Diretta/ Italia Montenegro (risultato finale: 4-5) streaming video tv: azzurri ko! (Mondiali di nuoto)

- Michela Colombo

Diretta Italia Montenegro: info streaming video e Rai.tv, risultato live della partita di pallanuoto maschile valida per i Mondiali di nuoto 2017 a Budapest.

Campagna pallanuoto Italia
Diretta Italia Germania (LaPresse)

Italia-Montenegro è terminata con il risultato finale di 5-4 in favore dei montenegrini, che conquistano così il quinto posto ai Mondiali di Budapest 2017. I primi due set sono finiti in parità 1-1, mentre nel terzo e ultimi gli azzurri hanno perso 3-2. Queste le formazioni iniziali e i marcatori delle due Nazionali. Italia: Tempesti, Di Fulvio, Gitto, Figlioli, Presciutti, Mirarchi 2, Nora, Fondelli, Renzuto Iodice 1, Bodegas 1, Aicardi, Bertoli, Volarevic. Coach. Campagna. Montenegro: Lazovic, Brguljan Drasko 3, Banicevic, Petkovic, Brguljan Darko, Radovic Aleksandar, Draskovic 2, Ukropina, Radovic Duro, Misic, Cukcovic, Murisic, Scepanovic. Coach. Gojkovic.

Prosegue la sfida di pallanuoto tra Italia e Montenegro valida per i Mondiali di nuoto di Budapest 2017. Il risultato attualmente è di 5-4 in favore della Nazionale montenegrina, quando sta per terminare il terzo quarto. Il primo set si è chiuso sul punteggio di parità, 1-1, esattamente come il secondo; il terzo è finito 3-2 per il Montenegro. Andiamo a vedere gli autori dei gol. Nel secondo set l’Italia ha segnato con Bodegas, mentre i nostri avversari con il solito, scatenato, Brguljan Drasko. Nel terzo set, in fase di svolgimento, gli azzurri sembrano più tonici e hanno trovato la via del gol con Mirarchi, autore di una doppietta. Il Montenegro è più brillante e ha perforato per tre volte la porta italiana: ancora con Brguljan Drasko in superiorità numerica, quindi con Draskovic due volte. Inizia adesso l’ultimo quarto. (agg. Giuliani Federico) 

Il primo quarto di Italia-Montenegro si è chiuso con il risultato di 1-1 per effetto dei gol messi a segno da Renzuto Iodice per gli azzurri e Brguljan Drasko per i montenegrini. La posta in palio non è particolarmente allettante, visto che c’è il quonto posto e che il livello delle due Nazionali è alto, ma nessuna delle due compagini intende mollare la presa. Partiamo subito con i 13 uomini su cui può contare mister Campana: Tempetsi, quindi Di Fulvio, Gitto, Figlioli, Presciutti, Mirachi, Nora, Renzuto Iodice, Bodegas, Aicardi, Bertoli e Volarevic. Il Montenegro risponde con Lazovic, Drasko, Banicevic, Petkovic, Darko, Aleksandar, Draskovic, Urkopina, Radovic, Misic, Cukcovic, Murisic e Scepanovic. Finito adesso il primo quarto, sta per iniziare il secondo. (agg. Giuliani Federico)

Sta per avere inizio la partita tra Italia e Montenegro, sfida che vedrà in palio il quinto miglior piazzamento ai Mondiali di nuoto di Budapest 2017, una sfida che pare invece una finale per loro: sia gli azzurri che la compagine montenerina hanno alle spalle una grandissima storia con scontri diretti ai massimi vertici della disciplina. Purtroppo sia per lItalia che per il Montenegro, la competizione iridata finisce fuori dalla top 4 e quindi dalle medaglia, ma di certo non mancherà lo spettacolo oggi in vasca alla Alfred Hajbos della capitale magiara. Curiosamente per la formazione slava questa situazione non è nuova e molti potrebbero subire un curioso effetto di déjà-vu. Se infatti andiamo a controllare cosa è successo della precedente edizione dei mondali a Kazan 2015, lì il Montenegro sfidò lUngheria proprio nella finale per il 5-6 posto, come farà oggi contro lItalia. Diamo quindi la parola alla vasca, si parte! 

La sfida che attende tra poche ore lItalia della pallanuoto maschile non sarà facile: in palio vi è il miglior piazzamento tra le squadre che non hanno avuto accesso alle semifinali dei Mondali di nuoto a Budapest, contro una squadra come il Montenegro che ha alle spalle una lunghissima storia di successi. Facendo un po di storia vale la pena di ricordare che di fatto la nazionale montenegrina è nata solo nel 2006, anno in cui la nazionale slava ha sciolto la federazione con la Serbia, disputando il primo match ufficiale nel dicembre dello stesso anno proprio contro lItalia (vinta per 11-10). Di fatto il palmares della bizonale Montenegrina non è lunghissimo, anche perché i trofei vinti sotto la denominazione Serbia Montenegro sono stati attribuito successivamente alla Serbia, quale nazionale dominante. Vale comunque la pena vedere cosa la nazionale slava porta in bacheca: nei mondiali si contano 4 partecipazioni e un solo podio, ovvero largento vinto a Barcellona 2013, con un 5^ piazzamento ai Mondali di Kazan nel 2015. Tra i titoli più importanti inoltre ricordiamo un oro a Podgorica 2009 nella World League e un oro agli europei a Malaga 2008. 

La sfida per il 5^ posto contro il Montenegro arriva per lItalia dopo la sofferta partita contro lAustralia di appena due giorni fa: match strano per gli azzurri dove la prestanza fisica degli Aussie ha fatto soffrire non poco la compagine azzurra. Proprio al termine dei questo incontro il ct della nazionale Campagna aveva affermato: Non è stata una partita facile come ci aspettavamo. Abbiamo sofferto all’inizio sul piano fisico. Bene la difesa, anche grazie all’alternanza dei portieri che ha trasmesso sicurezza. Dopo lo 0-2 iniziale abbiamo controllato il gioco. La squadra ha fatto ciò che avevo chiesto. Con il Montenegro sarà una partita di livello contro una formazione che, seppur in fase di ringiovanimento, ha mantenuto una struttura di spessore. In questi giorni abbiamo analizzato la sconfitta con la Croazia. Pur non giocando bene eravamo riusciti a recuperare. Ripartiremo dagli errori commessi”. 

Se in attesa di dare la parola alla vasca per il match tra Italia e Montenegro volessimo dare unopcchio alla storia che questo match si porta alle spalle non rimarremmo delusi dato che le due compagini di pallanuoto maschile hanno raccolto mollissimi testa a testa anche in tempi recenti. Per farsi unidea generale basti sapere che dal 2009 a oggi le due compagini si sono affrontate in ben 15 occasioni tra World League, Coppe Europee Mondiali oltre che Giochi Olimpici: in totale quindi si contano 8 successi per gli azzurri. Proprio alla nostra Settebello arride lultimo precedente contro il Montenegro: allora il precedente eccellete della finalina per il 3 posto e la medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di rio 2016, dove gli italiani di Campagna vinsero per 12-10 e salirono quindi sul terzo gradino del podio dietro a Serbia e Croazia. Non appare comunque datata lultima affermazione del Montenegro nella sida diretta: levento risale ai quarti di finale dei Europei del gennaio 2016 dove gli slavi vinsero per 10-7 trovando alla fine del torneo una medaglia dargento dietro alla Serbia.  

lincontro di pallanuoto maschile in programma oggi sabato 29 luglio 2017 alle ore 13.30 alla Alfred Hajbos Arena di Budapest, ultimi sfida per il nostro settebello valido per il 5-6 piazzamento ai Mondiali di nuoto. La compagine di Sandro Campagna è quindi chiamata a ancor oggi in vasca in era magiara per lultimo contro della competizione iridata: n palio il 5^ piazzamento, il migliore per chi come gli azzurri non sono riusciti ad accedere alla semifinali. Un vero peccato per il nostro Settebello da sempre protagonista nel tornei iridato, ma che è stata fermata con merito dalla Croazia ai quarti di finale (a  cui ricordiamo lItalia aveva raggiungo passando attraverso la fase supplementare dei play off). 

Leggermente differente è stato invece il percorso della nazionale maschile montenegrina ai Mondiali di Budapest: selezionata nel gruppo A con Brasile, Kazakistan e Canda la compagine slava è riuscita a chiudere la fase da prima del proprio gruppo con 5 punti ottenuti grazie a  vittorie e un solo pareggio (registrato contro i canadesi).in questo modo il Montenegro quindi  a differenza dellItalia non è dovuta passare attraverso il torneo dei play off ma ha potuto accedere direttamente ai quarti di finale. Qui però la squadra di Vladimir Gojkovic ha visto svanire i propri sogni di medaglia contro la Grecia, che ha trovato la vittoria per 12-7. Da qui la nazionale montenegrini  si è incontrata in vasca con la Russia, battuta sul fino del rasoio per 9-8 conquistando così la possibilità di lottare oggi per il 5^ posto. 

Ricordiamo quindi che la patita di pallanuoto maschile tra Italia e Montenegro attesa per le ore 13.30 sarà visibile in diretta tv sul canale Raisport al numero 57 del telecomando: la Rai ha infatti assicurato ampia copertura televisiva agli appuntamenti dei Mondiali di nuoto di Budapest. Sarà quindi assicurata anche la diretta video streaming della prova maschile tramite il servizio gratuito raiplay.it. Consigliamo infine di consultare il sito della federazione internazionale (www.fina.org) oltre che del comitato italiano (www.federnuoto.it) per rimanere aggiornati sul risultato finale. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori