RISULTATI CHAMPIONS LEAGUE/ Diretta gol live score: regna l’equilibrio in campo. 2^ turno preliminare (andata)

- Claudio Franceschini

Risultati Champions League, diretta gol live score delle partite di andata per il secondo turno preliminare: mercoledì 12 luglio vanno in scena altri 12 match delle qualificazioni

Pallone calciomercato news
Calciomercato news, 15 giugno (Foto LaPresse)

Regna l’equilibrio in campo nelle partite di Champions Leageu: alcune sono appena iniziate ma per il momento siamo ancora in attesa di vedere il primo gol. Hanno iniziato le loro sfide, entrambe casalinghe, il Malmoe e l’Hapoel Beer Sheva: la prima l’avevamo vista nel 2014-2015 nella fase a gironi, quando aveva incrociato la Juventus (sconfitta due volte dai bianconeri), la seconda lo scorso anno ha sorprendentemente battuto due volte l’Inter e si è qualificata ai sedicesimi di Europa League. Intanto ci avviamo alla conclusione della partita tra Spartaks Jurmala e Astana, quella che è iniziata prima delle altre: il risultato al momento è ancora inchiodato sullo 0-0. (agg. di Claudio Franceschini)

Con Spartaks Jurmala-Astana prende il via la giornata dedicata al secondo turno preliminare di Champions League. Della squadra kazaka abbiamo parlato, ricordando i suoi trascorsi nelle coppe europee; lo Spartaks invece è una squadra giovane, che ha festeggiato allinizio del 2017 il suo decimo anniversario; dopo due promozioni, nel 2012 è arrivato alla Virsliga e cioè il massimo campionato lettone. Lo ha vinto nel 2016, precedendo il Jelgava, e si è dunque guadagnato il diritto a partecipare ai preliminari di Champions League partendo dal secondo turno; si tratta della sua seconda partecipazione ai turni preliminari internazionali, ma nel 2015 era stato impegnato in Europa League; aveva fatto fuori il Buducnost, ma poi non aveva potuto nulla contro i serbi del Vojvodina. In Lettonia il campionato è già iniziato: lo Spartaks comanda la classifica con 26 punti in 13 giornate e tre lunghezze di vantaggio su Liepaja e Riga FC, dopo aver perso allesordio ha una serie di 12 risultati utili ma è reduce da un 1-1 interno proprio contro il Liepaja. Ora dunque la parola al campo: sta per iniziare questa prima partita del secondo turno preliminare di Champions League, ed è solo linizio della lunga giornata dedicata alle gare di andata. (agg. di Claudio Franceschini)

Tra le squadre che dovremo tenere docchio nel secondo turno preliminare di Champions League abbiamo lAstana, impegnato nella doppia sfida contro i lettoni dello Spartaks. Una formazione che ha fatto la storia di questo torneo: nel 2015 è diventata la prima kazaka di sempre a partecipare alla fase a gironi. Dopo aver eliminato Maribor, HJK Helsinki e con grande sorpresa lApoel Nicosia (gol decisivo del giovane centrocampista Nemanja Maksimovic, visto recentemente agli Europei Under 21 con la Serbia), lAstana ha coronato il suo sogno e si è trovato in un girone impossibile con Atletico Madrid, Benfica e Galatasaray. Eppure ne è uscito alla grande: certo non ha potuto evitare lultimo posto, ma è riuscito a segnare cinque gol e soprattutto non ha mai perso in casa. Nella capitale del Kazakhstan sono state fermate tutte: il Galatasaray e il Benfica per 2-2, soprattutto lAtletico Madrid (0-0) nella quarta giornata, quando cioè i Colchoneros, che peraltro avevano perso in casa contro il Benfica, dovevano ancora costruirsi la qualificazione agli ottavi. Oggi lAstana non è più una sorpresa: anzi, i kazaki vanno a caccia di unaltra partecipazione alla fase a gironi. In Europa sarebbe la terza consecutiva: lanno scorso fu Europa League con ultimo posto (alle spalle di Apoel, Olympiacos e Young Boys). (agg. di Claudio Franceschini)

Il Rosenborg tornerà a giocare nei gironi di Champions League? Lultima volta è stata nel 2005: fu ultimo in classifica alle spalle di Arsenal, Psv Eindhoven e Panathinaikos raccogliendo appena due pareggi. Eppure la squadra norvegese ha fatto grandi cose negli anni Novanta: in quel decennio il Rosenborg ha vinto la bellezza di nove campionati, mancando solo quello del 1991 e aprendo poi una striscia clamorosa di 13 titoli consecutivi. Tra il 1995 e il 2002 peraltro questa squadra ha ottenuto il record di partecipazioni consecutive alla fase a gironi: otto, primato poi superato dal Manchester United. Partecipazioni ricche di soddisfazioni e non solo nominali: nel 1996 i norvegesi rimontarono alla grande e, battendo il Milan a San Siro, arrivarono ai quarti (allepoca non cerano gli ottavi) dove costrinsero la Juventus campione in carica al pareggio di Trondheim (al ritorno i bianconeri vinsero 2-0). Nel 1999 addirittura il Rosenborg vinse il primo girone: 11 punti davanti a Feyenoord, Borussia Dortmund e Boavista. Nel secondo però arrivò solo un punto con Bayern Monaco, Real Madrid e Dinamo Kiev, e dunque leliminazione. Negli anni recenti il Rosenborg ha giocato in una sola occasione i turni preliminari di Champions League: nel 2011 ha battuto gli islandesi del Breidablik ma poi è stato fatto fuori dal Viktoria Plzen. (agg. di Claudio Franceschini)

Tra le squadre protagoniste nel secondo turno preliminare di Champions League, sicuramente la Honved è quella che affascina di più. Un pezzo di storia: era la squadra dellesercito ungherese e diretta dal ministero della difesa. Negli anni Cinquanta sotto la guida di Bela Guttmann visse unepoca storica: cinque campionati magiari consecutivi, di fatto rappresentò lossatura della nazionale che avrebbe dominato in Europa pur non vincendo mai il Mondiale (celebre la sconfitta per 3-2 nella finale del 1954, contro la Germania Ovest). Ferenc Puskas, Zoltan Czibor, Sandor Kocsic: giocatori storici che, dopo unamichevole contro lInghilterra che allepoca non aveva rivali (e che vinse 3-2) fece venire lidea di creare la Coppa dei Campioni per alzare il livello del calcio internazionale. Purtroppo la Honved la giocò una sola volta: venne eliminata dallAthletic Bilbao, ma nel frattempo lesercito sovietico aveva invaso Budapest e così la partita di ritorno si giocò a Bruxelles, alcuni calciatori decisero di non rientrare in Ungheria e presero parte a una tournée in Italia, Portogallo e Spagna. La FIFA dichiarò illegale la Honved: fu la fine di una grande squadra, che pure negli anni Ottanta e Novanta è tornata a vincere in patria (otto campionati in 13 anni). Giocatore di punta era il difensore Imre Garaba, che ha giocato otto stagioni con la Honved prima di volare in Francia, Belgio e Romania; per lui 82 partite con la nazionale. (agg. di Claudio Franceschini)

Le partite di andata del secondo turno preliminare di Champions League 2017-2018 proseguono nella giornata di mercoledì 12 luglio: sono ben 12 le partite che vedremo, con sette diverse fasce orarie che ci faranno compagnia nel corso della serata. Si parte alle ore 18 con Spartaks Jurmala-Astana; alle ore 19 avremo il grosso del programma con Zrinjski-Maribor, Malmoe-Vardar, Hapoel Beer Sheva-Honved, Sheriff-Kukes e Apoel-Dudelange. Alle ore 19:30 la sola Bate Borisov-Alashkert, poi alle ore 20 si giocheranno Mariehamn-Legia Varsavia e Zalgiris Kaunas-Ludogorets, alle ore 20:15 spazio a Zilina-Copenaghen mentre il programma si chiuderà con Dundalk-Rosenborg (ore 20:45) e FH Hafnarfjordur-Vikingur.

Venerdì 14 luglio Linfield-Celtic, stuzzicante derby britannico, sarà lultima sfida in programma. Tante partite, tanti spunti interessanti; bisogna ricordare che le 17 squadre che riusciranno a qualificarsi andranno a giocare il terzo turno preliminare di Champions League, incrociandosi con le 13 squadre che già attendono a quel livello e formando dunque altre 15 partite. Vale naturalmente la regola dei gol in trasferta che valgono doppio; le partite di ritorno si disputeranno la settimana seguente. Tra le partecipanti al secondo turno preliminare della Champions League ci sono realtà ormai consolidate: per esempio il Bate Borisov, che in passato aveva fatto soffrire squadre decisamente più blasonate (ricordiamo la vittoria contro il Bayern Monaco).

Per esempio il Copenaghen, che si era anche qualificato agli ottavi venendo eliminato dal Chelsea (sono passati degli anni, ma stiamo comunque parlando del decennio in corso). Alcune squadre hanno qualcosa in più delle altre ovviamente; anche il Malmoe, la formazione che ha fatto crescere Zlatan Ibrahimovic, ha un passato nei gironi di Champions League (aveva giocato contro la Juventus), il Rosenborg invece ha attraversato un periodo decisamente difficile ma negli anni Novanta era stato in grado di superare i gironi (andando a vincere a San Siro contro il Milan) ed era una squadra tignosa e ostica da affrontare.

Poi ci sono le sorprese a caccia dei sogni: in questo senso la partita tra Hafnarfjordur e Vikingur rappresenta un incrocio tra due squadre senza troppe pretese ma che hanno una grande possibilità, così come ce lhanno i finlandesi del Mariehamm e i bosniaci dello Zrinjska. Staremo a vedere come andranno a finire queste partite, ricordando che solo tra una settimana conosceremo tutto il quadro delle 17 squadre che si qualificheranno al terzo turno preliminare di Champions League.

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018, ANDATA 2^ TURNO PRELIMINARE

Mercoledì 12 luglio

IN CORSO Spartaks Jurmala-Astana 0-1 – 73′ Twumasi

Ore 19:00 Zrinjski-Maribor 0-0

Ore 19:00 Malmoe-Vardar 0-0

Ore 19:00 Hapoel Beer Sheva-Honved 1-0 – 35′ Miguel Vitor

Ore 19:00 Sheriff-Kukes 0-0

Ore 19:00 Apoel-Dudelange 0-0

Ore 19:30 Bate Borisov-Alashkert

Ore 20:00 Mariehamm-Legia Varsavia

Ore 20:00 Zalgiris Kaunas-Ludogorets

Ore 20:15 Zilina-Copenaghen

Ore 20:45 Dundalk-Rosenborg

Ore 21:15 FH Hafnarfjordur-Vikingur

Venerdì 14 luglio

Ore 18:00 Linfield-Celtic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori