Probabili formazioni / Napoli-Bassa Anaunia: il nodo portieri, ultime novità live (amichevole)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli-Bassa Anaunia: le ultime novità live sull’amichevole che la squadra partenopea gioca dopo aver effettuato i primi allenamenti nel ritiro della Val di Sole

Sarri_Napoli_tuta_lapresse_2017
Napoli, Sarri (LaPresse)

Il Napoli si appresta a giocare contro la Bassa Anaunia, ma intanto deve risolvere il nodo legato ai portieri: lo abbiamo detto ampiamente nel corso dei primi giorni di calciomercato, per il momento la squadra partenopea non sa ancora con quale estremo difensore aprirà la stagione. E tutto legato al rinnovo di Pepe Reina, i cui dissapori con Aurelio De Laurentiis hanno rallentato una decisione che sembrava scontata; per il momento il Napoli ha due portieri come Rafael Cabral e Luigi Sepe che non sembrano rientrare nel progetto di Maurizio Sarri, o almeno non ci rientrano come potenziali titolari. Cristiano Giuntoli sta lavorando alacremente, ma nè Neto (andato al Valencia) nè Bernd Leno (resterà al Bayer Leverkusen) hanno risposto alla chiamata, mentre Geronimo Rulli della Real Sociedad ha bisogno di minuti per arrivare ai Mondiali e difficilmente accetterà di fare da riserva a un Reina che dovesse essere confermato. Per questa amichevole a giocare dal primo minuto dovrebbe essere Rafael, che era stato titolare nel 2014-2015 ma non aveva impressionato; da capire se anche Reina sarà messo in campo in qualche punto della partita odierna o se, con il futuro ancora incerto, il portiere spagnolo resterà a margine del pomeriggio assistendo al match da bordo campo, senza però essere impiegato. (agg. di Claudio Franceschini)

Il solo Adam Ounas rappresenta il volto nuovo nel Napoli che oggi sfida la Bassa Anaunia: le operazioni di calciomercato dei partenopei per il momento sono chiare, Maurizio Sarri ha chiesto giocatori che aumentassero il numero della rosa e non sostituti dei titolari. Da Napoli questanno non dovrebbe partire nessuno: magari un paio di esuberi (gli indiziati sono Chiriches e Pavoletti) ma non certo i titolari e le prime riserve; in questo senso allora Ounas andrà a coprire quel ruolo che lo scorso anno era rimasto scoperto, cioè il vice di José Callejon che è uno stakanovista e gioca praticamente sempre. Si pensava, nel 2016-2017, che larrivo di Emanuele Giaccherini potesse risolvere il problema; così non è stato, e la necessità di spostare Mertens al centro del tridente ha anzi amplificato la mancanza. Non è un caso che Ounas sia stato provato, nei primi giorni del ritiro, come laterale destro avanzato: il giovane arrivato dal Bordeaux ha le qualità giuste per essere unottima controfigura di Callejon. Lo spagnolo partirà ovviamente come titolare anche per la stagione 2017-2018, ma Ounas minaccia di prendergli tanti minuti – soprattutto in campionato – e questa prima amichevole estiva contro il Bassa Anaunia potrebbe raccontarci tanto delle qualità di un ragazzo che già nei primi giorni di ritiro a Dimaro ha impressionato tutti gli addetti ai lavori. (agg. di Claudio Franceschini)

Il Napoli si prepara a giocare contro la Bassa Anaunia nella sua prima uscita stagionale: nella formazione che i partenopei manderanno in campo, Dries Mertens dovrebbe occupare il ruolo di prima punta. Il belga però rappresenta ancora un nodo da sciogliere per la stagione che sta per cominciare: pochi giorni fa lui stesso ha dichiarato che, qualora Maurizio Sarri gli dovesse chiedere di tornare a giocare come esterno, non prenderebbe troppo bene la cosa. Del resto lex Psv Eindhoven arriva da una stagione nella quale ha segnato 34 gol in 46 partite, sostituendo alla grande linfortunato Milik ed esplodendo come realizzatore di primissimo ordine. Adesso il problema si pone: attualmente il Napoli ha tre prime punte, perchè Leonardo Pavoletti è ancora nella rosa. Qualora il toscano dovesse restare, Mertens e Milik avrebbero un avversario in più nel ruolo e si potrebbero creare dissapori allinterno dello spogliatoio; difficilmente il belga sarà riportato stabilmente sullesterno, ma è probabile che qualche partita nella sua vecchia posizione la possa ancora giocare. Staremo a vedere: di sicuro al momento Mertens parte come attaccante centrale, perchè è stato il grande segreto del Napoli nellultima stagione, un giocatore in grado di non far rimpiangere un certo Gonzalo Higuain. (agg. di Claudio Franceschini)

Scrutando le probabili formazioni di Napoli-Bassa Anaunia, appare piuttosto evidente come nella squadra di Maurizio Sarri manchi attualmente un giocatore: il sostituto di Lorenzo Insigne come esterno sinistro del tridente offensivo. Lidea del tecnico partenopeo è quella di avere almeno due giocatori per ruolo; la stagione sarà lunga e vedrà il Napoli impegnato su più fronti, e per arrivare in fondo in tutte le competizioni ci sarà bisogno di far rifiatare i titolarissimi. Già lo scorso anno gli azzurri avevano sensibilmente migliorato le cose rispetto al 2015-2016, caratterizzato da scarso turnover; ora in attacco cè Adam Ounas che sta giostrando come vice-Callejon, le prime punte sono tre (ma una potrebbe partire presto) e a sinistra abbiamo il solo Insigne, a meno che Mertens non venga riproposto nella posizione che aveva occupato nel corso delle prime tre stagioni con il Napoli. Per quel ruolo di laterale sinistro il Napoli ha già puntato il giovane Alex Berenguer, che arriverebbe dallOsasuna; un giocatore ancora da testare sui grandi palcoscenici, come del resto lo è lo stesso Ounas. Sono delle scommesse; qualcuno potrebbe dire degli azzardi, ma Sarri sa come gestire i giovani e come farli maturare rapidamente. (agg. di Claudio Franceschini)

Il Napoli sfida la Bassa Anaunia nella prima uscita stagionale: unamichevole che sarà utile per verificare lo stato dei lavori a pochi giorni dal ritiro di Dimaro, in Val di Sole. Naturalmente non ci si può aspettare che la formazione partenopea abbia già una forma brillante, ma si potranno già vedere le evoluzioni del gioco proposto da Maurizio Sarri: nelle ultime due stagioni il Napoli è stato un esempio dal punto di vista della trama con il pallone tra i pedi e ora i tifosi si aspettano che le premesse possano essere le stesse, magari provando a mettere in bacheca lo scudetto e cercando di fare strada in Champions League. Napoli e Bassa Anaunia scendono in campo alle ore 18: andiamo allora a vedere come potrebbe disporsi in campo la formazione di Maurizio Sarri.

Per la prima uscita della stagione difficilmente il Napoli sarà in campo con la formazione che sarà quella titolare per il campionato. Tuttavia sarà una versione molto vicina al 4-3-3 che Sarri proporrà a partire da fine agosto: in porta Rafael Cabral in attesa di definire la questione Reina (il portiere dovrebbe restare, ma al momento non ci sono certezze), i terzini saranno Hysaj e Ghoulam con Chiriches che sarà destinato a fare coppia con Koulibaly (per il momento il difensore rumeno resta, ma potrebbe andare a giocare in Turchia come si dice da tempo). A centrocampo ci aspettiamo i giovani: Amadou Diawara fornirà la regia, al suo fianco ci saranno Marko Rog e Piotr Zielinski. Lidea di Sarri per la stagione è chiara: concedere sempre più spazio a questi tre elementi che dovranno garantire il salto di qualità, soprattutto Rog che ha avuto minutaggio in crescita nella prima parte del 2017 (gli altri due hanno già avuto le loro occasioni, in particolar modo Zielinski che è stato tra i grandi protagonisti dellanno passato). Dubbi sul tridente offensivo: Dries Mertens potrebbe partire dal primo minuto come prima punta, Lorenzo Insigne molto probabilmente sarà lesterno a sinistra mentre è quasi certa la titolarità del nuovo acquisto Ounas come laterale di destra. Nel secondo tempo si alterneranno tutti, e vedremo in campo gli altri big: da Milik a Callejon passando per capitan Hamsik, Jorginho e Raul Albiol.

Gli avversari del Napoli giocano in Promozione; ieri la società ha svolto la presentazione ufficiale presso la sala del comune di Denno (provincia di Trento) alla presenza del presidente Berti, della dirigenza e di quasi tutti i giocatori. Lallenatore Bertoncini può contare su sette nuovi giocatori; rispetto allo scorso organico, di fatto la Bassa Anaunia ha sostanzialmente sostituito ogni partente con un nuovo innesto, non andando a modificare il numero dei componenti la rosa. Sono 14 i giocatori che per il momento sono stati confermati; una buona base dalla quale partire. Bisogna anche dire che due calciatori hanno terminato la loro attività con la stagione 2016-2017: si tratta di Turrini e Paracampo.

Rafael C; Hysaj, Koulibaly, Chiriches, Ghoulam; Zielinski, A. Diawara, Rog; Ounas, Mertens, L. Insigne

Allenatore: Maurizio Sarri

A disposizione: Reina, Sepe, Maggio, N. Contini, Raul Albiol, Tonelli, Ni. Maksimovic, Strinic, Allan, Jorginho, Hamsik, Giaccherini, Callejon, Pavoletti, Milik

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori