Probabili formazioni/ Real Madrid-Barcellona: diretta tv, orario, ultime notizie. La sorpresa Casemiro

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Real Madrid-Barcellona: diretta tv, orario, ultime notizie su moduli e titolari alla vigilia della partita, ritorno della Supercoppa di Spagna

Modric_Real_Juventus_lapresse_2017
Probabili formazioni Real Madrid-Barcellona: Modric (LaPresse)

Nel centrocampo del Real Madrid cè un giocatore che ha scalato le gerarchie: stiamo parlando di Casemiro, a lungo considerato un giocatore non sufficientemente dotato di talento per giocare nel cuore di una squadra di questo genere. La buona stagione vissuta in prestito al Porto convinse la società a riportarlo a Madrid, ma forse nessuno avrebbe immaginato che con il tempo sarebbe diventato un titolare fisso per Zinedine Zidane. Status che Casemiro ha faticato a raggiungere, ma che adesso è indiscutibile: per di più, il brasiliano ha preso il vizio di segnare nelle partite decisive, dalla finale di Champions League con la Juventus a quella di Supercoppa Europea con il Manchester United , dote sempre preziosa. La parabola di Casemiro ricorda quella di Isco, di cui abbiamo parlato in precedenza: nome forse meno appariscente di altri, ma ruolo fondamentale in un Real Madrid che continua a vincere e di conseguenza ha sempre ragione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INIESTA L’IMMORTALE

Nella probabile formazione del Barcellona non dovrebbe essere in discussione Andres Iniesta, che ha già giocato la bellezza di 36 Clasicos nel corso della sua carriera: con il Real Madrid è una lotta senza fine, anche se stavolta servirà un miracolo per portare in Catalogna la Supercoppa di Spagna. Iniesta anzi occupa il primo posto per presenze nella sfida fra i giocatori che attualmente fanno parte delle rose di Barcellona e Real Madrid. La classe resta indiscutibile, anche se passano gli anni e i ritmi di Iniesta non sono più quelli di qualche stagione fa: Iniesta resta un perno indispensabile della squadra per la quale gioca da sempre, in campo e fuori, anche se forse al suo fianco dovrebbe cambiare qualcosa per concedersi il lusso di continuare ad avere un Iniesta titolare. Questo sarà uno dei dilemmi che Valverde dovrà risolvere al più presto per rilanciare la stagione del Barcellona. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ISCO, LA CERTEZZA DI ZIDANE

Se il tridente del Barcellona ha un enorme punto interrogativo, quello del Real Madrid ha addirittura una certa abbondanza, che permetterà a Zinedine Zidane di non fare un dramma della squalifica di Cristiano Ronaldo. Ad esempio, un punto fermo è Isco, diventato praticamente indispensabile per Zidane perché oltre alle indiscutibili qualità tecniche sa fornire alla squadra lequilibrio che invece era merce rara con il tridente puro formato da Cristiano Ronaldo, Bale e Benzema. Nel finale della passata stagione Isco aveva scalzato Bale, anche approfittando di un infortunio del gallese, adesso è addirittura Cristiano Ronaldo ad essere partito per due volte consecutive in panchina, prima della squalifica che lo escluderà per ben cinque partite. Vero che Asensio incalza, ma a fare spazio al giovane talento potrebbero essere Bale o Benzema più facilmente di Isco, la nuova certezza del Madrid. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CHI PER IL POST-NEYMAR?

Nella probabile formazione del Barcellona, non solo per la Supercoppa di Spagna di domani contro il Real Madrid, cè un buco nellattacco che nelle scorse stagioni era una granitica certezza: Messi-Suarez-Neymar. Domenica sera le cose non sono andate molto bene per lex milanista Gerard Deulofeu, tanto che si parla di un posto da titolare per Paco Alcacer questa volta, anche se cè il rischio di bruciare uno dopo laltro i vari candidati alla prima prestazione negativa, individuale o di squadra. Stavolta dunque toccherebbe al classe 1993 cresciuto nel vivaio del Valencia e arrivato a Barcellona un anno fa: nella sua prima stagione catalana ha raccolto solo 19 presenze e 4 gol in partite ufficiali fra tutte le competizioni, il salto a possibile erede di Neymar potrebbe essere un peso insostenibile, soprattutto perché lumore dalle parti di Barcellona in questi giorni non è dei migliori. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA DEL BERNABEU

Domani sera si gioca Real Madrid-Barcellona: partita sempre affascinante, anche se questa volta si tratta del ritorno di una Supercoppa di Spagna che il Real Madrid sembra avere già ipotecato domenica sera, andando a vincere per 1-3 in casa dei grandi rivali del Barcellona, punteggio che conferma come i campioni di Spagna in carica siano ultimamente irresistibili, mentre i blaugrana non stanno vivendo un periodo facile, reso ancora più complicato dalladdio di Neymar. Il Clasico però è sempre il Clasico: mai dare nulla per scontato. Adesso allora andiamo senza indugio a vedere quali saranno le probabili formazioni di Real Madrid-Barcellona, dandovi le notizie sulle due squadre alla vigilia della partita al Santiago Bernabeu, alle 23.00 di domani sera.

REAL MADRID, RIENTRA MODRIC

Nel Real Madrid non dovrebbero esserci particolari novità, con due eccezioni. La prima è legata naturalmente alla squalifica di Cristiano Ronaldo, che comunque anche domenica non era stato titolare. In attacco dunque dovremmo rivedere il tridente composto da Isco, Benzema e Bale, anche se un talento come Asensio scalpita sempre di più e potrebbe dunque conquistare una maglia da titolare. La novità più sostanziale dovrebbe però arrivare a centrocampo, dove Modric rientra dalla squalifica e dovrebbe quindi formare il classico terzetto titolare con Casemiro e Kroos, rimandando in panchina laltro croato Kovacic. Non ci attendiamo invece novità in difesa, dove il portiere Keylor Navas sarà protetto dalla linea a quattro composta da Marcelo, Sergio Ramos, Varane e Carvajal.

BARCELLONA, PACO ALCACER AL POSTO DI DEULOFEU?

Ernesto Valverde dovrebbe magari cercare di cambiare qualcosa, ma non è facile perché la formazione schierata domenica era già di primo livello. Potrebbe pagare per tutti Deulofeu, al cui posto potrebbe toccare a Paco Alcacer completare il tridente orfano di Neymar, fermo restando che Messi e Suarez sono naturalmente intoccabili. Tornando indietro, è difficile immaginare sostanziali novità negli altri reparti, dunque ecco Ter Stegen in porta; A. Vidal, Piquè, Umtiti e Jordi Alba in difesa, anche se attenzione al nuovo acquisto Nelson Semedo, in cerca di una maglia da titolare; a centrocampo sarà difficile sfuggire dal terzetto Rakitic-Busquets-Iniesta, anche se Denis Suarez è una possibile alternativa.

DIRETTA TV E INFO STREAMING VIDEO

La partita tra Real Madrid e Barcellona, valida come ritorno della Supercoppa di Spagna 2017, sarà visibile in diretta tv per tutti su Nove, canale che potete trovare al numero 9 del digitale terrestre e al numero 145 del bouquet Sky. Non è prevista invece la trasmissione del match in diretta streaming video.

IL TABELLINO

REAL MADRID (4-3-3): Keylor Navas; Marcelo, Sergio Ramos, Varane, Carvajal; Modric, Casemiro, Kroos; Isco, Benzema, Bale. Allenatore: Zidane.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; A. Vidal, Piquè, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Paco Alcacer. Allenatore: Valverde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori