Caicedo alla Lazio / Calciomercato, Vitale: acquisto da bocciare, serviva altro (esclusiva)

- Matteo Fantozzi

Caicedo alla Lazio, calciomercato: il centravanti sudamericano sbarca a Roma per firmare. Manca l’ultimo dettaglio, la società di Lotito deve liberargli una casella da extracomunitario

felipe_caicedo_ecuador_lapresse_2017
Calciomercato Lazio, Felipe Caicedo - La Presse

Su Caicedo alla Lazio si è sbilanciato anche Fracensco Vitale, giornalista e scrittore. Questi ai nostri microfoni ha sottolineato: “Caicedo era un giocatore che prometteva molto bene ad inizio carriera, al punto che il Manchester City, quando c’era ancora al timone Shinawatra al posto dello sceicco Mansur, puntò molto sul ragazzo ecuadoriano, allora giovanissimo e che arrivava dal Basilea. Fu confermato anche dalla nuova proprietà e giocò anche qualche partita a fianco a Robinho. Dopodiché ha completamente disatteso tutte le aspettative preposte su di lui, infatti da li in poi ha girovagato un po’ ovunque, finendo persino negli Emirati Arabi qualche anno fa“. Francesco Vitale fa anche un analisi lucida del calciatore dal punto di vista tecnico, prestando grande attenzione soprattutto sulla sua fisicità: “È un attaccante di grande forza fisica, oltre che un giocatore molto rapido, ma ha da sempre avuto pochissima confidenza con il goal, eccezion fatta nella sua stagione al Levante, dove andò discretamente. Non è un goleador ed un giocatore in grado di cambiare gli equilibri della Lazio, inoltre anagraficamente è prossimo ai 30, quindi totalmente da bocciare, alla squadra biancoceleste come vice Immobile serviva ben altro!”. Un acquisto che comunque non soddisfa il giornalista, in difficoltà di fronte alla comprensione della strategia dei biancocelesti in merito. (agg. di Matteo Fantozzi)

CAICEDO ALLA LAZIO, I BIANCOCELESTI PIAZZANO IL COLPO IN ATTACCO

FEDERICO TERENZI: NON MI SPIEGO L’INGAGGIO

Federico Terenzi di Città Celeste Tv ha parlato in esclusiva a IlSussidiario.net, andando ad analizzare il nuovo colpo di calciomercato della Lazio Caicedo. Spiega: “Caicedo è un attaccante che sicuramente negli ultimi due anni ha segnato molto poco: dieci gol due stagioni fa e due in quella scorsa. Ha giocato pure molto e questo mi lascia perplesso sull’impatto che potrà avere sul calcio italiano. E’ tutto da scoprire”. Per Federico Terenzi c’è anche un problema legato ai dettagli che hanno reso possibile questo affare: “La cosa che non riesco a capire è il milione e mezzo di euro d’ingaggio che lo trasformerà ne calciatore più pagato della squadra biancoceleste. E’ anche un extracomunitario che va a occupare uno slot“. Restano dei dubbi anche sul suo utilizzo: “Chi è Caicedo? Il sostituto di Immobile o di Keita? Questo lo scopriremo quando Inzaghi lo avrà a disposizione, ma è un ennesimo punto interrogativo di una campagna acquisti che escluso Leiva di livello internazionale e Marusic che può giocare su entrambe le corsie si presenta come un vivere alla giornata”. Di sicuro solo il campo ci potrà dire se la Lazio ha fatto un buon acquisto, di certo però l’opinione generale è tutt’altro che positiva.

CIFRE E DETTAGLI DELL’AFFARE

La Lazio ha praticamente preso Felipe Caicedo attaccante sudamericano di peso che arriva per prendersi una maglia da titolare. L’idea infatti è quella di trovare un calciatore che sappia giocare sia al posto che anche insieme a Ciro Immobile. L’unico ostacolo per far diventare ufficiale l’affare è rappresentato dal fatto che la Lazio deve liberargli un posto da extracomunitario. Caicedo infatti è nato in ecuadoriano e la Lazio al momento non ha lo slot libero. Per questo dovrebbe partire Filip Djordjevic che comunque con l’arrivo di un altro attaccante avrebbe ancora meno spazio. Non sono da escludere però le partenze di Mauricio e Perea che la Lazio sta da diverso tempo cercando di piazzare. Caicedo costerà al club capitolino una cifra attorno ai quattro milioni di euro. Al calciatore invece è stato proposto un accordo di tre anni a circa 1.5 milioni di euro netti all’anno. Nei prossimi giorni arriverà l’ufficialità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori