Diretta / Perugia Spal (risultato finale 1-1) streaming video e tv: finisce qua!

- Carlo Necchi

Diretta Perugia-Spal: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. Lamichevole precampionato si gioca domenica 30 luglio 2017 a Ferrara, inizio ore 20:30

filippo_costa_spal_amichevole_lapresse_2017
Filippo Costa (LAPRESSE)

Al 65esimo la Spal sfiora seriamente il gol del pareggi. Il neo-entrato Sergio Floccari calcia al volo dal cuore dell’area superando Elezaj ma non la traversa. La risposta del Perugia non si fa attendere. Cerri viene lanciato nell’uno contro uno con Gomis ma l’ex di turno si fa ipnotizzare e fallisce una ghiotta occasione. Semplici effettua intanto qualche altra sostituzione: escono Vicari, Schiattarella e Lazzari, entrano Gasparetto, Mariella e Alberto Grassi, appena arrivato dal Napoli. Per il Perugia invece fuori Buonaiuto, Belmonte, Terrani, Cerri e Brighi. Al loro posto entrano Emmanuello, Di Nolfo, Choe, Joss e Dossena. Poco dopo Semplici completa i cambi a disposizione facendo uscire Paloschi e Viviani per Arini e Finotto. Ultima sostituzione pure per Giunti: Panaioli e Casale prendono il posto di Volta e Bandinelli. All’83esimo il neo-entrato Panaioli ha un’ottima chance in contropiede ma sbaglia lo stop vanificando gli sforzi dei compagni.

A inizio ripresa il Perugia presenta diverse sostituzioni. Restano negli spogliatoi Rosati, alle prese con un infortunio, Alhassan e Di Carmine. Al loro posto entrano Elezay, Monaco e Rosati. Parte bene la Spal riuscendo a bloccare le iniziative avversarie e guadagnando campo. La pressione offensiva esercitata dagli ospiti è molto forte nei primi minuti della ripresa. Al 51esimo arriva il gol del pareggio. Antenucci trova lo spazio per offrire a Paloschi un pallone in area. L’ex Atalanta non perdona e firma il primo gol con la maglia biancoblu. Al 60esimo quattro sostituzioni contemporanee per la Spal: escono Oikonomou, Rizzo, Costa e Antenucci, entrano Cremonesi, Mora, Konate e Floccari.

La Spal fa circolare palla cercando varchi nella difesa avversaria. Il Perugia si mostra però molto attento. Al 32esimo ci prova Schiattarella dalla distanza. Tentativo improbabile. Anche Brighi lo imita rispondendo con un tiro molto più potente e angolato. Anche in questo caso però il portiere non deve sporcarsi i guanti. Gli spallini provano a mantenere il possesso mentre la squadra di Giunti pensa per lo più alla fase difensiva, cercando comunque di mantenere un assetto utile nelle ripartenze. Al 41esimo arriva la prima sostituzione del match: al posto di Del Prete entra Zanon. Nei minuti finali le due squadre rallentano il ritmo cercando di conservare le energie in vista della ripresa. Al 45esimo Alhassan trova Cerri in area. Tocco dietro per Di Carmine che cerca il secondo palo. Vicari lo mura e salva la porta.

La Spal sembra accusare il contraccolpo per il gol subito e il Perugia prova ad approfittarne. Buonaiuto cerca il gol da calcio di punizione: barriera piena. Gli emiliani provano a scuotersi. Lancio lungo in area per Antenucci. Rosati intuisce, esce e gli soffia palla. Al 17esimo gli estensi sfiorano il gol del pareggio. Schiattarella trova uno spiraglio per servire Paloschi in area. L’ex Chievo prova il tiro ma Rosati esce bene e lo mura. La risposta del Perugia non si fa attendere. Terrani calcia bene al volo e manda la palla fuori di pochissimo dal cuore dell’area. La Spal prova a riorganizzarsi. Cerri cerca la conclusione a sorpresa da fuori area. Un avversario gli sporca il tiro e la palla termina fuori. Gli ospiti proseguono il momento favorevole mentre il Perugia si abbassa pericolosamente. Alla mezzora una punizione per la Spal accende una mischia in area avversaria. La difesa biancorossa riesce a liberare l’area.

Mister Semplici deve rinunciare al solo Felipe. Spal in campo con il 5-3-2. In porta Gomis, in difesa Lazzari, Vaisanen, Vicari, Oikonomou e Costa. A centrocampo Schiattarella, Viviani e Rizzo mentre in attacco ci sono Paloschi e Antenucci. Il Perugia, terminato il ritiro trentino a Pergine Valsugana, è oggi in campo agli ordini di Giunti con il 4-3-2-1. Rosati in porta, Del Prete, Belmonte, Volta e Bandinelli in difesa; Brighi, Buonaiuto e Alhassan riempiono il settore di centrocampo mentre in attacco troviamo Terrani, Cerri e Di Carmine. Arbitra Manuel Volpi della sezione di Arezzo, assistenti Tiziana Trasciatti della sezione di Foligno e Francesco Gentileschi della sezione di Terni. Parte bene il Perugia e a sorpresa passa subito in vantaggio. Del Prete trova spazio sulla destra e crossa teso per Bandinelli che sbuca dal lato opposto e sblocca il risultato. Poco dopo il Perugia sfiora il raddoppio in contropiede.
 

Tra pochi minuti la Spal affronta il Perugia in amichevole. Nella prima settimana di agosto la formazione di Ferrara sosterrà un altro test precampionato, sempre allo stadio Mazza dove domenica 6 arriverà il Chievo, in quello che si presenta come un antipasto del prossimo campionato ormai imminente. Sabato 12 agosto è in programma la prima partita ufficiale per la Spal, che sarà impegnata nel terzo turno eliminatorio della Coppa Italia, mentre domenica 20 scatterà la Serie A 2017-2018 con Lazio-Spal. In seguito gli estensi giocheranno contro lUdinese in casa (2^giornata, giorno 27 settembre), poi lInter a San Siro (3^giornata, 10 settembre dopo la pausa per le nazionali), il Cagliari al Mazza (4^giornata, 17 settembre), il Milan in trasferta (5^giornata in infrasettimanale, mercoledì 20 settembre), il Napoli in casa (6^giornata, 24 settembre) e il Crotone ancora tra le mura amiche (7^giornata, 1 ottobre). (aggiornamento di Carlo Necchi)

Anche il Perugia sta cercando di sistemare al più presto la sua rosa in vista dei primi impegni ufficiali. Finora gli umbri hanno puntato sugli affari a parametro zero e le operazioni in prestito: nella prima categoria rientrano gli ingaggi di Damiano Zanon, esperto terzino destro e del giovane attaccante Yannick Frick, diciannovenne figlio di quel Mario visto in Italia con varie squadre (Arezzo, Hellas Verona, Ternana e Siena) tra il 2000 e il 2009. Quanto ai prestiti riguardano il difensore classe 1998 Nicolò Casale, di proprietà dellHellas Verona, il centrocampista Simone Emmanuello arrivato dallAtalanta e lattaccante Alberto Cerri, parcheggiato dalla Juventus e sul quale mister Giunti sembra voler puntare forte. Curiosità anche per il nordcoreano Song Hyok Choe, giovane esterno offensivo classe 1998: anche lui si è unito al Perugia dalla lista svincolati. Loperazione Gianluca Di Chiara invece ha dato respiro alle casse biancorosse: il terzino è stato prima riscattato dal Catanzaro, per circa 300 mila euro, e poi ceduto al Benevento per una cifra vicina ai 3 milioni. (aggiornamento di Carlo Necchi)

La Spal si sta dando da fare nel calciomercato per allestire una squadra il più competitiva possibile. Lultimo arrivato è Pa Konate, esterno mancino classe 1994 prelevato dal Malmoe: svedese di origini senegalesi, ha già esordito in Champions League con il suo club precedente. Per il reparto difensivo invece gli estesi hanno ingaggiato il greco Marios Oikonomou, arrivato dal Bologna, lesperto brasiliano Felipe che militava nellUdinese, il finlandese classe 1994 Sauli Vaisanen dallAIK Solna, il ventiduenne ex Pontedera Lorenzo Polvani e il terzino scuola Juventus Federico Mattiello, questultimo in prestito dai bianconeri. Il centrocampo ha un nuovo regista ed è Federico Viviani, che potrà rimettersi alla prova da titolare dopo lesperienza a Bologna; interessante anche il colpo Alberto Grassi, centrocampista reduce da mesi non esaltanti anche se allAtalanta, cui ha fatto ritorno a gennaio, si è scrollato di dosso un po della ruggine accumulata a Napoli. Per lattacco infine ecco Alberto Paloschi, giocatore che invece a Bergamo non ha trovato spazio e che dunque cerca riscatto. (aggiornamento di Carlo Necchi)

una delle amichevoli in programma domenica 30 luglio 2017: le due squadre si affrontano allo stadio Renato Curi di Perugia a partire dalle ore 20:30. Test importante per ambedue le formazioni che nella nuova stagione partono con obiettivi diversi, nelle rispettive categorie.

La Spal è una delle tre squadre neopromosse in Serie A e cercherà di mantenere la categoria, il Perugia invece è reduce dalle semifinali playoff dellultimo campionato cadetto e questanno spera quantomeno di ripetere il risultato. Compito non facile, anche perché gli umbri hanno cambiato allenatore passando dalle mani di Cristian Bucchi, che ha sposato il progetto Sassuolo, a quelle di un altro uomo di famiglia come lex centrocampista Federico Giunti, che curiosamente prima di tornare in biancorosso allenava la Maceratese in Lega Pro, esattamente nel caso di Bucchi.

Perugia che inoltre vede avvicinarsi lesordio stagionale: domenica 6 agosto infatti la formazione umbra scenderà in campo al Curi per il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia, in cui affronterà la vincente di Gubbio-Nuova Monterosi che si gioca proprio questa sera, dalle ore 20:30. La Spal entrerà in scena una settimana dopo, per lesattezza sabato 12 agosto per il terzo turno della coppa nazionale: lavversario dei biancazzurri uscirà dal trittico Empoli-Renate-Siracusa. Invece nella prima giornata del nuovo campionato i ragazzi di mister Leonardo Semplici faranno visita alla Lazio: appuntamento alle ore 20:45 di domenica 20 agosto; per la settimana successiva è fissato invece il debutto casalingo contro lUdinese.

Al Renato Curi si disputa lamichevole con il Perugia, cui la Serie A manca dal 2004: nell’occasione i biancorossi presenteranno al pubblico la squadra per la nuova stagione. Nel test odierno, il tecnico biancazzurro Semplici dovrebbe confermare il modulo 3-5-2 che tanto bene ha reso lanno scorso, ed impiegato anche nei test precedenti. In porta Alfred Gomis, davanti a lui i difensori Vaisanen, Vicari e Cremonesi. Linea di centrocampo con Mattiello largo sulla fascia destra, lo svedese Pa Konate dalla parte opposta e Schiattarella, Viviani e Mora per vie centrali. Davanti il tandem Paloschi-Floccari da cui i tifosi si aspettano molto.

Il Perugia dovrebbe rispondere con un 4-2-3-1: tra i pali lesperto Rosati, al centro della difesa Volta e Belmonte, terzini Zanon a destra e Del Prete a sinistra. A metacampo Matteo Brighi, oggi trentaseienne, e il classe 94 Simone Emmanuello arrivato in prestito dallAtalanta. Sulla trequarti Terrani, Guberti e Buonaiuto, mentre il riferimento offensivo sarà Cerri. Lamichevole precampionato tra Perugia e Spal non sarà trasmessa in diretta tv né in diretta streaming video da canali in italiano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori