Probabili formazioni/ Verona Napoli: le bandiere. Quote e le ultime novità live (Serie A 2017-2018)

- Michela Colombo

Probabili formazioni Verona Napoli: le quote e le ultime novità live sui possibili schieramenti in campo oggi al Bentegodi, 1^giornata di Serie A 2017-2018.

Callejon_Insigne_Hamsik_Napoli_Sampdoria_lapresse_2017
Probabili formazioni Liverpool Napoli: la vecchia guardia (LaPresse)

Con la stagione di mercato ancora ben lontana dallessere terminata guardiamo le probabili formazioni che vedremo in campo oggi per Verona e Napoli, proviamo a individuare le rispettive bandiere delle due rose, punti di rifermino per tecnici e tifosi, in attesa che i volti nuovi convincano in campo. Se per la rosa del Verona prendiamo in considerazione gli elementi più a lungo con la maglia del Verona un nome che spunta è quello del portiere  Nicolas, anche se spesso è andato in prestito, cosi come Gonzales, terzino destro. Nel cuore dei tifosi però dopo leccezionale stagione dellanno scorso la bandiera è Giampaolo Pazzini, che a 33 anni ha trovato una seconda giovinezza allHellas. Quando si parla di bandiere in casa Napoli invece cè un solo nome che è il capitano Marek Hamsik:lo sloveno veste la maglia azzurra dal lontano 2007,ed è elemento sempre presente in campo nella formazione iniziale. 

NUMERI 1 A CONFRONTO

 

Nellattendere le formazioni ufficiali del match tra Verona  e Napoli diamo ora uno sguardo più da vicino agli estremi difensori delle due rose oggi in campo al Bentegodi, ovvero i cosiddetti numeri 1. Per la rosa di Pecchia il numero 1 titolare è il brasiliano Nicolas, presente con la maglia gialloblu  dal 2010 ma con alle spalle diverse stagioni passate in prestito tra cui anche la Trapani nella stagione 2015-2016. Considerando i numeri messi a bilancio lanno scorso, benché realizzati nel campionato di Serie B va detto che su 44 presenze totali (già aggiunte le due in Coppa Italia) Nicolas ha realizzato 42 gol incassati chiudendo 17 incontri a specchio intatto. Dallaltra parte abbiamo il volto ben noto di Pepe Reina, il cui nome è campeggiato spesso anche nel estate di calciomercato: voci sul rinnovo a parte lo spagnolo è senza dubbio un grande punto di riferimento per la compagine azzurra. Nella stagione 2016-2017 solo considerando il campionato si contano 37 presente per 38 gol incassati e 12 incontri chiusi a specchio intatto.

 

I BOMBER ATTESI

Benché siamo solo alla prima giornata della stagione 2017-2018 di Serie Ai fan di Verona e Napoli sperano questa sera al Bentegodi di poter esultare per qualche rete firmata dai bomber in mano ai rispettivi tecnici: mettiamoli quindi a confronto. Il Napoli si presenta in campo fin da stasera con lobbiettivo di segnare ancora più gol della precedente stagione dove già si era affermata nella graduatoria generale del campionato. In questo senso già da stasera è atteso un altro squillo dal Dries Mertens che lanno scorso ha firmato in tutto 28 gol in 35 presenze totali, superando così i compagini Insigne e Callejon, fermi a quota 18 e 14. Il belga però non è lunica freccia nella faretra di Sarri dato che dalla panchina scalpitano il rientrante Milik e il nuovo acquisto Ounas. In casa Verona il bomber più atteso è ovviamente Giampaolo Pazzini: lanno scorso il pazzo capocannoniere della cadetteria con le sue ben 37 reti (di cui 35 in campionato) ha trascinato i gialloblu al successo.

 

I BALLOTTAGGI

In vista della partita di questa sera tra Verona o Napoli, anche se per motivo diversi, dono davvero pochi i dubbi che i due tecnici attesi al Bentegodi nella prima giornata del campionato di serie A dovrnno affrontare. Cominciando dai padroni di casa va infatti detto che Pecchia, al netto degli indisponibili e in vista di un match di così alto valore simbolico e contro un avversario tecnicamente superiore ha ben poche scelte oltre ai propri titolari. Spazio ai dubbi solo per Heurtaux dato in ballottaggio con Valoti se il francese non dovesse farcela e Buchel in cabina di regia che potrebbe veder conteso il ruolo da Fossati. Pochi dubbi anche per Sarri che difficilmente rinuncia ai suoi titolari, concedendo un po di respiro alle prime linee solo a centrocampo. Avendo quindi visti titolari Allan e Jorginho contro il Nizza è facile pensare a un passaggio di consegne con Zielinski e Diawara, ma è possibile anche un ripensamento in questo senso.

VERONA INFERMIERIA PIENA

Nella prima giornata del campionato di Serie A sarà il Verona lavversario del Napoli, fresco del bel risultato ottenuto in casa in Champions League contro il Nizza: in campo oggi sabato 19 agosto alle ore 20.45 allo Stadio Bentegodi. La sfida di questa sera si annuncia senza dubbio molto interessante anche se potrebbe essere problematico per Pecchia, di ritorno nel primo campionato italiana: il Verona ha linfermeria piena con Brosco, Bianchetti e Zuculini out, ma ora il tecnico dovrebbe ritrovare Heurtaux. Nessun problema per lallenatore del Napoli, che però visto il doppio impegno europeo potrebbe optare oggi per qualche ballottaggio, magari seguendo le gerarchie già viste nella stagione scorsa. Andiamo quindi a vedere più da vicino le probabili formazioni di Verona-Napoli, in campo questa sera. 

FORMAZIONI VERONA, GLI 11 DI PECCHIA

Per la prima di campionato nella Serie A ,dopo appena un anno in cadetteria, Pecchia di certo non vorrà sbagliare e punterà, lì dove le emergenze mediche lo renderanno possibile, al suo 11 che sarà titillare per il resto della stagione. Il banco di prova in questo senso è importante dato anche il valore dellavversario: saranno quindi segnali importanti quelli che arriveranno al tecnico gialloblù oggi. Confermando il 4-3-3 dovremmo vedere Nicolas tra i pali e in difesa la coppia di centrali Ferrari e Heurtaux, ripreso dalla frattura dello zigomo rimediata questa estate, che necessitano di minuti in campo assieme per rinforzar il feeling: Caceres  e Suprayen guarderanno invece le fasce. A centrocampo la regia del gioco gialloblu sarà nelle mani di Buchel, dato però in ballottaggio con Fossati, con Romulo e Bessa a completare il reparto. Grandi conferme invece arrivano dal tridente dattacco con Pazzini elemento indispensabile nella rosa di Pecchia, con Cerci e Verde in campo a dare supporto al Pazzo. 

FORMAZIONI NAPOLI, I CAMBI DI SARRI

Benché  il Napoli sia sceso in campo per la Champions League appena pochi giorni fa per la Champions League, Sarri non ha dimenticato tra gli obbiettivi il campionato: partire ben fin da subito quindi sarebbe un segnale importante anche della solidità e della forza della squadra nellennesima stagione dai due appuntamenti a settimana. Formazione titolare e quindi in gran parte confermata rispetto agli 11 visti al San Paolo contro i rossoneri: al via al solito 4-3-3, che vedrà quindi Reina tra pali. In difesa spazio al centro per il più che consolidato duo Albio, Koulibaly da cui sono arrivati segnali importanti anche conti il Nizza, mentre Ghoulam e Hysaj presidieranno alle fasce. A centrocampo proba il qualche ballottaggi sulla riga delle gerarchie già viste nella precedente stagione, con Hamsik inamovibile e Zielinki e Diawara in campo dei già utilizzati Allan e  Jorginho. Per lattacco dovremmo rivedere ancora il tridente leggero con Mertens davanti e Callejon  e Insigne a supporto: attenzione però, perchè dalla panca sia Milik che il volto nuovo Ounas cominciano a scalpitare.  

LE QUOTE E IL PRONOSTICO 

Per la sfida nella 1^giornata della Serie A al Bentegodi il pronostico arride senza particolari sorprese al Napoli, che per  il portale di scommesse sportive snai è stato dato alla vittoria nell1x2 a 1.40: il successo del Verona ha invece ricevuto la valutazione di 8.75 con il pareggio quotato infine a 4.50. 

IL TABELLINO

VERONA (4-3-3): Nicolas; Caceres, Ferrari, Heurtaux, Souprayen; Romulo, Buchel, Bessa; Cerci, Pazzini, Verde. All. Pecchia. A disposizione: Silvestri, Coppola, Felicioli, Caracciolo, Cherubin, B. Zuculini, Zaccagni, Valoti, Fossati, Fares. Indisponibili: Brosco, Bianchetti, F. Zuculini.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri. A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Chiriches, Maggio, Maksimovic, Mario Rui, Rog, Allan, Jorginho, Giaccherini, Milik.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori