Claudia Cretti/ Non è più in pericolo di vita: lannuncio del papà (condizioni di salute, oggi 12 luglio 2017)

- Mauro Mantegazza

Claudia Cretti non è più in pericolo di vita: lannuncio del papà della ciclista in coma dopo la caduta al Giro Rosa 2017 (condizioni di salute, oggi 12 luglio 2017)

Cretti_ciclismo_facebook_2017
Claudia Cretti, ciclista bergamasca - Instagram

Non è più in pericolo di vita. La splendida notizia è stata data dal papà Giuseppe sui social: Siamo usciti due ore fa da Claudia e siamo tutti più sollevati per i primi segnali positivi. Claudia non è più in pericolo di vita. Grazie a tutti per il sostegno e le centinaia di messaggi arrivati per Claudia e per la nostra famiglia”. Ricordiamo che Claudia Cretti era caduta ad alta velocità in un tratto di strada in discesa durante la settima tappa del Giro Rosa 2017 e le sue condizioni avevano tenuto tutti con il fiato sospeso per diversi giorni. I medici dellospedale Rummo di Benevento erano intervenuti subito con una doppia operazione per ridurre il trauma cranico e per diversi giorni Claudia Cretti era rimasta ricoverata in coma indotto, con maggiore ottimismo man mano che i giorni passavano, ma senza mai potersi dire del tutto tranquilli. Ora invece lannuncio del papà riporta il sorriso: la convalescenza richiederà ancora diverso tempo, ma il peggio è ormai alle spalle.

Già ieri comunque un messaggio della mamma Laura aveva fatto capire che per Claudia Cretti tutto stava procedendo per il meglio. Così si poteva leggere su Facebook: “Stamattina ci sono state due situazioni importanti per me. La prima è ormai quotidiana. Il colloquio coi medici. Il dottor DeCillis, primario di Neurorianimazione, è stato il primo ad accoglierci giovedì notte, a prendersi cura non solo di Claudia, ma anche di noi, storditi, terrorizzati, appesi ad ogni parola, che lui ha dosato con una professionalità ma una dolcezza che ci ha tranquillizzato. Ma sui medici devo scrivere a parte. Perché ho troppe cose da dire. Stamattina dicevo, ci è stato comunicato chiaramente, con dettagli tecnici che non sto a dire, che Claudia sta meglio e che si pensa ad un risveglio settimana prossima. Qui mi scattano altre paure che mi tengo li, e comunque gioisco di poter parlare di risveglio”. Per la ragazza, 21 anni in forza alla Valcar-Pbm, questa è davvero la vittoria più bella della sua breve e promettente carriera, spinta dallincoraggiamento di tutto il mondo del ciclismo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori