DIRETTA/ Fiorentina Atalanta Primavera (risultato finale 1-0): i viola si qualificano in semifinale!

- Carlo Necchi

Diretta Fiorentina-Atalanta Primavera: risultato finale 1-0. I viola battono la Dea con un gol di Jan Mlakar e si qualificano alla semifinale di campionato, dove sfideranno la Juventus

pallone serie d
Risultati Serie D - LaPresse

Fiorentina-Atalanta Primavera 1-0: è la Fiorentina la seconda squadra a qualificarsi per la semifinale di campionato. I viola sfideranno la Juventus, che nel pomeriggio aveva avuto la meglio sulla Sampdoria: anche in questo caso basta un gol nel primo tempo per superare lavversario, unAtalanta mai doma che ci ha provato fino alla fine anche con Latte Lath che, entrato nel secondo tempo, ha impegnato Cerofolini all86 con una conclusione che però è uscita centrale dal suo piede. Naturalmente il finale è stato tutto della Dea: azioni a ripetizione ma poche occasioni, ci ha provato anche Barrow che però ha trovato la pronta risposta del portiere avversario, poi al 96 altra clamorosa occasione per gli orobici con un pallone messo in mezzo dalla destra da Zambataro (uno dei migliori per i suoi) e un colpo di testa di Latte Lath che però ancora una volta non ha angolato. Al 98 Mlakar è andato vicino al raddoppio, non riuscendo a trovare lo specchio; larbitro Irrati poi ha fischiato la fine, Fiorentina dunque in semifinale e Atalanta eliminata ma fuori a testa alta. (agg. di Claudio Franceschini)

Fiorentina-Atalanta Primavera 1-0: il risultato è ancora fermo dove lavevamo lasciato, cioè con i viola in vantaggio grazie al gol di Jan Mlakar arrivato nel finale di primo tempo. Partita che resta bella e che cambia scenario: adesso lAtalanta spinge alla ricerca del pareggio, la Fiorentina allora trova spazi in contropiede e prova a fare male alla difesa orobica. Joshua Perez è ispirato e costringe alla parata Mazzini, che manda in angolo il pallone; poi è il turno di Barrow che impatta di testa un cross di Zambataro dalla destra ma non riesce a dargli forza, permettendo la parata di Cerofolini. In precedenza cera stata una bella ripartenza dei viola con Mlakar a suggerire per Castrovilli, ma la retroguardia dellAtalanta aveva liberato bene; al 63 ammonito Pinto per un fallo su Melegoni e poco dopo giallo anche per Gatti che commette fallo su Trovato a centrocampo, per il momento la Fiorentina controlla ma Federico Guidi sa bene di dover trovare il gol del raddoppio per non rischiare ulteriormente. (agg. di Claudio Franceschini)

Fiorentina-Atalanta Primavera 1-0: intervallo al Tardini, ritmi che si sono abbassati gradualmente ma partita che comunque si mantiene piacevole e nella quale abbiamo anche assistito al primo gol. Atalanta sfortunata: al 35 minuto Valter Bonacina deve sostituire Bolis, che a dire il vero sembrava voler provare a continuare ma invece è stato fatto uscire dal campo. Al suo posto dentro Mallamo; al 36 minuto altra occasione per la Fiorentina con Mlakar che serve Joshua Perez, extra passaggio in area di Diakhaté che ha la palla giusta con la posizione giusta ma spara alle stelle. E però una Fiorentina che, come si era detto prima, ha saputo crescere: il gol che al momento decide la partita è del solito Jan Mlakar, che sbuca tra i centrali nellarea di rigore fiondandosi sul bellissimo cross dalla sinistra e con il piatto di prima intenzione batte Mazzini, che non poteva nulla. Adesso lAtalanta ha un tempo a disposizione per provare a ribaltare le sorti della partita, cè ancora speranza per la giovane Dea di Valter Bonacina. (agg. di Claudio Franceschini)

Fiorentina-Atalanta Primavera 0-0: partita davvero bella quella dello stadio Tardini, il risultato è ancora di 0-0 ma sono già successe tante cose. A partire meglio è stata lAtalanta che ha messo pressione alla difesa viola e ha avuto la prima occasione al 15 minuto con unazione manovrata, lancio per Barrow che ha controllato e assistito allindietro per Mazzocchi la cui conclusione è sibilata non lontana dal palo alla sinistra di Cerofolini (che sembrava controllare la traiettoria). Al 20 la risposta della Fiorentina: incursione di Trovato dalla destra su bel servizio di Joshua Perez, il laterale ha saltato Mazzini che si era proposto a chiudergli lo specchio ma il suo tiro da posizione leggermente defilata si è stampato sul palo esterno. Le emozioni non mancano: la Fiorentina dà la sensazione di crescere di colpi con il passare dei minuti, vedremo ora se i viola riusciranno anche a sbloccare il risultato perchè questa Atalanta ha davvero tante soluzioni al proprio arco. (agg. di Claudio Franceschini)

Sicuramente è molto interessante andare a fare un’analisi degli allenatori di Fiorentina-Atalanta Primavera, che inizia tra pochi minuti. Sulla panchina della Dea si accomoda il classe 1964 di Bergamo Valter Bonacina. E’ proprio da dire che questi ha legato la sua carriera professionale a doppia mandata con la squadra nerazzurra. Nato calcisticamente nella Virescit Boccaleone viene acquistato dalla squadra bergamasca a ventuno anni. Con i nerazzurri debutta in Serie A e si merita la chiamata della Roma per poi tornare a Bergamo da protagonista. In due mandate colleziona 265 presenze in nerazzurro segnando anche undici gol. Chiude la carriera tra Monza e Rodengo Saiano. Dal 2003 al 2007 è stato il vice allenatore della prima squadra dietro in ordine ad Andrea Mandorlini, Delio Rossi e Stefano Colantuono. Dopo inizia la carriera partendo dagli Allievi Regionali per arrivare alla Primavera che lascia per un anno quando gli viene affidata la panchina del Foggia. Dal 2012 guida la Primavera della Dea e ha lanciato tantissimi giovani talenti, gli stessi che abbiamo visto esplodere nella squadra di Gian Piero Gasperini quest’anno. Cerofolini, Mosti, Sottil, Diakhate, Mlakar, Castrovilli, Baroni, Minucci, J. Perez, Trovato, Pinto. A disposizione: Satalino, Ghidotti, Ranieri, Chrzanowski, Militari, Caso, Ferigra, Gori, Faye, Maganjic, Benedetti, Meli. Allenatore: Federico Guidi. Mazzini, Migliorelli, Gatti, Bastoni, Bolis, Mazzocchi, Capone, Barrow, Zambataro, Melegoni, Badjie. A disposizione: Taliento, Eleuteri, Mallamo, Latte, Marchetti, Zanoni, Alari, Del Prato, Colpani, Pagliari, Elia, Forte. Allenatore: Valter Bonacina.  Massimiliano Irrati di Pistoia.(agg. di Matteo Fantozzi)

La sfida Fiorentina-Atalanta mette di fronte due squadre di ottimo livello con la viola che ha chiuso il girone C in testa con sessantatré punti ben tre in più dell’Inter di Stefano Vecchi. La Dea ha collezionato venti vittorie, tre pareggi e tre sconfitte. Sicuramente è stato importante avere un buon attacco che ha collezionato sessantotto marcature, secondo nel girone solo a quello della Roma in grado di farne ottantadue. La difesa poi ha retto bene e nonostante sia la terza della categoria ha subito appena ventidue reti. Ci troviamo di fronte una squadra che punta molto sulla rapidità dei suoi interpreti, grazie a fisicità e grande intelligenza. Valter Bonacina dispone i suoi calciatori sempre con grande astuzia e riesce a sfruttare le debolezze dei suoi avversari. Tra i calciatori più in evidenza c’è il difensore classe 1999 Alessandro Bastoni che ha già debuttato in Serie A con la squadra di Gian Piero Gasperini. (agg. di Matteo Fantozzi)

Chi ha un ruolo rilevante nella gara della final eight della Primavera Fiorentina-Atalanta è sicuramente Federico Guidi allenatore dei padroni di casa. Cresciuto nelle fila dell’Empoli Giovanile riesce a raccogliere ottimi risultati anche con la viola che guida in varie categorie dal 2004. Dal 2014 è l’allenatore della Primavera e da molti è stato soprannominato lo Stramaccioni viola per ripercorrere le tappe del tecnico che all’Inter ha fatto sicuramente grandissime cose negli anni. Federico Guidi è un tecnico giovane, nato a Cerreto Guidi il 23 dicembre del 1976. Ha portato delle idee importanti, riuscendo a dimostrare qualità e tecnica della sua squadra con intensità nelle giocate e anche la volontà di trovare sempre soluzioni interessanti e innovative. La Fiorentina gioca bene, disponendosi spesso in maniera molto offensiva e giocando sempre la palla senza commettere errori di valutazioni. Staremo a vedere come avrà preparato Fiorentina-Atalanta, una gara che lo mette contro il collega Valter Bonacina. (agg. di Matteo Fantozzi)

E’ interessante andare a vedere il cammino delle due compagini che si affrontano in Fiorentina-Atalanta gara valida per la final eight della Primavera. I viola si sono classificati secondi nel Girone A dietro alla Lazio che ha raccolto un punto in più, cinquantasei rispetto ai cinquantacinque collezionati dalla Fiorentina e dalla Sampdoria. La squadra viola ha raccolto diciassette vittorie, quattro pareggi e cinque sconfitte. Di sicuro però i successi sono stati costruiti tra le mura amiche grazie a dieci vittorie, due pareggi e una sola sconfitta collezionate. La squadra viola ha un attacco incredibile, tanto che ha il miglior attacco di tutti e tre i gironi, siglando addirittura ottantaquattro gol a fronte dei trentuno subiti che rendono la viola la seconda migliore difesa del girone seconda solo ai trenta gol della Sampdoria. Sarà importante vedere se queste qualità verranno fuori proprio sul rettangolo verde da gioco. (agg. di Matteo Fantozzi)

Sarà diretta dallarbitro Massimiliano Irrati, assistito dai guardalinee Tolfo e Di Iorio e dal quarto uomo Miele. Si gioca domenica 4 giugno 2017 allo stadio Ennio Tardini di Parma: calcio dinizio alle ore 20:45. Si gioca per i quarti di finale delle Final Eight, che assegneranno lo scudetto numero 55 del campionato Primavera. LAtalanta allenata da Valter Bonacina si presenta al Tardini come una delle teste di serie del torneo, avendo vinto il girone C della stagione regolare con il punteggio record di 63 punti (nessunaltra squadra ne ha raccolti altrettanti), davanti allInter.

Discorso analogo per la Fiorentina di mister Federico Guidi, che ha terminato il girone A in seconda posizione (55 punti) con il miglior attacco della categoria (84 gol segnati in 26 giornate, oltre 3 di media). Si preannuncia quindi una sfida divertente, anche se la posta in palio è alta e soprattutto non ci sarà possibilità di rivincita: in caso di pareggio al termine dei tempi regolamentari, Atalanta e Fiorentina disputeranno due supplementari da 15 ciascuno; previsti eventualmente anche i calci di rigore, la vincente di questo match affronterà in semifinale una tra Juventus e Sampdoria, in campo sempre domenica 4 giugno 2017 ma nel pomeriggio, dalle ore 15:30.

Le principali agenzie di scommesse non hanno fornito le quote per questa partita: in tema di pronostico possiamo però assegnare qualche punto di vantaggio allAtalanta, anche se non ci sorprenderemmo se il confronto dovesse protrarsi ai tempi supplementari. Probabili formazioni: per lAtalanta di mister Bonacina previsto il modulo 4-3-3. In porta Mazzini, davanti a lui i difensori centrali Gatti e Bastoni, a completare la retroguardia i terzini Del Prato (fascia destra) e Migliorelli (sinistra). A centrocampo Bolis, Melegoni e Malamo, nel tridente offensivo invece dovremmo vedere allopera livoriano Latte Lath e Salvatore Elia ai fianchi della punta centrale, Christian Capone.

Schieramento speculare per la Fiorentina di Federico Guidi: in porta Satalino, in difesa da destra a sinistra Scalera, il polacco Adam Chrzanowski, Baroni e Ranieri.

A metacampo il senegalese Abdou Diakhaté affiancato da Castrovillari e Militari, davanti lo slovacco Jon Mlakar supportato dagli esterni Joshua Perez e Mattia Trovato. Assente per infortunio il centrale sloveno Vita Valencic, che ha chiuso la stagione a fine marzo per un infortunio al legamento crociato. La partita del campionato Primavera tra Atalanta e Fiorentina sarà trasmessa in diretta tv da Sportitalia, canale numero 60 del digitale terrestre e 225 del bouquet Sky. Non è prevista invece la trasmissione del match in diretta streaming video

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori