Risultati Coppa Italia/ Diretta gol live score: i finali!

- Claudio Franceschini

Risultati Coppa Italia, diretta gol live score 1^ turno: le partite in programma domenica 30 luglio e gli accoppiamenti per il turno successivo. Si apre ufficialmente la stagione nazionale

Casertana_Matera_contrasto_lapresse_2017
Diretta Casertana-Juve Stabia, LaPresse

Sono terminate le partite di Coppa Italia abbiamo tutti i responsi e i risultati dividono trionfatori dai perdenti. Passano il turno Renate, Reggiana, Francavilla, Vicenza, Piacenza, Alessandria, Albinoleffe, Gubbio, Lecce, Livorno, Matera, Padova, Pisa, Pordemone, Sambenedettese, Trapani e Juve Stabia. Le vittorie più convincenti sono state quella del Trapani (6-0), Lecce (3-0), e il Vicenza nel derby finito 4-1 

Risultati di Coppa Italia che si arricchiscono di gol con le partite del posticipo che si sono quasi tutte sbloccate. Unici tre risultati di 0-0 sui campi di Sambenedettese, Livorno e Gubbio. Il maggior divario tra le squadre lo fa segnare Trapani-Paganese con i padroni di casa in vantaggio già di tre lunghezze. Decisamente maggiore equilibrio nelle altre gare. Le partite ora si avviano all’intervallo, gli allenatori hanno modo di parlare con la squadra e giocarsi le proprie carte per la ripresa. Come finirà?

Anche il Vicenza vola al secondo turno di Coppa Italia: tutto semplice per i biancorossi che battono 4-1 la Pro Piacenza. I biancorossi iniziano male e subiscono il gol dello svantaggio con Barba; poi è una marea veneta, con la doppietta di Giacomelli e i gol di Malomo e De Giorgio (su rigore) che chiudono il conto e archiviano la pratica. Anche la Virtus Francavilla supera lostacolo Imolese: i liguri riescono soltanto nel finale a trovare (su rigore) il gol della bandiera. Si qualifica la Reggiana che, un po a fatica, batte il Trastevere con la doppietta di Cesarini (decisivo come lo scorso anno), mentre il Piacenza ha sbloccato una complicatissima partita contro la Massese soltanto al 66 minuto con Scaccabarozzi, ma ora può volare sulle ali dellentusiasmo alla ricerca di altre reti per allungare e blindare il passaggio del turno. Alle ore 20:30 pare il grosso del programma: tante squadre sono in campo per 90 minuti alla ricerca del secondo turno di questa Coppa Italia che è soltanto allinizio, ma che ci terrà compagnia per tutta la stagione. (agg. di Claudio Franceschini)

Finalmente ecco arrivato il momento della 4×100 misti femminile: lItalia ha conquistato questa finale con il quarto miglior tempo in batteria e dunque si prende la corsia numero 7. Avrà alla sua sinistra la Russia e alla sua destra la Gran Bretagna; per la corsa alle medaglie però le corsie da guardare dovrebbero essere più che altro la 1 (Svezia) e la 3 (Canada), ma a dirla tutta tutte le nazionali in vasca sono competitive perchè hanno tante armi a loro disposizione. Basti pensare che la Svezia sarà soltanto in corsia 1: al mattino però non ha nuotato Sarah Sjostrom, e la presenza della campionessa aumenta di gran lunga le possibilità di andare a medaglia per le scandinave. Ora dunque è venuto il momento di stare a guardare quello che succederà in questa entusiasmante gara: diamo subito la parola a Budapest e ai Mondiali nuoto 2017, sta per calare il sipario su questa entusiasmante rassegna iridata ma cè ancora una medaglia piuttosto prestigiosa che la spedizione italiana in Ungheria potrebbe riuscire a portare a casa. (agg. di Claudio Franceschini) 

Eccoci pronti a vivere lentusiasmante primo turno di Coppa Italia: la prima partita a scattare nel pomeriggio di domenica è quella tra Renate e Siracusa. Due squadre che sono reduci da un ottimo campionato di Lega Pro: in particolare i siciliani che, partiti male, hanno onorato il loro ruolo di neopromossa con una straordinaria cavalcata che li ha portati ai playoff, dove però la Casertana li ha eliminati subito. La post season lha fatta anche il Renate, che riparte con maggiori ambizioni; 30 minuti più tardi si gioca anche allo Stadium di Roma, dove il Trastevere – lo scorso anno secondo nel suo girone di Serie D – proverà ad avere la meglio di una Reggiana che parte con i netti favori del pronostico, essendo una squadra di alta classifica di Lega Pro. Attenzione poi alle ore 17, dove la Virtus Francavilla, una delle grandi rivelazioni dellultima Lega Pro, ospita lImolese che è una delle squadre di Serie D in cerca di fortuna. Ci aspetta comunque un lungo pomeriggio che sfocerà ben presto in una emozionante serata; non ci resta quindi che metterci comodi e lasciar parlare i tanti campi sui quali le varie squadre impegnate nel primo turno di Coppa Italia aprono ufficialmente la loro stagione 2017-2018. Buon calcio a tutti dunque, si riparte! (agg. di Claudio Franceschini) 

Qual è il vero big match nel primo turno di Coppa Italia? E difficile dirlo, ma se proprio dobbiamo identificarne uno scegliamo quello che si gioca al XXI Settembre-Franco Salerno, dove il Matera ospita la Casertana. Si tratta di due squadre che da qualche anno sono protagoniste nel girone C di Lega Pro; lo scorso anno entrambe si sono qualificate per i playoff, il Matera con il terzo posto (ma per almeno metà stagione rimanendo in corsa per la promozione diretta) e la Casertana con il quinto. Per quanto riguarda i campani, nel 2015-2016 avevano guidato la classifica del girone per almeno tre mesi, prima di calare e doversi accontentare di un pass per i playoff dai quali erano stati eliminati subito. Giunta nona in classifica, la Casertana ha fatto il colpo vincendo a Siracusa (gol di Giorno e Corado), ma nella seconda fase si è arresa allAlessandria (1-1 e 1-3). Ha fatto la stessa strada il Matera: direttamente qualificato al secondo turno, ha perso contro il Cosenza (1-2 2 1-1), ma nella sua stagione cè stata anche la finale di Coppa Italia (di Lega Pro) persa contro il Venezia. Oggi la Casertana riparte da Cristiano Scazzola, già allenatore di Pro Vercelli e Pisa; a Matera confermato Gaetano Auteri, che già nel 2015 aveva raggiunto la semifinale dei playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

Mentre ci avviciniamo al primo turno di Coppa Italia, vale la pena fare un excursus su quelle che saranno le date del torneo, che animerà lintera stagione del calcio nazionale. I primi turni, come ormai da tradizione, verranno disputate nel raggio di poche settimane: già la prossima domenica infatti si tornerà a giocare per il secondo turno, già sapendo quali saranno i campi coinvolti (in casa ovviamente giocheranno le formazioni già qualificate). Sabato 12 agosto poi avremo già il terzo turno, nel quale compariranno – sempre con il vantaggio del fattore campo – le prime squadre di Serie A: quelle ovvero che si sono piazzate dal nono al diciassettesimo posto nel 2016-2017, più le tre neopromosse (Spal, Verona e Benevento). Da queste sfide (in totale saranno 16) si comporrà il quarto turno, dove nessuna squadra è qualificata di diritto: arriverà qui la prima lunga sosta, perchè si tornerà a giocare a fine novembre. Ancora da definire nel dettaglio le date per ottavi, quarti e semifinali, ovvero della fase finale: gli ottavi saranno comunque a dicembre, mentre due dei quarti dovrebbero slittare a gennaio. Dipenderà però anche da eventuali impegni europei delle squadre qualificate; le semifinali saranno a gennaio (andata) e febbraio (ritorno); già fissata per il 9 maggio 2018 la finale, anche in questo caso il giorno potrebbe comunque essere modificato. (agg. di Claudio Franceschini)

Sfogliando il calendario del primo turno di Coppa Italia, notiamo tre partite che si giocheranno a campo invertito: vale a dire che la squadra con la testa di serie più alta avrebbe dovuto ospitare la sfida, ma non potendolo fare è costretta a emigrare in trasferta (come impone il regolamento). E il caso di Renate-Siracusa: i siciliani stanno rifacendo il manto erboso nel loro stadio, non avrebbero voluto giocare in Lombardia per i costi e la lunghezza del viaggio ma la loro proposta di giocare in campo neutro è stata rifiutata dal Renate, che ha impugnato appunto il regolamento e ha ottenuto dalla Lega di poter giocare a Meda. Campo invertito anche per Trastevere-Reggiana: si giocherà a Roma perchè al Mapei Stadium sono in corso dei lavori (in questo caso è stata la società emiliana a chiedere di poter essere ospitata). Infine Cosenza-Alessandria, che si giocherà al San Vito; chi invece ha ottenuto il campo neutro è la Juve Stabia, che avrebbe dovuto ospitare il Bassano: la partita si giocherà non troppo distante, al Pinto di Caserta. Anche la Casertana è impegnata nel primo turno di Coppa Italia, ma sarà in trasferta a Matera e dunque il suo stadio è disponibile. (agg. di Claudio Franceschini)

Scatta ufficialmente la Coppa Italia 2017-2018, che inaugura la stagione del calcio nazionale: precedute dallanticipo tra Arezzo e Triestina, le altre 17 partite del primo turno si disputano domenica 30 luglio e, visto che si tratta di gare secche, ci daranno subito la composizione del turno seguente. La formula della Coppa Italia non cambia da circa dieci anni: volendo ridare lustro ad un torneo che aveva perso un po di appeal, la federazione ha riaperto le porte alle formazioni dei campionati minori.

Nel quadro ci sono infatti anche squadre di Lega Pro (le retrocesse dalla B e quelle arrivate nella prima parte della classifica) ma anche le seconde classificate nei nove gironi di Serie D; ogni singolo turno si gioca in partita unica con fattore campo alla squadra meglio piazzata, unica eccezione le semifinali che saranno invece in andata e ritorno. Nel primo turno di Coppa Italia non mancano le sfide interessanti: certo dovremo aspettare per vedere allopera le big o anche solo le squadre di Serie A, ma non mancheranno le suggestioni.

Basti pensare alla partita tra Renate e Siracusa, due delle grandi rivelazioni dellultima Lega Pro; quella tra Matera e Casertana, un big match nel girone C di questo campionato; oppure a Pisa-Varese, scontro tra due società storiche che cercano la risalita. Come sappiamo, il tabellone della Coppa Italia è stato formato in sede di sorteggio dal primo turno alla finale: ogni singola squadra conosce, almeno virtualmente, quale sarà il suo percorso per arrivare al titolo.

Per quello che ci interessa in questo momento, basti dire che le 18 squadre che si qualificheranno al secondo turno andranno a completare il quadro unendosi alle 22 società che, in virtù dei piazzamenti ottenuti nella scorsa stagione, sono già di diritto al turno successivo. Due partite sono già state create dal sorteggio, ovvero Bari-Parma e Virtus Entella-Cremonese; tutte le altre squadre invece aspettano la loro avversaria, e scopriranno oggi contro chi apriranno ufficialmente la loro stagione. 

RISULTATO FINALE 8′ Simonetti (R), 57′ Lunetta (R), 85′ Mancino (S), 91′ Guido Gomez (R)

RISULTATO FINALE Trastevere-REGGIANA 1-2 – 5′ Cesarini (R), 47′ Sfano (T), 74′ Cesarini (R)

RISULTATO FINALE  10′ Nzola (V), 52′ Abruzzese (V), 67′ A. Viola (V), 73′ rig. Feretti (I)

RISULTATO FINALE 22′ Barba (P), 35′ Giacomelli (V), 43′ Giacomelli (V), 72′ Malomo (V), 88′ rig. De Giorgio (V)

RISULTATO FINALE 66′ Scaccabarozzi

RISULTATO FINALE Cosenza-Alessandria 2-3

RISULTATO FINALE Giana Erminio-AlbinoLeffe 1-3 – 36′ Ravasio (A)

RISULTATO FINALE Gubbio-Nuova Monterosi 1-0

RISULTATO FINALE Lecce-Ciliverghe Mazzano 3-0

RISULTATO FINALE Livorno-Feralpisalò 1-0

RISULTATO FINALE Matera-Casertana 2-0

RISULTATO FINALE Padova-Rende 2-1

RISULTATO FINALE Pisa-Varese 3-1

RISULTATO FINALE Pordenone-Matelica 2-0

RISULTATO FINALE Sambenedettese-Lucchese 2-0

RISULTATO FINALE Trapani-Paganese 6-0

RISULTATO FINALE Juve Stabia-Bassano 3-1

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori