Diretta/ Inter Roma (risultato finale 1-0) Primavera info streaming video e tv: nerazzurri all’ultimo atto

- Michela Colombo

Diretta Inter Roma Primavera: info streaming video e tv su Raiplay.it, probabili formazioni, orario e risultato live della semifinale in programma oggi 8 giugno 2017.

marchizza_soleri_asroma_primavera_lapresse_2017
La Roma Primavera - LaPresse

Alla fine la gara Inter-Roma è terminata col risultato finale di 1-0 e i nerazzurri sono andati avanti e affronteranno nella finale delle final eight del campionato Primavera contro la Fiorentina che ha eliminato la Juventus ieri. Decisivo è stato Emmers autore di una giocata di grandissima qualità all’inizio della ripresa. La Roma esce con qualche rimpianto di troppo da questo match perché negli ultimi venti minuti ha sicuramente spinto molto alla ricerca del gol del pareggio che non è arrivata. Alberto De Rossi ha sentito molto le assenze di Keba e Marchizza, giocatori fondamentali per la squadra giallorossa. Ora si giocherà la sfida Fiorentina-Inter domenica alle ore 18.00. Staremo a vedere quindi chi si aggiudicherà la finale del campionato Primavera con la Roma costretta a uscire proprio a un passo dal traguardo. (agg. di Matteo Fantozzi)

Mancano quindici minuti alla fine di Inter-Roma e il risultato è di 1-0 grazie a un gol di Emmers. La squadra nerazzurra è passata in vantaggio grazie a una bella giocata al centro dell’area di rigore. La squadra giallorossa ha provato a reagire e sta trasformando la gara in un vero e proprio assedio. L’occasione più pericolosa è stata quella di Antonucci che ha saltato un uomo con una giocata di alto livello e calciato scheggiando la traversa. I nerazzurri poi hanno sfiorato in contropiede la rete del raddoppio. Ancora Emmers dentro l’area di rigore calcia tagliando tutta l’area piccola, arriva Valietti a botta sicura calciando però sull’esterno della rete. Stiamo assistendo a una gara veramente giocata ad altissimo ritmo e probabilmente ci saranno altre emozioni da qui alla fine perché la squadra di Alberto De Rossi non vuole assolutamente uscire così dalla final eight del campionato Primavera. (agg. di Matteo Fantozzi) 

Siamo al decimo del secondo tempo di Inter-Roma e il risultato è di 1-0. Le due squadre tornano in campo con gli stessi ventidue effettivi che avevano lasciato il rettangolo verde di gioco alla fine della prima frazione di gioco. I nerazzurri sono riusciti a passare subito in vantaggio con un gol di Emmers. Sulla trequarti perde palla la Roma con Belkheir che mette dentro la palla per Emmers, bravissimo a saltare un uomo e a superare Crisanto dopo che si era trovato da solo davanti a questo. I giallorossi reagiscono subito con una grande palla messa dentro da Soleri trovando la grande chiusura di Gravillon. La gara è bellissima con i nerazzurri passati in vantaggio e con i giallorossi che hanno provato a riaprire subito la partita. Antonucci è bravissimo a saltare un avversario e a tirare forte, prende solo la parte sopra della traversa. (agg. di Matteo Fantozzi)

La gara Inter-Roma è arrivata all’intervallo e il risultato non si sblocca, siamo infatti ancora zero a zero. Meglio la squadra di Stefano Vecchi in questo primo tempo per corsa, costanza e grande rapidità tra i reparti. La migliore occasione però ce l’ha la Roma quando alla metà della frazione di gioco trova Soleri libero di calciare da fuori l’area di rigore, tiro che viene parato a terra bene da Di Gregorio. Il portiere nerazzurro è protagonista anche alla fine della prima frazione di gioco quando deve bloccare un tiro forte sul primo palo di Antonucci. Entrambe le due squadre hanno delle individualità importanti e sicuramente ci sarà tempo per vedere ancora tante occasioni da gol. Staremo a vedere se nella seconda frazione di gioco ci saranno delle sostituzioni con i due allenatori che dovranno decidere come giocarsi la seconda parte del match. Sicuramente però ne vedremo delle belle con le due squadre che si giocano l’accesso alla finale delle final eight del campionato Primavera. (agg. di Matteo Fantozzi)

E’ scoccata la mezzora di gioco di Inter-Roma gara valevole per la final eight del campionato Primavera e il risultato è di zero a zero. Bravissimo Soleri a fare il velo per Tumminello che cerca dentro Frattesi, lunga esce bene Di Gennaro. Pericoloso Belkheir che va dentro, ma poi commette fallo in attacco su Grossi. Antonucci è bravissimo a crearsi spazio, ma mette la palla dentro senza i giri giusti e questa si perde sul fondo con nessuno che è in grado di andarla a prendere. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo la tocca male Soleri che rischia di commettere un grave errore mandando la palla verso la sua porta, questa però termina in calcio d’angolo con il portiere giallorosso pronto in ogni caso alla respinta. Cagnano ci prova poi da fuori senza grande fortuna. La prima grande occasione del match ce l’ha la Roma con un tiro da fuori di Soleri, conclusione da fuori che blocca a terra Di Gennaro. L’Inter staziona nell’area di rigore della Roma che fa crossare gli avversari senza però concedergli occasioni importanti verso la porta. (agg. di Matteo Fantozzi) 

La gara Inter-Roma è iniziata da dieci minuti ed è valida per le semifinali della final eight del campionato Primavera. Ci troviamo di fronte a un match tra due compagini di assoluto livello che scendono in campo con la voglia di raggiungere la Fiorentina in finale. Ricordiamo che ieri i viola hanno superato ai calci di rigore la Juventus di Fabio Grosso pareggiando a tempo ormai scaduti con un gol di Sottil su calcio di rigore. Pronti via parte forte l’Inter che sembra più propositiva della squadra giallorossa e prova a tenere alto il baricentro, senza riuscire a trovare spazi con i giallorossi che sono schierati bene in campo. Dopo cinque minuti si vede per la prima volta la Roma davanti con un pallone messo dentro su cui però è rapido Di Gregorio ad anticipare Tumminello che si faceva pericoloso in area di rigore. Il ritmo è molto elevato e sicuramente ci troviamo di fronte a due squadre che proveranno in tutti i modi a vincere questa partita anche perché il bottino in pallio è davvero alto. Valietti è bravissimo dalla destra a mettere una palla testa al centro dell’area di rigore con una chiusura della difesa giallorossa. Rivas ci prova da fuori, palla respinta dalla difesa in angolo. (agg. di Matteo Fantozzi)

Comincia: le due squadre sono tra quelle che hanno vinto più campionati nella loro storia. Soltanto il Torino ha fatto meglio con 9 titoli: i giallorossi hanno 8 scudetti, i nerazzurri 7. L’Inter però non festeggia dal 2012: allenatore Daniele Bernazzani che ad aprile aveva preso il posto di Andrea Stramaccioni, finale contro la Lazio e vittoria per 3-2 grazie ai gol di Marko Livaja, Luca Garritano e Samuele Longo. La Roma, come sappiamo, è campione d’Italia in carica: naturalmente in panchina c’era sempre Alberto De Rossi, la finale contro la Juventus andò ai calci di rigore (i capitolini pareggiarono con Ezequiel Ponce all’inizio del secondo tempo), dal dischetto segnarono lo stesso Ponce, Vasco, Spinozzi, Capradossi, Bordin e Grossi. Sbagliò proprio lo specialista Riccardo Marchizza, ma per i bianconeri aveva già fallito Vadalà e l’errore di Favilli fu fatale alla Juventus. Ora la Roma punta al bis, ma prima dovrà far fuori l’Inter da questa semifinale: come andrà a finire la sfida? Stiamo per scoprirlo insieme: Inter-Roma Primavera sta per cominciare, al Mapei Stadium è tutto pronto per una partita destinata a regalare grandissimo spettacolo. Ecco le formazioni ufficiali di Inter-Roma Primavera. : Di Gregorio; Valietti, Gravillon, Vanheusden, Cagnano; Rivas, Carraro, Emmers; Awua, Pinamonti, Belkheir. A disposizione: Mangano, Mattioli, Danso, Bakayoko, Rover, Nolan, Butic, Lombardoni, Dekic, Sala, Putzolu, Souare. Allenatore: Stefano Vecchi : Crisanto; De Santis, Grossi, Ciavattini, Anocic; Frattesi, Bordin, Spinozzi; Antonucci; Soleri, Tumminello. A disposizione: An. Romagnoli, S. Greco, Nani, Ciofi, Marcucci, Cappa, Franchi, Valeau, Diallo, Meadows Allenatore: Alberto De Rossi (agg. di Claudio Franceschini)

Da Edin Dzeko a Edoardo Soleri: in Inter-Roma Primavera particolare attenzione al bomber classe ’97 che gioca con la squadra giallorossa, e che si è reso protagonista di una stagione monumentale: per Soleri 36 gol stagionali, divisi tra stagione regolare di campionato (24), fase finale (4), Coppa Italia (5) e Youth League (3). Un attaccante devastante, che ha realizzato una tripletta lo scorso lunedì nel 5-0 contro la Lazio e che aveva messo il suo sigillo anche nella partita precedente contro il Genoa; nella stagione regolare Soleri ha giocato 22 partite e soltanto in 7 di queste non ha segnato, realizzando quattro triplette (contro Cagliari, Salernitana, Pisa e ancora Salernitana). Quando Soleri segna, la Roma generalmente vince: soltanto due volte i giallorossi non si sono presi i tre punti con l’attaccante in rete, è successo alla prima giornata contro la Virtus Entella (sconfitta) e ad aprile contro il Genoa (pareggio). Per Soleri 36 gol in 36 partite: Dzeko ne ha segnati 39 in 51 gare, il bomber della Roma Primavera dunque può battere il gigante bosniaco e lo avrebbe fatto anche con almeno 13 partite in meno (anche se chiaramente bisogna tenere conto del differente grado di difficoltà). Che sia lui il futuro della Roma nel ruolo di prima punta? (agg. di Claudio Franceschini) 

Sono già tre i precedenti stagionali di Inter-Roma Primavera: le due squadre si sono trovate di fronte nel girone C – l’Inter ha ottenuto 7 punti in più della Roma, ma il gruppo lo ha vinto l’Atalanta – e hanno giocato anche la Supercoppa Italiana a fine ottobre. Il bilancio? Due vittorie giallorosse e una nerazzurra. Il 2 ottobre, quarta giornata di campionato, a Trigoria la Roma di Alberto De Rossi si è imposta per 2-0 con il gol in apertura di Riccardo Marchizza (su rigore) e il bis in pieno recupero da parte di Davide Frattesi. La Supercoppa ha avuto un esito ancor più pesante per l’Inter, demolita per 4-0 sotto i colpi di Marchizza (ancora rigore), Marco Tumminello (doppietta) e Keba Coly. La parziale rivincita è arrivata il 12 febbraio, nella sfida per la diciassettesima giornata del girone: l’Inter ha sbloccato il risultato con Matteo Rover, ancora una volta ha subito un rigore di Marchizza per il pareggio giallorosso ma poi ha saputo vincere la partita con la rete di Rigoberto Rivas al 71’ minuto. Finora il rigore di Marchizza è stato una costante nelle sfide stagionali tra Inter e Roma: anche oggi il difensore centrale giallorosso timbrerà dal dischetto per la sua squadra? (agg. di Claudio Franceschini) 

, come già detto, sarà diretta dall’arbitro Davide Andreini: direttore di gara appartenente alla sezione di Forlì, quest’anno Andreini è stato impegnato in 25 partite e tra le sue principali assegnazioni figurano 16 partite del campionato di Lega Pro, divise abbastanza equamente (6 apparizioni nel girone B, dove ha diretto l’allora capolista Pordenone nella vittoria sul campo del Mantova). Le sue cifre per l’anno in corso parlano di 99 ammonizioni (praticamente 4 a partita), 9 espulsioni (4 delle quali per rosso diretto) e 6 calci di rigore fischiati; in Primavera ha diretto quattro partite del girone A, due del girone B e due del girone C. Non ha mai incrociato l’Inter mentre ha un precedente con la Roma, negativo per i giallorossi: il 17 dicembre la Primavera di Alberto De Rossi è caduta sul campo dell’Atalanta, quel giorno furono ammoniti Alessandro Bordin e Lorenzo Valeau. Per trovare una partita che Andreini ha diretto con in campo l’Inter dobbiamo tornare al 25 gennaio 2015: curiosamente anche i nerazzurri avevano sfidato l’Atalanta (in casa) e non avevano vinto, strappando se non altro un pareggio per 1-1 grazie al gol di Andrea Palazzi. Quattro i giocatori che Andreini aveva ammonito quel giorno, tre dell’Inter: Giacomo Sciacca, Dylan Alexis Romney e Mouhamed Dabo. (agg. di Claudio Franceschini)

Dall’arbitro Piero Giacomelli di Trieste, è in programma oggi giovedi 8 giugno alle ore 20.45, al Mapei Stadium, valida quale seconda semifinale del play off del torneo giovanile 2016-2017. La formazione giallorossa di De Rossi dopo la cinquina rifilata alla Lazio ai quarti di finale è porta a scendere in campo di nuovo contro i nerazzurri per difendere il titolo conquistato circa un ano fa conto i bianconeri. Nella memoria della formazione capitolina è ancora vivo il ricordo della super coppa vinta proprio conto i nerazzurri  l’ottobre scorso per 4-0: che il precedente porti fortuna alla Roma  questa sera?

Di certo la formazione di Stefano Vecchi non renderà la vita facile alla formazione primavera giallorossa: i nerazzurri infatti sono riusciti ad accedere a questa fase del tabellone dopo una sofferta vittoria maturata per 2-1 contro un agguerrito Chievo. Inoltre l’Inter senza dubbio vorrà riscattare la semifinale persa proprio contro i capitolini della Final eight della stagione precedente. Non paiono quindi pochi gli ingredienti che accompagnano questa semifinale, che si annunci quindi davvero calda e ed entusiasmante. Passando alle probabili formazioni del match pare probabile che entrambi i tecnici utilizzeranno gli stessi titolari visti già nelle precedenti occasioni di questi play off, salvo qualche modifica necessaria come l’ovvia rinuncia di De Rossi a Bordin, squalificato dal giudice sportivo per questo turno.

In casa nerazzurra quindi si va verso il 4-3-3 con Di Gregorio tra i pali e la coppia di difensori centrali Gravillon e Vanheusden, autore di una rete brillante i quarti contro la compagine clivense: sull’esterno spazio a Cagnano e Mattioli con il terzetto Rivas (gol contro Chievo) Carraro e Emmers a centrocampo. In avanti l’Inter si aggrapperà alla punta centrale Pinamonti, su cui la dirigenza punta molto anche per la squadra maggiore: il reparto sarà poi completato da uno tra Soura e e Bakayoko e Rover-Valietti.

Per quanto riguarda l’11 iniziale della Roma primavera come detto machera Bordin il cui posto in cabina di regia potrebbe venir preso da Marcucci, con Spinozzi e Frattesi a completamento del reparto. In difesa non mancheranno Clavatini e Grossi di fronte al solito Cristante con qualche dubbio sulle fasce, ma con capitan De Sanctis dato per titolare. In attacco al compagine capitolina non potrà fare a meno di Soleri, autore di una bellissima tripletta conto la Lazio ai quarti oltre che di Antonucci e Tumminello, entrambi in gol contro i biancocelesti appena pochi giorni fa. 

Ricordiamo infine che il match tra Inter  e Roma Primavera atteso per le ore 20.45 sarà visibile in diretta tv tramite il canale Sportitalia visibile al numero 67 del digitale terrestre  al numero 225 del bouquet satellitare di Sky. La Rai ha invece assicurato la visione dell’evento in differita a partire dalle ore 21.15 sul canale Raisport+ al numero 57 del telecomando: anche la diretta streaming dell’evento comincerà quindi con circa un mezz’ora di ritardo rispetto al fischio d’inizio, disponibile tramite il servizio gratuito Raiplay.it. 







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori