Diretta/ Monaco-Psg (risultato finale 1-2) info streaming video e tv: Emery conquista la Supercoppa di Francia

- Claudio Franceschini

Diretta Monaco-Psg: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote e risultato live della partita valida per la Supercoppa di Francia 2017. Si gioca a Tangeri, in Marocco

Aurier_Lemar_Monaco_Psg_lapresse_2017
Supercoppa di Francia 2017 (Foto LaPresse)

Tempo scaduto al Grand Stade di Tangeri, per il quinto anno consecutivo il PSG si aggiudica la Supercoppa di Francia battendo in rimonta il Monaco per 2 a 1, tuttavia il risultato è rimasto in bilico fino al triplice fischio. Gli uomini di Jardim vanno a caccia del pari, sugli sviluppi di un calcio piazzato Areola respinge l’incornata di Carrillo con Saint-Maximin che non trova il tap-in per l’opposizione provvidenziale di Thiago Silva. Non mancano i momenti di tensione in campo, Fabinho interviene duramente su Dani Alves e riceve uno spintone da Verratti, entrambi vengono ammoniti dal direttore di gara. Prosegue l’assedio dei monegaschi, all’88’ Falcao colpisce di testa il pallone che termina a lato davvero di pochissimo. Nel recupero gli uomini di Jardim protestano per un calcio di rigore che l’arbitro nega loro per un intervento col braccio da parte di Rabiot all’interno dell’area. Al 92′ Nkunku (appena entrato al posto di Verratti) cerca l’angolino col destro, palla fuori; ultima disperata azione del Monaco che si scontra però con il muro eretto dalla difesa del PSG che stringe i denti finché El Jaafari non fa cessare le ostilità. (agg. di Stefano Belli)

Monaco-Psg 1-2 a dieci minuti dal novantesimo. Al 57′ Tielemans da buona posizione schiaccia eccessivamente il pallone col destro, conclusione che si spegne sul fondo. Al 60′ cross di Dani Alves per la testa di Rabiot che non trova la porta di Subasic per questione di centimetri, due minuti più tardi l’ex-giocatore di Barça e Juve prova a sorprendere l’estremo difensore avversario con un tiro-cross, Subasic seppur con affanno si salva in calcio d’angolo. Decisamente meglio gli uomini di Emery in questa fase del match e meritatamente il PSG ribalta il parziale al 63′ con Rabiot che – anticipando il compagno Cavani – questa volta pesca dal cilindro l’incornata vincente che non lascia scampo a Subasic, l’assist è di Dani Alves che alla sua prima uscita ufficiale con la sua nuova maglia sta facendo la differenza. Jardim reagisce e inserisce Lopes e Carrillo al posto di Kongolo e Mbappé (non ancora al top della forma). Al 76′ gioco interrotto per un duro scontro tra Thiago Silva e Sidibé, il difensore del PSG si riprende subito mentre il centrocampista del Monaco ha bisogno di essere soccorso dallo staff medico e non ce la fa a proseguire, Jardim deve spendere il terzo e ultimo cambio per inserire Saint-Maximin. (agg. di Stefano Belli)

Al Grand Stade di Tangeri è ricominciato dopo l’intervallo il match tra Monaco e PSG che stasera si contendono il primo trofeo stagionale, la Supercoppa di Francia: quando sono trascorsi dieci minuti dalla ripresa del gioco il punteggio è di 1-1. C’è stato anche un tentativo di invasione sul campo fortunatamente stroncato sul nascere e che non ha arrecato alcun disagio ai calciatori sul terreno di gioco. Al 47′ Sidibé crossa per Falcao che colpisce il pallone di testa senza indirizzarlo nell’angolino e spedendolo invece sul fondo; tre minuti più tardi Kurzawa viene malamente atterrato da Sidibé che manca completamente la sfera e prende in pieno l’avversario, l’arbitro non ha scelta e lo ammonisce assegnando una punizione dal limite alla squadra di Emery, Dani Alves si incarica della battuta e col destro dà al pallone una traiettoria perfetta che gli consente di infilarsi sotto l’incrocio dei pali, niente da fare per Areola che può solo ammirare, è di nuovo parità. Il PSG insiste e Cavani si procura un altro calcio di punizione dal limite subendo fallo da Glik (anch’egli ammonito dal direttore di gara), Dani Alves ci riprova ma questa volta il numero di magia non gli riesce col pallone che impatta sulla barriera. (agg. di Stefano Belli)

Intervallo allo stadio di Tangeri dove si è appena concluso il primo tempo di Monaco-PSG, le due squadre – che si stanno contendendo la Supercoppa di Francia – tornano negli spogliatoi per il riposo sul punteggio di 1 a 0 in favore della formazione allenata da Leonardo Jardim. Nonostante il vantaggio i monegaschi insistono, al 33′ Mbappé trova un varco per liberare il sinistro, decisiva l’opposizione di Marquinhos con il portiere Areola che si era già buttato a terra, successivamente gli uomini di Emery provano a far girare il pallone e a fare la partita nel tentativo di annullare lo svantaggio e pareggiare i conti, gli avversari lasciano loro l’iniziativa aspettando il momento propizio per ripartire in contropiede come del resto è già accaduto in occasione del gol di Sidibé. Al 43′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Subasic esce male ma in qualche modo riesce a bloccare la sfera; due minuti più tardi Verratti dal limite libera il destro senza angolare il tiro, intervento facile per Subasic. (agg. di Stefano Belli)

Monaco-PSG 1-0 al trentesimo minuto del primo tempo. Al 14′ Kurzawa apre per Cavani che conclude a rete, decisiva la chiusura di Jemerson che mette il pallone in calcio d’angolo togliendo le castagne dal fuoco a Subasic, sul capovolgimento di fronte successivo Monaco devastante in contropiede con Falcao che prova a crossare per Mbappé ma Verratti è bravissimo a intercettare il traversone. Col passare dei minuti gli uomini di Unai Emery alzano il baricentro tenendo lontani gli avversari dalla loro trequarti, in effetti sembra la mossa giusta contro una squadra che in campo aperto possono fare davvero molto male. Al 24′ Pastore inventa un corridoio per Cavani che entra in area ma viene fermato da Glik che senza commettere fallo gli fa perdere l’equilibrio e di conseguenza gli impedisce di poter controllare la sfera, tre minuti più tardi Meunier cerca il taglio per Cavani che viene anticipato da Jemerson bravo a salvarsi in corner sugli sviluppi del quale Pastore si coordina per la conclusione alzando troppo il pallone che non si abbassa e sorvola la traversa. Alla mezz’ora esatta Sidibé si fa un bel regalo di compleanno siglando con un pallonetto la rete del 1 a 0 che sblocca la contesa, nulla da fare per Areola e il PSG ora si trova costretto a inseguire. (agg. di Stefano Belli)

Allo stadio di Tangeri è cominciato il match valido per l’edizione 2017 del Trophée des Champions (Supercoppa di Francia) tra Monaco e PSG, al decimo minuto del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Gli uomini di Leonardo Jardim attuano subito un pressing alto nella trequarti avversaria con Lemar che già al 1′ va al tiro senza però spaventare Areola, successivamente Rabiot perde palla e regala un corner ai campioni di Francia che insistono nella metà campo della formazione di Unai Emery, al 5′ Mbappé gonfia la rete ma il gol non viene convalidato dal direttore di gara per la segnalazione di fuorigioco da parte dell’assistente. Al 6′ prima palla gol per il PSG che dimostra di essere anch’esso in partita, Dani Alves calcia di prima intenzione, Subasic respinge ma non trattiene e Cavani non trova il tap-in venendo chiuso in corner dall’estremo difensore del Monaco che si fa perdonare per la leggerezza di pochi istanti prima. (agg. di Stefano Belli)

Tutti in campo per la Supercoppa di Francia con Monaco e Psg. Il Monaco proverà a conquistare la Supercoppa di Francia, nella sfida in programma questa sera contro il Paris Saint Germain a Tangeri, in Marocco. I monegaschi non alzano al cielo questo trofeo da ben 17 anni, e precisamente dal luglio del 2000. Allepoca si sfidarono i biancorossi di Claude Puel e il Nantes, con i primi che trionfarono con il risultato di 6 a 5 ma solo dopo i calci di rigori. Nella squadra del Principato vi erano anche due calciatori italiani, precisamente il difensore ex Milan, Roma e Inter, Christian Panucci, nonché lex attaccante rossonero Marco Simone. Il precedente successo risale invece al 1997, roboante vittoria per 5 reti a due ai danni del Nizza, con gol anche di un certo David Trezeguet, allepoca appena 20enne, e pronto ad esplodere prima di trasferirsi nella Juventus. Era un Monaco decisamente interessante quello di quellannata, con il nigerano Ikpeba in attacco, Sagnol in difesa, Barthez in porta e lex Torino Diawara, famoso per il suo scontro con Filippo Inzaghi. Le formazioni ufficiali della partita. Monaco: Subasic, Fabinho, Kongolo, Jemerson, Sidibe, Glik, Toure, Meite, LEmar, Falcao, Mbappe. Psg: Areola, Thiago Silva, Marquinhos, Meunier, Kurzawa, Alves, Verratti, Motta, Pastore, Rabiot, Cavani.

Il Paris Saint Germain è uno specialista in questa categoria, avendo vinto le ultime quattro edizioni. Il primo successo in serie risale al 2013, due anni dopo che il club della Tour Eiffel venne acquistato dagli emiri. La sfida si giocò contro il Bordeaux e terminò con il risultato di due reti a uno per i capitolini. Nel 2014 fu invece la volta del Guingamp a capitolare di fronte al PSG, questa volta vittoria per due reti a zero grazie ad una splendida doppietta di Zlatan Ibrahimovic. Passarono 12 mesi e i parigini rialzarono nuovamente il trofeo questa volta contro il Lione e sempre con il risultato di due a zero (reti di Aurier e Cavani). Infine, lultimo successo, quello datato 2016 in cui il PSG surclassò il Lione per 4 a 1.

Monaco-PSG sarà una gara interessante sotto molti punti di vista, a cominciare dalle voci di mercato. Sono infatti diversi i giocatori che scenderanno in campo, che piacciono alle big italiane e straniere. In casa PSG, ad esempio, Di Maria e Pastore sono da tempo sul taccuino dellInter, così come Lucas e il talentuoso centrocampista Adrien Rabiot. La Juventus, invece, pensa da tempo a Matuidi e non disdegnerebbe il difensore centrale ex Milan, Thiago Silva. Vecchia Signora che guarda anche in casa Monaco, dove gioca la stella dattacco Mbappé, che costa però una follia, e per cui il Manchester City pare sia disposto ad offrire ben 180 milioni di euro: numeri davvero impressionanti.

Alle ore 21:00 di questa sera andrà in scena il primo grande appuntamento per quanto riguarda il calcio francese, ovvero, la Supercoppa di Francia fra il Paris Saint Germain e il Monaco. Si tratta della sfida che vede di fronte il vincitore della Coppa di Francia nonché la detentrice del campionato, appunto, i monegaschi. La compagine biancorossa ha da vendicare le ultime due uscite disastrose proprio contro i parigini, precisamente la semifinale della coppa nazionale, e le finali della Coupe de la Ligue, altro trofeo nazionale transalpino. In semifinale, schiacciante vittoria del Paris Saint Germain con il risultato di cinque reti a zero. Fu una gara che si giocò lo scorso 26 aprile, poco prima che il Monaco affrontasse la Juventus nelle semifinali di Champions League. La squadra del Principato scese in campo con una formazione molto rimaneggiata, perdendo praticamente già sulla carta. Andò leggermente meglio in finale, con il PSG che batté i rivali con il risultato meno pesante di 4 a 1.

La partita tra Monaco e Psg sarà diretta dall’arbitro marocchino Noureddine El Jaafari, e si gioca a Tangeri in Marocco: la Supercoppa di Francia 2017, sabato 29 luglio alle ore 21, parla straniero. Il Monaco di Jardim l’anno scorso ha vinto il campionato francese ponendo fine al dominio del PSG e mostrando un calcio spumeggiante. Ora molti dei giovani protagonisti della splendida stagione passata sono andati via: Mendy e Bernardo Silva sono andati a City, mentre Bakayoko è andato al Chelsea.

Il rischio di perdere Mbappe, corteggiato dal Real Madrid, che sarebbe pronto a mettere sul piatto qualcosa come 180 milioni di euro, è forte. Tuttavia la squadra vista in questa prima parte di preparazione sembra non aver risentito di una estate rovente e la società ha operato bene sul mercato, visto che sono arrivati due giovani di ottime prospettive come Youri Tielemans (dall’Anderlecht) e Kongolo (dal Feyenoord).

Il primo è una punta centrale che può giocare anche da trequartista e secondo gli esperti sarà il prossimo crack del calcio mondiale: il Monaco potrebbe davvero essere la sua rampa di lancio. Il secondo è altrettanto giovane e roccioso difensore che è stato tra i protagonisti della vittoria del Feyenoord nell’ultimo campionato olandese.

Il Monaco che si presenta davanti al PSG è quindi tutto tranne che una squadra in disarmo e il 4-3-3 con cui Jardim farà giocare i suoi promette, come l’anno scorso, grande spettacolo. Dall’atra parte c’è un PSG alle prese con la possibilità del colpo del secolo, ovvero Neymar. Nel frattempo Emery è alle prese con il problema del portiere, visto che Trapp non è affidabile: probabile che i galloni di titolare vengano quindi dati ad Areola, in attesa di qualche acquisto sul mercato.

Sicuramente nella formazione titolare troveranno spazio i due nuovi terzini, Yuri Berchiche e Dani Alves, il primo acquistato dalla Real Sociedad per 13 milioni di euro ed il secondo arrivato a parametro zero dopo la chiusura della sua esperienza alla Juventus. In mezzo al campo ci sarà sicuramente spazio per Verrati, che Emery spera di vedere concentrato nonostante le varie voci di mercato che lo vogliono sul piede di partenza destinazione Barcellona.

In una situazione che il calciomercato rende decisamente fluida, molto del peso della squadra cadrà per forza di cose su Edinson Cavani, che dovrà condurre i suoi ad un risultato positivo, per iniziare al meglio la stagione che nelle intenzioni della proprietà deve essere quella del riscatto dopo il fallimento fragoroso a cui si è assistito l’anno scorso. Tuttavia non sarà per nulla facile contro un Monaco che, a differenza dell’anno scorso, vuole portare a casa anche almeno una coppa nazionale e contro il cui gioco veloce e dinamico i parigini hanno faticato tremendamente nei due match di campionato.

Guardando i pronostici si scopre come il PSG sia favorito: la Snai ad esempio quota un successo di Cavani e compagni a 1,75 volte l’eventuale cifra giocata, mentre una vittoria monegasca è data a 4,50. Un pari, che porterebbe ai supplementari, è dato invece a 3,85 volte la cifra giocata.

Monaco-Psg verrà trasmessa in diretta tv su Premium Sport e Premium Sport HD, e sarà dunque un’esclusiva per gli abbonati alla televisione a pagamento del digitale terrestre; eventualmente si potrà assistere alla Supercoppa di Francia 2017 anche in diretta streaming video, attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Premium Play su dispositivi mobili come tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori