PROBABILI FORMAZIONI/ Italia-Repubblica Ceca Under 21: Caldara non ce la fa. Quote, novità live (Europei 2017)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Italia-Repubblica Ceca Under 21: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano agli Europei 2017 (girone C, terza giornata)

Italia_Under21_Europei_lapresse_2017
Europei Under 21 2017: diretta Italia-Germania (LAPRESSE)

A poche ore dal fischio dinizio del match tra Italia e repubblica Ceca U21 il tecnico degli azzurrini Luigi Di Biagio dovrà fare delle piccole modifiche alla sua probabile formazione da mettere in campo nella seconda giornata della fase a gironi degli Europei Under 21 2017. In casa azzurra infatti si è fermato il promesso della Juventus Mattia Caldara per un piccolo risentimento muscolare: lidea quindi pare quella di inserire Ferrari fin dal primo minuto accanto a Rugani quale coppia al centro del reparto difensivo davanti al solito Gigio Donnarumma che spera in Polonia di dimenticare i dispiaceri di casa. Davanti invece sarà possibile trovare ben due ballottaggi: confermato Pellegrini, Gagliardini e Benassi si giocano la maglia da titolare con Grassi e Cataldi.il primo appare leggermente affaticato dopo il match contro la Danimarca ma in ogni caso i ballottaggi in corso per Di Biagio sarebbero motivati per lo più da motivi di tattica. 

Ci avviciniamo alla fischio dinizio del match tra Italia e Repubblica ceca U21, secondo incontro degli azzurrini del Ct Di Biagio: le formazioni ormai scalpitano per entrare in campo ma quali saranno i due fulcri a cui entrambi gli allenatori si affideranno per far girare la palla e impostare il gioco della propria nazionale? Mettiamo quindi a confronto i due registi attesi oggi in campo per questo match. in casa degli azzurri questo fondamentale ruolo sarà ricoperto ancora una volta da Roberto Gagliardini centrale bergamasco e già avvezzo a questo ruolo dato la sua posizione di cerniera del gioco che ha ricoperto  con la maglia dellInter nella seconda parte della stagione di Serie A. Questanno il giocatore classe 1994 ha messo a bilancio  in tutto 33 presenze e 2 gol oltre a tre assist, mentre il suo palmares con la maglia dellItalia riporta appena 12 presenze e due gol (fatti però con la giovanile U20 con Evani in panchina). Dallaltra parte del campo il delicato ruolo della cabina di regia sarà affidato a Soucek, indispensabile per il gioco della formazione ceca sia che scenda in campo col il 4-1-4-1 che con il 4-2-3-1. Il mediano ceco con la maglia dello Slovan Liberc questanno ha messo a bilancio 26 presenze e solo 2assit, mentre con la nazionale ceca ha firmato al momento appena 3 presenze: che il suo riscatto sia atteso per oggi ? (agg Michela Colombo)

Controllando le probabili formazioni di Italia-Repubblica ceca U21  spicca senza dubbio anche per i diversi incroci del calciomercato italiano il duello tra numeri 1 tra il portiere azzurro Gigio Donnarumma e lesterno difensore slavo Lukas Zima. Il primo è il caso caldo del mercato Milan fresco di rinuncia di rinnovo con il club rossonero, mentre il secondo è il terzo portiere del Genoa che comincia nutrire speranze di promozione se il isolare Mattia Perin lasciasse i grifoni per vestire la maglia rossonera. Mercato a parte il confronto nei numeri appare senza dubbio interessante. Il primo come detto è Gianluigi Donnarumma classe 1999,già a quota 4 presenze con la nazionale Under 21 con la quale finora ha incassato un solo gol e chiuso quindi 3 match a rete intatta. Dall0alra parte invece abbiamo Lukas Zima  che invece ha già collezionato a 23 anni 13 presenze con la formazione under 21 totalizzando 14 reti e 4 incontri terminati senza incassare reti a parte degli avversari. 

Nello studiare le probabili formazioni di Italia-Repubblica ceca U21 in programma questa sera è probabile che il tecnico  della squadra slava voglia optare per qualche modifica rispetto a quanto già visto in campo: rispetto al 4-1-4-1 infatti nelle ultime ore pare abbia accolto consensi anche lidea di un ritorno al 4-2-3-1 visto per lultima volta in un torneo internazionale contro la Lettonia nelle qualificazioni a questi Europei Under 21 organizzati in Polonia.  In entrambi i casi il reparto arretrato non subirebbe alcuna modifica con il consolidato schieramento  a 4 mentre il tecnico Lavicka potrebbe modificare non poco negli equilibri dei reparto avanzati: nel caso di un reparto a 2 infatti il duo Soucek-Travnik verrebbe arretrato, mentre al contrario nel 4-1-4-1 sarebbe il primo a occupare il ruolo di collegamento tra i reparti. Per quanto riguarda lattacco invece la certezza in entrambi i due moduli è la presenza di Schick quale prima  e unica punta: allesterno in entrambe le soluzioni il tecnico non rinuncerà a Jankto e Cerny, mentre alle spalle del blucerchiato molto potrebbe cambiare. (agg Michela Colombo)

Tra le grandi sorprese di questi Europei Under 21 che torna protagonista oggi con il match tra Italia e Repubblica Ceca vi è senza dubbio nella formazione azzurra Federico Chiesa: centrocampista classe 1997 e in maglia della Fiorentina, che dopo essere stato escluso dagli Europei Under 19 solo un anno fa, tasta entusiasmando tutti. Suo è stato il passaggio millimetrico che ha fornito a Andrea Petagna il gol del 2-0 in Italia Danimarca U21, effettuato meno di 20 minuti dopo essere entrato dalla panchina al posto del titolare Domenico Berardi, ma il suo contributo alla prima vittoria azzurra agli europei U21 non si sono fermati qui. In 25 minuti di gioco Chiesa ha dato senza dubbio un impulso del tutto nuovo al gioco degli azzurrini di Di Biagi fornendo dribbling, occasioni di gol e incursioni nella fascia davvero significativi. Dopo una così bella prestazione è facile pensar che il tecnico dellItalia U21 voglia inserirlo della probabile formazione di partenza per il match contro la Repubblica Ceca: anche se rimane sempre valida lidea di farne il vero jolly della squadra. (agg Michela Colombo)

, valida per la terza giornata nel girone C degli Europei Under 21 2017, si gioca mercoledì 21 giugno alle ore 18, presso il City Stadium di Tychy. Partita fondamentale per gli Azzurrini che, dopo la vittoria allesordio contro la Danimarca, cercano i tre punti per restare a punteggio pieno e aumentare così le possibilità di blindare la qualificazione alla semifinale anche come migliore delle seconde, se proprio le cose contro la Germania dovessero andare male. Dallaltra parte una Repubblica Ceca che, sconfitta allesordio, è già allultima spiaggia e anche la vittoria potrebbe non bastare. Ad arbitrare la partita sarà il francese Benoit Bastien; andiamo dunque a vedere quali potrebbero essere le scelte dei due Commissari Tecnici per questa partita, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni di Italia-Repubblica Ceca Under 21.

stata quotata dallagenzia Snai: le scommesse per la partita degli Europei Under 21 2017 (girone C) ci dicono che il segno 1 per la vittoria dellItalia ha una quota di 2,40; il segno X per il pareggio vale 3,00 mentre il segno 2 per la vittoria della Repubblica Ceca vale 3,30 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto.

Da valutare se e come Gigi Di Biagio intenda modificare la sua formazione rispetto a quella che ha battuto la Danimarca; i tre giorni di riposo sono utili, così come il fatto che non ci siano ammoniti. Probabile quindi che si vada con gli stessi undici, e che eventualmente qualche cambio possa esserci nella terza gara del girone, quella contro la Germania. Davanti a Gigio Donnarumma dunque ci saranno Rugani e Caldara (futuri compagni di squadra nella Juventus, ma soltanto nel 2018) con Andrea Conti che agirà sulla corsia destra e Barreca che invece andrà a giocare a sinistra; a centrocampo comanda Gagliardini che sarà il regista arretrato della squadra, il giocatore dal quale si passerà per impostare la manovra. Le mezzali dovrebbero essere ancora una volta Lorenzo Pellegrini, che ha segnato un gol meraviglioso proprio alla vigilia del suo ventunesimo compleanno, e Benassi che resta in vantaggio su Cataldi e Alberto Grassi, le alternative per dare respiro ai titolari in mediana. Davanti, un tridente di grande qualità e possibilità: Petagna sarà la prima punta e per lui è molto importante aver segnato allesordio degli Europei, sulla destra ci sarà Domenico Berardi che sembra aver recuperato la condizione – nonostante abbia saltato gran parte della stagione – mentre a sinistra ci sarà Bernardeschi, che ancora non sa dove andrà a giocare nel prossimo campionato.

Avendo perso la prima partita, la Repubblica Ceca potrebbe cambiare qualcosa; in questo senso Vitezslav Lavicka studia soluzioni alternative, per esempio quella di trasformare la sua squadra in un 4-2-3-1. Fosse così, Julis potrebbe andare a giocare in appoggio a Schick, facendo di fatto il trequartista in una linea a tre che sarebbe completata da Cerny e Jankto, che potrebbe così posizionarsi leggermente più vicino alla zona centrale del campo. Il sacrificato sarebbe Sevcik, con Travnik invece schierato come titolare ma facendo qualche passo più indietro, andando ad affiancare Soucek in quella che sarebbe la cerniera a protezione della difesa. La prima punta naturalmente resterebbe Patrik Schick, che la nostra nazionale conosce molto bene dopo la splendida stagione che ha giocato nella Sampdoria; in difesa invece si va verso la conferma di tutti, perchè è sempre difficile modificare gli equilibri del reparto arretrato. In porta dunque Zima, con Stefan Simic e Luftner a comporre il pacchetto centrale; sulle corsie laterali dovrebbero esserci Sacek e Havel, anche perchè Lavicka non ha di fatto terzini di ruolo che possano rappresentare una valida alternativa ai titolari e dovrebbe dunque adattare qualche centrale (per esempio Stronati) a giocare sulla fascia.

1 G. Donnarumma; 12 A. Conti, 4 Rugani, 13 Caldara, 3 Barreca; 6 Lo. Pellegrini, 18 Gagliardini, 15 Benassi; 7 D. Berardi, 11 Petagna, 10 Bernardeschi

A disposizione: 17 Cragno, 19 Scuffet, 2 Calabria, 14 Biraschi, 22 A. Ferrari, 23 Pezzella, 20 F. Chiesa, 5 Cataldi, 21 Locatelli, 8 A. Grassi, 9 Cerri, 16 Garritano

Allenatore: Luigi Di Biagio

16 Zima; 4 Sacek, 2 S. Simic, 6 Luftner, 19 Havel; 5 Soucek, 10 Travnik; 17 Cerny, 7 Julis, 11 Jankto; 14 Schick

A disposizione: 1 Vejmola, 23 Macej, 22 Kasa, 15 Stronati, 20 Hasek, 3 Havlik, 12 Hubinek, 21 Holzer, 8 Barak, 18 Sevcik, 13 Necas, 9 Chory

Allenatore: Vitezslav Lavicka

Arbitro: Benoit Bastien (Francia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori