DIRETTA/ Arezzo Arzachena (risultato finale 2-3) streaming video e tv: brutta prova degli amaranto!

- Claudio Franceschini

Diretta Arezzo Arzachena: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per la prima giornata del girone A della Serie C

arezzo_moscardelli_legapro_lapresse_2016
Arezzo in trasferta a Cuneo (foto LaPresse)

La sfida tra Arezzo e Arzachena si è confermata spettacolare nel secondo tempo. Alla fine però l’hanno spuntata gli ospiti, non senza faticare: il risultato finale è di 3 a 2 per gli ospiti. Ma riavvolgiamo il nastro: a sbloccare la partita gli ospiti con il gol di Sbardella, poi il raddoppio con Sanna. Rinaldi è riuscito a riaprire la partita sul finire del primo tempo. Nel secondo tempo è proseguito il botta e risposta tra le due squadre: in gol Lisai per l’Arzachena, ma a riaccorciare le distanze nel finale per l’Arezzo di partite è stato D’Ursi. Questo gol ha riacceso le speranze dei padroni di casa, ma si sono spente poi nel finale con l’espulsione di Varga per doppia ammonizione. L’Arzachena conquista così tre punti importanti al termine di una partita combattuta. All’Arezzo resta il rammarico per una partita che andava invece approcciata diversamente. C’è allora molto su cui lavorare. (agg. di Silvana Palazzo)

RINALDI RIAPRE IL MATCH!

Si è concluso il primo tempo di Arezzo-Arzachena, sfida già ricca di gol. L’approccio degli amaranto è stato giusto nei primi minuti: Yebli ha strappato palloni un po’ ovunque, ma si è anche proposto in avanti, sfiorando in un’occasione il gol. Anche Cutolo ha sbagliato di poco il bersaglio, mentre Moscardelli ha impegnato Ruzittu con un lancio dalle retrovie. L’Arezzo è sembrato vicino al gol, ma alla prima occasione è arrivato il gol dell’Arzachena: il rasoterra su calcio di punizione di Lisai passa in mezzo a una miriade di gambe, poi Sbardella interviene per la deviazione vincente. L’Arezzo accusa il colpo: Sanna scatta in contropiede, evita Rinaldi in area ma trova la parata di Borra. Poi ci prova Curcio, più preciso: riesce a piazzare la palla dove il portiere avversario non può arrivare. L’Arezzo accorcia subito le distanze: Grossi su punizione trova Rinaldi che di testa segna il 2 a 1. I padroni di casa prima dell’intervallo hanno l’occasione per pareggiare, ma il tiro di Grossi viene murato. (agg. di Silvana Palazzo)

LE STATISTICHE

Si avvicina il fischio d’inizio della partita tra Arezzo e Arzachena, match di esordio nel girone A della nuova Serie C 2017-2018: vediamo quindi qualche numero a confronto prima di dare la parola al campo. Considerando quanto fatto nella precedente stagione la formazione toscana, parte con un certo ottimismo dopo il quarto posto ottenuto a 65 punti nella graduatoria finale, dove si segnalano 18 vittorie, 11 pareggi e 9 sconfitte: un percorso quindi equilibrato, con 3 sole sconfitte casalinghe a fronte di 11 successi. Va poi detto che al termine della Regular season quella dell’Arezzo si è rivelata la quarta miglior difesa del girone con 38 reti subite, 50 quelle segnate. L’Arzachena arriva alla serie C dalla vittoria del girone D della Serie dilettantistica: un ottimo primo posto per i sardi, ottenuto con 21 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte, che possono vantare anche la miglior difesa del girone (20 subiti) e un percorso casalingo quasi perfetto (1 pareggio e 1 sconfitte, tutte le altre vittorie). (agg Michela colombo)

LE DICHIARAZIONI

Il primo impegno dell’Arezzo nel campionato di Serie C 2017/2018 è l’incontro casalingo contro l’Arzachena, club appena neopromosso in categoria. I toscani cercheranno di mettere in cassaforte i tre punti in palio. Per farlo gli amaranto non potranno affidarsi al neo acquisto Marco Cellini, ancora ko ma che nella conferenza stampa di presentazione ha così parlato della nuova sfida che lo attende in terra toscana: “Il girone è tosto esattamente come lo era lo scorso anno, il fatto poi di essere nel raggruppamento a 20 squadre non aiuta, ma chi è consapevole dei propri mezzi non deve aver paura: può sembrare una frase fatta, ma è vero che i risultati arrivano con l’unità di intenti e con la forza del gruppo. E’ chiaro che le cose su cui riflettere sono altre, sullo sciopero che l’AIC vuol indirre il discorso è complicato, le motivazioni però ci sarebbero”. Per quanto riguarda le sue condizioni fisiche, Cellini spiega così la situazione: “Dobbiamo mettere a posto l’ambientazione del ginocchio, deve avere maggiore fluidità, ma allo stesso tempo inizierò anche a guardare al lato tecnico, le due cose vanno di pari passo. Mi auguro di essere pronto per metà ottobre, ma è ovvio che se riusciamo prima siamo tutti più contenti, Senza però forzare i tempi”.(agg. Giuliani Federico)

TESTA A TESTA: GARA INEDITA

Una sfida inedita nel girone A della nuova Serie C: infatti Arezzo ed Arzachena non si sono mai affrontate nel corso della loro storia, dunque parlando dei precedenti possiamo solo sottolineare questa curiosità. La formazione amaranto toscana vuole far bene in questa stagione e provare a tornare in quella serie B che manca ormai da tanto al popolo aretino. Il mercato è stato di ottimo livello, visto che la coppia d’attacco vedrà il confermatissimo Moscardelli con al proprio fianco l’esperienza di Caputo. Per quanto concerne invece l’Arzachena, quella sarda è una formazione neopromossa in serie C e vorrà ottenere una salvezza che sarebbe traguardo quanto mai soddisfacente. Esordio arduo ad Arezzo perché il testa a testa con i padroni di casa sarà tosto, ma la formazione sarda ha voglia di stupire. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) CLICCA QUI PER I RISULTATI DI SERIE C (1^ GIORNATA)

IL QUADRO DEL MATCH

Arezzo Arzachena verrà diretta dall’arbitro Stefano Lorenzin; alle ore 16:30 di domenica 27 agosto anche qui inizia il campionato di Serie C 2017-2018. La partita valida per il girone A è molto interessante, anche se sulla carta potrebbe avere un’esito scontato: l’Arezzo infatti è una delle migliori squadre della passata stagione e anche quest’anno partirà con propositi di promozione in Serie B, mentre l’Arzachena si affaccia per la prima volta nella storia alla terza serie del calcio italiano, dopo aver giocato 14 campionati consecutivi in Serie D. Per i sardi ovviamente l’obiettivo sarà la salvezza, ma questo torneo ci ha sempre regalato grandi sorprese e chissà che quest’anno non possano essere i biancoverdi. 

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE CUNEO CARRARESE

Arezzo Arzachena non sarà trasmessa in diretta tv; tuttavia, come accade ormai da qualche anno, la partita sarà disponibile sul portale Sportube.tv che, accessibile tramite abbonamento dalla passata stagione, possiede i diritti per la diretta streaming video del campionato e della coppa di Serie C, di cui fornirà tutte le gare della stagione 2017-2018.

IL QUADRO DELLA SITUAZIONE

Ad Arezzo sono cambiate tante cose: l’eliminazione dai playoff ha lasciato uno strascico di delusione che evidentemente la squadra non ha ancora assorbito, vista la sconfitta interna contro la Triestina in Coppa Italia. La rosa tutto sommato ricalca quella dello scorso anno, con addizioni di qualità: a partire dalla difesa (il trentenne Michele Rinaldi) e arrivando all’attacco, dove Marco Cellini arriva dal Livorno per l’ennesima tappa di una lunga carriera. Interessante la coppia con Davide Moscardelli, ancor più la guida tecnica che passa nelle mani di Claudio Bellucci, giovane allenatore che ha allenato le giovanili della Sampdoria affiancando brevemente Walter Zenga in prima squadra (si occupava della fase offensiva).

L’Arzachena rappresenta la Costa Smeralda ed è già contenta di esserci: spezzata finalmente la maledizione della Serie D, si affida ancora a Mauro Giorico che inizia la quarta stagione da allenatore. Obiettivo salvezza come detto, ma come spesso accade alle neopromosse la squadra è per larga parte nuova e si deve amalgamare. In attacco per esempio è rimasto solo il trentaquattrenne Andrea Sanna: 20 gol in 30 partite l’anno scorso in Serie D, anche in questa stagione potrebbe essere titolare. 

LE PROBABILI FORMAZIONI

Claudio Bellucci ha disposto il primo Arezzo della stagione con il 4-3-1-2: senza Cellini è stato Aniello Cutolo a giocare al fianco di Moscardelli, per oggi invece l’ex di Verona e Virtus Entella potrebbe posizionarsi come trequartista. A centrocampo comanda Foglia, con Yebli e Grossi che si dispongono ai lati; possibile vedere in campo anche uno degli altri nuovi arrivi, Massimiliano Benucci. Qualche dubbio in difesa: Rinaldi contende il posto a Muscat (con Ferrario che sembra più sicuro del posto), a destra Talarico potrebbe prendere il posto di Luciani con Sabatino che invece dovrebbe giocare a sinistra, mentre in porta Daniele Borra dovrebbe essere il titolare.

Arzachena in campo con il 4-4-2, come nella sconfitta di Coppa Italia contro l’Olbia: davanti a Ruzittu agirà una linea difensiva con Peana e Piroli centrali, mentre Sbardella e Maestrelli saranno gli esterni. Capitan Bonacquisti giocherà al centro del campo e potrebbe farlo con Nuvoli, mentre sulle fasce laterali attenzione a Curcio che è in ballottaggio con Casini (titolare in coppa). Per quanto riguarda la coppia offensiva, per il momento Sanna ha giocato al fianco di Michele Vano (arrivato dall’Ostiamare) ma non è da escludere la presenza di Giancarlo Lisai, che quest’anno ha già timbrato il cartellino.

QUOTE E SCOMMESSE: I PRONOSTICI SULLA PARTITA

Per Arezzo Arzachena l’agenzia di scommesse Snai ha previsto le seguenti quote: per il segno 1 (vittoria Arezzo) siamo a 1,55; per il pareggio (segno X) la quota è di 3,70 mentre per il segno 2 (vittoria Arzachena) la vincita sarà eventualmente di 6,00 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori