Risultati Champions League / Diretta gol live score: Salisburgo corsaro a Malta (andata 2^ turno preliminare)

- Claudio Franceschini

Risultati Champions League, diretta gol live score del secondo turno preliminare: il Qarabag segna cinque gol al Samtredia, il Salisburgo espugna Paola, bene Rijeka e Partizan Belgrado

Pallone Primavera
Diretta Ecuador Italia Under 17, ottavi Mondiali (Foto LaPresse)

E finita unaltra partita per landata del secondo turno preliminare di Champions League: abbiamo già parlato del successo roboante del Qarabag, il Salisburgo è laltra squadra che archivia in anticipo la qualificazione al terzo turno rispettando il pronostico e battendo in trasferta lHibernians. A Paola gli austriaci impiegano mezzora per carburare ma poi sono spietati: calcio di rigore trasformato da Valon Berisha, tre minuti più tardi raddoppio del ventunenne sudcoreano Hee-Chan Hwang e pratica risolta, ma per non farsi mancare nulla il Salisburgo arrotonda il punteggio a inizio ripresa con un altro gol di un giovane attaccante orientale, il ventiduenne giapponese Takumi Minamino. Red Bull troppo più forte per lHibernians, al ritorno i campioni di Malta avranno bisogno di una vera e propria impresa per rimontare lo svantaggio; dominante anche il Partizan Belgrado che regola il Buducnost lasciando comunque una porta socchiusa ai montenegrini, che nel ritorno di Podgorica potrebbero provare a rimontare. Succede tutto nel secondo tempo: rigore segnato da Uros Djurdjevic, raddoppio ravvicinato di Leonardo che allintervallo aveva preso il posto di Nemanja Mihajlovic. Soffre più del previsto il Rijeka contro i gallesi del New The Saints: la formazione croata sblocca la partita dopo appena 5 minuti con Josip Milic, ma poi non riesce a concretizzare le occasioni avute e deve aspettare il 69 per trovare il raddoppio con Florentin Matei, che era in campo da soli 6 minuti in sostituzione di Leonard Zuta. Vittoria comunque confortante per il Rijeka in vista del ritorno; sono dunque 12 i gol realizzati in queste prime quattro partite, mercoledì ne avremo altre 12 mentre a chiudere landata del secondo turno preliminare sarà la sfida tra Linfield e Celtic in programma venerdì nel tardo pomeriggio. (agg. di Claudio Franceschini)

Il Qarabag domina nellandata del secondo turno preliminare: gli azeri demoliscono i georgiani del Samtredia con un secco 5-0 e, senza nemmeno aspettare il ritorno, sono praticamente certi di aver fatto un passo in più verso la qualificazione alla fase a gironi. Nel primo tempo rigore di Ismayilov, gol di Ndlovu e altro calcio di rigore trasformato dallo stesso attaccante sudafricano; nella ripresa il Qarabag allenta la presa ma riesce comunque, nel finale, a trovare i due gol della sicurezza con Guerrier e Michel. Dunque pratica archiviata per una delle squadre impegnate nel secondo turno preliminare, mentre sono iniziati gli altri tre match: il Rijeka si è già portato in vantaggio contro il The New Saints grazie al gol di Josip Milic dopo 5 minuti, confermando il suo status di favorito per il doppio confronto. Ancora sullo 0-0 le altre due partite: quella tra Hibernians e Salisburgo, iniziata con 15 minuti di anticipo, e quella tra Partizan Belgrado e Buducnost. (agg. di Claudio Franceschini)

Saranno Qarabag e Samtredia ad aprire il discorso legato al secondo turno preliminare di Champions League 2017-2018. Gli azeri sono una costante negli anni recenti: per due volte sono stati protagonisti in Europa League ma non hanno mai superato il girone. Nel 2015 hanno chiuso ultimi con 4 punti, ma nellanno precedente avevano dato filo da torcere al Dnipro. Nel girone che comprendeva anche lInter, il Qarabag nellultima giornata aveva trovato il gol della qualificazione al 90 proprio contro i nerazzurri: rete annullata per un fuorigioco che non cera, a passare il turno per un solo punto era stato quel Dnipro che poi sarebbe arrivato in finale, eliminando il Napoli e arrendendosi al Siviglia. Nellultima edizione invece il Qarabag ha fatto il suo record di punti: 7, nel girone vinto dalla Fiorentina. Purtroppo per gli azeri, la sconfitta casalinga subita dai viola nellultima giornata è costata la qualificazione, andata al Paok Salonicco che, a parità di punti, sarebbe stato eliminato in virtù della doppia sfida diretta. Il Samtredia FC è invece una squadra georgiana: nel suo palmarès figura un solo titolo, ovvero quello ottenuto nel 2016. Lanno scorso il Samtredia ha giocato il primo turno preliminare di Europa League, ma è stato eliminato subito dal Qabala (1-5 in Azerbaijan, inutile 2-1 in Georgia). Adesso parola al campo, per stare a vedere come andrà a finire questa prima partita. (agg. di Claudio Franceschini)

Aspettando landata del secondo turno preliminare di Champions League, andiamo a vedere qualche numero che si è verificato nel turno precedente. Le partite in programma erano 10, perchè dieci erano le squadre impegnate: in totale sono stati segnati 23 gol, suddivisi in 10 allandata e 13 al ritorno. Le squadre di casa sono andate in rete 10 volte, facendolo molto di più allandata (7 reti); delle cinque formazioni che si sono qualificate al secondo turno preliminare, tre sono quelle che hanno giocato landata in casa ma di queste una, ovvero il The New Saints, ha dovuto ribaltare una situazione sfavorevole (aveva perso 2-1 in casa). Per quanto riguarda la provenienza delle qualificate, si tratta di Galles (appunto The New Saints), Armenia (Alashkert), Malta (Hibernians), Irlanda del Nord (Linfield) e Far Oer (Vikingur); fuori invece le formazioni che hanno vinto i campionati di Estonia (Infonet Tallinn), Gibilterra (Europa FC), Andorra (Santa Coloma), San Marino (La Fiorita) e Kosovo (Trepça89) che per la prima volta giocava le qualificazioni a una coppa europea. Infonet Tallinn e La Fiorita hanno abbandonato i turni di qualificazione senza essere riuscite a segnare un singolo gol. (agg. di Claudio Franceschini)

Il Salisburgo è tra le squadre che saranno protagoniste nel secondo turno preliminare di Champions League 2017-2018. Come abbiamo detto, la squadra è legata a filo doppio alla Red Bull, la famosa azienda che sponsorizza anche la squadra di Formula 1 e, tra le altre, ha in gestione il sorprendente Leipzig in Germania. Il Salisburgo certamente aveva fatto ottimi risultati anche prima (negli anni Novanta tre titoli austriaci in quattro anni), ma con la Red Bull ha ottenuto un record a suo modo molto interessante: da quando in Europa League esiste la fase a gironi, gli austriaci hanno terminato la prima fase a punteggio pieno per ben due volte. Nel 2009 le avversarie erano di tutto rispetto: Villarreal, Lazio e Levski Sofia, ma nei sedicesimi lo Standard Liegi ha avuto la meglio. Nel 2013 invece i 18 punti nel girone sono arrivati contro Esbjerg, Elfsborg e proprio Standard Liegi; nei sedicesimi il Red Bull Salisburgo ha eliminato lAjax, ma agli ottavi il Basilea, grazie a un 2-1 ottenuto in Austria, si è preso la qualificazione. Adesso il Salisburgo vuole fare il passo in più, ovvero quello di entrare nella fase a gironi di Champions League; perchè sia così bisognerà superare due turni preliminari più i playoff, impresa difficile ma certamente nelle corde della squadra austriaca, magari anche con laiuto della fortuna sotto forma di avversarie non impossibili in sede di sorteggio. (agg. di Claudio Franceschini)

La Champions League 2017-2018 non conosce sosta: martedì 11 e mercoledì 12 luglio si giocano le partite di andata del secondo turno preliminare, che come abbiamo già avuto modo di dire si era già formato con il primo e finora unico sorteggio tenutosi a Nyon. Sono quattro le partite di martedì: alle ore 19 si parte con Qarabag-Samtredia, alle ore 20:30 avremo Hibernians-Salisburgo per poi continuare alle 20:45 con Rijeka-The New Saints e Partizan-Buducnost.

La formula è quella che regola qualunque partita della UEFA: si gioca in andata e ritorno, a parità di risultati (una vittoria per parte o due pareggi) conterà la somma di gol segnati e poi eventualmente le reti in trasferta che valgono doppio. Delle 34 squadre impegnate nel secondo turno, cinque sono quelle che hanno già passato il primo ostacolo; le altre 29 invece aspettavano avendo un miglior ranking per nazione e dunque essendosi garantite il vantaggio, anche grazie al posizionamento nella classifica del campionato, di saltare il primo turno.

Con questo secondo turno arrivano i tonnellaggi pesanti: già questa sera troveremo due squadre piuttosto note come il Partizan Belgrado e il Salisburgo. La prima domina in Serbia da ormai dieci anni: sono nove i suoi campionati – nel 2014 ha lasciato strada alla Stella Rossa – purtroppo però nelle coppe europee non è mai riuscito a esprimersi e paga quella che ormai da tempo è la politica delle società balcaniche, vale a dire far crescere giovani talenti per poi monetizzare dalla cessione e riuscire così a rimanere al top in campo nazionale.

Così anche il Salisburgo, che però minaccia di avere un futuro più luminoso: la squadra austriaca è controllata dalla Red Bull che questanno ha contribuito allo storico secondo posto del Leipzig nella Bundesliga tedesca. Il progetto è quello di vincere anche in Europa, quantomeno di provarci; fino a questo momento le cose non sono andate benissimo, anche se in Europa League la squadra austriaca viene senza ombra di dubbio ricordata. Hibernians e The New Saints affrontano la terza partita nel giro di 15 giorni; un vero e proprio tour de force avendo iniziato dal primo turno preliminare.

Tra le altre squadre in campo, occhio al Qarabag: gli azeri sono già stati protagonisti nei gironi di Europa League e hanno dimostrato che a certi livelli ci possono ampiamente stare, in questo secondo turno partono certamente favoriti rispetto al Samtredia e potrebbero provare a guadagnarsi il playoff, così da avere nel caso il paracadute dellEuropa League se le cose dovessero andare male. 

Martedì 11 luglio

RISULTATO FINALE Qarabag-Samtredia 5-0 – 10′ rig. Ismayilov, 37′ Ndlovu, 45’+1′ rig. Ndlovu, 83′ Guerrier, 92′ Michel

RISULTATO FINALE Hibernians-Salisburgo 0-3 – 32′ rig. V. Berisha, 35′ Hwang, 54′ Minamino

RISULTATO FINALE Partizan Belgrado-Buducnost 2-0 – 53′ rig. Djurdjevic, 63′ Leonardo

RISULTATO FINALE Rijeka-The New Saints 2-0 – 5′ J. Milic, 69′ Matei

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori