DIRETTA/ Hoffenheim Liverpool (risultato finale 1-2) streaming video e tv: Vince Klopp! Nel finale rete di Uth

- Claudio Franceschini

Diretta Hoffenheim-Liverpool: info streaming video e tv Canale 5, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per l’andata dei playoff di Champions League

Salah_Can_Liverpool_gol_lapresse_2017
Probabili formazioni Liverpool Bayern Monaco (LaPresse)

DIRETTA HOFFENHEIM LIVERPOOL (RISULTATO FINALE 1-2): RETE DI UTH ALL’87

L’Hoffenheim sembra inizialmente accusare il contraccolpo per il gol incassato. Il Liverpool prova a dilagare e ipotecare la qualificazione alla fase a gironi di Champions League. In fase di contropiede però Manè e Salah non semvrano avere più energie. I tedeschi intanto trovano un’altra chance. Conclusione dagli undici metri di Amiri, Mignolet è attento e respinge. Sostituzione per gli ospiti: entra Solanke, esce Firmino. All’87esimo i padroni di casa trovano la rete che dimezza lo svantaggio. Un lancio lungo di Bicakcic libera in avanti Uth che controlla di petto, si gira e calcia forte e teso verso l’angolo più lontano. Terza e ultima sostituzione per Klopp: entra Grujic, esce Mané. La squadra di casa, spinta dal pubblico, si riversa in attacco a caccia del gol del pareggio. Al 92esimo Hubner ha la chance giusta ma il suo colpo di testa su calcio di punizione termina alto sopra la traversa. Vincono i Reds.

RETE DI MILNER AL 74

Al 59esimo Alexander-Arnold si fa vedere in fase offensiva, ma il suo tiro su servizio di Henderson è telefonato. Para senza problemi Baumann. Sostituzione per il Liverpool: entra Milner, esce Henderson. L’Hoffenheim si rende pericoloso al 66esimo. Gnabry si smarca bene, riceve e poi conclude a rete. Il suo tentativo termina alto. Poco dopo si rivedede Momo Salah. L’ex romanista ci prova con un destro sul primo palo da posizione angolata. Baumann c’è e devia in calcio d’angolo. Sostituzione per i padroni di casa: entra Uth, esce Gnabry. Lovren ci prova sugli sviluppi di un corner. Colpo di testa centrale, para Baumann. Al 75esimo arriva il gol del raddoppio. Milner da posizione defilata calcia e grazie alla deviazione di petto di Nordtveit trova uno splendido gol con il pallone che si insacca sotto il sette. Proteste dell’Hoffenheim perché la punizione da cui è scaturito il goal è stata battuta con la palla ancora in movimento.

INIZIO SECONDO TEMPO

Nessuna sostituzione operata dai due allenatori durante l’intervallo. Ritmo molto alto fin dall’avvio. Gnabry cerca in area Wagner, ma Lovren è bravo a chiudere. La risposta dei Reds non si fa attendere. La chance è per il numero 9 del Liverpool, Firmino: Mané scappa via a Bicakcic, serve in mezzo Firmino che devia di prima intenzione verso Baumann fallendo una ghiotta occasione. Al 50esimo l’Hoffenheim trova il gol del pareggio ma l’arbitro aveva appena fermato il gioco per off-side dello stesso Ganbry, andato a segno successivamente. Intanto Manè fa quello che vuole. Il senegalese penetra in area fumandosi due avversari e conclude. Baumann c’è. Cartellino giallo per Emre Can. Doppia sostituzione per i padroni di casa: escono Bicakcic e Rupp, entrano Amiri e Nordtveit. Qualche istante dopo arriva anche un’ammonizione per l’autore del gol, Alexander-Arnold.

RETE DI ALEXANDER-ARNOLD AL 35

La pressione dell’Hoffenheim è costante. Il Liverpool è in difficoltà. Baumann si mostra attento sul rilancio di Hubner finito sulla schiena di Arnold. Nessun problema per il portiere dell’Hoffenheim, attentissimo. Poco dopo accelerazione improvvisa di Mané, Bicakcic lo ferma con le cattive prima che sia troppo tardi. Calcio di punizione per l’Hoffenheim e cartellino giallo per il difensore. Sul calcio di punizione che segue Alexander-Arnold disegna una parabola perfetta che scavalca la barriera e si insacca nell’angolino basso più lontano. Primo gol con la maglia del Liverpool per il giovane promettente classe 1998. Dopo aver subito il gol l’Hoffenheim prova a ricompattarsi. La reazione dei tedeschi produce un’ottima occasione al 43esimo. Alexander-Arnold sbaglia e Gnabry ne approfitta concludendo a rete. Mignolet ribatte. Wagner mette a lato da buona posizione. In pieno recupero Lovren sfiora il raddoppio con un colpo di testa da corner terminato fuori di poco.

FASE DI GIOCO FAVOREVOLE AI TEDESCHI

Al 15esimo minuto di gioco i Reds vanno vicino al gol del vantaggio. Salah scappa via in contropiede approfittando dell’errore di Vogt presentandosi a tu per tu con Baumann. L’egiziano sbaglia la conclusione mandando a lato di poco. L’Hoffenheim prova a spingere sull’acceleratore mentre il Liverpool prova a tenere il campo cercando di rispondere colpo su colpo. Poco dopo i tedeschi si rendono pericolosi con Wagner, ma il centravanti non trova la porta. Altra chance per i biancoblu al 26esimo. Cross di Zuber, palla che attraversa tutta l’area e arriva al numero 3, Kaderabeck, che spara alto sopra la traversa. L’Hoffenheim sembra aver preso le misure agli avversari e riesce a controllare il gioco senza rischiare troppo. Gnabry prova ad avanzare in area ma viene fermato da Lovren. Ritmo molto alto, la partita è apertissima a ogni scenario.

RIGORE FALLITO DA KRAMARIC ALL’11

Hoffenheim in campo con il 3-1-4-2. Baumann in porta, Kaderabek, Bikakcic e Rupp in difesa. Sulla fascia destra Demirbay, in mezzo al campo Wagner, Zuber e Hubner, mentre sulla sinistra c’è Vogt. In attacco Kramaric e Gnabry. Jurgen Klopp risponde con il consueto 4-3-3. Tra i pali Mignolet, zona difensiva occupata da Alexander-Arnold, Lovren, Matip e Moreno. A centrocampo Henderson, Can e Wijnaldum, in attacco Salah, Mane e Firmino. Neanche convocato Philippe Coutinho, possibile nuovo acquisto del Barcellona, ancora a caccia del sostituto di Neymar. Arbitra l’olandese Kuipers, già direttore di gara nell’ultima finale di Cardiff. Fase di studio a inizio gara. Manè prova a sorprendere la difesa avversaria lanciando lungo Salah, colto però in fuorigioco. Al quarto minuto Kramaric si allarga e riceve sulla trequarti. Cross pericoloso in area per Gnabry, anticipato provvidenzialmente da Matip. Manè prova a prendere per mano la squadra: azione personale in area e tiro da posizione defilata. Baumann respinge con i piedi. All’undicesimo i tedeschi trovano un calcio di rigore per intervento irregolare di Lovren su Gnabry. Dagli 11 metri Kramaric calcia malissimo e Mignolet senza tuffarsi respinge.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Hoffenheim Liverpool sta per cominciare, e possiamo andare a studiare le ultime volte in cui le due squadre hanno incrociato avversarie inglesi o tedesche, rispettivamente. Per il Liverpool, che ha unamplissima tradizione europea, la prima volta risale addirittura al febbraio 1965 e uno 0-0 a Colonia, che avrebbe poi reso necessario un replay (sul neutro di Rotterdam) per stabilire chi avrebbe superato i quarti della Coppa dei Campioni. Lultima dei Reds in Germania è invece recente: nellaprile 2016 per i quarti di Europa League contro il Borussia Dortmund, con il grande ex Jurgen Klopp che, tornato da eroe al Signal Iduna Park, si era preso un 1-1 grazie a Divock Origi (Mats Hummels aveva pareggiato per i gialloneri) e poi avrebbe superato il turno con un pirotecnico 4-3 interno e il gol di Lovren al 91 minuto. Per lHoffenheim invece, come già detto, si tratta di una prima assoluta in Europa; a completamento delle informazioni possiamo anche dire che il Liverpool ha giocato 14 partite in terra tedesca, e ha vinto soltanto due volte (a fronte di otto pareggi e quattro sconfitte): la prima nel marzo 1973 contro la Dinamo Dresda (quarti di Coppa UEFA, segno Kevin Keegan), la seconda nel marzo 2005 per gli ottavi di Champions League, contro il Bayer Leverkusen (3-1 firmato dalla doppietta di Luis Garcia e il sigillo di Milan Baros).Ora parla il campo: ecco le formazioni ufficiali.

FORMAZIONI UFFICIALI

HOFFENHEIM (5-4-1): 1 Baumann; 3 Kaderabek, 4 Bicakcic, 22 Vogt, 21 B. Hubner, 17 Zuber; 27 Kramaric, 7 Rupp, 10 Demirbay, 29 Gnabry; 14 Wagner. Allenatore: Julian Nagelsmann

LIVERPOOL (4-3-3): 22 Mignolet; 66 Alexander-Arnold, 32 Matip, 6 Lovren, 18 A. Moreno; 23 Emre Can, 14 Henderson, 5 Wijnaldum; 11 Salah, 9 Firmino, 19 S. Mané. Allenatore: Jurgen Klopp (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV SU CANALE 5, COME VEDERE LA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

Hoffenheim-Liverpool di Champions League, senza dubbio tra le più interessanti dei playoff, verrà trasmessa in chiaro su Canale 5. La partita andrà ovviamete in diretta tv su Mediaset Premium, vale a dire su Premium Sport e Premium Sport HD; sarà disponibile anche la diretta streaming video attivando senza costi aggiuntivi l’applicazione Premium Play.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Risulta quasi sicuro che l’Hoffenheim si presenti in campo con gli stessi 11 che hanno affrontato il Bologna. I giocatori che dovranno fare la differenza nel 4-3-3 dei tedeschi sono due dei nuovi innesti, ovvero Nordtveit e Gnabry. Il primo è stato acquistato dal West Ham ed è chiamato a dare sostanza alla mediana, mentre Gnabry, uno dei più importanti prospetti del calcio tedesco, è rientrato nell’operazione che ha portato al Bayern Monaco due giocatori dell’Hoffenheim, che in cambio si è visto arrivare non solo un congruo conguaglio in denaro, ma anche il prestito di un giocatore che l’anno scorso ha praticamente da solo salvato il Werder Brema.

Il Liverpool dovrebbe giocare con un modulo assolutamente speculare a quello dei tedeschi, con Klopp che per nulla al mondo rinuncerebbe al suo 4-3-3. Non dovrebbe essere della partita Emre Can, sempre più vicino alla Juventus, così come Coutinho, dato sempre più come prossimo acquisto da parte del Barcellona. Il tridente di Klopp in attacco dovrebbe quindi essere composto da Firmino e Salah come esterni e da Origi come punta centrale, anche se non è esclusa la possibilità di Solanke in luogo del belga.

I RISULTATI DEL PRECAMPIONATO

Tuttavia i ragazzi di Julian Nagelsmann, arrivati quarti nello scorso campionato dopo aver lottato fino all’ultimo per il terzo posto, sembrano avere tutte le carte in regola per provare a passare il turno. Nell’ultimo test effettuato quello contro il Bologna, i tedeschi hanno mostrato un’ottima condizione atletica e i nuovi acquisti sembrano essere già entrati in sintonia con gli schemi dell’allenatore. I Reds di Klopp, che giocheranno in terra tedesca il match di andata, speravano anch’essi in un accoppiamento più benevolo da parte dell’urna, ma partono comunque leggermente favoriti.

La squadra di Klopp è reduce da un buon precampionato, dove l’ultima esibizione quella contro i baschi del Bilbao, è terminata con un convincente 3 a 1 frutto delle reti di Firmino, Woodburn e Solanke. Ovviamente la questione Coutinho sta tenendo banco, con il brasiliano che potrebbe già essere del Barca quando Hoffenheim e Liverpool daranno il via alla sfida, ma l’ambiente sembra comunque non risentire di queste voci di mercato.

QUOTE E SCOMMESSE, I PRONOSTICI SULLA PARTITA

Il match, come detto, si presenta molto equilibrato e lo si capisce anche dalle quote dei bookmakers. Basti pensare che la Snai quota un successo tedesco a 3,05, mentre un colpo esterno dei Reds è dato a 2,25 volte. Un pareggio non è dato per improbabile, visto che la Snai lo paga 3,30 volte l’eventuale cifra scommessa.

LA CHIAVE TATTICA

Se cè una possibile chiave in Hoffenheim-Liverpool, questa è sicuramente rappresentata dal potenziale offensivo di cui la squadra di Jurgen Klopp può disporre. In attesa di capire come andrà a finire la telenovela legata a Philippe Couthino (vicino al Barcellona), i Reds hanno affrontato la prima giornata di Premier League e hanno pareggiato 3-3 sul campo del Watford: un risultato che certamente non è stato accolto con grande entusiasmo, ma il dato che lascia Klopp soddisfatto è quello relativo al tabellino dei marcatori. Per il Liverpool ha segnato tutto il tridente titolare: Sadio Mané, Roberto Firmino e Mohamed Salah. I primi due sono chiamati alla stagione della consacrazione, dopo aver mostrato ottime cose sulla riva della Mersey ma ora con la necessità di dimostrare che non si sia trattato di un anno isolato; Salah invece rappresenta il calciatore di esperienza che, dopo lottimo trascorso alla Roma (ma anche nella Fiorentina), può guidare il gruppo a grandi risultati innanzitutto in campionato, e poi anche in campo internazionale (ricordiamo che nel 2016 il Liverpool ha raggiunto la finale di Europa League, perdendola contro il Siviglia). Dunque, Coutinho o non Coutinho, i Reds hanno grande potenziale offensivo e, per le caratteristiche dei giocatori, potrebbero rendere decisamente meglio in trasferta piuttosto che ad Anfield (agg. di Claudio Franceschini)

IL QUADRO DEL MATCH

Hoffenheim-Liverpool sarà diretta dall’olandese Bjorn Kuipers; alle ore 20:45 di martedì 15 agosto le due squadre si affrontano nell’andata dei playoff di Champions League 2017-2018, presso la Rhein Neckar Arena. Il match tra la compagine tedesca e i Reds è tra i più affascinanti di questo ultimo turno che decreterà le squadre che andranno alla fase a gironi della massima competizione calcistica europea e i motivi di interesse sono diversi: si va da quelli legati all’esordio assoluto dell’Hoffenheim in Champions League, al ritorno di Jurgen Klopp nella sua Germania, solo per citarne due. L’Hoffenheim di Julian Nagelsmann è alla sua prima partecipazione alla Champions League e senza dubbio l’accoppiamento con il Liverpool non si può ritenere fortunato, considerando il lotto delle formazioni che i tedeschi potevano incontrare.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori