PAGELLE/ Juventus-Cagliari (3-0): i voti della partita. Paulo Dybala e Buffon tra i top! (1^ giornata Serie A)

- Stefano Belli

Pagelle Juventus Cagliari: i voti della partita, i migliori e i peggiori della partita valida nella 1^ giornata del Campionato di Serie A 2017-2018. Dybala il migliore del match.

dybala_juventu_stadium_lapresse_2017
Video Juventus Verona: l'Allianz Stadium - LaPresse

Un ottimo avvio di stagione per la Juventus che ha esordito nella 1^giornata della serie A con un buon 3-0 contro il Cagliari, mettendo specialmente in campo unottima prestazione di squadra come dei singolo come evidenziano anche i nostro voti delle pagelle. Tutti i voti più alti sono stati infatti assegnati ai bianconeri e qui spicca senza dubbio l8 dato a Paulo Dybala: la Joya con il suo numero 10 fa impazzire i tifosi e la difesa rossoblu, firmando anche il gol del 2-0. Un altro giocatore top della partita di ieri sera allo Juventus Stadium è stato Buffon che ha ricevuto il 7.5: per il portierone della Vecchia Signora un rigore parato e tanti interventi mirati a difendere lo specchio effettuati con successo. Per il Cagliari di Rastelli il migliore in campo  sono in tre: ovvero Andreolli, Ionita e  Cop i quali però non hanno superato il 6 scarso, valido appena per la sufficienza, anche se va detto che il voto dato alla formazione rossoblu è di appena 5, per le troppe occasioni sciupate.  (agg Michela Colombo)

JUVENTUS-CAGLIARI: LE PAGELLE DELLA PARTITA

Non poteva cominciare meglio la Serie A 2017-2018 per la Juventus campione d’Italia che batte nettamente il Cagliari per 3 a 0 conquistando così i suoi primi tre punti stagionali. I bianconeri trovano quasi subito il modo di sbloccare la contesa con Mandzukic che a 12 minuti dal fischio d’inizio gonfia la rete per la prima volta. La squadra di Rastelli potrebbe pareggiare i conti su azione con Faragò che si divora un gol già fatto con la porta praticamente spalancata mentre Farias sbaglia un calcio di rigore (concesso per la prima volta nella storia del calcio italiano grazie al VAR) facendosi ipnotizzare da Buffon. La doppia occasione sciupata dal Cagliari tarpa le ali agli ospiti e prima dell’intervallo Dybala raddoppia mettendo il risultato in cassaforte. Nella ripresa ci sarà gloria anche per Gonzalo Higuain che pur essendo in ritardo di condizione trova il modo di firmare la rete del 3 a 0 che chiude definitivamente i conti, mentre la traversa nega la doppietta al nuovo numero 10 bianconero, Cagliari quasi nullo nella seconda frazione di gioco fatta eccezione per un tentativo di Faragò che deve rimandare l’appuntamento con il primo gol nella massima categoria. Protagonista della gara l’arbitro Fabio Maresca che diventa il primo direttore di gara in Serie A a usare il VAR per valutare il fallo di Alex Sandro su Cop all’interno dell’area di rigore, una tecnologia che siamo sicuri farà discutere parecchio di sé nel corso di questa stagione.

VOTO PARTITA 6 – Il risultato è rimasto in bilico nel primo tempo ma dopo il rigore sbagliato da Farias e il raddoppio di Dybala non c’è stata più storia sul terreno di gioco.
VOTO JUVENTUS 7,5 – Dopo il KO in Supercoppa i bianconeri reagiscono piuttosto bene e conquistano la prima vittoria in campionato nel match d’apertura lasciando un segnale alle altre big.
VOTO CAGLIARI 5 – Quando sullo 0-1 contro una squadra come la Juventus sciupi due occasioni grosse come una casa per ristabilire la parità evitare la sconfitta diventa praticamente impossibile.
VOTO ARBITRO MARESCA 6,5 – Si fa sfuggire il fallo da rigore di Alex Sandro su Cop e solamente consultando il VAR assegna il rigore al Cagliari, al netto di questo episodio perché tutte le decisioni giuste senza dover essere corretto.

JUVENTUS-CAGLIARI: I VOTI DEI PADRONI DI CASA

BUFFON 7,5 – Effettua il suo primo intervento in campionato sul tiro ravvicinato di Farias e viene graziato da Faragò che sbaglia il tap-in da pochi passi. Poco dopo para il tiro dagli undici metri dello stesso Farias salvando i bianconeri dall’1-1, sul successo dei suoi c’è anche la sua impronta.
LICHTSTEINER 6,5 – Suo il cross con il quale confezionerà l’assist a Mandzukic, in gare come questa lo svizzero è sempre una garanzia al netto di qualche pallone perso ingenuamente.
RUGANI 6,5 – Contiene efficacemente Farias e ruba palla a Barella consentendo alla Juventus di ripartire e affondare il colpo nella metà campo avversaria.
CHIELLINI 6,5 – Il leader incontrastato della difesa dopo la partenza di Bonucci rischia grosso quando il pallone gli carambola sul braccio, l’arbitro Maresca giudica il tocco involontario.
ALEX SANDRO 6,5 – Ficca con facilità disarmante sulla fascia sinistra ma sarà lui a provocare il primo rigore assegnato dal VAR atterrando Cop all’interno dell’area di rigore. Nel secondo tempo fornirà l’assist per il 3-0 di Higuain.
MARCHISIO 6,5 – Prima dell’intervallo cerca anche lui la porta spedendo il pallone direttamente sul fondo, se la cava decisamente meglio nella linea mediana quando detta i tempi di gioco. (KHEDIRA 6 – Mezz’ora senza infamia e senza lode per il tedesco)
PJANIC 7 – Sfiora subito l’incrocio dei pali su calcio piazzato, prima dell’intervallo fornisce a Dybala l’assist per il raddoppio con un lancio lungo chirurgico, prestazione da incorniciare.
CUADRADO 6,5 – Molto generoso il colombiano che dopo l’uscita a vuoto in Supercoppa sembra avvicinarsi ai suoi standard abituali. (DOUGLAS COSTA 6 – Deve ancora prendere le misure al campionato italiano ma avrà modo di dire la sua nel corso dell’annata)
DYBALA 8 – Si dà immediatamente da fare procurandosi punizioni e rimesse, le sue giocate esaltano il pubblico dell’Allianz Stadium e nel recupero del primo tempo gonfia la rete. A inizio ripresa stampa il pallone sulla traversa e in zona Cesarini manca di nuovo l’appuntamento con la doppietta, la stella della squadra è indiscutibilmente lui.
MANDZUKIC 7,5 – Sin dalle battute iniziali il croato si avventa come un rapace sul pallone e al 12′ sarà proprio lui a sbloccare la contesa segnando il primo gol della Serie A 2017-18, non si tira mai indietro quando c’è da cercare la porta, sviluppare il gioco o dare man forte al reparto difensivo.
HIGUAIN 6,5 – Polveri bagnate per l’argentino che entra tardi in partita e ha ancora bisogno di un po’ di tempo per trovare la migliore condizione, al 66′ riesce comunque a gonfiare la rete su assist di Alex Sandro. (MATUIDI 6 – Stesso discorso di Douglas Costa, ha bisogno di tempo per ambientarsi ma la sua classe è fuori discussione)
ALL. ALLEGRI 7 – Squadra che vince non si cambia, lui lo sa bene e propone una formazione titolare senza i nuovi acquisti, due dei quali entreranno in corso d’opera. Sui tre punti pesa comunque tantissimo la prodezza di Buffon sul rigore di Farias.

JUVENTUS-CAGLIARI: I VOTI DEGLI OSPITI

CRAGNO 5,5 – A inizio gara viene messo in difficoltà da Padoin con un retropassaggio sciagurato e per poco non viene beffato da Mandzukic che poi lo punirà qualche minuto più tardi. In occasione del gol di Dybala sbaglia i tempi dell’uscita rimanendo a metà strada tra la porta e l’argentino, nella ripresa verrà trafitto anche da Higuain.
PADOIN 5,5 – Mette in seria difficoltà Cragno con un retropassaggio avventato che per poco non spiana la strada a Mandzukic, ha lasciato un buon ricordo ai tifosi bianconeri che lo applaudono quando esce dal campo. (JOAO PEDRO 5,5 – Costringe Pjanic a commettere fallo, Rastelli lo getta nella mischia per rinforzare l’attacco ma nemmeno in sua presenza il Cagliari troverà la via del gol)
PISACANE 5,5 – Quando hai di fronte campioni del calibro di Dybala, Mandzukic, Higuain e Cuadrado puoi solamente limitare i danni e non combinare disastri nella tua trequarti.
ANDREOLLI 6 – Impedisce a Mandzukic di mettere il pallone al centro dell’area di rigore dove Higuain è pronto a concludere in porta, nella ripresa mura il destro di Higuain indirizzato verso la porta di Cragno.
CAPUANO 5,5 – Offre qualche spunto interessante sulle corsie esterne ma le buone intenzioni non bastano contro i campioni d’Italia in carica.
FARAGO’ 5 – Si divora il gol del pari sbagliando un tap-in facilissimo a pochi passi dalla porta sguarnita. Nella ripresa ci riprova con un sinistro a giro e anche in questo caso non inquadra il bersaglio grosso. Se avesse mantenuto il sangue freddo avremmo assistito a una gara completamente diversa.
CIGARINI 5,5 – Si incarica della battuta dei calci piazzati, Rastelli gli ha affidato le chiavi del centrocampo ma deve ancora scrollarsi di dosso un po’ di ruggine. (DESSENA SV)
IONITA 6 – Prende il tempo a Lichtsteiner che è dunque costretto a chiuderlo in calcio d’angolo, sullo 0-2 tenta la conclusione dal limite ma viene murato dalla difesa bianconera. Gesti che non bastano a evitare il KO.
BARELLA 5,5 – Molto aggressivo, commette un paio di interventi fallosi su Dybala e Cuadrado, nei minuti successivi si dà una calmata e riesce a non farsi ammonire dal direttore di gara che lo aveva tenuto d’occhio.
FARIAS 5 – Questo KO peserà tantissimo sulla sua coscienza, è lui a sbagliare il rigore del possibile 1-1 che avrebbe riaperto la partita rendendola certamente più avvincente. Peccato perché su azione è stato l’unico a impegnare come si deve Buffon.
COP 6 – Il croato entra a suo modo nella storia perché è lui a procurarsi il primo calcio di rigore in Serie A assegnato tramite il VAR, anche se Farias renderà vano il suo lavoro facendosi ipnotizzare da Buffon. (SAU SV – Entra in campo quando ormai i buoi sono già scappati dalla stalla)
ALL. RASTELLI 5,5 – L’atteggiamento dei suoi fino allo 0-1 non è affatto dispiaciuto, gli ospiti hanno affrontato a viso aperto gli avversari ma sfruttare male le occasioni avute si rivela sempre fatale al cospetto di una big.

JUVENTUS-CAGLIARI, I VOTI DEL PRIMO TEMPO

appena terminato il primo tempo di Juventus-Cagliari, partita valida per la 1^ giornata di Serie A 2017-2018: andiamo a dare i voti ai protagonisti di questa prima frazione di gioco. Dopo il KO in Supercoppa i bianconeri provano a riscattarsi e fanno subito sul serio con Pjanic (7) che da calcio di punizione sfiora l’incrocio dei pali, al 12′ sarà Mandzukic (7) su assist di Lichtsteiner (6,5) a sbloccare la contesa, nulla da fare per Cragno (6). Nei minuti successivi gli ospiti hanno la possibilità di pareggiare i conti con Farias (5) che si fa murare da Buffon (7,5) mentre Faragò (5,5) sbaglia un tap-in facilissimo. Per la prima volta nella storia del campionato italiano viene usato il VAR dall’arbitro Maresca che in un primo momento non concede il rigore alla formazione di Rastelli per il fallo di Alex Sandro (6-) su Cop (6,5) per poi tornare sui suoi passi e indicare il dischetto. Farias sciupa però un’occasione colossale facendosi ipnotizzare da Buffon che salva il risultato, prima dell’intervallo Dybala (8) rende oro il lancio lungo di Pjanic e trafigge Cragno che sbaglia i tempi dell’uscita, firmando così la rete del raddoppio.

VOTO JUVENTUS 7 – Bianconeri subito a pieno regime, due gol in quarantacinque minuti e tre punti già in cassaforte.
MIGLIORE JUVENTUS: DYBALA 8 – Segna, inventa e incanta: l’argentino vuole prendersi la scena sin dalla prima giornata.
PEGGIORE JUVENTUS: ALEX SANDRO 6- – Sarà il brasiliano a provocare il primo calcio di rigore nella storia della Serie A a essere assegnato tramite il VAR.

VOTO CAGLIARI 5,5 – Gli uomini di Rastelli hanno almeno un paio di ghiotte possibilità per pareggiare i conti ma Faragò e Farias le sciupano malamente.
MIGLIORE CAGLIARI: COP 6,5 – Con furbizia si guadagna il calcio di rigore facendosi sgambettare da Alex Sandro.
PEGGIORE CAGLIARI: FARIAS 5 – Molto grave il suo errore dal dischetto, avrebbe potuto riportare i suoi a galla e invece… (Stefano Belli)


© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori