Risultati Champions League/ Diretta gol live score: Liverpool e Cska corsari, Apoel di slancio

- Claudio Franceschini

Risultati Champions League: diretta gol live score, le partite di andata dei playoff. Sono cinque le sfide in programma martedì 15 agosto, vittorie esterne per Liverpool e Cska Mosca

Mane_Liverpool_esultanza_lapresse_2017
Risultati Champions League: Liverpool fra i campi centrali (LaPresse)

Le prime partite per landata dei playoff di Champions League sono terminate: bel colpo del Liverpool che si impone per 2-1 sul campo dellHoffenheim, di fatto archiviando la qualificazione alla fase a gironi. James Milner propizia lautorete di Nordtveit nella ripresa, i tedeschi recriminano per il rigore sbagliato in apertura di partita ma hanno ancora la forza per accorciare le distanze con Uth, che se non altro rende più pepata la sfida di Anfield dove comunque lHoffenheim avrà bisogno di un 2-0 per qualificarsi, o di un gol di scarto ma segnandone almeno tre. In generale i secondi tempi delle partite sono stati piuttosto monotoni: lApoel Nicosia conferma il 2-0 sullo Slavia Praga e ha più di un piede nei gironi di Champions League. Terminano invece senza gol le sfide di Lisbona e Berna: lo Steaua resiste alla pressione dello Sporting Lisbona ma al ritorno non potrà contare su Pintilii espulso nel finale, il Cska Mosca fa il colpo grosso al 91 grazie allautorete di Nuhu, punizione severissima per lo Young Boys che si trova quasi fuori dalla prossima Champions (al ritorno in Russia sarebbe stata molto difficile anche partendo da uno 0-0). (agg. di Claudio Franceschini)

LIVERPOOL E APOEL IN VANTAGGIO

Primi tempi interessanti quelli di Champions League: il Liverpool sta vincendo 1-0 sul campo dellHoffenheim grazie a un gol messo a segno nel finale di frazione dal terzino destro Alexander-Arnold, ma al 12 la squadra tedesca ha avuto la grande occasione di portarsi in vantaggio quando Kramaric si è presentato sul dischetto per calciare un rigore, bravissimo Mignolet a neutralizzare. Ancora reti bianche a Lisbona, tra Sporting e Steaua, e a Berna dove lo Young Boys e il Cska Mosca non sono riusciti a svelarsi (due ammoniti tra le fila dei russi), mentre lApoel Nicosia ha sostanzialmente già messo in ghiaccio la partita contro lo Slavia Praga, nei primi dieci minuti sono arrivati i gol di De Camargo e Aloneftis. I ciprioti volano, ma un gol degli ospiti riaprirebbe tutto il discorso legato alla qualificazione alla fase a gironi. Ora però siamo pronti a vivere i secondi tempi di queste appassionanti partite. (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCANO LE ALTRE PARTITE

Si torna a giocare in Champions League: archiviata la vittoria del Qarabag contro il Copenaghen, altre quattro partite stanno per prendere il via nella serata dedicata allandata dei playoff. Tra queste, il big match come abbiamo detto si gioca in Germania, dove per la prima volta nella sua storia lHoffenheim partecipa a una coppa e ha la grande occasione di arrivare alla fase a gironi. Di fronte però cè il Liverpool, vale a dire lavversaria più ostica che il sorteggio potesse assegnare; interessante anche la sfida tra il rinnovato Sporting Lisbona e la Steaua Bucarest, con i rumeni a caccia del passato glorioso e i portoghesi che hanno imbastito una squadra con nomi altisonanti e di esperienza. Il Cska Mosca cerca lennesima partecipazione alla fase a gironi di Champions League e parte favorito contro lo Young Boys, al quale deve comunque fare attenzione; due outsider si sfidano a Nicosia, lApoel e lo Slavia Praga con i ciprioti che in ogni caso qualche anno fa avevano raggiunto addirittura i quarti di finale. Non ci resta quindi che affidarci ai vari campi, le partite stanno per iniziare e non vediamo lora di stare a vedere come si concluderanno, aspettando ovviamente quello che farà il Napoli domani sera. (agg. di Claudio Franceschini)

IL QARABAG VINCE DI MISURA

Il Qarabag coglie la prima vittoria nei playoff di Champions League: la formazione azera fa un altro passo verso la prima storica qualificazione ai gironi della principale coppa europea grazie a un 1-0 contro il Copenaghen. Gol realizzato al 25′ minuto da Madatov, bravo a sfruttare una conclusione di Ndlovu terminata sul palo; il Copenaghen dal canto suo non ha sicuramente demeritato e ha mostrato di poter far male al Qarabag, ma gli è mancata la giusta dose di malizia sotto porta per segnare quel gol che avrebbe decisamente cambiato lo scenario in vista della partita di ritorno. Tra poco scendono in campo tutte le altre: occhi puntati in particolar modo sulla sfida tra Hoffenheim e Liverpool, due grandi protagoniste di questi playoff che avranno a disposizione un solo posto nella fase a gironi della Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA IN AZERBAIJAN

Con Qarabag-Copenaghen prende ufficialmente il via il turno dei playoff di Champions League. Al Tofig Bahramov Republican Stadium di Baku la squadra di casa è pronta a fare la storia: per la prima volta da quando esistono i gironi, la federazione potrebbe raggiungerli. Il Qarabag si è fatto le ossa partecipando alle ultime tre edizioni di Europa League; non ha mai superato il girone, ma ci è andato ad un passo nel 2015 quando è stato eliminato da una decisione dubbia dellarbitro che ha annullato un gol parso regolare nellultima sfida (contro lInter, già qualificata). Per la prima volta però la squadra azera si trova al playoff di Champions League: finora (2015, 2016 e 2017) si era sempre fermato al terzo turno preliminare, sconfitto rispettivamente da Salisburgo, Celtic e Viktoria Plzen (in questo terzo caso solo per effetto dei gol in trasferta). Adesso cè la grande occasione di fare il passo in più: il Copenaghen sicuramente ha esperienza europea e ha magari qualcosina in più, ma il Qarabag ha tutto per arrivare ai gironi. Questa però non è che la prima partita in programma nel giorno: i playoff di Champions League sono dietro langolo, a noi non resta che metterci comodi e dare la parola al campo per stare a vedere quello che succederà nelle cinque gare. (agg. di Claudio Franceschini)

L’OUTSIDER PORTOGHESE

Una delle possibili outsider nei playoff di Champions League potrebbe essere lo Sporting Lisbona: una squadra che veleggia sempre tra preliminari e gironi senza però riuscire a fare il passo più lungo, tanto che ha festeggiato un solo trofeo (la Coppa delle Coppe, ormai 53 anni fa) e dobbiamo tornare al 2005 per trovare una finale europea, la Coppa UEFA che perse contro il Cska Mosca. Questanno però lo Sporting sembra aver fatto le cose in grande: non vince il campionato da 15 anni e dunque il primo obiettivo sarà quello di tornare a trionfare entro i confini nazionali, ma anche per la Champions League potrebbero arrivare sorprese. La campagna acquisti è stata importante: Jeremy Mathieu e Fabio Coentrao per la difesa, Bruno Fernandes, Mattheus e Marcos Acuna che portano tecnica e qualità nel reparto offensivo, Seydou Doumbia che può diventare la spalla ideale per Bas Dost, anche perchè Jorge Jesus è abituato a giocare con il 4-4-2. Non sarà facile ovviamente, ma contro lo Steaua i lusitani partono favoriti; si vedrà poi se lo Sporting riuscirà ad accedere alla fase a gironi e poi, magari con aiuto da parte del sorteggio di Nyon, potrebbe anche esserci la possibilità di qualificarsi agli ottavi di finale. (agg. di Claudio Franceschini)

LA PRIMA PER L’HOFFENHEIM

Per la prima volta dal 2012, una tra Inghilterra e Germania arriverà alla fase a gironi di Champions League senza una rappresentante. Il playoff si avvicina, e la sfida tra Hoffenheim e Liverpool farà fuori una delle due: nelle ultime quattro edizioni del torneo le due federazioni hanno sempre fatto en plein nella fase finale, proseguendo comunque una grande tradizione. Nel 2012, per lappunto, a fallire era stato il Borussia Monchengladbach: la squadra tedesca aveva perso landata, in casa, contro la Dinamo Kiev (1-3) e non era riuscito a rimontare al ritorno, pur vincendo 2-1 in Ucraina. Era retrocesso in Europa League, fatto fuori dalla Lazio ai sedicesimi. Quelledizione di Champions League era stata particolare anche perchè lInghilterra non aveva preso parte ai playoff: la UEFA vietava di avere più di quattro squadre della stessa nazione nei gironi e il Chelsea, campione in carica, aveva di fatto scalzato il Tottenham che, quarto nella Premier League 2011-2012, si era dovuto accontentare di partecipare ai gironi di Europa League. Da quel momento comunque nessuna inglese e tedesca ha mai fallito nei playoff: questanno toccherà a una tra Hoffenheim e Liverpool spezzare questa tradizione. (agg. di Claudio Franceschini)

IL BIG MATCH ALLA RHEIN NECKAR ARENA

E ovviamente quello della Rhein Neckar Arena il big match del giorno per i playoff di Champions League: è solo la partita di andata, ma tra Hoffenheim e Liverpool sarà una sfida già con lintensità di un supplementare. Eppure la storia europea delle due squadre è del tutto diversa: al netto degli ultimi anni in calo, il Liverpool è una società che è stata capace di mettere in bacheca 11 trofei internazionali, tra cui 5 Coppe dei Campioni (ultima nel 2005). Resta la maledizione della Coppa Intercontinentale: nelle prime due occasioni i Reds non la giocarono nemmeno (rinunciando nel 1977 e non accordandosi con il Boca Juniors nel 1978), nel 1984 perse contro lIndependiente mentre nel 2005 (già Mondiale per Club) fu sconfitto in finale dal Sao Paulo. LHoffenheim invece festeggia la prima storica partecipazione alle coppe europee: esordio in Bundesliga nel 2008, aveva stupito tutti guidando la classifica del campionato per tutto il girone dandata (prima di perdere contro il Bayern Monaco), da lì in avanti si è sempre salvato agevolmente – a parte in una singola occasione – ma è stato soltanto lo scorso maggio che si è guadagnato un fantastico quarto posto (sfruttando anche la crisi di squadre come Bayer Leverkusen, Schalke 04, Borussia Monchengladbach e Wolfsburg) e dunque arrivando fino al playoff di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

IL QUADRO DELLE PARTITE

Si torna a giocare per la Champions League 2017-2018: landata dei playoff si apre martedì 15 agosto e proseguirà il giorno successivo. Sono cinque le partite in programma oggi: alle ore 18 Qarabag-Copenaghen, mentre alle ore 20:45 si giocheranno Apoel-Slavia Praga, Hoffenheim-Liverpool, Sporting-Steaua e Young Boys-Cska Mosca. Un turno che come sappiamo comprende anche il Napoli; i partenopei però saranno impegnati mercoledì e dunque dovremo aspettare per vederli in campo nellinsidiosa sfida contro il Nizza. 

REGOLAMENTO CHAMPIONS LEAGUE

Non cambia nulla nel regolamento della Champions League: le sfide dei playoff si disputeranno in andata e ritorno con la regola dei gol in trasferta che valgono doppio. Sono previsti tempi supplementari e calci di rigore in caso di totale parità (una vittoria per parte con identico punteggio oppure doppio pareggio); le dieci squadre che risulteranno qualificate andranno a raggiungere le 22 che hanno già guadagnato laccesso ai gironi e comporranno così 8 gruppi da quattro formazioni. Le prime due andranno agli ottavi con sorteggio incrociato (le prime contro le seconde), mentre le terze retrocederanno verso i sedicesimi di Europa League. Ricordiamo anche che agli ottavi non potranno affrontarsi squadre della stessa nazione, nè due che si siano già scontrate nel girone. 

IL RITORNO LA PROSSIMA SETTIMANA

Le partite di ritorno in questo playoff di Champions League si disputeranno la prossima settimana: dunque appuntamento a martedì 22 e mercoledì 23 agosto per avere il quadro completo delle squadre che accederanno alla fase a gironi. Venerdì 24 agosto avremo invece il sorteggio dei gruppi: le 32 formazioni come già detto verranno inserite in otto gironi che si affronteranno in sei giornate. Ancora da stabilire le date di questi sei turni, possiamo però anticipare che si disputeranno a partire da metà settembre e si concluderanno nella prima parte di dicembre, con gli ottavi che invece prenderanno il via a febbraio.

RISULTATI PLAYOFF CHAMPIONS LEAGUE (ANDATA)

RISULTATO FINALE Qarabag-Copenaghen 1-0 – 25′ Madatov

RISULTATO FINALE Apoel-Slavia Praga 2-0 – 2′ De Camargo, 10′ Aloneftis

RISULTATO FINALE Hoffenheim-Liverpool 1-2 – 35′ Alexander-Arnold (L), 74′ aut. Nordtveit (L), 87′ Uth (H) – Note: 12′ Kramaric (H) sbaglia rigore

RISULTATO FINALE Sporting Lisbona-Steaua Bucarest 0-0Note: 80′ esp. Pintilii (SB)

RISULTATO FINALE Young Boys-Cska Mosca 0-1 – 91′ aut. Nuhu

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori