Classifica Vuelta 2017/ Froome maglia rossa: il britannico sempre leader, Roche recupera (10^ tappa, oggi)

Classifica Vuelta 2017: la maglia rossa e le altre graduatorie in vista della decima tappa. Chris Froome leader, Vincenzo Nibali è quarto (oggi martedì 29 agosto)

29.08.2017 - La Redazione
froome_rossa_vuelta_2017_lapresse
Diretta Giro d'Italia 2018: primo vero test per Froome e tutti i big (LaPresse)

Chiusa la 10^ tappa della Vuelta 2017 con la bellissima vittoria di Matteo Trentin non si sono però registrate grandi modifiche nella classifica generale del giro di spagna: i protagonisti nella top ten. rimangono quindi gli stessi ma va segnalato il recupero di Roche che ora registra  lo stesso ritardo di Chaves su Froome. Come prevedibile quindi è sempre il britannico della Sky leader iridato con la maglia rossa addosso ma ora ha alle sue spalle Chaves  e lirlandese della Bmc a 36 secondo. Quarta piazza confermata per un ottimo Vicenzo Nibali che registra un ritardo di 117, con Van Garderen sempre quinto a un minuto e 27 secondo di distacco dalla testa della graduatoria. Alla sesta e settima posizione rimangono quindi stabili sia lo spagnolo De La Cruz che lazzurro Fabio Aru, visto comunque in grandissima forma nella decima frazione: ottavo posto confermato anche per Woods, con Adam Yates e Zakarin a chiudere la top ten. 

I VANTAGGI DEL KENIOTA BIANCO

Se nella classifica generale della Vuelta 2017 il nome è sempre quello di Chris Froome, va però precisato che a poco dal via ufficiale della 10^ tappa il vantaggio del britannico si è fatto davvero consistente. Se nella graduatoria, escludiamo infatti il colombiano Esteban Chaves, unico a registrare un ritardo sotto al minuto, vediamo  che la situazione alle spalle dellalfiere Sky è davvero critica. Il terzo in classifica ovvero lirlandese Roche ha un distacco di un minuto  e5 secondi e Nibali registra dalla quarta pizza un ritardo di 1 e 17: gap consistenti specialmente se ricordiamo lottimo stato di forma dello stesso Froome. Decisivo oggi sarà il gran premio di 1^ categoria previsto al 143 km sui 164 previsti nella 10^ tappa di oggi del Collado Bermejo: lascesa sarà infatti importante ma lo sarà altrettanto la discesa, che porterà al traguardo finale. In questo tratto si giocheranno le maglie delle classifica generali, degli scalatori e a punti di fatto: chi vincerà?(agg Michela Colombo)

VILLELLA SEMPRE A POIS

 Lunica classifica della Vuelta 2017 che non vede Chris Froome leader è come abbiamo già ricordato quella riservata agli scalatori e caratterizzata dalla maglia a pois, vestita anche oggi alla partenza della 10^ frazione dellazzurro Davide Villella. Curiosamente proprio in questa graduatoria ci si attende le maggiori sorprese perla frazione di oggi: due soli i Gpm previsti oggi ma uno di questi lultimo è di prima categoria e si trova nei pressi del traguardo finale di El Pozo. Nella classifica comunque il ciclista italiano della cannondale resiste a quota 38 punti, seguito a 17 punti dal belga Thomas De Gendt ma con Froome terzo a quita 15 punti, che ha preso il posto di Atapuma del Uae team emirates, ora quarto a 12 punti. Per il momento il primo italiano in lista è Daniel Oss della Bmc, 34^ a 2 punti, ma ci attendiamo grandi sorprese oggi. (agg Michela colombo) 

LE MAGLIE DEL BRITANNICO

E Chris Froome luomo della vuelta 2017 anche alla vigilia di questa 10^ tappa, in strada come anche nelle classifiche del giro spagnolo. Su quattro graduatorie (cui escludiamo quella a squadre per ovvi motivi)il britannico infatti ne è leader in tre, concedendo solo al nostro Davide Villella quella a pois riservata agli scalatori:  un bel bottino per lalfiere del team Sky alla seconda settimana della Vuelta 2017 e con davanti a se ancora tante tappe a lui favorevoli per caratteri che come alla sua squadra (imbattibile a cronometro). Cominciando dalla più prestigiosa maglia rossa, va infatti ricordato che Froome la veste ormai da diverso tempo e con le ultime vittorie di frazione ha fatto salire il suo vantaggio a 36 secondi dal secondo classificato, disavanzo che aumenta in maniera lieve ma graduale ogni giorno che passa. In quella a punti, il britannico ha dato il colpo di grazia andando a vincere la frazione di domenica in solitaria, dopo una prestazione davvero impeccabile: Froome ha quindi spodestato con i suoi 55 punti lazzurro Matteo Trentin, chiamato oggi al via di Carava a vestire la maglia verde come sostituto. Stesso destino anche per Esteban Chaves che invece vestirà la casacca bianca della combinata al posto dello stesso Froome. (agg michela colombo)

CHRIS FROOME IMBATTIBILE?

La classifica generale della Vuelta 2017 vede Chris Froome sempre più saldamente in maglia rossa, dominatore della prima settimana di questo Giro di Spagna nel quale il capitano del Team Sky tenta la doppietta con il Tour vinto a luglio, unimpresa mai riuscita a nessuno da quando la Vuelta ha cambiato collocazione nel calendario (1995). Il suo vantaggio in classifica generale è andato gradualmente ampliandosi giorno per giorno: non abbiamo ancora vissuto tappe decisive, ma finora è chiaro che Froome sia stato il più forte in salita. Aggiungiamo a questo il contributo dellottima cronosquadre del Team Sky e i conti sono presto fatti. Quello che preoccupa gli avversari è però soprattutto il fatto che il britannico stavolta sembra ancora più in forma alla Vuelta piuttosto che al Tour, dunque non è affatto detto che cali alla distanza come spesso succede a chi arriva alla Vuelta dopo avere corso in Francia. Le salite lunghe che ci attenderanno già questa settimana ci aiuteranno a capire meglio, senza dimenticare che dalla parte di Froome sulla carta cè anche la cronometro di 40 km che ci attende fra una settimana esatta.

IL PUNTO SULLA CLASSIFICA GENERALE

Il primato di Froome si basa dunque sia sulle sensazioni sia sui numeri, che comunque ci dice come il margine di vantaggio stia aumentando giorno dopo giorno. Domenica Chris Froome ha vinto la tappa e ha ulteriormente allungato su tutti i rivali, a partire dal colombiano Esteban Chaves, che occupa la seconda posizione ma adesso con un ritardo di 36, mentre Nicolas Roche è terzo a 105 – e in ogni caso risulta difficile pensare che lirlandese possa essere un rivale fino in fondo per Froome. Molto più pericoloso potrebbe essere Chaves, che però per ora non ha mai staccato Froome in salita e a cronometro dovrebbe pagare. Molto interessante la quarta posizione di Vincenzo Nibali a 117, perché lo Squalo siciliano attende tappe più adatte a lui che arriveranno da adesso in poi, anche se un Froome in queste condizioni non lascia tranquillo nemmeno il capitano della Bahrain-Merida. Quinto Tejay Van Garderen a 127, con la Bmc che può dunque contare su due uomini fra i primi cinque della classifica generale: un vantaggio che potranno cercare di sfruttare anche dal punto di vista tattico. Fabio Aru invece è settimo, staccato di 133 dal leader Froome e appena dietro il miglior spagnolo, David De la Cruz, che è sesto a 130.

LE ALTRE GRADUATORIE

Domenica Matteo Trentin ha perso la maglia verde di leader della classifica a punti proprio a vantaggio di Chris Froome, che sta sfruttando la quantità di tappe favorevoli agli uomini di classifica (e senza punteggi differenziati che premino i velocisti nelle poche frazioni adatte a loro), mentre Davide Villella resta saldo in maglia a pois per quanto riguarda la classifica scalatori, che entrerà sempre più nel vivo nei prossimi giorni con le tante tappe che proporranno Gran Premi della Montagna decisamente impegnativi. Di certo però il bergamasco della Cannondale-Drapac è uno dei corridori che finora si è messo in maggiore evidenza, come lo stesso Trentin che ha già vinto una tappa e che comunque vestirà la maglia verde essendo secondo dietro Froome, che deve vestire la rossa. Il britannico sta letteralmente dominando: anche nella classifica combinata al primo posto cè Chris Froome, che in questo caso cede la maglia bianca simbolo del primato ad Esteban Chaves, che è secondo nella combinata come anche nella generale.

LA CLASSIFICA

1. Froome (Gbr, Sky) 40h 12′ 44”

2. Chaves (Col, Orica-Scott) a 36″

3. Roche (Irl, Bmc) a 00’36”

4. Nibali (Ita, Bahrain-Merida) a 1’17”

5. Van Garderen (Usa, Bmc) a 1’27”

6. De la Cruz (Spa, Quick Step) a 1’30”

7. F Aru (ita, Astana) a 1’33”

8. Woods (Can, Cannondale-Drapac) a 1’52”

9. A. Yates (Gbr, Orica Scott) a 1’55”

10. Zakarin (Rus, Katusha-Alpecin) a 2’15”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori