Diretta/ Spartaks-Astana (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: vittoria esterna dei kazaki!

Diretta Spartaks-Astana: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita dell’andata del secondo turno preliminare di Champions League

12.07.2017 - Mauro Mantegazza
pallone_seriea_lapresse_2017
LaPresse

Tempo scaduto allo Slokas Stadium espugnato dall’Astana che si aggiudica il primo round nel doppio confronto con lo Spartaks Jurmala, valido per il secondo turno preliminare di Champions League 2017-2018: la formazione di Stoilov si impone per 1 a 0, un successo esterno preziosissimo in vista del match di ritorno in casa dove i kazaki potranno sfruttare anche il fattore campo, per la squadra lettone si complicano maledettamente i piani per il prosieguo del torneo. Al 79′ Shomko potrebbe portare gli ospiti sul 2 a 0 ma il suo tiro non è abbastanza forte ed è troppo impreciso, dall’altra parte del campo non succede granché di signifiativo con Gabelok che all’87’ libera un tiro assolutamente innocuo per il portiere Mokin. Nel recupero l’Astana potrebbe raddoppiare con Murtazayev ma Nerugals ancora una volta è bravissimo a limitare i danni, sarà questa l’emozione dell’incontro con l’arbitro che allo scadere del 94′ manda tutti sotto la doccia.  (agg. di Stefano Belli)

Allo Slokas Stadium è finalmente cambiato il punteggio di Spartaks Jurmala-Astana, partita valida per il 2^ turno preliminare di Champions League 2017-2018: quando mancano poco più di dieci minuti al novantesimo il punteggio vede la squadra allenata da Stanimir Stoilov avanti per 1 a 0. Ci sono voluti ben 73 minuti ma alla fine è arrivato il gol per gli ospiti con la firma di Twumasi che – direttamente da calcio di punizione – dopo l’ennesimo tentativo è riuscito a depositare il pallone in rete alle spalle di Nerugals che questa volta non ha potuto far niente per evitare lo 0-1 ai suoi che comunque rimangono ancora pienamente in partita. In precedenza i padroni di casa erano andati al tiro con Kazacoks che al 67′ ha provato a inquadrare la porta di Mokin ma il suo tiro è stato ribattuto da un avversario. Ora gli uomini di Zub hanno pochi minuti a disposizione per evitare un pesante KO interno che pregiudicherebbe sensibilmente la loro avventura in Europa.  (agg. di Stefano Belli)

Allo Slokas Stadium è ricominciato dopo l’intervallo il match valido per l’andata del 2^ turno preliminare di Champions League 2017-2018 tra Spartaks Vurmala e Astana, quando siamo giunti al quarto d’ora del secondo tempo il punteggio rimane bloccato sullo 0-0. Nonostante la netta superiorità degli ospiti resiste l’equilibrio sul terreno di gioco con i padroni di casa che si difendono con ordine senza scomporsi più di tanto al pressing asfissiante degli avversari. Al 49′ Kabananga ci riprova ma non ha fortuna e il suo tiro si spegne oltre la linea di fondo, mentre al 57′ la conclusione di Kleinheisler viene ribattuta da un componente della retroguardia lettone. Il tecnico dello Spartaks, Zub, ne approfitta per effettuare il primo cambio: fuori Ibragimov, dentro Platonov.  (agg. di Stefano Belli)

Si è appena concluso il primo tempo di Spartaks Jurmala-Astana, le due squadre sono rientrate negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 0-0. Ai punti meriterebbero sicuramente qualcosina di più gli ospiti che sin dalle battute iniziali del match hanno preso in mano le redini del gioco senza però creare pericoli a profusione dalle parti di Nerugals che in un paio di frangenti è stato bravo a intervenire su Kabananga, poco dopo la mezz’ora l’estremo difensore locale ha compiuto un’altra parata salvifica nei confronti di Twumasi togliendo così le castagne dal fuoco alla squadra di Zub. Nerugals si ripeterà poco dopo anche su Maevski e Shitov, l’Astana insiste con Kelinheisler, il pressing senza soluzione di continuità dei kazaki non scalfisce però i padroni di casa che tengono duro grazie al loro portiere che fa sempre buona guardia tra i pali negando il gol a più riprese agli avversari che cominciano a innervosirsi dopo aver gettato al vento tante buone occasioni per sbloccare la contesa.  (agg. di Stefano Belli)

Quando siamo giunti alla mezz’ora del primo tempo il punteggio di Spartaks Vurmala-Astana non è ancora cambiato con le due squadre sempre sullo 0-0. Sul piano del gioco è netta la superiorità degli ospiti che tecnicamente sembrano una spanna sopra rispetto agli avversari, tuttavia la squadra allenata da Stanimir Stoilov fa molta fatica ad arrivare all’ultimo passaggio e di conseguenza la compagine kazaka non crea tantissime palle gol. Al 18′ si rinnova la sfida personale tra la punta Kabananga e l’estremo difensore locale Nerugals che anche in questo frangente se la cava abbastanza egregiamente; da segnalare al 26′ il primo ammonito, Ibragimov, che ha rimediato il cartellino giallo per un fallo tattico ai danni di Logvinenko. Vale la pena ricordare che i padroni di casa si sono presentati sul terreno di gioco con un 4-3-3 mentre l’Astana è scesa in campo con il modulo 4-3-2-1 ad albero.  (agg. di Stefano Belli)

Allo Slokas Stadium l’arbitro irlandese Neil Doyle ha dato il via alle ostilità tra Spartaks Vurmala e Astana che si affrontano nel match valido per l’andata del secondo turno preliminare di Champions League 2017-2018, quando sono trascorsi una decina di minuti dal fischio d’inizio il punteggio vede le due squadre ferme sullo 0-0. Gli ospiti provano a fare subito sul serio con Kabananga che costringe l’estremo difensore avversario, Nerugals, a timbrare il cartellino già al 2′. I campioni del Kazakistan prendono l’iniziativa e fanno la partita, cercando di rispettare i favori del pronostico che li danno nettamente favoriti rispetto agli omologi lettoni; gli uomini di Stanimir Stoilov prendono possesso della metà campo avversario assediando la trequarti appannaggio dell’undici di Marek Zub. Dopo un inizio sofferto anche i padroni di casa provano a distendersi e ad affacciarsi dalle parti di Mokin che difende la porta della squadra kazaka. (agg. di Stefano Belli)

Lo Spartaks Jurmala e lAstana si sfidano tra poco nellandata del secondo turno preliminare di Champions League. Rappresentano Lettonia e Kazakhstan, vale a dire due federazioni che sgomitano per un posto al sole nella UEFA ma trovano grande difficoltà nellemergere. La curiosità è legata al fatto che nelle qualificazioni agli Europei 2016 Lettonia e Kazakhstan si erano sfidate e avevano dato vita a una sorta di spareggio per non chiudere in ultima posizione, in un girone di ferro che comprendeva anche Repubblica Ceca, Islanda, Turchia e Olanda. Ad Astana la partita di andata, che aveva inaugurato le qualificazioni per le due nazionali, era terminata 0-0; al ritorno invece il Kazakhstan aveva chiuso le sue fatiche andando a vincere a Riga, grazie al gol messo a segno dal centrocampista Islambek Qwat nel secondo tempo. In virtù di questa vittoria esterna il Kazakhstan aveva evitato lultimo posto in classifica: entrambe le nazionali avevano chiuso con 5 punti (la Lettonia aveva pareggiato due volte contro la Turchia e aveva anche fermato la Repubblica Ceca a Praga) e una differenza reti migliore (-11 contro -13). (agg. di Claudio Franceschini)

Spartaks Jurmala-Astana sarà diretta dallarbitro irlandese Neil Doyle; fischietto di 39 anni, nato a Dublino, questa sfida segnerà per lui lesordio stagionale. Un anno fa invece, nel 2016-2017, Doyle è stato impegnato in 16 gare tra cui 12 del campionato inglese; poche le sue direzioni in ambito internazionale, tra cui una partita di Youth League tra Tottenham e Bayer Leverkusen e una nel turno preliminare di Europa League, una vittoria del Levadia Tallinn contro lo Slavia Praga. Doyle ha inoltre preso parte a due sfide di quailficazione agli Europei Under 19, e ha incrociato la Lettonia (come sappiamo, Paese rappresentato dallo Spartaks Jurmala): è successo nellottobre 2016 in un 2-2 casalingo contro la Turchia, mentre laltra partita è stata quella in cui la Turchia ha superato per 2-1 lIslanda. Le sue cifre stagionali parlano di 68 ammonizioni (4,25 a partita) e 6 espulsioni, equamente divise tra rossi diretti e doppio cartellino giallo; sono invece pochi i calci di rigore fischiati (3), il record di ammonizioni è di 9 in Sligo Rovers-Shamrock Rovers della League of Ireland, partita nella quale Doyle ha anche espulso un giocatore. (agg. di Claudio Franceschini)

Spartaks-Astana sarà un match tra possibili outsider nel programma del secondo turno preliminare di Champions League, che disputerà le sue gare d’andata. Alle ore 18.00 i campioni della Lettonia affronteranno quelli del Kazakhstan: chi pensa a uno scontro fra mezze figure del calcio internazionale non ricorda probabilmente le imprese delle formazioni campioni del Kazakhstan negli ultimi anni, con lo Shakhtar Karagandy che sfiorò la qualificazione alla fase a gironi, conquistando comunque quella per l’Europa League. L’impresa riuscì proprio all’Astana due anni fa, primo club kazako ad entrare fra le magnifiche trentadue d’Europa, frutto dei grandi investimenti che il paese ex sovietico ha compiuto riguardo il proprio movimento calcistico.

L’Astana fra l’altro è ormai una presenza abituale della fase cruciale delle Coppe Europee, visto che un anno fa ha partecipato comunque alla fase a gironi di Europa League, confrontandosi con realtà come gli svizzeri dello Young Boys, i ciprioti dell’Apoel Nicosia ed i greci dell’Olympiakos. Nel campionato kazako della scorsa stagione l’Astana ha conquistato la vittoria ed ora, a torneo in corso visto che in Kazakhstan si gioca d’estate, ha già ottime possibilità di ripetersi, guidando la classifica dopo diciannove partite con cinque punti di vantaggio sul Kairat Almaty.

Decisamente più scarno il palmares europeo dello Spartaks, con il club lettone che guida comunque la classifica anche quest’anno con due punti di vantaggio sul Riga FC. La formazione di Jurmala partecipa per la prima volta nella sua storia alla Champions League, dopo aver conquistato nella scorsa stagione il suo primo titolo nazionale.

Le probabili formazioni: lo Spartaks scenderà in campo con il portiere Nerugals e una difesa composta da Stuglis, Slampe, il croato Simunovic e l’ucraino Habelok. A centrocampo spazio a Balins, Vardanjans e il capitano Kazacoks, mentre in attacco il tridente offensivo titolare sarà composto dal bielorusso Pushnyakov, da Kozlovs e dal russo Kozlov, in una formazione che schiera comunque sette undicesimi di nazionalità lettone.

La risposta dell’Astana sarà affidata al numero uno kazako Mokin in porta, con i connazionali Logvinenko sulla corsia laterale di destra e Shomko sulla corsia laterale di sinistra, mentre il russo Postnikov ed il bielorusso Shitov saranno i due difensori centrali.

A centrocampo terzetto composto dal bosniaco Grahovac, dal quarto kazako in squadra, Muzhikov, e dall’altro bielorusso Mayevskiy. Tridente titolare con il ghanese Twumasi, il congolese Kabananga e il serbo Despotovic che partiranno dal primo minuto.

Entrambe le squadre saranno schierate tatticamente con il 4-3-3, scelta sia dell’allenatore polacco dello Spartaks, Marek Zub, sia del mister bulgaro dell’Astana, Stanimir Stoilov. Vista anche la differenza di esperienza internazionale, i bookmaker puntano decisi su una vittoria dei kazaki già in Lettonia, col successo dell’Astana quotato 1.25 da Bwin, mentre Unibet propone a 4.30 la quota relativa al pareggio e Betclic moltiplica per 12.00 l’eventuale successo interno della formazione lettone: per le agenzie di scommesse, un nuovo exploit in Europa dei campioni del Kazakshtan sembra probabile. Spartaks-Astana, mercoledì 12 luglio 2017 alle ore 18.00, non sarà disponibile in diretta tv oppure in diretta streaming video via internet in Italia, dunque il riferimento fondamentale per gli appassionati di calcio sarà il live timing sul sito della Uefa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori