Diretta / Atalanta Inter Under 17 (risultato finale 2-3 dts): decide Visconti, l’Inter è campione d’Italia!

- Carlo Necchi

Diretta Atalanta-Inter Under 17: risultato finale 2-3 dopo i tempi supplementari. Rivincita per i meneghini, che con due gol di Adorante e uno di Visconti si laureano campioni d’Italia

pallone gol risultati
Foto LaPresse

lInter a vincere lo scudetto degli Allievi Nazionali, al termine di una partita che ha avuto bisogno dei tempi supplementari. Il finale è stato entusiasmante: il gol che fa impazzire i meneghini porta la firma di Elia Visconti che ha segnato a due minuti dai calci di rigore, soltanto un minuto prima lAtalanta aveva sfiorato la rete della vittoria con Louka che, in contropiede, aveva colpito il palo interno ricacciando in gola lurlo della Dea. In precedenza lInter ci aveva provato in due occasioni, senza costrutto; i rigori sembravano essere la conclusione più scontata e invece è arrivata la rete di Visconti. Sono due comunque i grandi protagonisti della serata: Andrea Adorante che ha confezionato una doppietta e Davide Merola, che gli ha consegnato i due assist vincenti. Trionfo per Andrea Zanchetta, che si prende uno scudetto meritato; rivincita per lInter che giusto un anno fa aveva perso la finale proprio contro lAtalanta. (agg. di Claudio Franceschini)

Serviranno i tempi supplementari per stabilire quale delle due squadre vincerà il campionato Allievi Nazionali per Serie A e Serie B. Non sono bastati gli 80 minuti più recupero: lInter si è portata per due volte in vantaggio con la doppietta di Andrea Adorante ma lAtalanta ha risposto presente, prima con la rete di Nivokazi e poi con quella, bellissima, di Andrea Rinaldi. Dopo il secondo pareggio, la Dea si è riversata in avanti: ancora Nivokazi ci ha provato mettendo in apprensione la difesa dellInter senza però riuscire a calciare. LInter da parte sua ha avuto loccasionissima al 34, quando ancora una volta la catena Merola-Adorante ha funzionato alla perfezione: cross del primo per il secondo, che si è trovato a tu per tu con Piccirillo ma è stato murato in calcio dangolo. Quattro minuti più tardi anche Schirò è andato ad un passo dalla rete, poi il tempo è scaduto e dunque saranno necessari i tempi supplementari. Si giocheranno due frazioni da 10 minuti ciascuna, in caso il risultato resti lo stesso (o sia ancora di parità) si andrà ai calci di rigore. (agg. di Claudio Franceschini)

Siamo in parità nella finale del campionato Allievi Nazionali. LAtalanta ha trovato il pareggio al 13 minuto del secondo tempo, autore del gol Andrea Rinaldi con uno splendido tiro a giro che ha battuto Tintori. Cinque minuti più tardi Andrea Zanchetta è corso ai ripari effettuando la prima sostituzione della partita: fuori Gavioli e dentro Patacchini, ma la Dea sta decisamente spingendo con più costanza rispetto al primo tempo e, galvanizzata dallaver trovato il secondo pareggio della partita, prova a mettere in campo tutte le sue forze fisiche e mentali nel tentativo di vincerla subito (al 17 conclusione alta da parte di Da Riva, brivido per la difesa meneghina). LInter per la prima volta nella serata del Manuzzi si trova in seria difficoltà: adesso vedremo se la carica dellAtalanta sortirà gli effetti sperati o se lInter riuscirà a segnare un terzo gol prendendosi così la vittoria dello scudetto. (agg. di Claudio Franceschini)

Al 29 minuto di gioco arriva il pareggio della Dea, grazie a Rilind Nivokazi che sfruttando lassist di Peli ha calciato in porta e, trovando anche una leggera deviazione, ha battuto imparabilmente Tintori. Un pareggio che ci può stare: avevamo già detto di come lAtalanta stesse provando a reagire dopo lo svantaggio, e già quattro minuti prima la difesa dellInter era andata in affanno quando Rinaldi con unazione personale aveva creato spazio per la conclusione dello stesso Nivokazi, che però era stato ben frenato da un Tintori attento in uscita. Al 34 però lInter si riporta in vantaggio, ed è ancora Andrea Adorante a metterla dentro: per di più la squadra di Andrea Zanchetta trova unaltra azione bellissima, anche questa volta a servire lassist allattaccante è Merola ma sempre con un colpo di tacco, nulla da fare per Piccirillo e Inter che dunque minaccia di prendersi il titolo degli Allievi Nazionali. Vedremo però se lAtalanta riuscirà a reagire e trovare un altro pareggio, di sicuro la partita si sta rivelando davvero molto interessante e piacevole. (agg. di Claudio Franceschini)

Parte forte lInter che si porta in vantaggio al 17 minuto. La squadra di Andrea Zanchetta sblocca il risultato con Adorante, al termine di una bella azione: tacco di Merola che smarca lattaccante, la conclusione secca non lascia scampo a Piccirillo. LInter si era già resa pericolosa al 16 minuto, dopo un avvio lento da parte di entrambe le squadre: Corrado aveva cercato un filtrante per Schirò ma non era riuscita a concretizzare. LAtalanta aveva risposto con Kulusevski, ma anche in questo caso nessuna conclusione perchè la difesa dellInter aveva fatto buona guardia. La Dea, una volta subito il gol, ha provato subito a reagire: Nivokazi non ha controllato in area, intervento di Tintori e immediata ripartenza con Adorante che ha sfiorato la doppietta, evitata solo da un miracoloso intervento di Cavalli sulla riga di porta. Ci stiamo divertendo in questa finale di campionato (agg. di Claudio Franceschini) 

Tutto pronto per la finale Atalanta Inter, che assegna lo scudetto di categoria Under 17. In questi ultimi minuti di attesa, ecco alcune recenti dichiarazioni. Analizzando la semifinale vinta per 3-0 contro il Palermo, lallenatore interista Andrea Zanchetta ha parlato di ottima partita da parte dei suoi ragazzi, che sono stati propositi ma al tempo stesso attenti a non scoprire troppo il fianco difensivo. I giocatori sono così riusciti ad esprimere le rispettive qualità per la soddisfazione del mister, che si è dichiarato inoltre molto sereno in vista della finale di mercoledì 21 giugno. Queste le parole di Zanchetta, rilasciate ai microfoni del canale tematico Inter Channel: Nella regular season non siamo stati fortunati contro l’Atalanta ma sono sicuro che i ragazzi vorranno dimostrare che è il nostro momento. Questo è un gruppo con tanta qualità e, al di là del valore dei singoli, vorrei porre l’accento sul collettivo. Abbiamo lavorato tantissimo sotto questo aspetto da inizio anno e dopo un po’ di fatica iniziale, abbiamo trovato i giusti sincronismi e la squadra ha preso il volo. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Si ritrovano di fronte nella finale del campionato Under 17, al termine di una stagione che le ha viste tra le protagoniste principali sin dalla regular season. Le due lombarde erano inserite nel girone B e si sono classificate nelle prime due posizioni: davanti lAtalanta con 63 punti (20 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte), seconda lInter a quota 61 (20 successi, 1 pari e 5 ko). I bergamaschi hanno registrato lattacco di gran lunga più prolifico di tutta la categoria, toccando quota 89 gol: da questo punto di vista la seconda squadra è stato il Milan, che sempre nel girone B ha realizzato 70 reti. Per lInter invece seconda difesa meno perforata con appena 20 gol concessi, meglio ha fatto solo il Genoa capolista nel girone A con 19 reti al passivo. Atalanta ed Inter si sono così qualificate direttamente ai quarti di finale, senza dover passare dal turno playoff. I bergamaschi hanno eliminato il Sassuolo con un complessivo 4-3, dopo il 2-2 dellandata in trasferta e il successo per 2-1 in casa, mentre lInter ha fatto fuori la Roma vincendo 0-2 nella capitale e 5-2 tra le mura amiche. Nelle due semifinali come detto Atalanta ed Inter hanno superato Torino (9-8 ai rigori) e Palermo (0-3). (aggiornamento di Carlo Necchi)

Come detto lAtalanta è la squadra detentrice dello scudetto nella categoria Under 17, avendo sconfitto proprio lInter nella finale dellanno scorso. Il torneo nella sua forma attuale ha preso vita nella stagione 2011-2012: quellanno fu la Sampdoria ad imporsi mentre nelle stagioni seguenti hanno vinto Parma (2012-2013), Inter (2013-2014) e Roma (2014-2015) prima dei bergamaschi. Fino al 2010-2011 questo campionato era denominato degli Allievi Nazionali: lalbo doro parte dalla stagione 1982-1983 in cui simpose la Roma. Negli anni tra il 1982 e il 2011, la formazione più titolata risulta lInter che ha vinto 5 scudetti (1985, 1987, 1991, 1998 e 2008); a seguire i cugini del Milan e il Napoli con 4 trionfi a testa e poi Roma, Fiorentina e Atalanta a quota 3. 2 scudetti per il Bari, 1 per Bologna e Juventus. Il Torino invece ha vinto 5 scudetti di categoria ma negli anni precedenti, tra il 1967 e il 1980. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Atalanta-Inter è la finale del campionato nazionale Under 17, riservato ai ragazzi nati dallanno 2000 in poi. La partita che assegna lo scudetto giovanile si gioca mercoledì 21 giugno 2017 allo stadio Dino Manuzzi di Cesena: calcio dinizio alle ore 20:30. Si tratta di partita secca: in caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari Atalanta ed Inter disputeranno due supplementari da 10 minuti ciascuno, e se la parità non dovesse sbloccarsi si procederà con i calci di rigore. La vincente di questa sfida andrà inoltre a sfidare una squadra tra Padova e Como, finaliste nel campionato Under 17 di Lega Pro, nella Supercoppa di categoria in programma venerdì (23 giugno) a Cesenatico (calcio d’inizio ore 20:30)

Tornando ad Atalanta-Inter si tratta di un bis, infatti questa partita è stata la finale anche dellultimo campionato Under 17, vinto dai nerazzurri di Bergamo. Ora i meneghini hanno loccasione di rifarsi e di tornare a scrivere il proprio nome sullalbo doro, a tre anni di distanza dallultimo trionfo (stagione 2013-2014). Le due semifinali hanno riservato sviluppi ben diversi: lAtalanta ha dovuto attendere la lotteria dei rigori per avere ragione del Torino, piegato solo dopo i tiri dal dischetto con il punteggio di 9-8 mentre tempi regolamentari e supplementari erano terminati senza gol. Meno sofferta la vittoria dellInter, che ha archiviato la pratica Palermo con un bel 3-0. Di seguito i ragazzi che potranno scendere in campo tra le fila di Atalanta ed Inter, nella finale del campionato Under 17.

I baby bergamaschi sono allenati dallex centrocampista Massimo Brambilla, a sua disposizione i portieri Alessio Boccignone, Ludovico Gelmi e Sergej Luca Piccirillo; difensori Simone Beretta, Enrico Bulgarella, Marco Cavagnis, Tommaso Cavalli, Alex Frana, David Heidenreich, Erdis Kraja e Mirko Vedovati. Centrocampisti: Jacopo Da Riva, Gabriele Fanti, Simone Isacco, Dejan Kulusevski, Giorgio Losa, Andrea Rinaldi e Andrea Rizzo Pinna; attaccanti Nicolò Cambiaghi, Riccardo Fiorese, Panagiotis Louka, Rilind Nivokazi, Matteo Pedrini, Lorenzo Peli ed Antonio Pedro Pina Gomes. LInter Under 17 è invece affidata alla guida tecnica di un altro ex centrocampista: Andrea Zanchetta, a sua volta cresciuto nel settore giovanile interista.

I ragazzi che compongono la rosa sono i portieri Nicolò Radaelli, Luca Pasquale Tamma e Nicola Tintori; i difensori Davide Bettella, Paolo Coltro, Niccolò Corrado, Davide Grassini, Riccardo Lunghi e Nicholas Rizzo. Poi i centrocampisti Elian Demirovic, Yacine El Kassah, Lorenzo Gavioli, Alessandro Patacchini, Maj Roriz, Thomas Schirò, Joao Gonzalo Soares Da Veiga Fonseca, Stefan Stankovic ed Elia Visconti; infine gli attaccanti Andrea Adorante, Loises Ebook Cordoba, Salvatore Esposito, Zate Wilfired Demoya Gnoukouri, Davide Merola e Federico Pelle. La finale del campionato Under 17 tra Atalanta e Inter sarà trasmessa in diretta streaming video dal sito internet ufficiale www.campionatigiovanili.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori