Diretta/ Vuelta 2017 streaming video-tv: trionfo in volata di Vincenzo Nibali! (3^ tappa Prades-Andorra)

- Mauro Mantegazza

Diretta Vuelta 2017 info streaming video e tv 3^ tappa, percorso: prima frazione di montagna, con tre Gpm che lasceranno il segno in classifica (Prades-Andorra la Vella, oggi)

vincenzo nibali arrivo ciclismo
Diretta Campionati Italiani ciclismo - LaPresse: Vincenzo Nibali

La vittoria della 3^ tapa della Vuelta 20117 va al nostro Vincenzo Nibali,che sul finale con uno sprint bruciante negli ultimi 200 metri è andato a conquistarsi in solitaria la vittoria al traguardo finale di Andorra la Vella. Un attacco brillante da parte dello squalo a cui nessuno è riuscito stare dietro e che ha ricordato a tanti la bella vittoria del siciliano a Sheffield nella 2^ tappa del Tour de France 2014: sul podio spazio anche per De la Cruz Melgarejo, con Froome terzo e il favorito Bardet che si deve accontentare della medaglia di legno. Come previsto il finale di questa terza frazione della Vuelta è stato davvero entusiasmante: dopo la bagarre nelle prime posizioni, è stato superato il Gpm di Alto de la Comella dei 2^ categoria con Froome davanti e seguito da Chaves e Bardet. Decisiva la discesa dopo lultima montagna dove in avanti si sono portati tutti i big: qui Nibali, Van Garderer, Roche De La Cruz, Pozzovivo hanno cominciato a farsi vedere alle spalle dei gruppetto di leader guidato dallo stesso alfiere del team Sky, autore di alcuni scatti davvero eccezionali. Lultimo km ha visto i fuggitivi tutti assieme fino a gli ultimi metri. A circa 200 metri il guizzo a sinistra dello squalo, che ferendo il gruppo ha sorpreso tutti gli avversari che non hanno avuto al forza di rispondere allo scatto della vittoria. (agg Michela colombo)

GENIEZ PRIMO AL 2^GPM VERSO IL GRAN FINALE

La corsa ha appena raggiunto il secondo Gpm della 3^ tappa della Vuleta 2017: la gara è quindi scollinata a Col de la Rabassa dove i primi a passare sono stati Geniez e Villella, che hanno tentato con successo lattacco poco prima. In vista della montagna e della parte finale della terza frazione (il traguardo a Andorra la Vella è ormai a meno di 30 km) la gara si è finalmente accesa anche nel gruppetto di testa, partito in fuga allavvio, con tanti corridori del gruppo maglia rossa che hanno dovuto mollare il colpo. A circa una decina di km dal Gpm è infatti iniziata la bagarre con attacchi e contrattacchi e il gruppo maglia rossa che si è fatto pericolosamente vicino ai battistrada: alla fine solo Geniez e Villella sono transitati per primi, ma dopo il Gpm sono stati presto ripresi dal gruppo di inseguitori che si era formato alle loro spalle. Ora la corsa vedere in testa un maxi gruppo con le maglie iconiche della Vuelta  e alle loro spalle un altro drappello di staccati che distano ormai quasi 8 minuti.  (gg Michela colombo)

INFO STREAMING VIDEO, ORARIO E DIRETTA TV

La Vuelta 2017 viene trasmessa in diretta tv su Eurosport, canale tematico europeo disponibile sia nel pacchetto satellitare di Sky sia in quello digitale terrestre di Mediaset Premium. In diretta streaming videol’appuntamento sarà dunque con i servizi offerti ai rispettivi abbonati da Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player. Per quanto riguarda questa terza tappa Prades Conflent Canigò-Andorra la Vella, il collegamento sarà dalle ore 13.00 per seguire integralmente questa frazione di montagna, mentre al termine della tappa ci sarà la rubrica Vuelta Extra per approfondimenti e commenti. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta.

8 CORRIDORI IN FUGA

Abbiamo già oltrepassato la metà di questa 3^ tappa della Vuelta di Spagna 2017: il gruppo infatti registra meno di 60 al traguardo finale di Andorra la Vella e presto il percorso riprenderà a salire verso il 2^ Gran Premio della montagna della giornata a Coll de la Rabassa, di 3^ categoria. La situazione della gara appare abbastanza stabile: sono sempre in otto a tenere il ritmo in testa ovvero Axel Domont (AG2R La Mondiale), Alexander Geniez (AG2R La Mondiale), Fabricio Ferrari (Caja Rural), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Davide Villella (Cannondale), Anthony Turgis (Cofidis), Fernando Orjuela (Manzana) e Przemyslaw Niemec (UAE Team Emirates). Dietro ai battistrada però il gruppo maglia rossa ha aumentato notevolmente il ritmo e ora registra un ritardo di 3 minuti e 44 secondi, anche se prima ha avuto luogo un certo tira e molla tra ud due tronconi. A trascinare in fondo è sempre la Quick Step Floors con Niki Terstra: la media è stata fissata a il 41.4 km allora. (agg Michela Colombo)

DE GENDT AL PRIMO GPM

Finalmente la Vuelta sta per entrare in terra spagnola: la corsa infatti  ha già superato  il 50 km della 3^ tappa oltre che aver superato il primo Gran Premio della Montagna previsto per oggi. A Col de la Perche il primo corridore  a conquistare punti pensanti per a classifica della maglia a pois è stato Thomas De Gendt della Lotto Soudal, seguito da Vilella, Ferrari, Orjuela e Domont, mentre il gruppo ci ha messo parecchio a oltrepassare il punto di interesse. Al momento la gara vedere in testa un gruppetto di 8 corridori, ovvero i medesimi sette battistrada andati in fuga alla partenza di Prades a cui si è finalmente aggiunto anche Niemiec, prima inseguitore. In fondo è ora la Quick step a fare landatura e il gap tra i due tronconi della gara è stato fissato a 340. Poche le sorprese finora se si esclude e l’improvvido problema meccanico che ha colpito Alberto Contaodr nella salita al Col de la Perche e che ha costretto il ciclista della Trek Segafredo al cambio della bicicletta. (agg Michela colombo)

COMINCIA LA PRIMA SALITA

Siamo finalmente entrati nel vivo della 3^ tappa della Vuelta 2017: i ciclisti infatti hanno già percorso i primi km e proprio in questo momento si stanno approcciando alla prima salita della giornata, quella del Col de la Perche, Gpm di 1^ categoria. La partenza da Prades, leggermente attardata per un problema meccanico  a un alfiere della Cofidis si è fatta subito molto confusa con attacchi e contrattacchi dove anche i big non si sono tirarti indietro: allinizio sono stati De Gendt e Vilella a farsi vedere in avanti ma poi  altri si sono presto aggiunti alla guida del gruppo di testa, ora la corsa vede davanti un gruppo di 7 corridori con Vilella, Domont, Turgis, Ferrari, Geniez, Orjuela e lo stesso De Gendt che conservano un vantaggio di meno di un minuto da Niemec della Uae Emirates, che si è staccato dal gruppo dietro per tentare lattacco mentre la salita si fa più ripida. In fondo il resto della corsa segue con la maglia rossa Lampaert a 4 minuti e 20 della battistrada.(agg Michela Colombo)

TUTTI IN STRADA

Sta per avere inizio la 3^ tappa della Vuelta 2017, saranno appena 158.5 i km da affrontare oggi da Prades Conflent Canigò a Andorra la Vella, ma attenzione perché dopo due frazioni piatte, oggi si comincerà finalmente a salire, con tanti big attesi al traguardo finale da protagonisti assoluti della percorso. Detto del tracciato e delle sue difficoltà prima di dare la parola alla strada ricordiamo quanto la frazione di oggi della Vuelta possa essere insidiosa specialmente per tanti uomini classifica. Dopo la cronometro e la frazioni dei velocisti della giornata di ieri infatti i distacchi rimangono minimi tanto che anche Fabio Aru, posto alla 50 posizione della classifica registra un distacco di meno di un minuto dalla maglia rossa Lampaert.  Da tenere poi dcocchio al salita finale , il Gpm di 1^ categoria di Alto de la Comella, alla cui discesa è atteso il traguardo finale: qui il tracciato si fa particolare et difficile da interpretare. Diamo quindi la parola alla strada, si parte! (agg Michela Colombo)

OCCHIO A VINCENZO NIBALI 

Se diamo un occhio alla graduatoria generale della Vuelta 2017 alle vigilia della 3^ tappa prevista per oggi, tra i big spicca senza dubbio il nome dellazzurro Vincenzo Nibali, che sono nella frazione di ieri ha recuperato otto secondi preziosi sul primo in classifica il belga Lampaert. Se le prime due tappe non rientravano nelle corde dello Squalo, ora la Vuelta entra nel vivo con le prime montagne il ciclista della Bahrain Merida è impaziente di mettersi alla prova come ha dichiarato nella giornata di ieri: Ho guadagnato qualche secondo sui rivali diretti che potrebbero essere tanti oppure non contare nulla. La cosa più importante è che una giornata molto stressante è andata bene. Che siano pochi o molti, sono ad ogni modo preziosi per il morale al termine di una tappa molto complessa, con vento forte, strade strette e molti attraversamenti nei paesi.(agg Michela colombo) 

I FAVORITI ALLA VITTORIA

Finalmente la Vuelta 2017  entra nel vivo: sono in programma per oggi, 3^ tappa infatti le prime montagne dei giro spagnolo e cè molta attesa quindi per i big della montagna che dopo la crono e la prova per velocisti delle precedenti frazione troveranno, come si suol dire, pane per il loro denti. Il borsino dei favoriti vede in testa il francese della Ag2r La Mondiale di Romain Bardet con Alberto Contador atteso a una grande prova per la Trek Segafredo: come lui occhi puntati anche sul nostro Vincenzo Nibali che però subirà lardua concorrenza di Chris Froome, che però porrebbe soffrire larrivo ad Andorra la Vella, posto alla discesa dopo il Gran Premio della Montagna di Alto de la Comella. Nella 3? Tappa della Vuelta ci si aspetta comunque una buona prova da Chaves, come da Majka con Bob Jungles e Davide De la Cruz della Quick step come possibili outsider. (agg Michela Colombo)

GLI ORARI DELLA  FRAZIONE

La Vuelta 2017 oggi comincia già a fare sul serio: ecco le prime salite nella terza tappa Prades Conflent Canigò-Andorra la Vella di 158,5 km, una frazione piuttosto breve ma anche assai impegnativa, pur se non ci sarà larrivo in salita come in altre nove occasioni in una Vuelta che sarà come sempre montagnosa. Da notare che anche oggi si partirà in Francia, poi si toccherà finalmente il territorio spagnolo, ma per sconfinare nuovamente ad Andorra, la piccola Nazione pirenaica compresa appunto tra Francia e Spagna. La partenza sarà alle ore 13.15 da Prades Conflent Canigò, mentre larrivo è atteso ad Andorra la Vella indicativamente fra le ore 17.30 e le 18.00.

IL PERCORSO DI OGGI

Il percorso sarà decisamente interessante: si comincerà a salire quasi subito e dopo 31,5 km ci sarà il Gran Premio della Montagna di prima categoria del Col de la Perche (saremo ancora in Francia), al termine di ben 19,5 km di ascesa, anche se con pendenza media al 4,8%. Lunga ma pedalabile, sarà comunque ideale per entrare nel clima della prima giornata di montagna, che collocata già al terzo giorno potrebbe avere effetti imprevedibili. Dopo questa prima salita, ci sarà un lungo tratto in discesa, attraversando anche il confine franco-spagnolo. Il gioco però tornerà a farsi duro quando entreremo ad Andorra: si salirà infatti verso il Coll de la Rabassa, altro Gpm di prima categoria che sarà collocato al km 127,5.

Si tratterà di una salita di ben 13,3 km con pendenza media del 6,8%, dunque qui si comincerà a fare sul serio, anche perché al termine della successiva discesa, superato lo sprint intermedio di Andorra la Vella (km 147,1), si risalirà immediatamente verso il Gpm di seconda categoria dellAlto de la Comella, salita di soli 4,3 km ma con pendenza media all8,6% e che soprattutto culminerà al km 151,4, cioè quando ne mancheranno solamente 7,1 allarrivo, cioè sostanzialmente giusto il tempo di affrontare la discesa per tornare ad Andorra la Vella. Ci potrebbe essere subito battaglia: questa sera potremmo saperne di più sulle condizioni di forma di tutti i big più attesi, da Chris Froome ad Alberto Contador fino ai nostri Vincenzo Nibali e Fabio Aru.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori