DIRETTA/ Sporting-Steaua (risultato finale 0-0) info streaming video e tv:Un deludente pareggio a reti bianche

- Claudio Franceschini

Diretta Sporting Lisbona-Steaua: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per l’andata dei playoff di Champions League

Sporting_schierato_Champions_lapresse_2017
Tifosi dello Sporting Lisbona picchiano i calciatori - La Presse

DIRETTA SPORTING LISBONA-STEAUA BUCAREST (RISULTATO FINALE 0-0):

UN DELUDENTE PAREGGIO A RETI BIANCHE

E’ terminata da pochissimi minuti la partita tra Sporting Lisbona e Steaua Bucarest sul punteggio di 0 a 0. Una partita non esaltante che rinvia naturalmente il verdetto alla gara di ritorno che verrà disputata in Romania la prossima settimana. I portoghesi hanno mantenuto il predominio del gioco ma hanno faticato a sfondare negli ultimi venti metri nonostante Jorge Jesus abbia inserito due ex conoscenze del campionato italiano come Bruno Fernandes e il centravanti Doumbia. La Steaua Bucarest non si è comunque limitata a difendersi ed anzi trascinata dall’ottimo Alibec soprattutto nella prima frazione di gioco ha sfiorato anche il vantaggio anche se la più ghiotta delle occasioni capitate ai rumeni è arrivata nel finale al 77′ quando proprio capitan Alibec ha premiato la sovrapposizione di Enache che si è potuto presentare tutto solo davanti a Patricio ma il numero 44 ha incredibilmente sprecato tutto mettendo fuori di pochissimo. Lo Sporting è riuscito a reagire già due minuti dopo al 79′ proprio con uno dei subentrati, Bruno Fernandes che ha cercato il gol con una conclusione al volo tentata dall’area di rigore che l’attento Nita Florin ha deviato in corner con un gran intervento. Un minuto dopo gli ospiti sono anche rimasti in dieci uomini per l’espulsione di Pintilii che ha incassato il secondo cartellino giallo per un fallo commesso ai danni di Coentrao. I portoghesi ci credono e all’89’ è ancora il vivace Bruno Fernandes a cercare il gol con un potente diagonale scoccato dal limite dell’area che è finito di pochissimo fuori dallo specchio. L’ultima occasione arriva nel recupero al 92′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Mathieu ha tentato la conclusione che si è trasformato in un assist per Dost il cui colpo di tacco da distanza ravvicinata è stato respinto d’istinto dall’attentissimo Nita Florin. Dopo quattro minuti si è così conclusa questa sfida con un pareggio a reti bianche che lascia aperte tutte le possibilità per il passaggio alla fase a gironi di Champions League.

 

PATRICIO NEGA IL GOL A TEIXEIRA

Siamo ormai giunti al 70′ della partita tra Sporting Lisbona e Steaua Bucarest ed il punteggio è ancora inchiodato sullo 0 a 0 iniziale. I portoghesi partono naturalmente all’attaccco sfiorando il vantaggio al 47′ con un colpo di testa tentato da Dost sulla punizione calciata da Coentrao che però è finito di poco sopra la traversa. Al 55′ l’italiano Piccini è stato ammonito per una trattenuta su Alibec. Due minuti dopo al 57′ sono un pò a sorpresa gli ospiti ad avere una ghiotta occasione per passare in vantaggio con Teixeira che pescato sul secondo palo da un gran preciso cross di Tanase ma il numero 80 si è visto respingere la conclusione al volo da Patricio. Al 60′ i padroni di casa si riaffacciano in area di rigore con Dost che servito da un intelligente sponda di testa di Martins spreca tutto mancando malamente il controllo del pallone. Al 68′ Jorge Jesus ha deciso di effettuare il primo cambio mandando in campo una vecchia conoscenza del campionato italiano Bruno Fernandes entrato al posto di Adrien Silva. Lo Sporting fatica a creare pericoli nell’area rumena anche se in questa ripresa gli ospiti non sono più riusciti a creare grossi pericoli in avanti abbassando pericolosamente il baricentro.

 

PALO DI ACUNA

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Sporting Lisbona e Steaua Bucarest ed il risultato è ancora bloccato sullo 0 a 0. I padroni di casa stanno controllando il gioco ma gli ospiti riescono comunque a ripartire e a rendersi pericolosi nell’area portoghese. L’uomo più preicoloso dei rumeni è certamente capitan Alibec che al 22′ ha tentato un potente tiro da quasi 30 metri che Patricio ha respinto coi pugni senza rischiare la presa. Sul capovolgimento di fronte è stato però la squadra guidata da Jorge Jesus ha sfiorato il gol col più positivo dei suoi finora, Acuna che servito in profondità alla perfezione da Battaglia, ha scoccato un potente tiro in diagonale da posizione defilata che ha sfiorato la parte esterna del palo lontano della porta difesa da Nita Florin. Al 29′ è lo Steaua ad avere la più ghiotta occasione di passare in vantaggio quando ancora una volta Alibec si è liberato alla grande sulla sinistra di Coates ed è entrato in area di rigore dove invece di servire il liberissimo Teixeira ha cercato un potente tiro da distanza ravvicina che Patricio ha deviato in angolo col corpo. Vedremo nella ripresa se lo Sporting riuscirà a trovare il vantaggio importantissimo in vista della complicata trasferta in Russia della prossima settimana.

 

MATHIEU VICINO AL VANTAGGIO

Allo Estadio Josè Alvalade di Lisbona i padroni di casa dello Sporting stanno affrontando lo Steaua Bucarest nella gara valida come andata dell’ultimo turno di Champions League e, quando sono stati giocati circa 20 minuti di gioco, il punteggio è ancora fermo sullo 0 a 0. I portoghesi sono all’esordio nella massima competizione europea mentre gli ospiti hanno eliminato nel turno precedente il Viktoria Plzen grazie ad una strepitosa vittoria in Repubblica Ceca per 1 a 4 dopo aver pareggiato in Romania 2 a 2. Gli ospiti iniziano con coraggio provando anche ad affacciarsi in avanti senza però creare pericoli alla retroguardia dello Sporting che dopo qualche minuto ha preso in mano le redini del gioco sfiorando il vantaggio all’8′ con l’uomo che finora è stato il più vivace Acuna che ha fatto partire un potente cross teso dalla sinistra verso Mathieu, rimasto in area di rigore avversaria dopo gli sviluppi di un calcio d’angolo, che è stato anticipato all’ultimo dall’ottimo intervento di Larie. La partita finora è tutt’altro che spettacolare e giocata a ritmi piuttosto bassi.

 

FORMAZIONI UFFICIALI!

Lo Sporting Lisbona che affronta oggi lo Steaua nei playoff di Champions League ha grandi ambizioni: lo dimostra una campagna acquisti interessante, che ha portato il club biancoverde a spendere circa 24 milioni di euro. Lacquisto di punta è senza ombra di dubbio quello di Bruno Fernandes, tornato in patria dopo lesperienza in Italia: il giovane trequartista è stato pagato 8,5 milioni di euro, uno in meno dellesterno argentino Marcos Acuna. Sono poi arrivati Mattheus, altro trequartista, e la prima punta Leonardo Ruiz; cè anche un italiano nella campagna acquisti dello Sporting perchè Cristiano Piccini, che giocava nel Betis, è arrivato per 3 milioni. Terzino destro di 24 anni, è cresciuto nella Fiorentina e ha giocato anche in Serie A (soprattutto con il Livorno) prima di affrontare tre stagioni in Andalusia, dove ha collezionato 58 presenze e 3 gol. A proposito di difesa: Jorge Jesus può contare su due elementi di grande esperienza come Jeremy Mathieu e Fabio Coentrao, arrivati in prestito rispettivamente da Barcellona e Real Madrid. A titolo temporaneo – dalla Roma – cè anche Seydou Doumbia; e allora, ecco le formazioni ufficiali della partita che sta per cominciare. SPORTING LISBONA (4-2-3-1): 1 Rui Patricio; 92 Piccini, 4 Coates, 22 Mathieu, 5 Fabio Coentrao; 16 Battaglia, 23 Adrien Silva; 9 Acuna, 17 Podence, 77 Gelson Martins; 28 Dost. Allenatore: Jorge Jesus STEAUA (4-2-3-1): 1 Nita; 44 Enache, 6 Larie, 15 Momcilovic, 12 Junior Morais; 5 Pintilii, 23 O. Popescu; 80 Filipe Teixeira, 10 Tanase, 22 Golofca; 7 Alibec. Allenatore: Nicolae Dica. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME VEDERE LA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

Sporting-Steaua sarà trasmessa in diretta tv su Premium Calcio 1; esclusiva riservata agli abbonati al digitale terrestre a pagamento, potrà essere seguita anche in diretta streaming video attivando – senza costi aggiuntivi – l’applicazione Premium Play su dispositivi mobili come tablet e smartphone; ovviamente potrete rivolgervi al sito www.uefa.com per tutte le informazioni utili su questa sfida e sui playoff di Champions League.

UNA SFIDA TUTTA NUOVA

Nonostante le tante presenze in Europa, per Sporting Lisbona e Steaua questo dei playoff di Champions League sarà il primo incrocio ufficiale. La squadra lusitana non affronta una squadra rumena in casa dallottobre 2011: era la fase a gironi di Europa League e i biancoverdi si erano imposti per 2-0 sul Vaslui, autori delle reti Evaldo e Fernandez. Sporting perfetto contro le formazioni rumene, almeno quando si tratta di giocare nel proprio stadio: tre partite giocate e tre vittorie, senza mai subire un gol (ci sono anche un 1-0 contro la Dinamo Bucarest e un netto 7-0 contro il Timisoara), lo scenario cambia in Romania dove i lusitani hanno sempre perso (tre volte) e non hanno mai segnato. Per quanto riguarda le trasferte dello Steaua in Portogallo, tre precedenti e se non altro compare un pareggio: novembre 2014 – fase a gironi di Europa League – 2-2 sul campo del Rio Ave con i gol di Claudiu Keseru (oggi gioca nel Ludogorets) e Lucian Filip. Le altre due partite non sono andate altrettanto bene, ma sono più indietro nel tempo: il Benfica ha battuto lo Steaua sia nellottobre 1994 (1-2) che nellaprile 1988 (0-2), in entrambi i casi si trattava di Champions League (o comunque Coppa dei Campioni). Curiosità: nella sfida di metà anni Novanta per i lusitani aveva aperto le marcature Claudio Caniggia. (agg. di Claudio Franceschini)

IL QUADRO DEL MATCH

Sporting-Steaua, che verrà diretta dal tedesco Felix Brych, va in scena alle ore 20:45 di martedì 15 agosto: siamo arrivati all’andata del playoff di Champions League 2017-2018 e da questa doppia sfida uscirà, tra portoghesi e rumeni, la squadra che parteciperà alla fase a gironi del torneo. I padroni di casa sono reduci da una buona annata nel 2016/17, in cui oltre al terzo posto in campionato è da segnalare l’esperienza ai gironi di Champions League, conclusasi però anzitempo a causa dell’eliminazione ai gironi da quarta in classifica.

La squadra in maglia bianco e verde ha trovato in Bas Dost un bomber formidabile, capace di realizzare 34 reti nel solo campionato e di affermarsi come uno dei centravanti più forti del torneo; l’olandese, che era giunto a Lisbona dal Wolfsburg dopo annate molto positive anche in Germania, avrà lo stimolo dei Mondiali con l’Olanda per fare nuovamente tante buone cose come nella scorsa stagione. Il pre-campionato della squadra di Jorge Jesus, che ha visto tra le altre sfide la vittoria contro la Fiorentina per 1-0, ha lanciato buoni segnali al tecnico portoghese, che spera di riportare il club ai fasti di un tempo sia in campionato, dove il titolo manca ormai dal 2002, che in Europa, dove l’ultimo risultato importante è la finale di Coppa Uefa raggiunta nel 2005.

L’avversario di questi play-off sarà una Steaua Bucarest letteralmente rinata negli scorsi mesi (che ha dovuto cambiare denominazione a causa di una questione da tempo irrisolta), che arriva a questi preliminari dopo il secondo posto nello scorso campionato romeno. Alla guida della formazione rossoblu c’è il giovane Dica, soli 37 anni per lui, che è subito atteso dall’incontro più delicato della sua attuale carriera contro un avversario di caratura internazionale. Riuscirà la Steaua a compiere il miracolo qualificazione contro una formazione in salute e molto più avanti sulla carta?

LE PROBABILI FORMAZIONI

Il tecnico di casa Jorge Jesus dovrebbe confermare il 4-4-2 visto nella prima giornata di campionato e dovrebbe effettuare poche semplici variazioni in vista del match. In avanti, ad esempio, Alan Ruiz dovrebbe ripartire da titolare accanto a Dost prendendo il posto di Fernandes (noto in Italia con le maglie di Udinese e Samp). Occhio, però, anche alle possibilità per l’ex Roma e CSKA Doumbia, che scalpita per giocare i primi minuti in gara ufficiale con la maglia biancoverde.

Dall’altra parte il tecnico Dica opta per un 4-2-3-1 in cui si rivedrà Nita in porta e la conferma in blocco del blocco difensivo che ha affrontato il Poli Iasi in campionato. A centrocampo pronto al rientro da titolare di Popescu, al posto di Pintilli, con Nedelcu in mezzo a fare da interdizione. In attacco pronto invece Alibec, attaccante con un passato in Italia all’Inter, insieme a Gnoherè, una sorpresa di questo inizio di stagione con i 3 gol realizzati in 2 gare.

La Steaua, invece, complici alcune difficoltà interne che ne hanno minato la crescita negli ultimi anni, è una formazione di caratura ben più modesta, ma che con il ritorno in casa potrebbe far male con il caldo pubblico dell’Arena Nationala. Gli ultimi grandi risultati raggiunti dai romeni in Europa sono la semifinale nel 2006 e la vittoria della Coppa dei Campioni nel 1986, l’unico trofeo di questo genere mai conquistato in Paese. 

QUOTE E SCOMMESSE, I PRONOSTICI DELLA PARTITA

Il pronostico sulla carta è quasi scontato per questo doppio confronto dei play-off: lo Sporting è tra gli avversari più ostici che potevano capitare alla formazione romena (insieme a Napoli e Nizza) e che, specialmente in questo momento storico, sembra aver ritrovato pian piano la forza e i mezzi per tornare a farsi valere anche in campo europeo. SNAI quota il segno 1 (per la vittoria dello Sporting Lisbona) a 1,30 a fronte di un 10 per il segno 2 che identifica la vittoria esterna della Steaua Bucar5est. Il pareggio – segno X – per questa gara è quotato 4,75 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto; insomma, i pronostici parlano chiaro in favore dei portoghesi ma attenzione alle sorprese, che potrebbero sempre esserci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori