DIRETTA / Nuova Zelanda-Portogallo (risultato finale 0-4) info streaming video e tv: poker portoghese

- Mauro Mantegazza

Diretta Nuova Zelanda-Portogallo info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live della partita di Confederations Cup 2017 (oggi 24 giugno)

Portogallo_esultanza_Confederations_lapresse_2017
Il Portogallo affronta l'Iran per avanzare ai Mondiali 2018 (Foto LaPresse)

Vittoria fondamentale in Confederations Cup per il Portogallo, che vince quattro a zero contro la Nuova Zelanda e vola in semifinale. La squadra allenata da Santos chiude in vetta alla classifica e dovrà vedersela contro una tra Germania e Cile. Nemmeno un punto invece per la Nuova Zelanda, che resta ferma ad un gol segnato e ben otto subiti. Nel match odierno aprono le danze Cristiano Ronaldo e Bernardo Silva nel primo tempo, arrotondano il risultato Andrè Silve e Nani allo scadere. (aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Secondo tempo cominciato da circa venti minuti di gioco e Portogallo sempre avanti due a zero sulla Nuova Zelanda. Nella prima frazione Cristiano Ronaldo e Bernardo Silva siglano il doppio vantaggio, dopo aver creato diversi pericoli dalle parti del portiere avversario. Nella ripresa i portoghesi sciupano almeno un altro paio di opportunità per il tre a zero. Al quarto d’ora Marinovic è strepitoso sul tiro di testa di Cristiano Ronaldo, mentre pochi minuti prima Wood si era reso insidioso con una scivolata in zona gol. Attorno al sessantaquattresimo altra opportunità per il Portogallo, con Bernardo Silva che conclude da dentro l’area ma trova l’opposizione di Marinovic.  

Cristiano Ronaldo e Bernardo Silva hanno deciso il primo tempo di Nuova Zelanda Portogallo, con la formazione portoghese che conduce per due reti a zero. Vantaggio meritato da parte di Cristiano Ronaldo e compagni, avanti grazie al rigore trasformato al trentatreesimo del primo tempo proprio da CR7. Il raddoppio si è concretizzato poco dopo, una rete che sembra aver messo in ginocchio una volenterosa Nuova Zelanda. Il match onestamente sembra già chiuso, la Nuova Zelanda fatica terribilmente a creare veri pericoli dalle parti di Rui Patricio. Ronaldo e compagni, invece, sono temibili ogni volta che si propongono sul fronte offensivo. Tra poco si riparte con il secondo tempo. Intervallo quasi finito. (aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Oltre trentacinque minuti di gioco sul cronometro, Portogallo avanti due a zero sulla Nuova Zelanda. Ci ha pensato Cristiano Ronaldo a sbloccare l’incontro di Confederations Cup 2017 con una rete alla mezzora. Dopo aver messo i brividi a Marinovic con una inzuccata al ventiseiesimo finita sulla traversa, il Portogallo ha sfiorato la rete anche al trentaduesimo con un tentativo di Danilo. Il giocatore portoghese viene atterrato in area da rigore un minuto dopo dentro l’area della Nuova Zelanda, l’arbitro assegna un calcio di rigore per il Portogallo. Dagli undici metri si presenta Cristiano Ronaldo, che con una esecuzione perfetta insacca l’uno a zero. I lusitani raddoppiano al trentasettesimo con Bernardo Silva. (aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

Si gioca da quasi dieci minuti tra Nuova Zelanda e Portogallo per la Confederations Cup 2017. Risultato ancora fermo sullo zero a zero, ma gli spunti interessanti non sono mancati in queste prime battute. I portoghesi partono meglio e premono fin da subito sull’acceleratore. Al quarto minuto, Marinovic è costretto all’uscita per intercettare il tiro cross di Andrè Silva. Poco dopo bella opportunità per Wood, che controlla col petto e calcia da buona posizione: Rui Patricio risponde presente. Il Portogallo si ripropone sul fronte offensivo sugli sviluppi del duetto firmato Bernardo Silva-Andrè Silva, con palla a Cristiano Ronaldo che manca l’impatto con la sfera. Inizio frizzante, partita piacevole. 

Avrà inizio fra pochi minuti a San Pietroburgo, scenario di questa partita della Confederations Cup 2017 valida per la terza e ultima giornata del girone A. La Nuova Zelanda è ultima con due sconfitte su altrettante partite, già eliminata e dunque non dovrebbe essere un grosso problema per il Portogallo. Cristiano Ronaldo e compagni vanno dunque alla ricerca di una vittoria che darebbe verosimilmente ai lusitani anche il primo posto nel girone, anche se il tabellone delle semifinali si comporrà solamente domani, con le ultime partite dellaltro girone. Partita dunque sulla carta scontata e forse anche a rischio goleada: adesso non ci resta altro da fare che capire se il campo confermerà le sensazioni della vigilia, dunque la parola passa alla partita Nuova Zelanda-Portogallo! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Sarà lultimo impegno dei neozelandesi in questa Confederations Cup 2017, mentre per i lusitani salvo clamorose sorprese dovrebbe sancire la qualificazione alle semifinali. Destini molto diversi, ne approfittiamo per fare un bilancio di entrambe nella storia di questo torneo. Per il Portogallo è la prima partecipazione, daltronde alla Confederations si accede solo in qualità di campioni del Mondo oppure continentali (a meno di essere la Nazione ospitante) e dunque i portoghesi sono qui grazie al successo ad Euro 2016. Per la nuova Zelanda invece partecipare è più semplice, in qualità di campione dOceania che è un titolo che vince spesso soprattutto da quando lAustralia è passata alla confederazione asiatica, tuttavia le quattro partecipazioni non sono mai andate oltre la fase a gironi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Si giocherà per la terza giornata del girone A della Confederations Cup 2017 allo stadio Krestovsky di San Pietroburgo. Questo impianto doveva essere uno dei gioielli dei Mondiali 2018, di cui la Confederations Cup è come da tradizione il torneo che funge da prova generale con un anno di anticipo, ma ha avuto una genesi complicata, dal momento che i lavori sono cominciati nel 2007 e linaugurazione ha avuto luogo solamente il 27 ottobre 2016, causando non pochi imbarazzi anche ai massimi livelli dello sport e della politica russa, per tutta una serie di problematiche che hanno indispettito non poco pure il presidente Vladimir Putin, che è proprio di San Pietroburgo. Di certo questa sarà però in futuro la casa dello Zenit San Pietroburgo e nella Confederations Cup in corso ospiterà anche la finale, primo momento di gloria di una storia fin qui molto tormentata. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Sarà diretta, come abbiamo già accennato, dallarbitro statunitense Mark Geiger, coadiuvato dai guardalinee Joe Fletcher e C.J Morgante e dal quarto uomo Damir Skomina, mentre gli addetti alla VAR saranno Sandro Ricci, Jure Praprotnik e Ovidiu Hategan. Nato a Beachwood il 25 agosto 1974, Geiger è arbitro dal 1998, è arrivato in Major League Soccer nel 2003 e ha la qualifica di internazionale dal 2008. Nella sua carriera bisogna segnalare che Geiger ha diretto la finale del Mondiale Under 20 del 2011, poi ha partecipato anche alle Olimpiadi di Londra 2012 (un quarto di finale), al Mondiale per Club 2013, ai Mondiali 2014 dove ha diretto anche lottavo tra Francia e Nigeria, la Concacaf Gold Cup 2015 e la Coppa America del Centenario del 2016. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Nuova Zelanda-Portogallo si gioca oggi, sabato 24 giugno alle ore 17.00 italiane (le 18.00 locali), allo stadio Krestovsky di San Pietroburgo per la terza ed ultima giornata del girone A della Confederations Cup 2017 in corso di svolgimento in Russia. La partita sarà diretta dallarbitro statunitense Mark Geiger. Naturalmente la sfida si annuncia squilibrata: oltre alle marcate differenze in termini di qualità delle rose tra le due compagini, la classifica del gruppo non offre alcuna possibilità di passaggio del turno per la Nuova Zelanda, mentre il Portogallo agguanterebbe lapprodo in semifinale anche soltanto con un pareggio, ma giustamente punta alla vittoria per chiudere al primo posto.

Nelle prime due gare di questa manifestazione la Nuova Zelanda ha subito altrettante sconfitte, tuttavia senza sfigurare. Nella prima uscita è stata battuta per 2-0 dai padroni di casa della Russia mentre nel secondo incontro i campioni dOceania erano passati in vantaggio contro il Messico grazie alla rete di Wood nei primi quarantacinque minuti, per poi farsi rimontare dalle marcature di Jimenez e Peralta. Il Portogallo ha avuto un inizio non brillantissimo, come dimostra il pareggio per 2-2 con il Messico subito nel secondo minuto di recupero per effetto della rete segnata dal neo difensore romanista Moreno e quindi ha piegato con il minimo sforzo la Russia con il punteggio di 1-0 grazie al primo sigillo nel torneo da parte di Cristiano Ronaldo. Dunque, cè da attendersi un match nel quale i lusitani dovranno soprattutto evitare di sottovalutare lavversario mentre i neozelandesi faranno di tutto per evitare di chiudere lesperienza a quota zero.

Quanto alle probabili formazioni, la Nuova Zelanda anche in questo impegno dovrebbe presentarsi sul terreno di gioco con una robusta difesa a cinque, tre giocatori in mediana e due punte. In particolare tra i pali dovremmo trovare Marinovic, nel mezzo a guidare tutto il reparto Durante con ai lati Boxall e Smith. Nel ruolo di terzino destro Ingham che sembra aver vinto il ballottaggio con Patterson e dallaltro lato Wynne. In mediana McGilnchey con uno tra Lewis e Tuiloma sulla destra e Thomas sullinterno di sinistra. In avanti, al fianco di Wood che ha siglato lunico gol sino ad oggi della propria squadra, ci sarà Barbarouses, che pare aver superato Rojas nelle gerarchie del commissario tecnico inglese Hudson.

Il Portogallo di Fernando Santos dovrebbe rispondere con lormai consolidato 4-4-2, in particolare con Rui Patricio a difesa della porta davanti al quale dovrebbe trovare spazio il cagliaritano Bruno Alves e Pepe. Sulla corsia destra Cedric e dallaltro lato Guerreiro è in pole rispetto a Eliseu. A centrocampo Pereria e Carvalho nel mezzo, il neo acquisto del Manchester City Bernardo Silva e dallaltro lato Andre Gomes. In avanti ci potrebbe essere ancora una volta il neo milanista Silva al fianco di Ronaldo.

Non cè dubbio che in questo match ci sarà un Portogallo che spingerà sullacceleratore sin dal primo minuto nel tentativo di mettere subito in sicurezza il risultato e di riflesso il passaggio del turno. Dallaltro lato ci sarà una Nuova Zelanda che si chiuderà a riccio per poi affidarsi ai lanci lunghi in direzione di Wood che dal proprio canto andrà a smistare palloni interessanti per gli inserimenti dei propri compagni.

Snai non dà alcuna speranza alla Nuova Zelanda per un risultato positivo. Infatti nel caso di una vittoria neozelandese verrebbe pagata una super quota da 35 volte la posta in palio contro un pareggio che in questo momento vale 10,00. Invece viene dato come evento certo il successo del Portogallo, la cui quota è soltanto di 1,08. La partita di Confederations Cup 2017 tra Nuova Zelanda e Portogallo sarà trasmessa in diretta tv su Sky Calcio 2 HD, canale numero 252 della piattaforma satellitare: telecronaca dalle ore 17:00. I clienti Sky potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone. Aggiornamenti in tempo reale sul sito internet ufficiale www.fifa.com.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori