Diretta / Italia Montenegro (risultato finale 67-66): streaming video e tv. Belinelli decisivo (basket)

- Claudio Franceschini

Diretta Italia Montenegro, info streaming video e tv: orario e risultato live della partita amichevole che la nostra nazionale di basket gioca all’interno del Torneo di Tolosa 2017

Italia-Montenegro 67-66: con un eccellente secondo tempo, gli azzurri hanno vinto la partita amichevole di basket valida per il Torneo di Tolosa 2017, dopo un primo tempo che era stato decisamente negativo in attacco. Vi abbiamo riferito del punteggio di 39-26 per il Montenegro con cui si era andati allintervallo lungo: lì però qualcosa è cambiato e lItalia degli ultimi due quarti ci fa decisamente sperare in meglio. Fantastica in difesa, dopo negli ultimi 20 minuti abbiamo concesso al Montenegro appena 24 punti, finalmente positiva anche in attacco, lItalia ha trovato il sorpasso e poi ha resistito al disperato tentativo da parte dei balcanici di riacciuffare una partita che a lungo avevano dominato. Fondamentale una tripla ad altissimo coefficiente di difficoltà allultimo minuto da parte di Marco Belinelli, autore di ben 24 punti, che ha spento le ultime velleità del Montenegro. Domani si torna in campo: appuntamento alle ore 18.00 con Italia-Belgio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FINE PRIMO TEMPO

Italia-Montenegro 26-39: il primo tempo della partita amichevole di basket valida per il Torneo di Tolosa 2017 non è stato certamente positivo per gli azzurri, decisamente negativi in attacco. Gli azzurri di coach Ettore Messina erano già sotto 20-14 al termine dei primi dieci minuti di gioco, poi nel secondo quarto la situazione è rimasta sostanzialmente la stessa, dal momento che il punteggio parziale dei secondi dieci minuti è stato di 19-12 in favore del Montenegro, portando ad un ritardo azzurro allintervallo lungo che è pari a ben 13 lunghezze, cioè metà del punteggio italiano. In difesa il bilancio non è così deludente, ma nel gioco dattacco ci sarà decisamente tanto da rivedere: basterà lintervallo a Messina per rivoltare la sua squadra? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Sta per avere inizio la partita amichevole tra Italia e Montenegro: il palla due è atteso ormai a minuti a Tolosa, prima sfida del torneo che vedrà gli azzurri affrontare, dopo i montenegrini anche Belgio e Francia. La partita di oggi però oltre al valore tecnico intrinseco avrà un valore tutto speciale per il capitano Gigi Datome che oggi festeggerà le 150 partite con la maglia della nazionale italiana: Un traguardo splendido e per nulla banale. 150 partite in Nazionale non sono facili da raggiungere. Quando smetterò sarà qualcosa a cui guardare con grande orgoglio. Per quanto riguarda il torneo, molto impegnativo, sarà interessante capire come reagiremo alle prime gare allestero e con arbitri internazionali. Sale il livello della competizione e dovrà necessariamente salire anche il contributo di ognuno di no. Numeri e record a parte è però già ora di dare la parola al campo, si comincia! (agg Michela Colombo)

PARLA MESSINA

Si avvicina il palla due del test match tra Italia e Montenegro, prima amichevole del Torneo Tolosa, e ultima possibilità per gli azzurri di Messina di mettere a punto gli ultimi accorgimenti in vista dei prossimi Europei di basket alla vigilia della prova lo stesso ct nella nazionale italiana ha così presentato limpegno: Ora si alza il livello delle partite che andiamo a giocare. Abbiamo lavorato bene a Folgaria, a Trento e poi a Cagliari. Il nostro obiettivo è continuare sulla stessa lunghezza donda del primo mese di preparazione e in questa fase sarà importante rifinire la nostra condizione fisica. Dal punto di vista tecnico giocheremo contro squadre molto atletiche e con forza sotto canestro, specialmente Montenegro e Francia. Saranno tre partite molto utili per noi a due settimane dallinizio dellEuropeo. (agg Michela Colombo)

IL GRUPPO AZZURRO

Manca ormai poco agli Europei 2017 di basket, e Ettore Messina sta facendo le sue scelte: partito con una rosa ampia, deve arrivare ai 12 giocatori che prenderanno parte alla rassegna continentale. Ovviamente alcune scelte sono dolorose: al netto dellesclusione forzata di Danilo Gallinari, infortunatosi alla mano tirando un pugno a un avversario, Messina a inizio agosto ha tagliato Marco Cusin e Stefano Tonut, nonostante il centro sia un veterano della nostra nazionale e Tonut sia reduce da unottima stagione che ha chiuso con lo scudetto a Venezia. Le ultime esclusioni sono state invece quelle di Diego Flaccadori e Simone Fontecchio: restano a disposizione del coach 14 giocatori e, secondo le ultime indiscrezioni, ci saranno due ballottaggi per arrivare a 12. Uno tra Andrea Cinciarini e Amedeo Della Valle, entrambi esclusi dalla partita contro la Turchia; laltro tra Christian Burns e Filippo Baldi Rossi. Sembra invece certa la chiamata per Ariel Filloy: anche lui campione dItalia con la Reyer, ha scalato rapidamente le gerarchie e in questo momento è il secondo playmaker alle spalle di Daniel Hackett. Il terzo, nel caso, sarà CInciarini mentre in caso di taglio del romagnolo si andrà agli Europei con due registi, avendo in Marco Belinelli e lo stesso Della Valle due giocatori che alloccorrenza possono portare palla. (agg. di Claudio Franceschini)

VECCHIE CONOSCENZE

Come già detto, in Italia Montenegro ci troveremo di fronte Bodgan Tanjevic: oggi allenatore della nazionale balcanica, da due anni Bosha (questo il suo nomignolo) è indotto nella Hall of Fame italiana del basket, e questo dice tanto se non tutto di quello che il nostro movimento gli deve. Il primo approccio di Tanjevic con lItalia risale al 1982: aveva 35 anni e la Juve Caserta lo scelse come allenatore. Raggiunse la finale di Coppa Korac (persa nel derby contro Roma): allora aveva già vinto lEurolega (con il KK Bosna) ma la Korac sarebbe diventata una maledizione (sconfitta in finale con Trieste e due volte con Milano). Nel 1996 Bosha vinse lo scudetto con lOlimpia: fino a quello del 2014 targato Luca Banchi, sarebbe rimasto lultimo per le Scarpette Rosse. In seguito il coach è stato anche alla Virtus Bologna, ma è con la nostra nazionale che ha fatto le cose migliori: nel 1999 ha condotto il gruppo di Carlton Myers, Gianluca Basile, Andrea Meneghin, Giacomo Galanda e altri alla vittoria degli Europei, battendo in finale la Spagna. E lunico allenatore italiano (lo è di passaporto) ad aver allenato quattro diverse nazionali, quasi tutte portate al successo: con la Cecoslovacchia è stato argento europeo nel 1981, con la Turchia invece è arrivato secondo al Mondiale 2010. Dal 2015 allena il Montenegro: sarà un trionfo anche qui? (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA ALLE ORE 18.00

Italia Montenegro è la prima partita del Torneo Tolosa 2017, un altro percorso che la nostra nazionale di basket affronta in vista degli ormai imminenti Europei. Si gioca alle ore 18 e il torneo sarà particolarmente interessante e indicativo: le avversarie (ci sono anche Francia e Belgio) sono infatti tutte nazionali che come noi giocheranno la rassegna continentale, anche se saranno inizialmente inserite in altre gironi. E stata unestate strana quella dellItalia: dopo il raduno, la nostra nazionale ha affrontato la Trentino Cup e non ha particolarmente brillato. Per di più nella finale contro lOlanda la sciocchezza di Danilo Gallinari ci ha privato del nostro leader per tutto lEuropeo, scatenando la reazione di pancia di Ettore Messina che, da buon coach, ha condannato il gesto del Gallo. Poco dopo si è fatto male anche Gigi Datome: fortunatamente per noi, il giocatore del Fenerbahçe è rientrato presto e ha contribuito alla netta vittoria sulla Turchia. 

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI BASKET

Italia Montenegro, come tutto il Torneo Tolosa 2017, si potrà seguire in diretta tv su Sky Sport 1 e dunque sarà unesclusiva riservata agli abbonati al satellite; in assenza di un televisore sarà disponibile lapplicazione Sky Go, per la diretta streaming video attivabile – senza costi aggiuntivi – su dispositivi mobili come tablet e smartphone.

I NOSTRI AVVERSARI

Il Montenegro è  una nazionale che non ha unampia tradizione, e che naturalmente ha risentito della disgregazione della Jugoslavia; tra il 1992 e il 2006 è stato unito alla Serbia e si è tolto grandi soddisfazioni (per esempio 5 ori mondiali e 8 europei, più un oro olimpico) ma negli ultimi anni invece ha corso da solo e in questo senso ha partecipato soltanto due volte agli Europei (2011 e 2013), venendo sempre eliminato al primo turno con un bilancio di tre vittorie e sette sconfitte. Il coach scelto dal Montenegro per provare a cambiare faccia alla sua storia è però decisamente capace, oltre a essere una nostra vecchia conoscenza: Bodgan Tanjevic, al quale il nostro movimento deve molto.

LESTATE AZZURRA

LItalia come detto ha aperto i suoi impegni estivi con la tradizionale Trentino Cup: archiviato il +60 sulla Bielorussia, il gruppo azzurro ha faticato molto più contro lOlanda, battuta alla fine 66-57 ma senza mai riuscire a mettere completamente le mani sulla partita. Poi la nazionale si è spostata a Cagliari: ha giocato e vinto unamichevole contro la Finlandia (74-68), squadra che ha poi ritrovato nel Torneo di Cagliari battendola con risultato praticamente identico (75-70). La partita migliore del nostro movimento è stata senza ombra di dubbio quella contro la Turchia: vittoria per 73-53 con Datome e Marco Belinelli a tirare la carretta e fare la differenza. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori