liechtenstein? La coppia più accreditata sembra essere quella composta da Daniele De Rossi e Lorenzo Pellegrini, con il centrocampista del Sassuolo pronto al debutto con la maglia della Nazionale maggiore. L’alternativa di Ventura si chiama Riccardo Montolivo, ma Pellegrini al momento resta in vantaggio sul capitano rossonero. Nel Liechtenstein potrebbero partire titolari Polverino, Buchel, Hasler, Salanovic e il capitano Burgmeler. (agg. Giuliani Federico)

Il ct Ventura ha ancora da sciogliere diversi dubbi in vista di Italia-Liechtenstein, gara valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. Se a centrocampo e in attacco le gerarchie dovrebbero ormai essere consilidate, resta da capire chi scenderà in campo nel match contro il Liechtenstein nel reparto arretrato. In porta dovrebbe tornare titolare Buffon, mentre i quattro difensori dovrebbero essere i seguenti. Sulle corsie esterne i più accreditati per partire dal 1′ sono Andrea Conti e Matteo Darmian, mentre i due centrali saranno due tra Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci e Davide Astori. Sulle corie scalpitano invece D’Ambrosio e Spinazzola, che tuttavia dovrebbero partire dalla panchina. Nel Liechtenstein potrebbe essere riproposta la linea a quattro vista contro la Finlandia: Rechstelner, Gubser, Malln e Goppel. (agg. Giuliani Federico)

Andiamo subito a vedere come saranno composte le panchine di Italia e Liechtenstein nella gara valida per le qualificazioni a Mondiali di Russia 2018. Accanto a Ventura si siederanno diversi giovani, a cominciare da Gigio Donnarumma. A seguire troveranno spazio Ferrari, D’Ambrosio, Scuffet, Eder, Montolivo, Spinazzola Gabbiadini, El Shaarawy e uno tra Bonucci, Chiellini e Astori. Per quanto riguarda il Liechtenstein, agli ordini del ct Pauritsch dovremmo trovare Hobi, Foser, Hofer, Oehri, Sele, Brandle, Meier, Wolfinger Fabio, Wolfinger Sandro ed Erne. Le due formazioni titolari sono pressoché delineate, soprattutto per quel che riguarda l’Italia, che scenderà in campo con l’ormai consueto 4-2-4. Gli unici dubbi di Ventura sono in difesa e sugli esterni. (agg. Giuliani Federico)

Si gioca domenica 11 giugno 2017 ed è valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018: formazioni in campo dalle ore 20:45 alla Dacia Arena di Udine. Nel gruppo G lItalia è prima assieme alla Spagna con 13 punti: la differenza reti però premia le Furie Rosse che registrano un complessivo +17 superiore al +9 degli azzurri. Il Liechtenstein, allenato dallaustriaco Rene Pauritsch, deve invece ancora sbloccare la casella dei punti: finora ha sempre perso segnando una sola rete. Sempre domenica 11 giugno alla stessa ora si giocano le altre due partite del girone: sono Israele-Albania e Macedonia-Spagna. Di seguito le probabili formazioni di Italia-Liechtenstein alla vigilia del match. 

Il ct azzurro Giampiero Ventura dovrebbe riproporre il modulo 4-2-4 varato anche nellultimo test contro lUruguay, vinto per 3-0 con autorete di José Gimenez e gol di Eder e De Rossi su calcio di rigore. In porta torna Buffon dopo la presenza di Donnarumma, a protezione dellarea di rigore gli juventini Bonucci e Chiellini, mentre i terzini dovrebbero essere Andrea Conti a destra e Darmian sulla sinistra. A centrocampo mancheranno gli infortunati Verratti e Marchisio: con De Rossi sicuro del posto laltra maglia dovrebbe andare a Montolivo, che mercoledì è subentrato proprio a Marchisio, o in alternativa a Pellegrini. Sulle ali Candreva e Lorenzo Insigne, davanti il tandem composto da Belotti ed Immobile (54 reti stagionali in 2).

La nazionale rossoblù dovrebbe rispondere con uno schieramento votato alla fase dinterdizione, un 4-5-1 che cercherà di bloccare lazione dellItalia nella metacampo difensiva. Mercoledì il Liechtenstein ha pareggiato lamichevole in casa della Finlandia, traendo quindi uniniziazione di fiducia dopo le recenti sconfitte in gare ufficiali. Tra i pali Benjamin Buchel, in difesa da destra a sinistra previsti Rechsteiner, Malin, Gubser e Goppel. Gli esterni alti saranno probabilmente Burgmeier a destra e Salanovic dalla parte opposta, a completare la cerniera di metacampo i centrali Marcel Buchel, Polverino ed Hasler. Attacco affidato al figlio darte Yannick Frick, il cui padre Mario ha giocato anche in Serie A e risulta primatista per presenze (125) e reti (16) con la nazionale maggiore del Liechtenstein.

La partita tra Italia e Liechtenstein sarà trasmessa in diretta tv su Rai 1, canale disponibile anche in alta definizione.

Italia (4-2-4): 1 Buffon; 2 Conti, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 4 Darmian; 16 De Rossi, 18 Montolivo; 6 Candreva, 9 Belotti, 11 Immobile, 7 L.Insigne

In panchina: 12 Donnarumma, 24 Scuffet, 15 Barzagli, 13 Astori, 21 DAmbrosio, 14 Spinazzola, 8 Gagliardini, 5 Pellegrini, 20 Bernardeschi, 22 El Shaarawy, 17 Eder, 23 Gabbiadini

Allenatore: Gian Piero Ventura

Liechtenstein (4-5-1): 21 B.Buchel; 6 Rechsteiner, 15 Malin, 17 Gubser, 3 Goppel; 11 Burgmeier, 13 M.Buchel, 23 Polverino, 18 Hasler, 19 Salanovic; 22 Y.Frick

In panchina: 1 Jehle (p), 12 Hobi (p), 2 Brandle, 4 Hofer, 7 F.Wolfinger, 8 Sele, 9 Meier, 10 Foser, 14 Oehri, 16 Erne, 20 S.Wolfinger

Allenatore: Rene Pauritsch

Arbitro: Kevin Clancy (Scozia), guardalinee Francis Connor-Sean Carr, quarto uomo Craig Thomson

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori