Ibrahimovic al Milan/ Calciomercato, lo svedese è un’obiettivo concreto

- Federico Giuliani

Ibrahimovic al Milan Calciomercato, clamorosa suggestione: possibile ritorno in rossonero dello svedese. Resta l’ostacolo ingaggio: Ibra percepisce 7 milioni netti all’anno

Ibrahimovic_United_gruppo_lapresse_2017
Ibrahimovic non va al Mondiale - La Presse

IBRAHIMOVIC PISTA CONCRETA

Zlatan Ibrahimovic al Milan è la pista di calciomercato più semplice da portare a compimento. Fassone e Mirabelli sono a caccia di un attaccante per rinforzare il reparto avanzato. Tra i candidati troviamo i nomi di Aubameyang, Belotti e Kalinic, ma alla fine Ibrahimovic potrebbe essere a sorpresa l’ipotesi più plausibile. Già, perché lo svedese è stato letteralmente messo alla porta dal Manchester United, che dopo l’infortunio patito dal giocatore ha deciso di non puntare più sull’attaccante. Ancora incerto sul proprio futuro, Ibra starebbe pensando a un ritorno a casa. Anzi: si sarebbe offerto ai rossoneri a partire dal mese di ottobre. L’unico ostacolo al momento è rappresentato dall’ingaggio percepito dal bomber (7 milioni di euro). La risposta del Milan dovrebbe arrivare a metà agosto. (agg. Giuliani Federico)

GIOVANNI GALLI: “CHI PRENDEREI IN ATTACCO? IBRAHIMOVIC”

La febbre Milan sale sempre di più, e l’eventuale ritorno in rossonero di Zlatan Ibrahimovic aumenterebbe a dismisura la temperatura del popolo rossonero. notizia delle ultime ore che lo svedese si sia offerto al Diavolo a partire da ottobre, data in cui l’attaccante tornerà disponibile dopo il terribile infortunio al ginocchio destro. La risposta del club di via Aldo Rossi è attesa per metà agosto. Non si escludono sorprese, vista l’alto ingaggio richiesto dal giocatore di 7 milioni netti a stagione. In ogni caso, Ibrahimovic ha dimostrato di essere un rinforzo decisivo. Ne è consapevole anche Giovanni Galli, ex portiere rossonero e oggi noto opinionista tv. Pensando alla filosofia di Montella ha dichiarato Galli a Il Corriere dello Sport – credo che Kalinic sarebbe lideale per il suo gioco. Ma è chiaro che, se lidea è un grande bomber, Belotti dovrebbe essere in cima alla lista. Aggiungo, però, che volendo fare una follia, allora prenderei Ibrahimovic. Una volta sano, sarebbe devastante. (agg. Giuliani Federico)

IBRA-MILAN: POSSIBILE RITORNO IN ROSSONERO PER LO SVEDESE

Il possibile ritorno di Ibrahimovic al Milan è un fulmine a ciel sereno, un colpo a sorpresa che potrebbe arricchire ulteriormente il già fin qui eccellente calciomercato in entrata dei rossoneri. La certezza è una: Fassone e Mirabelli regaleranno a Montella almeno un altro attaccante. I nomi in ballo sono tanti e la carne al fuoco è abbondante. Tra le piste non ancora abbandonate di Aubameyang e Belotti e il sogno low cost di Kalinic, spunta il suggestivo quanto clamoroso colpaccio Ibrahimovic. Reduce da un terribile infortunio al ginocchio destro, che lo ha costretto a saltare lultima parte della stagione con il Manchester United, lo svedese si sarebbe offerto al Milan a partire dal mese di ottobre, quando sarebbe quasi pronto a tornare in campo al 100% delle sue capacità.
La rottura del legamento del crociato alletà di 36 anni avrebbe potuto mettere una pietra tombale sopra la carriera di qualsiasi atleta. Non su quella di Ibra, che dopo la conclusione del contratto con lo United sta decidendo cosa fare da grande. Il Diavolo pare sia alla finestra e dovrebbe dare una risposta per metà agosto. Ad oggi cè un solo ostacolo tra i rossoneri e Ibrahimovic. Non Raiola, non altri giocatori bensì lingaggio di Ibra: 7 milioni di euro netti a stagione. Unenormità per un grandissimo attaccante ma pur sempre piuttosto in là con letà. Inoltre il Milan dovrebbe considerare un aspetto non secondario: Ibrahimovic potrebbe essere utile soltanto a partire da gennaio, ovvero una volta archiviata la fase di recupero dallinfortunio. Non è da escludere che i rossoneri possano accogliere a braccia aperte il bomber svedese, in aggiunta a un altro profilo low cost (Kalinic?).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori