AVVERSARIO MILAN / LUniversità Craiova: quanta Italia nei rumeni (sorteggio preliminare Europa League)

- Mauro Mantegazza

Avversario Milan. Chi contro i rossoneri? Nel sorteggio del 3^ turno preliminare di Europa League saranno decisi gli abbinamenti, ma il 2^ turno è ancora in corso (oggi)

Casa milan
Casa Milan (Foto LaPresse)

Ha scoperto poco fa quale sarà lavversario per il terzo turno preliminare dellEuropa League 2017-2018. Si tratta dei rumeni dellUniversità Craiova, doppio match che si terrà il 27 luglio e il 3 agosto. Una squadra, quella dellest Europa, che profuma di Italia. Come vi abbiamo già spiegato, lavversaria dei rossoneri sarà allenata da un tecnico italiano, leggasi Devis Mangia, ex commissario tecnico della nazionale italiana under-21, ora alla guida appunto del Craiova. Ma non finisce qui perché lUniversità vanta al suo interno anche Fausto Rossi, ex calciatore delle giovanili della Juventus che ha giocato anche presso il Trapani e la Pro Vercelli, nonché in Spagna (Cordoba e Real Valladolid). Infine, attenzione a Paul Codrea, secondo allenatore della squadra, nonché ex centrocampista di Genoa, Palermo, Perugia, Torino, Siena e Bari. Il Craiova ha chiuso lo scorso campionato al quinto posto, ma Mangia, che è in Romania da circa un mese, ha fino ad oggi perso tutte e quattro le amichevoli disputate. (Agg. di Davide Giancristofaro)

L’avversario del Milan nel terzo turno preliminare di Europa League sarà il CSU Craiova: questo il verdetto emerso dal sorteggio che si è svolto pochi minuti fa presso la sede della Uefa. Si è dunque realizzata proprio l’unica possibilità che avrebbe permesso subito al Milan di conoscere il nome del proprio avversario nelle partite del 27 luglio e del 3 agosto. Dunque la rivale dei rossoneri sarà il Clubul Sportiv Universitatea Craiova, da cui la sigla CSU Craiova: la curiosità è tutta legata al nome dell’allenatore della formazione romena, che è l’italiano Devis Mangia. Un incrocio davvero curioso per il tecnico, nativo di Cernusco sul Naviglio proprio in provincia di Milano: chissà se avrebbe mai immaginato di affrontare il Milan in una occasione di questo tipo. Tecnicamente la differenza fra le due squadre sarà notevole, ma guai a sottovalutare le insidie del calcio d’estate… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Si avvicina il sorteggio del terzo turno preliminare di Europa League e la domanda sorge spontanea: quale sarà lavversario del Milan? La risposta è che molto probabilmente non lo sapremo nemmeno dopo il sorteggio: andiamo a capire il perché. Si stanno giocando infatti le partite del secondo turno preliminare: questa settimana i match dei andata, settimana prossima ci sarà il ritorno mentre il Milan entrerà in scena solamente nella settimana ancora successiva. Di conseguenza verranno oggi sorteggiati gli abbinamenti: cè una sola possibilità che il Milan sappia già oggi il nome del suo avversario, cioè se con i rossoneri verranno sorteggiati i romeni del CSU Craiova, squadra che è allenata dallitaliano Devis Mangia. Infatti anche il Craiova come il Milan entrerà in scena solamente nel terzo turno preliminare ma non è una testa di serie e di conseguenza potrebbe essere abbinato alla formazione di Vincenzo Montella, per quello che sarebbe un derby italiano in panchina il 27 luglio e il 3 agosto.

In tutti gli altri casi, il Milan oggi scoprirà semplicemente quale sarà la partita di ritorno del secondo turno che dovrà seguire con attenzione per scoprire quale sarà il suo avversario. Ecco dunque quali sono tutti gli abbinamenti possibili: Nomme Kalju (Estonia) o Videoton (Ungheria), andata 0-3; Inter Baku (Azerbaigian) o Fola Esch (Lussemburgo), andata 1-0; Valletta (Malta) o Utrecht (Olanda), andata 0-0; Panionios (Grecia) o Gorica (Slovenia), andata 2-0; Brondby (Danimarca) o VPS Vaasa (Finlandia), andata 2-0. Il Gorica si farebbe preferire per un puro motivo geografico: sarebbe infatti la trasferta più corta fra tutte le possibili. Gli incroci più curiosi sarebbero invece quelli con lUtrecht oppure con lInter Baku: nel caso della formazione olandese, perché i rossoneri andrebbero a giocare nella città natale di un certo Marco Van Basten e la suggestione sarebbe evidente; quanto allInter Baku, sarebbe solo una motivazione legata al nome, perché Milan-Inter Baku darebbe aria di derby anche finendo a giocare sulle rive del lontano mar Caspio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori