DIRETTA / Gavorrano Prato (risultato finale 0-1) streaming video Sportube.tv: la decide Liurni

- Michela Colombo

Diretta Gavorrano Prato: info streaming video e sportube.tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita del 3^turno di Coppa Italia Serie C 2017-2018.

prato_legapro_lapresse_2017
Prato, trasferta ad Arzachena (foto LaPresse)

DIRETTA GAVORRANO PRATO (RISULTATO FINALE 0-1)

Il Prato sconfigge il Gavorrano uno a zero nel confronto odierno, valido per la Coppa Italia di Lega Pro. Partita piuttosto piacevole, con le due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Prato molto pericoloso nel primo tempo, con diverse opportunità create sul fronte offensivo. Il Gavorrano non ha mai rinunciato ad attaccare e ha risposto agli ospiti con un paio di iniziative insidiose in contropiede. Nel secondo tempo il Prato la sblocca con una giocata di Liurni, che insacca dopo la conclusione pericolosa di Ceccarelli finita fuori di un soffio. La marcatura di Liurni sarà quella decisiva per l’esito finale della gara. (aggiornamento jacopo d’antuono).

LA SBLOCCA LIURNI

Quando siamo giunti attorno al sessantacinquesimo minuto della partita, il risultato tra Gavorrano e Prato è fermo sull’uno a zero in favore della formazione ospite. Un vantaggio tutto sommato meritato per quanto abbiamo visto nella prima frazione di gioco. Prato che è partito nel migliore dei modi anche ad inizio ripresa, sfiorando il vantaggo con un diagonale pericolosissimo di Ceccarelli. Il Gavorrano, con uno dei suoi contropiedi, ha risposto all’attaccao del Prato, che se l’è vsta brutta sulla conclusione di Malotti. Il gol lo segna Liurni per gli ospiti, con una bella giocata col destro al limite dell’area che si insacca alle spalle del portiere avversario. (aggiornamento jacopo d’antuono)

INTERVALLO

Ancora nessun gol tra Gavorrano e Prato, in campo oggi per la Coppa Italia di Lega Pro. Le due squadre sono negli spogliatoi per l’intervallo, tra poco si rientra sul rettangolo verde per la ripresa. Ma cosa è successo nel primo tempo? Dopo un avvio frizzante ed un botta e risposta tra i due reparti offensivi, il Prato sfiora il gol attorno alla mezzora. Conclusione col mancino da parte  di Martinelli dalla lunga distanza, Mazzini non si lascia sorprendere e con un grande intervento riesce a mettere sopra la traversa. Passa un minuto e Ceccarelli si rende pericoloso con un tentativo ravvicinato. Poi ci riprova su piazzato, ma anche stavolta il pallone va sul fondo. Il primo tempo si chiude con un contropiede insidioso da parte del Gavorrano. Bella partita. (agg.jacopo d’antuono)

BOTTA E RISPOSTA

Sempre 0-0 tra Gavorrano e Prato dopo venticinque minuti di gioco. Ospiti pericolosi attorno al quarto d’ora con Guglielmelli che serve Marini a centrocampo, il compagno si sistema il pallone sul destro e conclude sul fondo. Il Prato mostra un fluido possesso palla e poco dopo ci riprova con Badan dalla lunghissima distanza col mancino: tiro ampiamento fuori dallo specchio della porta. Il Gavorrano risponde con Moscati, il quale vince un duello con Martinelli e lascia partire una conclusione da dentro l’area: bravissimo Alastra a non farsi sorprendere. Attorno al diciottesimo Liurni scappa ai suoi avversari con una bella iniziativa in velocità, controlla la palla col sinistro e dopo un doppio passo spedisce sul secondo palo. Conclusione fuori di un soffio. (aggiornamento jacopo d’antuono)

AVVIO FRIZZANTE

E’ cominciata la sfida di Coppa Italia di Lega Pro tra Gavorrano e Prato, col risultato ancora fermo sullo 0-0. Tenuta azzurra per i padroni di casa, ospiti in completo nero. Prima dell’inizio della partita è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime di Barcellona, dopo l’ennesima strage del terrorirsmo. Pronti e via, il primo squillo della gara arriva dopo tre minuti: Malotti riceve palla sulla corsia laterale destra, colpisce col mancino a giro e manda di poco alto sopra la traversa. Al quinto, Mazzini è costretto all’uscita alta coi pugni per allontanare il cross insidioso di Badan dalla corsia laterale sinistra. Avvio frizzante tra Gavorrano e Prato, le due squadre vogliono affrontarsi a viso aperto. (aggiornamento jacopo d’antuono)

SI GIOCA

Mentre attendiamo di poter dare il via alla partita di Coppa Italia serie C tra Gavorrano e Prato andiamo a conoscere da vicino i rispettivi tecnici cominciando da Vitaliano Bonuccelli che dal 2015 siede sulla panchina della formazione rossoazzurra. Bonuccelli,di Viareggio dopo una  lunga carriera da calciatore dove ha anche vestito la maglia del Gavorrano come attaccante, è dentato tecnico prima della Fortis Juventus prima di ritornare al suo vecchio club: nella scorsa stagione è riuscito insieme ai suoi ragazzi a raggiungere prima la salvezza nella stagione 2015-2016  e poi la promozione nella terza serie italiana vincendo il girone E del campionato di serie D lanno successivo. Dallaltra parte del campo abbiamo invece sulla panchina dei lanieri Pasquale Catalano, giunto solo lo scorso 22 luglio per prender il posto di Roberto Malotti e  poi Francesco Monaco. Per lallenatore classe 1971 si tratta della prima panchina ufficiale, avendo messo alle spalle in carriera da vice al Bellaria e da preparatore a Palermo nella precedente stagione 2016-2017. 

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE LA PARTITA

Va poi ricordato a tutti gli appassionati che la partita di coppa Italia serie C tra Gavorrano e Prato non sarà visibile in diretta tv, ma la visione della partita sarà assicurata in diretta streaming video tramite il portale Sportube.tv, che possiede i diritti per la competizione: ricordiamo però che sarà necessario iscriversi al sito per accedere al servizio. 

I TESTA A TESTA

Data la relativa vicinanza geografica non ci sorprende che Gavorrano  e Prato sia un match affatto inedito, anche se va precisato che per anni le due formazioni hanno vissuti successi e storie differenti. Vale pero la pena di ricordare che in anni recenti le due compagini toscane hanno condiviso solo una stagione ovvero la 2011-2012 della allora Lega Pro C2: allora il bilancio fu di un pareggio e una sola affermazione da parte dei lanieri. Nella stagione sopra citata il match di andata si chiuse in casa del Gavorrano con il risultato di 1-1. Ben più emozionate è stata invece la fase del ritorno, dove le due squadre si ritrovarono faccia a faccia nella 24^giornata: tra le mura di casa i lanieri si affermarono per 3-1 grazie alle reti di Varricchio, due volte in gol dal dischetto e  Pagliuca, con solo Biggi a segno su rigore per la formazione avversaria.  

ARBITRA CHINDEMI

La partita della Coppa Italia Serie C tra Gavorrano e Prato verrà diretta dal fischietto di Viterbo Alessandro Chindemi, che in questa occasione varrà coadiuvato dai due assistenti Tiziano Notarangelo di cassino e Giorgio Rinaldi della circoscrizione Roma 1. Il direttore di gara selezionato per questo match vanta già un precedente in questa stagione 2017-2018, avendo diretto la sfida di Coppa Italia tra Pisa e Varese lo scorso 30 luglio: prima di allora però il palmares di Chidemi vantava 46 presenze tra cui 1 nella Coppa Italia serie C (Pistoiese Savona nella stagione 2015-2016) e ben 24 nel campionato di terza categoria. Se consideriamo lintera carriera del fischietto di Viterbo iniziata nella stagione 2013-2014 notiamo un precedente con il Prato, registrato nel campionato del girone A 2016-2017: allora contro il Livorno Chindemi non mise a bilancio nessun cartellino. Non esistono invece precedei testa a testa tra il fischietto e la formazione del Gavorrano. 

IL CONTESTO DELLA PARTITA

Gavorrano-Prato è la partita in programma oggi domenica 20 agosto 2017 alle ore 18.30 presso lo stadio Carlo Zecchini di Grosseto e valida per il terzo turno preliminare della Coppa Italia serie C 2017-2018. Sarà un vero e proprio spareggio per la qualificazione al turno successivo, visto che entrambe le squadre hanno pareggiato uno a uno nei precedenti incontri del girone E contro il Siena, terza formazione inserita nel girone a tre tutto toscano. Significa che quella delle due squadre che dovesse vincere, si sarebbe garantita il passaggio al turno successivo della competizione. Decisamente più ingarbugliata la situazione in caso di pareggio: con uno zero a zero, grazie alla differenza reti sarebbe il Siena a beffare tutte le contendenti e a garantirsi il passaggio del turno. Con un nuovo pareggio uno a uno, tutte e tre le formazioni del girone si troverebbero a quota due punti, con due gol fatti e due gol subiti, e dunque servirebbe un sorteggio a tre per stabilire la prima classificata. In caso di pareggio con punteggi dal due a due in su, sarebbe invece necessario il sorteggio esclusivamente fra Gavorrano e Prato.  

Per cercare di evitare di affidarsi esclusivamente alla sorte, le due compagini cercheranno sicuramente di superarsi in questo confronto diretto. Per il Gavorrano si tratta dell’esordio ufficiale casalingo in questa stagione dopo la promozione ottenuta la scorsa annata con il primo posto nel campionato di Serie D. Il Prato, dopo aver strappato per il secondo anno consecutivo la salvezza ai play out (battendo nel 2016 la Lupa Roma e nel 2017 il Tuttocuoio), cercherà stabilità nonostante le ansie dovute allo scandalo dei giocatori extracomunitari tesserati irregolarmente, che ha investito la società toscana.

LE PROBABILI FORMAZIONI

Vediamo ora le probabili formazioni dell’incontro: il Gavorrano scenderà in campo con Salvalaggio a difesa della porta, Ropolo sull’out difensivo di destra e Cretella sull’out difensivo di sinistra, mentre al centro della difesa giocheranno Brega e Lombardi. Marianeschi sarà il play di centrocampo con Borghini e Papini a completare la zona mediana, nel tridente offensivo spazio a Tissone, Lombardi e Conti. Risponderà il Prato con Sarr estremo difensore alle spalle di una linea difensiva a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra con Polo, Ghidotti, Marzorati e Badan. A centrocampo il terzetto titolare sarà composto da Marini, Cavagna e Guglielmelli, nel tridente offensivo scenderanno in campo dal primo minuto Piscitella, Ceccarelli e Vangi. Ipotizziamo invece un 4-3-3 per il Gavorrano di Bonuccelli, che nell’uno a uno ottenuto a Siena nell’esordio in Coppa Italia ha già dimostrato di aver raggiunto un discreto equilibrio. Stesso modulo per il Prato di Catalano, che contro la Robur con Marzorati ha riacciuffato il pareggio nella ripresa dopo essersi ritrovato sotto, evidenziando una buona capacità di reazione. Il girone toscano di Coppa Italia si è contraddistinto finora per un grande equilibrio: al di là di chi la spunterà per la qualificazione, si tratta di indicazioni importanti in chiave campionato per Gavorrano e Prato. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori