DIRETTA MAYWEATHER MCGREGOR/ Streaming video e tv: ha vinto Mayweather! Gli incassi dei due sul ring

- Silvana Palazzo

Mayweather McGregor: diretta tv e streaming video dell’incontro di boxe dell’anno: il programma e le quote, tutte le informazioni sullo storico evento e gli aggiornamenti

mcgregor_mayweather
Floyd Mayweather, sulla sinistra

La sfida tra Floyd Mayweather e Conor McGregor ha fatto sognare molti questa notte: ma quanto i due hanno incassato dallo spettacolo della Boxe che hanno messo in scena a Las Vegas? A chiarire la questione incassi è stata la Commissione Atletica del Nevada che ha confermato le indiscrezioni degli ultimi mesi, dichiarando solo poco fa che l il borsino messa alla cinta del vincitore conteneva un assegno di 100 milioni di dollari. Per quanto riguarda il cachet di McGregor è stato di 30 milioni di euro: meno della metà del vincitore ma 10 volte tanto il suo maggiore incasso precedente. Anche qui però si è toccato un nuovo record perché mai nessun lottatore UFC ha ottenuta una parcella come quella dello stresso McGregor. Attenzione però perché questi erano gli incassi garantiti, ma a questi vanno aggiunti gli introiti del merchandising, che rimangono ancora da quantificare in maniera precisa. (agg Michela Colombo)

PARLA MCGREGOR: LA SFIDA CON MAYWEATHER MI HA DIVERTITO MOLTO

Floyd Mayweather ha sconfitto Conor McGregor e si è intascato un assegno milionario. Non che l’irlandese sia tornato a casa con le tasche vuote, ma lo statunitense ha messo le mani su ben 100 milioni di dollari. Un premio che Money come viene soprannominato Mayweather si sarebbe assicurato indipendentemente dall’esito dell’incontro. McGregor, al contrario, si è dovuto accontentare di soli 75 milioni di dollari. Mayweather-McGregor è stata una sfida che nel complesso ha fatto registrare un volume di affari di circa 600 milioni di dollari, tra gli acquisti dell’evento in pay per view e il botteghino. Tornando al duello, nonostante il ko tecnico, McGregor ha dichiarato di essere soddisfatto ma soprattutto di essersi divertito. Ho guadagnato i primi round. Lui è rimasto composto. Non è così veloce, non è così tanto potente ma ha davvero una grande capacità di autocontrollo. Io continua l’irlandese – ho avuto un po più di divertimento sotto questo punto di vista, spero di aver intrattenuto i fans. In merito al finale Mc Gregor ci tiene a fare una puntualizzazione: Penso che la fine del match fosse vicina, lo stop è stato dato troppo presto. Ero un po affaticato. Credo che larbitro avrebbe dovuto farmi continuare. Mayweather ha una tale compostezza nel boxare che gli deriva da 50 combattimenti a livello pro. Io sono stato qui prima, sono stato strangolato in diretta tv e ci sono ritornato. Cè stato un po di casino per arrivare qui, in questo strano circolo, tutto è differente, ma mi sono divertito molto. (agg. Giuliani Federico)

MAYWEATHER VINCE AL DECIMO ROUND

Come di consueto Floyd Mayweather esce allo scoperto dalla seconda metà di gara in poi. Nel sesto round lo statunitense si fionda all’attacco riuscendo a trovare qualche colpo decisivo. McGregor però si muove con molto velocità riuscendo a schivare diversi colpi. Intanto i due si stuzzicano scambiandosi qualche sorriso, più minaccioso che amichevole. Nel settimo round Mayweather prende il centro del ring riuscendo a colpire con un’ottima frequenza. La settima ripresa è quella con maggior divario. Lo statunitense riesce a prendere le misure all’avversario, forse un pò stanco. McGregor in difficoltà prova a spezzare il ritmo. Nell’ottavo round Mayweather sembra voler gestire il vantaggio. L’avversario ci prova ma la difesa impostata dal campione in carica è estremamente efficace. Prima del suono della campanella l’irlandese riesce ad assestare qualche colpo. Nel nono round McGregor tenta il tutto iniziando con rabbia e aggressività. Mayweather si difende ancora bene facendo stancare l’avversario. Nella seconda metà del round McGregor appare esausto. Lo statunitense cerca il colpo del k.o. che arriva al decimo round. Dopo pochi secondi Mayweather chiude la pratica assestando una raffica di colpi che chiude definitivamente la contesa. L’arbitro lo ferma e gli assegna la vittoria. Floyd Mayweather entra nella storia: 50esima vittoria consecutiva, meglio anche del leggendario Rocky Marciano.

MAYWEATHER LEGGERMENTE IN VANTAGGIO

Nel terzo round Mayweather va all’attacco. Lo statunitense incontra però qualche difficoltà nel colpire l’avversario, abilissimo a mantenere la distanza. Il pugile del Michigan riesce comunque ad assestare qualche colpo che probabilmente lo porta in vantaggio ai punti. Nella ripresa seguente è invece l’irlandese ad andare all’attacco mostrando un alto livello di velocità e tecnica. Mayweather però si difende benissimo. I colpi messi a segno da McGregor sono innocui e spesso al corpo. Lo statunitense riesce a chiudersi spesso a riccio lasciando così stancare l’avversario. L’aggressività del campione MMA mette comunque in difficoltà Mayweather più propenso ad attendere. Prima della campanella McGregor riesce però a trovare un colpo interessante al quale prova subito a rispondere l’avversario. Nel quinto round McGregor, nettamente in difficoltà, viene continuamente richiamato dall’arbitro. Il pubblico nonostante ciò intona a gran voce cori a favore proprio del campione irlandese.

EQUILIBRIO NEI PRIMI DUE ROUND

I due pugili sono entrati in grande stile. McGregor con la bandiera irlandese sulle spalle mentre numerosi suoi tifosi lo hanno caricato ulteriormente, come se ce ne fosse bisogno. Per Mayweather invece passamontagna nero. Dopo le consuete presentazioni inizia l’incontro. Partenza postiva per McGregor che riesce a trovare subito le giuste misure all’avversario. D’altra parte Mayweather sembra voler difendere prima di tutto. L’irlandese riesce comunque ad assestare un paio di colpi interessanti anche se la tecnica di Mayweather sta facendo la differenza. Nel secondo round McGregor viene subito richiamato dall’arbitro per aver assestato un colpo alla nuca. Nonostante ciò l’atleta MMA riesce a mantenere sicurezza e determinazione mentre Mayweather sembra accusare la personalità dell’avversario. I primi due round sono stati estremamente equilibrati.

DAVIS PREVALE SU FONSECA

Nei giorni scorsi la stampa statunitense ha messo in luce le discutibili abitudini di Mayweather. Il campione 40enne è stato infatti spesso paparazzato in locali notturni, in compagnia di avvenenti spogliarelliste. A questo vanno aggiunte voci di problemi con il fisco americano e le accuse di McGregor, circa la presunta malattia di Floyd per il gioco, con catastrofiche conseguenze sulle pur laute finanze. In effetti, che Mayweather sia un grande scommettitore è risaputo: lui stesso posta sui social le ricevute delle sue vincite, omettendo però, come ricordato da McGregor, quelle delle perdite. Accuse alle quali “Money” ha replicato senza mezze misure. Il campione MMA è stato infatti accusato dal rivale di essersi fatto delle flebo (peraltro proibite nello stato del Nevada) al fine di rientrare nei limiti di peso. McGregor ha fatto i guanti con parecchi pugili in quest’ultimo periodo, tra questi il paisà Paulie Malignaggi, e ha persino ingaggiato un arbitro tra i più famosi, Joe Cortez, per abituarsi alle regole della boxe. E’ terminato intanto l’incontro giovanile tra Davis e Fonseca: ha vinto il primo.

MCGREGOR SI CARICA

Finalmente ci siamo. Dopo due anni di botta e risposta, due mesi di attacchi personali e un’eletrizzante settimana la T-Mobile Arena di Las Vegas è pronta ad accogliere l’attesissima sfida tra Floyd Mayweather e Conor McGregor. Lo statunitense Mayweather è considerato una leggenda della boxe ed è il secondo pugile nella storia ad aver vinto 49 incontri su 49 disputati: dovesse vincere sarebbe il primo a fare 50 su 50, superando così il record del famoso pugile italoamericano Rocky Marciano. Il 40enne statuintense, originario del Michigan, se la vedrà tra poco con un 29enne irlandese, specializzato in MMA (arti marziali miste). Negli ultimi giorni è stato soprattutto quest’ultimo ad alzare i toni, apostrofando il diretto avversario con parole difficilmente ripetibili. Tra le altre cose McGregor ha accusato Mayweather di non avere una mentalità vincente. Il favorito è Mayweather ma McGregor, ripreso dalle telecamere, poco fa è sembrato essere molto carico.

FONSECA VS DAVIS

Può un maestro di MMA (Mixed Martial arts) prevalere su un collega della boxe? E forse questo il quesito che ha convinto tante persone a seguire uno degli incontri più attesi del decennio. Potrà prevalere sul campo dello sfidante, ovvero con le regole del pugilato? Nella Ufc, la federazione organizzatrice di eventi MMA, sono ammessi calci, leve e si combatte per 5 round da 5 minuti ciascuno. Tutto questo sarà oggi solo un piacevole ricordo per McGregor. Per questo motivo l’irlandese è considerato il netto sfavorito (anche se è stato concesso a sorpresa luso di guanti da 8 once, meno imbottiti, che potrebbero avvantaggiarlo). In tanti però si chiedono se il campione di arti marziali miste riuscirà a piazzare il suo sinistro assassino, larma letale con cui fece secco nel 2015 in appena 13 secondi lallora invincibile José Aldo. Nel frattempo Gervonta Davis e Francisco Fonseca sono sul ring, pronti a sfidarsi per il titolo giovanile americano.

TUTTO PRONTO A LAS VEGAS

Pochissimi minuti a Mayweather vs McGregor, il match di boxe che caratterizza una serata speciale a Las Vegas: in palio non ci sarà alcun titolo, eppure si parla comunque di match dellanno, forse per la particolarità della sfida che metterà di fronte lamericano Floyd Mayweather, uno dei pugili più affermati a livello mondiale, e lirlandese Conor McGregor, che invece è un campione delle arti marziali miste e sarà dunque costretto a sfidare Mayweather sul suo terreno. Per questo motivo lamericano è considerato nettamente favorito e la prevendita è stata un po fiacca, sia per quanto riguarda i biglietti della T-Mobile Arena di Las Vegas sia per quanto riguarda la pay-per-view per chi seguirà il match in televisione. Essendo uno degli organizzatori, Mayweather nei giorni scorsi ha fatto di tutto per tessere le lodi tecniche del suo avversario e rendere più interessante la sfida, anche se in questo senso ha contribuito soprattutto lirlandese con le pepate parole di sfida che hanno infiammato la vigilia. Forse sarà più un evento spettacolare che un grande match dal punto di vista tecnico, ma questo lo scopriremo prestissimo: Mayweather vs McGregor sta finalmente per cominciare! (Agg. di Mauro Mantegazza)

APPUNTAMENTO CON LA STORIA

Mayweather vs McGregor sarà un grande evento che caratterizzerà lintera riunione di boxe a Las Vegas, naturalmente imperniata sul match che da tutti gli osservatori è già considerato il più importante dellanno. Siamo negli Stati Uniti e di conseguenza non potrà mancare lemozionante momento dellinno americano, che in questa occasione sarà cantato da Demi Lovato, una delle stelle della musica e più in generale dello spettacolo a stelle e strisce, fin da quando diventò da ragazzina una star della Disney. Quanto alla boxe, nei vari match del sottoclou sarà da sottolineare almeno un incontro di grandissimo interesse, quello che metterà in palio la cintura Wba dei mediomassimi fra il gallese Nathan Cleverly (il cui bilancio in carriera è 30-3) e lo svedese Badou Jack (21-1-2), ex iridato dei supermedi Wbc, nel frattempo salito di categoria. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA REAZIONE DI MAYWEATHER ALLA SFIDA DI CONOR

In vista di Mayweather vs McGregor, il pugile americano ha recitato il ruolo del vecchio saggio di fronte alle provocazioni dellirlandese delle quali vi abbiamo già riferito. Floyd Mayweather infatti ha innanzitutto voluto rassicurare tutti di non avere preso sottogamba questa sfida a Conor McGregor, che non è un pugile, bensì uno specialista delle arti marziali miste. Quanto alle provocazioni più esplicite da parte del rivale, Mayweather è stato chiaro: Caro Conor, non sarà semplice come pensi. Parlare ora è facile, ma poi, dopo il primo gong, ci sarà da affrontare la realtà: e quella non hai ancora capito cosa sia. Reazione dunque con stile, ma comunque affilata. Mayweather crede comunque che potrebbe trattarsi di un confronto interessante, visto che le caratteristiche dei due sono inevitabilmente diverse: McGregor è più alto di me, ha un allungo maggiore, è 11 anni più giovane di me e ha tanta potenza. Io invece sono intelligente, veloce e conosco questo sport da sempre: insomma, entrambi abbiamo dei vantaggi. Sarà proprio così? Ce lo dirà solo il ring (Agg. di Mauro Mantegazza)

LA SFIDA DELL’IRLANDESE

La vigilia di Mayweather vs McGregor è stata decisamente vivacizzata dalle dichiarazioni di Conor McGregor, spesso decisamente oltre le righe. Lirlandese classe 1988, campione delle arti marziali miste, è atteso da una sfida molto difficile, perché a Las Vegas dovrà sfidare un grande campione della boxe come Floyd Mayweather sul terreno preferito del veterano statunitense, tanto che a giudizio di quasi tutti gli addetti ai lavori il match non dovrebbe avere storia. Forse proprio per questo motivo McGregor ha alzato i toni della sfida, con parole che non vi possiamo riferire direttamente perché spesso vietate ai minori. Fra quelle che vi possiamo invece riferire, cè ad esempio una spavalda previsione sullesito del match: Ho fatto un allenamento forsennato per durare dodici riprese a ritmo indiavolato, ma lo metterò giù al massimo in due. Unaltra pesante frecciatina è la seguente: Mayweather posta le foto solo quando vince, mai quando perde: ha un problema serio, se no non avrebbe accettato di battersi con me. Una cosa è certa: ne vedremo delle belle! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’INCONTRO DI BOXE DELL’ANNO

L’attesa sta per finire, poi ci si potrà finalmente godere in diretta la sfida di boxe tra Floyd “Money” Mayweather e Conor McGregor. Per organizzare il match dei pesi superwelter, evento dell’anno, la macchina organizzativa si è mossa in anticipo. Del resto si tratta di un incontro di pugilato destinato a entrare nella leggenda: da un lato c’è uno dei pugili più forti della storia (tra gli sportivi più ricchi del pianeta), dall’altra l’icona della MMA, le arti marziali miste. Quest’ultimo ha deciso di mettersi i guantoni e affrontare il più grande di questa disciplina. Ci sono tutti gli ingredienti dunque per assistere ad una sfida grandiosa. Il momento topico si avvicina e 20mila spettatori sono pronti a riempire la T-Mobile Arena di Las Vegas. Hanno speso in media da 500 a decine di migliaia di dollari per acquistare un biglietto e assistere all’attesissimo incontro. Il volume di affari dunque sarà ricchissimo: si parla di un miliardo di dollari. Saranno sicuramente felici i due atleti: 100 milioni di dollari finiranno nelle casse di McGregor, 300 milioni in quelle di Mayweather.

IL CONFRONTO

Floyd Mayweather punta dunque al 50esimo trionfo, che gli permetterebbe di battere il record di Rocky Marciano. Dovrà fare i conti con il divo delle arti marziali miste, Conor McGregor, che vuole entrare nella storia. Mercoledì in conferenza stampa McGregor con espressioni poco eleganti ha ribadito l’intenzione di eliminare l’avversario nei primi due round, se non addirittura nel primo. Le ingiurie non hanno scosso particolarmente Mayweather, che ha replicato con l’atteggiamento di chi pensa di poter vincere senza patemi. E qualche ragione per crederci ce l’ha, visto che la boxe è la sua specialità da sempre, mentre Conor finora ha combattuto solo all’interno della gabbia ottagonale. Si tratta di due sport differenti, per questo nessuno pensa che possa riuscire a battere Floyd. Ma l’irlandese ci crede, e come lui i dirigenti della UFC e migliaia di connazionali che hanno deciso di seguirlo fino a Las Vegas.

LE QUOTE

Molti lo considerano l’incontro dell’anno, per altri è solo una farsa. A prescindere dal fronte nel quale volete schierarvi, la sfida tra Mayweather e McGregor resta uno degli eventi sportivi più importanti del 2017, imperdibile anche per i bookmaker. E infatti impazzano le quote. Il momento della verità si avvicina, ma le quote sembrano aver già preso una netta posizione: la differenza favorisce nettamente Mayweather, che non ha mai perso nei 49 match da pugile professionista. Nonostante il suo ultimo incontro risalta a due anni fa, la sua vittoria sul tabellone di Micrograme è data ad appena 1,13. Per il campione dell’UFGC l’offerta vale invece cinque volte la posta. Le quote vedono drammaticamente sfavorito McGregor: ad esempio, PaddyPower lo dà vincente 40 a 1. Le quote più giocate sono quelle che puntano alla vittoria dell’irlandese: secondo il sito Oddschecker, siamo al 53,89% delle scommesse totali.

DIRETTA TV E STREAMING VIDEO

Mayewather vs McGregor: come seguire la sfida in Italia? L’incontro del secolo andrà in scena il 26 agosto alla T-Mobile Arena di Las Vegas e verrà trasmesso in diretta streaming pay-per-view su UFC Fight Pass. L’inizio del match è fissato nella notte tra sabato e domenica alle 5.00 italiane, ma non potrete seguirlo su Sky: la piattaforma satellitare ha confermato a “MmaMania” che non manderà in onda il match. Non sono chiare le ragioni di questa scelta, ma non mancano le ipotesi a riguardo: la decisione potrebbe, ad esempio, essere legata al prezzo alto dell’acquisizione dei diritti tv. Di conseguenza UFC Fight Pass è l’unico canale ufficiale per seguire l’incontro dall’Italia. L’evento può essere acquistato al prezzo di 29,95 euro. Una via d’uscita per tutti gli interessati che altrimenti avrebbero avuto poche possibilità di seguire la sfida, cioè catapultarsi in qualche pub che proietta l’incontro (ma questo solitamente accade solo nelle grandi città).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori