FEDERICO ALLENDE/ Video, punge Juan Otero con un ago per 90 minuti: “con l’Estudiantes bisogna giocare sporco”

- La Redazione

Colpire gli attaccanti della squadra avversaria con un ago per tutta la partita: così una squadra argentina di serie B ha sconfitto i favoriti dell’Estudiantes, ecco di cosa si tratta

adnan_januzaj_1_lapresse_2017
Foto LaPresse

Non è pentito di quello che ha fatto, anzi lo ha giustificato dicendo che “nel calcio bisogna essere intelligenti e quando giochi contro una squadra più forte bisogna comportarsi da brdi”. A dire così un giocatore della squadra argentina dello Sport Pacifico, Federico Allende, una squadra da bassa classifica, impegnata nei giorni scorsi contro l’Estudiantes, che è invece è tra le migliori squadre del paese sudamericano, in una partita della coppa argentina. Inutile dire che i primi hanno battuto i secondi per 3 a 2 e sono stati accolti al loro paese, General Alvear, come eroi. Ma durante la partita è successo qualcosa mai visto prima.

In sostanza, Allende aveva in mano un ago e per tutta la partita si è divertito a ficcarlo nelle gambe dell’attaccante colombiano dell’Estudiantes Juan Otero. Inutili le lamentele di questi con l’arbitro che lo ha ignorato. E’ stato lo stesso Allende a rivelare tutto nel corso di una intervista alla radio: “Sapevamo che dovevamo giocare sporco contro di loro e continuavo a colpire gli attaccanti dell’Estudiantes con un ago. Sapevamo che i giocatori di serie A non amano i contatti con gli avversari, non amano se perdi tempo o se giochi in maniera sporca, e noi abbiamo fatto il contrario. Il calcio è così, il calcio è per le persone intelligenti”. 

Così intelligenti che adesso il suo presidente lo vuole cacciare dalla squadra. Probabilmente sarà anche radiato dal calcio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori