Consigli Fantacalcio 2017/ Da Pjanic a Calhanoglu: attenzione ai maestri delle punizioni

- Davide Giancristofaro Alberti

Consigli Fantacalcio 2017 cambio di ruolo: da Suso a Mertens, ecco la nuova disposizione tattica. Ecco i principali giocatori che cambieranno ruolo in questa stagione ormai alle porte

Pjanic_gol_Juventus_Torino_lapresse_2017
Pjanic, centrocampista Juventus - LaPresse

CONSIGLI FANTACALCIO 2017 CAMBIO DI RUOLO

E sempre buona cosa acquistare durante lasta del fantacalcio quei giocatori che possono regalare svariati bonus. Ovviamente, il +3 è quello più ambito, che significa gol. Vanno ovviamente bene le reti degli attaccanti, ma sono dal centrocampo in giù che le marcature si fanno pesanti ai fini del gioco. Ecco perché è buona norma cercare di capire quali sono i maestri delle punizioni della Serie A. In cima alla lista di questa speciale categoria cè Miralem Pjanic, centrocampista di casa Juventus, che batte punizioni come rigori. Molto bene anche Dries Mertens del Napoli, nonché Candreva dellInter o la sorpresa Birsa del Chievo. Non mancano le novità derivanti dal mercato, su tutte, Calhanoglu, che ha già dato prova della propria pericolosità nelle ultime uscite col Milan. Altra new entry è Kolarov della Roma, giocatore dal sinistro micidiale che nella Lazio ha creato spesso e volentieri scompiglio fra le difese avversarie.

ATTENZIONE ALLE NUOVE DISPOSIZIONI

Quando si partecipa ad unasta per il fantacalcio, bisognerà fare attenzione in particolare ai ruoli dei giocatori. Per quelli offensivi è bene infatti sapere se saranno schierabili in attacco o a centrocampo: una bella differenza, visto che un centrocampista offensiva permette in pratica di giocare ogni weekend con un attaccante in più, cosa tuttaltro che da sottovalutare. Aiutandoci con la Gazzetta dello Sport, andiamo a vedere insieme quali sono i principali giocatori che durante la stagione ormai alle porte cambieranno ruolo.

DYBALA, EDER, PANDEV

Ci sono giocatori che la Rosa lanno scorso catalogava come attaccanti puri, ma che da questanno, dopo una stagione in cui la loro disposizione tattica è di fatto arretrata, verranno classificati in maniera differente. E il caso ad esempio di Dybala della Juventus, che da attaccante arretra a trequartista, visto che coach Allegri lha utilizzato soprattutto nel 4-2-3-1 a ridosso della prima punta Gonzalo Higuain. Discorso molto simile anche per Eder dellInter, che da attaccante puro, arretra appunto a centrocampista offensivo. Ci sono infine altre tre giocatori che vengono arretrati dal quotidiano meneghino, e precisamente Palladino e Pandev del Genoa, nonché Boyé del Torino.

RIGONI, ASAMOAH, CAPRARI

Attenzione anche a quei calciatori che compiono il percorso inverso, ovvero, passando da meno offensivi a più offensivi. Si comincia con Luca Rigoni del Genoa, lanno scorso centrocampista puro, da questanno, trequartista. Attenzione anche a Caprari, che dopo essere stato ceduto dallInter alla Sampdoria, avanza di posizione. Spinazzola dellAtalanta invece (tra laltro dato molto vicino alla Juventus), si trasforma da trequartista a centrocampista, così come Sosa del Milan (in uscita) e Praet della Sampdoria. Attenzione anche ad Asamoah della Juventus e al blucerchiato Sala, che infine arretrano da centrocampisti a difensori: in questo caso, due giocatori da tenere in forte considerazione, anche se il primo potrebbe svestire a breve il bianconero.

SUSO, MERTENS, GOMEZ

Infine, diamo uno sguardo agli ex trequartisti che diventano attaccanti puri, situazione che ovviamente non piace ai fantallenatori, visto che così si perde un giocatore offensivo in rosa. E il caso di Suso del Milan, stabilmente sullesterno dattacco, Dries Mertens del Napoli, la scorsa stagione scatenato, così come il Papu Gomez dellAtalanta, amatissimo nel gioco del fantacalcio. A completare questo gruppo di giocatori, Politano del Sassuolo, Verdi e Di Francesco del Bologna. Arretrano infine da attaccanti a trequartisti, Ilicic, neo-acquisto dellAtalanta, Luis Alberto della Lazio, Chiesa della Fiorentina, e Djuricic della Sampdoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori