Video/ Nizza Napoli (0-2): highlights e gol. Koulibaly: Real già dimenticato (Champions League)

- Stefano Belli

Video Nizza Napoli (risultato finale 0-2): gli highlights e i gol, le azioni salienti e i commenti della partita dell’Allianz Riviera, valida per il ritorno dei playoff di Champions League

Mertens_Napoli_urlo_lapresse_2017
Napoli, Mertens consegna le pizze - La Presse

 Tra i grandi protagonisti nella partita di ieri tra Nizza e Napoli alla Allianz Riviera vi troviamo specialmente il difensore azzurro Kaliduo Koulibaly autore di una prestazione davvero eccezionale ieri in campo. Lazzurro alla fine della partita si è fermato ai microfoni di Sportmediaset a cui ha dichiarato: era una partita molto difficile: alla vigilia avevamo sentito che il Nizza sarebbe sceso in campo con due nuovo elementi in avanti. Noi abbiamo fatto come sempre, abbiamo giocato il nostro calcio cercando di fare gol: peccato nel primo tempo non aver fatto il gol. Abbiamo vinto questa partita e ci fa molto piacere. Lo scontro con Balotelli? Sapevamo che Balotelli era un giocatore molto pericoloso ma noi eravamo bene concentrati sul nostro ovvero tenere la linea alta e a uscire bene con la palla e abbiamo fatto molto bene. Real? superato, è una partita che ci ha fatto male ma vogliamo guardare in avanti.(agg Michela Colombo) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE PAROLE DI KOULIBALY (da  sportmediaset)

CALLEJON: MERITIAMO LA VITTORIA

Il primo a decidere la partita tra Nizza e Napoli nella fase di ritorno dei play off della Champions League è stato lazzurro Jose Maria Callejon, autore della prima rete ella sfida che si è poi conclusa per 2-0. O spagnolo si è poi fermato per rispondere alle domande dei microfoni di premium sport: torniamo in Champions è quello che volevamo: abbiamo passato i preliminari e questo vale una stagione. Il Napoli deve restaree in Champions League perche è una grande squadra: in queste due partite abbiamo giocato fino alla fine il nostro calcio e  siamo contenti. Landata è stata una partita vinta sì ma mancavano 90 minuti: siamo venuti qui per fare il nostro calcio e  abbiamo meritato la qualificazione. (agg Michela colombo) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE PAROLE DI CALLEJON (da sportmediaset) 

FAVRE: MALE BALOTELLI

Con sconfitta maturata in casa per 2- 0 contro il Napoli, il Nizza saluta pima che ancora che entri nel vivo la Champions League: tra i peggiori della serata anche il tanto atteso Mario Balotelli che ha firmato una prestazione affatto convincente. Al termine della partita il tecnico rossonero Favbre ha analizzato la prova dei suoi in conferenza stampa: non è stata solo questione di Snjeider o Balotelli: Sneijder ha giocato unottima partita in campionato contro il Guingamp ma purtroppo stasera non è bastato e Mario oggi non ha fatto una bella partita bisogna dirlo. Probabilmente avrei dovuto sostituirlo prima: poi quando fatto entrare Ganago, un giovanissimo, ha fatto aumentare il ritmo del match. Davvero una brutta serata per Balotelli, che ha subito anche la reprimenda dellarbitro per via di un braccialetto che il direttore di gara aveva chiesto al rossonero di toglierselo. (agg Michela Colombo) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE PAROLE DI FAVRE 

SARRI: I RAGAZZI HANNO MERITATO LA VITTORIA

Con una bellissima vittoria ottenuta anche in trasferta il Napoli di Sarri supera il izza di Balotelli, vola alla fase a gironi della Champions League, sfatando così la cosiddetta maledizione dei preliminari. In conferenza stampa il tecnico azzurro, dopo aver voluto dedicare il successo a Ischia, in questi giorni colpita da un violento terremoto, ha poi affermato: fare 86 punti e non fare la Champions sarebbe stato pesante e quindi avrebbe avuto delle ripercussioni negative a livello di entusiasmo e di mentalità da parte dei giocatori. Ora cè da curare leffetto opposto perché lentusiasmo è un aspetto estremamente positivo, ma se vai in euforia diventa negativo. Cercheremo in questi giorni di stare tranquillo ma sono contento per questo gruppo che si sia preso il merito: è una squadre che merita di fare la Champions per i punti presi lanno scorso per come hanno giocato in Europa.  I ragazzi hanno preso quanto meritavano. (agg Michela colombo) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE PAROLE DI SARRI  

LE STATISTICHE DEL MATCH

Il mondo del calcio italiano deve ringraziare il Napoli che superando il play-off accede ai gironi di Champions League 2017-18 facendo compagnia a Juventus e Roma: l’ultima squadra a compiere tale impresa fu il Milan che nell’agosto 2013 si sbarazzò del PSV Eindhoven, da allora l’ultimo turno preliminare ha sempre rifilato delusioni alle nostre rappresentanti, a partire da settembre torneremo ad avere tre club nel torneo per club più importante d’Europa e questo non accadeva da quattro anni; non può che beneficiarne il ranking UEFA dove l’Italia deve difendere il quarto posto dagli assalti della Francia. Maurizio Sarri riscrive per l’ennesima volta la storia del club partenopeo, mai finora il Napoli aveva partecipato per due anni di fila ai gironi di Champions League. In merito alla gara di stasera, la superiorità degli ospiti all’Allianz Riviera è stata fin troppo netta e marcata: 8 tiri in porta, 5 conclusioni respinte, 7 calci d’angolo e 90% di precisione nei passaggi per gli uomini di Sarri che sul piano del gioco hanno letteralmente surclassato gli avversari. I giocatori del Nizza hanno inquadrato lo specchio solamente 5 volte e senza creare veramente grossi grattacapi a Reina che anche nell’unica situazione in cui rischiava di subire gol è stato graziato dalla traversa che ha fermato Lees-Melou.

LE DICHIARAZIONI

arrivato il momento di dare la parola ai protagonisti, a cominciare da José Maria Callejon che subito dopo la fine della gara ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Premium Sport: “Abbiamo ottenuto il nostro obiettivo, superare il play-off. Il Napoli merita di giocare in Champions League perché è una grande squadra e lo ha dimostrato in queste due partite. Anche oggi siamo venuti qui per vincere ed esprimere il nostro gioco, ritengo che ci siamo guadagnati la qualificazione sul campo”. Le parole di Kalidou Koulibaly: “Era una partita molto difficile da affrontare e approcciare, noi abbiamo giocato sempre nel nostro stile cercando il gol senza soluzione di continuità, peccato averlo trovato solamente nel secondo tempo e non aver potuto chiudere i conti ben prima. Sapevo che Balotelli fosse un giocatore molto pericoloso, ho cercato di neutralizzarlo e di impedirgli di avvicinarsi troppo nei pressi di Reina, credo che alla fine abbiamo regalato una bella prestazione agli addetti ai lavori e ai nostri tifosi. Siamo entrati nei gironi e puntiamo ad andare il più lontano possibile”.

intervenuto anche il capitano e anima di questo Napoli, Marek Hamsik: “Abbiamo conquistato i gironi di Champions sul campo con due vittorie convincenti e meritate, il nostro posto è in Europa tra le migliori squadre del continente. Non mi posso lamentare delle prime uscite stagionali, il campionato è lunghissimo e avrò tutto il tempo a disposizione per entrare in forma e poter dare il mio contributo alla causa. L’ho già detto in ritiro, la nostra forza è essere rimasti tutti insieme, ci conosciamo alla perfezione e il nostro affiatamento era già perfetto”. L’autore del gol che ha archiviato definitivamente la pratica, Lorenzo Insigne: “Penso che abbiamo disputato una grande gara di squadra, sapevamo che fosse difficile contro un buon avversario che ci ha messo in difficoltà, noi siamo stati bravi a non perdere la testa e a rimanere lucidi anche nei momenti più critici. Io al Barcellona? Sarebbe un sogno ma in questo momento mi interessa solamente il bene del Napoli e a onorare questa maglia. Il play-off era una prova di mentalità per capire se fossimo pronti per i grandi palcoscenici, direi che il responso è stato decisamente positivo. Ora testa all’Atalanta che la scorsa stagione ci ha fatto un brutto scherzo. Siamo solo alla 1^ giornata, è ancora troppo presto per stabilire chi sarà l’anti-Juve, noi pensiamo a fare il nostro campionato cercando di raccogliere il maggior numero di punti. La nostra forza è aver mantenuto l’ossatura dello scorso anno”.

L’ultimo a parlare l’allenatore, Maurizio Sarri: “Il 2 a 0 nell’andata per noi non esisteva, la nostra filosofia è quella di attaccare sempre e a prescindere, quando si tratta di gestire e controllare non ci esprimiamo al meglio e dunque abbiamo pensato solamente a cercare il gol. La qualificazione ai gironi di Champions League è il giusto premio per una squadra che lo scorso anno ha totalizzato 86 punti, è inaccettabile che con un bottino simile non si venga considerate tra le 32 big del continente. ancora presto per dire se i difetti che lo scorso anno ci hanno fatto perdere punti qua e là sono spariti, di certo colmare il gap con le grandissime non sarà facile. Visto quello che sta combinando il Real Madrid preferirei evitarlo o incontrarlo il più tardi possibile”.

Ai microfoni di Premium Sport non nasconde invece l’amarezza Lucien Favre, allenatore del Nizza: “Sin dal momento del sorteggio ho detto e ripetuto che avrei voluto incontrare qualunque altra squadra – anche di prestigio – ma non il Napoli che ha davvero pochissimi difetti sia davanti che dietro, sapevo che sarebbe stata complicatissima e da parte nostra non siamo stati all’altezza delle aspettative. Non ho alcuna voglia di commentare la prestazione di Balotelli, assolutamente insufficiente: bisogna dare di più per la squadra, i tifosi e per se stessi”.

 

CLICCA QUI PER IL VIDEO NIZZA NAPOLI (0-2): HIGHLIGHTS E GOL DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE 2017-2047, da sportmediaset)




© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori