Matuidi alla Juventus/ Calciomercato, Marotta: cerchiamo un centrocampista d’esperienza, fare nomi è sbagliato

Matuidi alla Juventus calciomercato, il francese torna di moda: lo porta Raiola. Il club bianconero torna sulle tracce del centrocampista di proprietà del Paris Saint Germain

26.07.2017 - Davide Giancristofaro Alberti
blaise_matuidi_psg_lapresse_2017
Matuidi, PSG - LaPresse

La Juventus continua a lavorare per cercare di acquistare un centrocampista di grande peso specifico. Tra i tanti nomi quello di Blaise Matuidi ha fattosicuramente scalpore. Ne ha parlato l’amministratore delegato dei bianconeri Beppe Marotta ai microfoni di Sky Sport durante la presentazione del calendario della Serie A 2017/18. Questi ha sottolineato: “Matuidi? Cerchiamo un centrocampista importante e con esperienza per il centrocampo, questa è una nostra priorità. Fare nomi in questo momento però è sbagliato”. Se l’è cavata con grande diplomazia il dirigente bianconero che ha comunque fatto capire tra le righe che Blaise Matuidi possa essere un calciatore molto importante su cui puntare. Staremo a vedere se si concluderà davvero questo potenziale affare o se la Juventus alla fine dovrà ripiegare su altri calciatori. (agg. di Matteo Fantozzi)

MATUIDI ALLA JUVENTUS CALCIOMERCATO, IL FRANCESE TORNA DI MODA: LO PORTA RAIOLA

IL FRANCESE PI FACILE DI EMRE CAN

Salgono ancora le quotazioni di Blaise Matuidi alla Juventus dopo che sembra essere definitivamente tramontata la pista che porta ad Emre Can del Liverpool. Il club inglese infatti sembra continuare a far resistenza nonostante il contratto in scadenza nell’estate del 2018. Il centrocampista francese piace moltissimo alla Juventus ormai da tempo già dall’anno scorso quando doveva arrivare a Torino per sostituire il partente Paul Pogba. Matuidi darebbe sostanza al centrocampo bianconero, portando esperienza e anche quella dose di muscoli che è mancata soprattutto durante la finale di Champions League contro il Real Madrid persa per 4-1. Con l’arrivo di uno come Matuidi si pensa che la Juventus possa tornare a giocare a tre in mezzo al campo dopo che quest’anno si è giocato praticamente sempre con i due davanti a tre trequartisti. (agg. di Matteo Fantozzi)

LO PORTA RAIOLA

La Juventus prosegue i sondaggi con lobiettivo di individuare un nuovo centrocampista durante questo calciomercato estivo. Obiettivo del club bianconero, innestare il reparto di mezzo con un mediano di qualità e soprattutto di esperienza internazionale. Sono moltissimi i giocatori accostati ai campioni dItalia in carica, leggasi i vari NZonzi, Matic ed Emre Can, ma attenzione al nome tornato di moda in queste ore. Pare infatti che la società di corso Galileo Ferraris si sia messa nuovamente sulle tracce di Blaise Matuidi, calciatore di proprietà del Paris Saint Germain, ormai da inizio estate in orbita juventina. Il giocatore sembrerebbe destinato a lasciare il Parco dei Principi per via in particolare del suo contratto in scadenza al 30 giugno del 2018, fra meno di un anno. Il rinnovo non sembrerebbe essere allordine del giorno e di conseguenza la sua partenza è molto quotata.

ANCHE ALEX SANDRO E THIAGO SILVA COINVOLTI

A lavorare al trasferimento di Matuidi dal Paris Saint Germain alla Juventus, sarebbe il suo agente, Mino Raiola, che vorrebbe appunto far cambiare squadra al nazionale francese di origini angolane. Loperazione non è semplice, ma la Juventus ci vuole provare, ed avrebbe predisposto un assegno da 15 milioni di euro. Una cifra interessante, tenendo conto dello status contrattuale del giocatore di cui sopra, che però potrebbe non bastare visto che il PSG ha sempre chiesto attorno ai 20 milioni. Cè un altro risvolto negativo nelleventuale operazione: i francesi seguono da mesi Alex Sandro, e potrebbero sfruttare linteresse juventino per Matuidi, chiedendo di inserire nella trattativa proprio il cartellino del terzino sinistro brasiliano. La Juve, a sua volta, potrebbe replicare con Thiago Silva, centrale di difesa della nazionale verdeoro, che potrebbe rappresentare un interessante sostituto di Bonucci, tra laltro è stato un grande ex Milan: lo sgarbo sarebbe servito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori