Diretta/ Cagliari-Olbia (risultato finale 0-1) info streaming video e tv: la decide a sorpresa l’ex Ragatzu

- Carlo Necchi

Diretta Cagliari-Olbia: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. Lamichevole precampionato è in programma sabato 29 luglio 2017, calcio dinizio ore 17:30

cagliari_formazione_amichevole_lapresse_2017
Cagliari, sfida salvezza al Vigorito (foto LaPresse)

La gara Cagliari-Olbia è terminata con un risultato a sorpresa, ha infatti vinto 0-1 la squadra di Mereu. A decidere la partita è stato un gol a sorpresa di un ex attesissimo e cioè Ragatzu. Ovviamente nonostante questo Massimo Rastelli ha avuto anche buone indicazioni con la possibilità di vedere in campo tanti calciatori ancora non al meglio e che hanno messo minuti nelle gambe. Il migliore in campo è stato sicuramente Aresti dell’Olbia che nel primo tempo ha detto no prima a Marco Borriello e poi un paio di volte a Marco Sau, mentre nella ripresa è stato bravissimo a chiudere su un tiro da fuori di Daniele Dessena. Nel finale l’Olbia ha rischiato anche di raddoppiare con Arras che da fuori ha colpito la traversa. E’ stato buono l’approccio alla gara anche di Han che entrato in campo ha creato non pochi problemi alla difesa avversaria senza però trovare la via della rete. (agg. di Matteo Fantozzi)

Non c’è stata ancora nessuna rete nell’amichevole Cagliari-Olbia che non ci ha regalato emozioni col risultato fisso sullo zero a zero. In questa parte della stagione è anche normale ritrovarsi le gambe appesantite e poca lucidità nelle idee, ma se nel primo tempo era stato strepitoso Aresti a dire di no prima a Borriello e poi a Sau ora nella ripresa la squadra di Massimo Rastelli è diventata innocua davanti. Sono stati poi diversi i cambi da una parte e dall’altra. La migliore occasione, e forse unica del secondo tempo, ce l’ha il Cagliari con un tiro da fuori di Daniele Dessena all’ora di gioco che trova pronto a dire di no al portiere dell’Olbia. La palla era arrivata sui piedi del centrocampista dopo un pallone perso al centro dell’area di rigore dal brasiliano Joao Pedro. Manca ancora mezzora e vedremo se i sardi riusciranno a vincere questa gara contro una squadra di due categorie inferiore.  La diretta streaming di Cagliari-Olbia si può seguire su Videolina, cliccando qui.  (agg. di Matteo Fantozzi)

La gara amichevole Cagliari-Olbia è arrivata all’intervallo e il risultato è ancora fermo sullo zero a zero. I rossoblù ovviamente hanno fatto la partita contro una squadra di un’altra categoria che comunque ha saputo difendersi più che egregiamente, portando gli avversari sul pari all’intervallo. E’ stato bravissimo il portiere Aresti, ex Pescara, che ha detto di no in due tempi a Marco Borriello che si era involato verso di lui in solitaria. L’estremo difensore dell’Olbia ha detto di no anche a Marco Sau con i piedi, tra i due poi è nato un personalissimo duello con il primo uscito nettamente vincitore. Tra i migliori della squadra di Massimo Rastelli c’è stato sicuramente Pisacane, bravissimo a limitare  le scorribande degli avversari sulle corsie esterne. Sarà interessante vedere nella ripresa quali cambi verranno effettuati con diverse seconde linee pronte a entrare in campo per dimostrare a Rastelli la volontà di giocarsi una maglia da titolare. (agg. di Matteo Fantozzi)

E’ iniziato da venticinque minuti la gara amichevole Cagliari-Olbia e il risultato è ancora di zero a zero. Massimo Rastelli si è presentato con tutti i suoi titolari con l’inizio del campionato che si sta avvicinando giorno dopo giorno sempre di più. Sarà un inizio stagione molto complicato per i sardi con subito due sfide importanti. Nonostante tutto questo è sicuramente l’Olbia a sentire di più questo match, occasione unica per provare a mettere in difficoltà i cugini rossobluù. Pronti via è pericolosissimo Ogunseye dell’Olbia, bravo ad entrare in area di rigore e a calciare a giro sora la traversa. Ci prova poi Luca Cigarini, tra i nuovi acquisti in camoo oltre ad Andreolli e Miangue, che calcia forte ma sulla barriera un calcio di punizione da ottima posizione. I ritmi per essere un’amichevole sono davvero molto interessanti e sicuramente con l’allungarsi delle squadre vedremo anche diversi gol. Ecco le formazioni ufficiali: : Rafael; Padoin, Andreolli, Pisacane, Miangue; Barella, Cigarini, Dessena (C); João Pedro; Borriello, Sau. : Aresti; Pisano (C), Dametto, Oliveira, Cotali; Feola, Geroni, Piredda; Biancu; Kouko, Ogunseye. (agg. di Matteo Fantozzi)

In settimana Bernardo Mereu, allenatore dellOlbia, ha fatto il punto della situazione dopo lamichevole vinta per 1-0 contro la Rappresentativa Sarda, che ha chiuso la prima settimana di lavoro della squadra. Il tecnico ha definito il test molto utile: Indubbiamente la squadra era molto affaticata, il risultato interessa poco. Mi interessava piuttosto capire come e con quale lucidità i ragazzi avrebbero tenuto il campo con questo grado di stanchezza sulle gambe. E sono soddisfatto di quello che ho visto così come dell’approccio che tutti hanno avuto in questa prima parte del ritiro. Lundici titolare dellOlbia ha annoverato un solo nome nuovo rispetto alla stagione scorsa: quello dellesperto portiere Simone Aresti, trentunenne arrivato dalla Ternana. Il mister ha spiegato le sue scelte iniziali: La decisione è stata dettata dal fatto che avevo necessità di rivedere alcune cose dei giocatori dello scorso anno e l’esigenza di guardare con grande attenzione i nuovi arrivi. Nel complesso invece mi premeva capire con quale spirito la squadra avrebbe affrontato la partita dopo una settimana che è stata davvero dura. Mereu ha concluso affermando di voler plasmare una squadra aggressiva, che sappia usare sia il palleggio che lattacco in profondità. Dichiarazioni da www.olbiacalcio.com. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Il Cagliari spera di giocare la prima partita casalinga del prossimo campionato, in programma nel week-end tra sabato 9 e domenica 10 settembre, nel suo nuovo stadio: la Sardegna Arena, la cui prima pietra è stata posata lo scorso 3 maggio e che sarà collocato vicino al vecchio impianto, il SantElia. Il nuovo stadio del Cagliari conterrà 16200 spettatori, i lavori proseguono spediti e come detto lobiettivo e rendere limpianto accessibile e fruibile per lesordio interno dei rossoblù nella Serie A 2017-2018. Previsto per la terza giornata contro il Crotone: nei primi due turni infatti i ragazzi di mister Rastelli affronteranno due trasferte sulla carta molto difficili: quelle sui campi di Juventus e Milan. La terza giornata si terrà invece dopo la pausa per le nazionali: se non altro in questo lasso di tempo la società e le istituzioni sperano di ultimare i preparativi e lallestimento della Sardegna Arena, che rappresenterà un bel passo avanti per il club dopo il fantasma Is Arenas di qualche anno fa. Lingegnere Alessandro Gosti, direttore dei lavori, ha dichiarato: La Sardegna Arena è cresciuta e cresce secondo i tempi di realizzazione che avevamo previsto. Non era scontato, stiamo facendo un grande miracolo. Merito anche delle istituzioni che, pure in questa fase, continuano ad offrirci la loro massima collaborazione. Cè tanta curiosità attorno al nuovo stadio e questo fa molto piacere: ci sono sempre tanti tifosi che si avvicinano al perimetro esterno del cantiere per fare foto e video. () Stiamo procedendo come da crono programma: il nostro obiettivo è consegnare la Sardegna Arena al Cagliari e ai suoi tifosi per la prima interna di campionato. Dichiarazioni da www.cagliaricalcio.com. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Sabato 29 luglio 2017 Cagliari e Olbia si affrontano in amichevole ad Aritzo, comune in provincia di Nuoro: calcio dinizio del match in programma alle ore 17:30. Derby tra due formazioni sarde che nella stagione entrante partono con lobiettivo primario di salvarsi, nelle rispettive categorie: il Cagliari si è confermato in Serie A dopo la promozione del 2016, idem dicasi per lOlbia che nellultimo campionato proveniva dalla Serie D ed è riuscita a mantenere la Lega Pro, pur se dopo un torneo a due facce (molto positiva la prima parte, ben più sofferta la seconda).

Per il Cagliari di mister Massimo Rastelli, lamichevole odierna chiude la seconda parte del ritiro estivo: la prima si è svolta nella località trentina di Pejo, in provincia di Trento, dal8 al 22 luglio mentre dal 24 luglio la squadra rossoblù è tornata in Sardegna allenandosi ad Aritzo. Dopo il buon undicesimo posto ottenuto nel 2016-2017, il Cagliari è ripartito sostituendo qualche cardine del suo undici titolare: al posto di Storari, Bruno Alves e Di Gennaro sono arrivati il portiere Cragno, rientrato dal fruttuoso prestito al Benevento, poi il difensore Andreolli svincolato dallInter e il regista di centrocampo Cigarini, che ha scelto la Sardegna per una seconda giovinezza dopo una stagione poco fortunata alla Sampdoria.

LOlbia è invece reduce dal quindicesimo posto nellultimo girone A di Lega Pro, ottenuto dopo una stagione controversa in cui si sono succeduti tre allenatori: Michele Mignani, Simone Tiribocchi e Bernardo Mereu, questultimo capace di condurre in porto lagognata salvezza. Proprio da Mere la società ha deciso di ripartire per la nuova stagione, in cui lOlbia fungerà ancora da società satellite del Cagliari: i rossoblù infatti hanno girato diversi giovani in prestito ai corregionali galluresi, lesperto Andrea Cossu invece ha eseguito il percorso inverso tornando nel capoluogo sardo dopo una stagione in maglia bianca. L

amichevole odierna servirà ad entrambe le squadre per immettere ulteriore benzina nelle gambe ed oliare lintesa generale, in vista dei primi impegni ufficiali: il Cagliari in particolare scenderà in campo sabato 12 agosto per il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia, in cui affronterà una squadra tra Palermo, Virtus Francavilla ed Imolese; lOlbia invece attende i sorteggi per i gironi di Lega Pro e della Coppa Italia di categoria. Nello scontro diretto di Aritzo il Cagliari dovrebbe scendere in campo con il modulo 4-3-1-2: in porta Cragno, in difesa da destra a sinistra Padoin, Pisacane, Andreolli e il francese Miangue; a centrocampo Barella, Cigarini e Dossena, tra le linee il brasiliano Joao Pedro e in attacco il tandem formato da Diego Farias e da Sau.

Stesso schieramento per lOlbia che dovrebbe rispondere con Aresti tra i pali, Iotti e Dametto al centro della difesa, Francesco Pisano terzino a destra e Cotali sulla fascia mancina. Il trio di centrocampo sarà probabilmente composto da Feola, Geroni e Piredda, mentre Murgia sarà il trequartista a sostegno delle punte Ogunseye e Ragatzu. Lamichevole precampionato tra Cagliari ed Olbia non sarà trasmessa in diretta tv né in diretta streaming video da canali in italiano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori