ANTONIO CONTE / Lascia il Chelsea? In Inghilterra calmano le acque

Antonio Conte lascia il Chelsea? I motivi del gelo fra il tecnico e i Blues: dal caso Diego Costa ai mancati rinforzi per la Champions League. Le parole di Marianella

16.06.2017 - Mauro Mantegazza
chelsea_conte_hazard_lapresse_2017
Diretta Chelsea Southampton (LaPresse)

Potrebbe essere già rientrato il caso Conte-Chelsea. Il tecnico italiano, nella giornata di ieri, sembrava vicinissimo alladdio per via di alcune frizioni con la dirigenza, ma in realtà sembra che nelle ultime ore la situazione stia pian-piano tornando alla normalità. A farlo sapere è stato lo stesso club londinese, che avrebbe comunicato alla redazione inglese di Sky Sports News che… «Antonio Conte è felice nel Chelsea. Tutto vicino alla normalità quindi, con gli stessi britannici che hanno aggiunto che «Conte è attualmente in vacanza, rimane impegnato con i ‘Blues’ e tornerà come previsto nella prima settimana di luglio per il ritiro estivo. A questo punto lex commissario tecnico della nazionale italiana dovrebbe iniziare seriamente la sua nuova stagione con la maglia del Chelsea, unannata importante visto che i londinesi torneranno a giocarsi la Champions League.

Continua a tenere banco nelle ultime ore, la notizia riguardante il possibile addio di Antonio Conte al Chelsea. Nonostante il grande successo ottenuto la scorsa stagione con la vittoria della Premier League, il tecnico pugliese è tuttaltro che certo di rimanere allo Stamford Bridge. Nelle ultime ore la situazione sembrerebbe comunque essersi un po ammorbidita, per lo meno stando a quanto rivelato dai colleghi britannici di Sky Sports. I vertici londinesi si stanno però guardando intorno, nel caso di rottura definitiva, e stando a quanto racconta il tabloid Daily Record, pare che in cima alla lista dei papabili vi sia Thomas Tuchel. Il 43enne tecnico tedesco ha recentemente lasciato il Borussia Dortmund, ed è quindi sul mercato in attesa di una proposta interessante. Tuchel ha guidato la compagine giallonera per due stagioni in maniera senza dubbio positiva, mentre in precedenza è stato tecnico del Magonza dal 2009 al 2014.

Arrivano nuove notizie circa il complicato rapporto fra Antonio Conte e il Chelsea, che per alcuni osservatori potrebbe portare anche a un clamoroso divorzio, anche se a questo punto le panchine più prestigioso sono già tutte occupate. In ogni caso, qualcosa non funziona nel rapporto fra Conte e la dirigenza del Chelsea: secondo quanto riportato dal giornale britannico Daily Record, quando Antonio Conte ha discusso i termini per la sua permanenza al Chelsea dopo la vittoria della Premier League ha preteso di avere una linea diretta con il presidente Roman Abramovich, senza dover sempre passare dai dirigenti Blues. I rapporti dunque non sono idilliaci e la soluzione che è stata individuata è quella di un rapporto diretto con il padrone: basterà per rasserenare gli animi? Di certo la soluzione migliore sarebbe rafforzare la squadra, che Conte non ritiene attualmente allaltezza per affrontare il doppio impegno campionato-Champions League con grandi ambizioni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Il gelo fra Antonio Conte e il Chelsea è uno dei temi più caldi del calciomercato internazionale in questi giorni. La vicenda ha dellincredibile per chi non seguisse con attenzione le vicende: Conte ha preso il Chelsea reduce da un disastroso decimo posto e lha portato al trionfo in Premier League al primo anno sulla panchina del club londinese. Sulla carta dunque tutto dovrebbe essere perfetto, un grande amore fra lallenatore e la società. Le cose invece non stanno così: tutti ricorderete il corteggiamento da parte dellInter, che era stato un primo segnale del fatto che il legame fra Antonio Conte e il Chelsea non fosse così perfetto, anche se alla fine il tecnico salentino ha deciso di rimanere a Londra. Ora però la vicenda Diego Costa ha mosso ulteriormente le acque: la società non ha gradito il fatto che Conte abbia silurato in modo esplicito lattaccante brasiliano-spagnolo, con levidente effetto di far abbassare il prezzo del giocatore, perché adesso i potenziali acquirenti sanno che Costa è di fatto fuori dal nuovo progetto del Chelsea e possono tirare sul prezzo.

La freddezza tra Chelsea e Conte daltronde è reciproca: il tecnico, infatti, aveva richiesto precise garanzie tecniche per affrontare la prossima stagione da protagonista anche in Champions League, dopo una stagione nella quale Conte ha fatto rendere il Chelsea al massimo livello ma sfruttando anche il vantaggio di non dover affrontare le Coppe europee, eppure ad oggi nulla si è ancora mosso. Certamente le acque sono molto agitate, cosa potrebbe succedere? Un autorevole conoscitore del calcio inglese come Massimo Marianella si è espresso così per Sky Sport: Conte aveva una sola vera tentazione ed era lInter e ora non cè più quella tentazione. Difficile dunque che adesso possa lasciare il Chelsea, tuttavia Marianella non nega i problemi fra lallenatore e la società: Il vero dubbio di Conte era legato al mercato: lanno scorso gli hanno preso solo Kante sui cinque nomi fatti. A gennaio gli hanno venduto due giocatori, adesso non si fida delle promesse. E ora che il mercato è aperto lui avrà chiesto due, tre giocatori e il Chelesa non ha prodotto quei risultati. E ora comincia a scricchiolare qualcosa nella sua mente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori