VIDEO/ Inter-Bayern Monaco (2-0): muro Skriniar. Highlights, gol della partita (International Champions Cup)

- Stefano Belli

Video Inter-Bayern Monaco (risultato finale 2-0): gli highlights e i gol della partita di International Champions Cup. Altra vittoria dei nerazzurri: decide la doppietta di Eder

eder_inter_lapresse_2017
Eder, attaccante Inter - LaPresse

Prova convincente dellInter, che nellamichevole giocatasi ieri contro il Bayern Monaco, nuovo turno dellInternational Champions Cup, ottiene la vittoria con il risultato di due reti a zero. Prestazione molto interessante di diversi giocatori, a cominciare ovviamente dal protagonista assoluto, Eder, autore di due reti da vero bomber. Fra i due volti nuovi in campo, nota di merito per il giovane difensore centrale Skriniar. Lex Sampdoria ha regalato una prova impeccabile, senza sbavature, tamponando le scorribande di Ribery, e fermando le azioni pericolose dei bavaresi. Positiva anche la prestazione di Borja Valero, il secondo neo-acquisto interista, che ha dettato i tempi giusti ed è stato molto utile anche in fase di interdizione. Tre messaggi importanti quindi per Spalletti, che per il momento si gode il bomber Eder, in attesa che Icardi recuperi; che vede una squadra solida in difesa grazie appunto al talento ceco; e infine, che può notare anche dei primi sprazzi di bel gioco con le geometrie dellesperto metronomo spagnolo.

Altra buona prestazione per lInter, che dopo il successo di misura contro il Lione, supera anche il Bayern Monaco con il risultato di due reti a zero, match valevole per lInternational Champions Cup 2017. Ovviamente le gare estive regalano indizi che vanno sempre presi con le pinze, ma come si suol dire, è sempre meglio vincere che perdere, anche se la partita non conta nulla. Al termine del match di ieri, anche il tecnico dei bavaresi, il nostro Carlo Ancelotti, si è voluto complimentare con la compagine nerazzurra, e parlando in conferenza stampa ha ammesso: «Per lInter è una nuova vita, ovviamente con Spalletti può migliorare Spalletti ha un carattere forte, tanta esperienza e una conoscenza fantastica, motivi per cui, mettendo mano a questa squadra, lInter può fare unottima stagione. LInter scenderà in campo domani, sabato 29 luglio, alle ore 13:35, per sfidare il Chelsea, sempre nellICC 2017.

Ha parlato alla fine della gara Inter-Bayern Monaco a TuttoMercatoWeb. “Siamo molto contenti e stiamo crescendo”. E’ un momento questo per l’Inter importante perché si sta lavorando nella crescita fisica, tecnica e tattica prima di una stagione nella quale come obiettivo minimo c’è il ritorno in Champions Leauge. Il terzino continua: “Non abbiamo ancora fatto nulla, ma vincere aiuta a vincere. Ti aiuta soprattutto ad allenarti con il sorriso. Dobbiamo acquisire nuovamente fiducia dopo le ultime stagioni negative”. Sicuramente D’Ambrosio ha i piedi puntati per terra e non fa voli pindarici, anche se sta lavorando per trovare sempre più un posto da titolare. Dall’altra parte la dirigenza vuole mettere a disposizione di Luciano Spalletti una squadra che abbia tutto per poter vincere lo Scudetto da subito. (agg. di Matteo Fantozzi)

E’ un Luciano Spalletti carico quello che si presenta in conferenza stampa dopo la gara Inter-Bayern Monaco terrminata 2-0 per l’International Champions Cup 2017. Questi sottolinea come riportato da FcInterNews: “Abbiamo fatto motlo bene, siamo stati bravi a tenere le distanze tra i reparti e nell’aggredire l’avversario. Nel secondo tempo forse siamo stati bravi di meno nel palleggio per essere pignoli. L’Inter deve avere voglia di giocare contro avversari di questo livello. Oggi abbiamo vinto contro il Bayern Monaco ma dobbiamo crescere molto. Bisogna mettere qualità in campo. Vincere le gare ti fa stare meglio di certo e aiuta a sorridere”. Il calciomercato comunque dovrà dare una mano a un Inter che si sta costruendo sulle macerie di una stagione che ha visto alternarsi in panchina tre allenatori. Staremo a vedere se arriveranno poi i risultati sperati. (agg. di Matteo Fantozzi)

Ha parlato alla fine della gara Inter-Bayern Monaco a Premium Sport: “L’impatto di Luciano Spalletti è stato molto positivo. Ha fatto una grande carriera e molto bene l’anno scorso alla Roma. Lo dobbiamo seguire e sicuramente faremo un grande campionato”. Parole importanti quelle dell’attaccante italiano di origini brasiliane che ha parlato subito dopo la gara vinta 2-0 contro il Bayern Monaco che ha rievocato notti magiche nella mente dei tifosi nerazzurri che si imposero 2-0 proprio contro i bavaresi nel 2010 in una finale di Champions League che siglò la notte del triplete. Sicuramente Eder ha dimostrato di essere in grande forma, anche se ci vorrà un po’ di tempo per vedere tutti al massimo della forma. Staremo a vedere come proseguirà questo tour con sabato la sfida contro il Chelsea di Antonio Conte. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’Inter supera anche il Bayern Monaco, dopo il Lione, facendo segnare nuovi progressi ed esprimendo probabilmente la migliore prestazione dell’estate, fin qui. Siamo appena agli inizi ma i segnali sono incoraggianti: doppietta di Eder, ancora prezioso sostituto in avanti di Icardi; squadra corta, ben messa in campo e capace di chiudere tutti gli spazi al Bayern; ottima prova individuale di Skriniar, il migliore in campo assieme al match-winner; zero gol subiti, come contro i francesi. Insomma le basi sembrano ottime per Spalletti, che guarda già all’impegno di sabato (alle 13.30 italiane) contro il Chelsea di Conte.

Dal punto di vista dei numeri, il Bayern ha dominato per possesso palla (57-43%) ma senza mai concretizzare le proprie giocate d’attacco, per merito della fase difensiva interista. Non a caso i duelli vinti (56-44%) e in particolari i duelli aerei (66-34%) sorridono all’Inter. L’ottima prova di Skriniar fuori nel finale per un colpo incassato ma senza grandi preoccupazioni è sottolineata anche dai 22 cross (a 7) dei tedeschi, tutti bene intercettati dallo slovacco e da Miranda. Nel complesso 14 a 8 i tiri totali, per il Bayern, dei quali 2 e 3 nello specchio. E’ stato questo il problema principale per la squadra di Ancelotti (che ha perso nel primo tempo Ribery per infortunio alla caviglia), la mancanza di pericolosità al momento della conclusione; al contrario l’Inter si è dimostrata letale in avanti, con il 66% di realizzazione al tiro. Ed il ruolo di Eder in questa squadra non sarà così defilato, stando a queste prime apparizioni stagionali.

Proprio l’ex Sampdoria ha parlato nel post gara: “Siamo in preparazione della stagione ma vincere contro grandi squadre come il Bayern è sempre importante. Siamo soddisfatti della gara e della prestazione. Spalletti? E’ un grande tecnico, siamo tutti attenti alle sue indicazioni e a quello che vuole da noi in campo. Seguiamolo e faremo un grande campionato“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori