DIRETTA/ Vuelta 2017 Streaming video-tv: Matteo Trentin alza ancora le braccia al cielo! (Caravaca-El Pozo)

Diretta Vuelta 2017 info streaming video e tv 10^ tappa, percorso: ennesima frazione di media montagna (Caravaca-El Pozo, oggi martedì 29 agosto)

29.08.2017 - Mauro Mantegazza
ciclismo_strada_montagna_lapresse_2017
Diretta Tirreno Adriatico 2019 (LaPresse - immagine di repertorio)

E stato un bellissimo Matteo Trentin a chiudere con un successo a braccia alzate la 10^ tappa della vuelta 2017, al termine della terribile discesa dopo il Gran Premio della Montagna di 1^ categoria di Collado Bermejo. Lazzurro della Quick Step porta a casa una seconda vittoria qui al giro di Spagna regalando alla sua squadra la quarta vittoria di tappa: un successo davvero più che meritato per Trentin che partito benissimo già in vista del traguardo volante di El pozo ha poi amministrato con grande prudenza e efficacia  il tratto finale  affatto semplice per via dellaltimetria oltre che per le condizioni meteo e di asfalto. Dietro allitaliano hanno chiuso il podio due spagnoli ovvero Rojas, che con il ciclista della Quick Step aveva lottato fino agli ultimi metri e Roson Garcia, primo tra gli inseguitori. Come previsto gli ultimi km dopo il Gpm (vinto da Rojas) sono stati emozioni con la forte discesa che ha fatto molta selezione: qui è risultata più che brillante la prestazione di Vicenzo Nibali che pur rimanendo nel gruppo estremamente allungato della maglia rossa è riuscito a staccarsi dal fondo conquistando secondi davvero preziosi. (agg Michela Colombo)

TRENTIN PRIMO AL TRAGIUARDO VOLANTE

Ci avviciniamo alla parte più importante della 10^tappa prevista oggi: la corsa si trova a meno di una trentina di km dal traguardo finale di El Pozo e finalmente si è cominciato a salire verso il primo Gran Premio della Montagna. Man mano che il terreno si è fatto in salita e specialmente dopo il traguardo volante vinto da Mattia Trentin, già maglia verde, la corsa di fatto si è frammentata: ci sarà bisogno prestare quindi particolare attenzione anche perche se ha smesso di piovere lasfalto rimane umido e sporco. In testa al momento troviamo il ciclista della Dimension Data Van Renseburg, seguito a 10 secondi di distacco da Rojas: distanze appena 29 secondo un drappello di 14 inseguitori dove spicca la maglia verde di TrentNi a cui fa compagnia Geniez e De Marchi. Dietro in ondo il gruppo maglia rossa dista te quasi cinque minuti  e mezzo con in mezzo solo Suaza Arango a fare da spola. 

20 IN FUGA

La corsa sta precedendo a ritmi davvero forsennate a a circa un oretta e mezza da via ufficiale della 10^ tappa della Vuelta la corsa ha già percorso i primi 65 km, in condizioni abbastanza difficili: pioggia e vento stanno tempestando i corridori  che hanno mantenuto una velocità elevata in vista del primo Gra Premio della Montagna di Alto de Morron de Totana. Al momento la corsa vede in vantaggio un drappello di ben 20 corridori tra cui spicca la maglia verde di Matteo Trentin: dopo i primi 40km percorso tutti assieme  al 54km è andato in scena un nuovo attacco di 4 corridori a cui poi presto hanno fatto seguito altre azioni personali. In fondo il gruppo maglia rossa rimane a 3 minuti abbondati di ritardo, ma appare difficile che il gap tra le due parti della corsa possa aumentare specialmente ma mano che ci si avvicina alle prime alture.8agg Michela Colombo)

INFO STREAMING VIDEO, ORARIO E DIRETTA TV

La Vuelta 2017 viene trasmessa in diretta tv su Eurosport, canale tematico europeo disponibile sia nel pacchetto satellitare di Sky sia in quello digitale terrestre di Mediaset Premium. In diretta streaming videol’appuntamento sarà dunque con i servizi offerti ai rispettivi abbonati da Sky Go, Premium Play ed Eurosport Player. Per quanto riguarda questa decima tappa Caravaca-El Pozo, il collegamento sarà dalle ore 15.00 per seguire tutte le fasi più significative della frazione odierna, mentre al termine della tappa ci sarà la rubrica Vuelta Extra per approfondimenti e commenti. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta.

PARTENZA COMPATTA

Siamo appena entrati nel vivo della 0^ tappa della Vuelta 2017: la corsa è iniziata infatti con qualche minuti di ritardo per via di un contrattempo nella cerimonia della firma sul foglio presenze dei vari ciclisti oltre che per limprovvida foratura di Esteban Chaves presto comunque risolta. Ad appena 15 km percorsi il gruppo rimane ancora molto compatto benché non siano mancati  attacchi e  contrattacchi da parte di molti protagonisti: dallazzurro Daniel Oss a Hector Sanchez oltre che da Bob Jungels appena ripreso dal gruppo. Qui al momento gli uomini al comando sono quelli della Cannondale Drapac che sono apriti molto bene con lobbiettivo di rendere molto difficile il lavoro del team Sky, grande favorito in una frazione come quella di oggi.(agg Michela colombo)

IN STRADA, SI PARTE

Sta per accendersi la 10^ tappa della Vuelta 2017: il percorso di oggi si annuncia esplosivo specialmente nella parte finale, con il traguardo volante e speciosamente il Gpm di 1 categoria posto a meno di una ventina di km dal traguardo finale di El Pozo. Anche oggi il protagonisti più atteso, come abbiamo avuto più volte modo di ricordare è Chris Froome, che dopo aver messo nel mirino questa edizione del giro spagnolo con grande successo potrebbe presto non volersi fermare qui, per cercare di chiudere la stagione 2017 con lultima soddisfazione. Pare infatti che il capitano del team Sky sia già pronto per i Mondiali di ciclismo su strada dei Bergen 2017 in programma il prossimo 17 settembre. Un calendario ambizioso per il britannico che però per il momento vanta uno stato di forma davvero incredibile: Se dovessi uscire bene dalla Vuelta, e spero di non rimanere a secco nellultima settimana, spero proprio di poter far parte della cronosquadre in Norvegia e potenzialmente anche la crono individuale. Non penso che la prova su strada sia assolutamente adatta a me, per percorso e condizioni. Ma potenzialmente nella crono e nella cronosquadre penso di poter dare qualcosa . La prospettiva appare senza dubbio stuzzicante, ma rimane da vedere come Froome chiuderà la Vuelta  a partire dalla frazione di oggi. (agg Michela colombo)

NIBALI: FROOME IMBATTIBILE MA…

In questo momento della Vuelta 2017 pare davvero che Chris Froome sia imbattibile: il britannico è leader della classifica generale come di quella a punti e combinata e soprattutto sta vivendo uno stato di forma che non aveva neanche quando ha affrontato il Tour de France poche settimane fa. Di fronte a un tape mostro su pedali anche il nostro Vincenzo Nibali rende omaggio: Ho accumulato ritardo su ritardo sin dalla cronosquadre. Lideale sarebbe stato avere una trentina di secondi meno da recuperare. Va anche detto che su questo tipo di finali ho sempre pagato. Froome in questo momento non lo batti. Su tutti gli arrivi in salita ha dimostrato di essere il più forte, il più potente, il più esplosivo. Disarmante. Fino ad ora. Sulle ultime frazioni in programma poi lo squalo siciliano ha ricordato: Ora cambia limpostazione tattica. La Sky dagli ultimi giorni ha lasciato la corsa abbastanza libera. Bisogna vedere se le tappe ora saranno tirate sin da subito: per me sarebbe meglio.( agg Michela Colombo)

IL BRITANNICO DELLA SKY L’UOMO DA BATTERE

Date le caratteristiche della 10^ tappa della Vuelta 2017 è chiaro che luomo da battere anche nella frazione di oggi fino a El Pozo è il leader Chris Froome che ha conferma anche prima del giorno di pausa un ottimo stato di forma. Con lalfiere della Sky in testa nel borsino dei favoriti, non possiamo che individuare nel nostro Vincenzo Nibali il primo avversario del britannico, specialmente se ricordiamo il difficile arrivo in questa frazione. Chi potrebbe comunque  fare molto ben e strappare un difficile successo di tappa è il francese della Ag2r La Mondiale Romain Bardet e con lui anche Rui Costa e Alberto Contador, con questultimo particolarmente atteso dopo un avvio della Vuelta 2017 tormentato da qualche fastidio fisico. Senza dubbio la 10^ tappa sarà un ottimo banco di prova per la Bmc di Roche e Van Garderen, uomini classifica, ma che hanno preso parecchio terreno nelle ultime frazioni. (agg Michela colombo)

PRESENTAZIONE TAPPA E ORARI

La Vuelta 2017 riparte oggi con la decima tappa Caravaca-El Pozo di 164,8 km. Dopo il primo giorno di riposo, la carovana si rimette in moto con una frazione non particolarmente difficilmente, ma certamente nemmeno pianeggiante come viene definita sul sito ufficiale: sappiamo che in Spagna non ci sono mai molte occasioni per i velocisti, ma chiamare pianeggiante una tappa con un Gran Premio della montagna di prima categoria a 20 km dallarrivo ci sembra azzardato. Insomma, anche oggi per i velocisti non ci dovrebbe essere gloria. La partenza di questa tappa sarà alle ore 13.20 da Caravaca, mentre larrivo è atteso a El Pozo indicativamente fra le ore 17.30 e le 18.00, per una tappa che si svolgerà dunque per intero allinterno della Comunità autonoma di Murcia.

IL PERCORSO DI OGGI

Come abbiamo già tratteggiato all’inizio, il percorso di questa decima tappa della Vuelta 2017 sarà insidioso, anche se non difficilissimo. Potremmo dunque parlare di una tappa di media montagna, come la maggioranza di quelle che caratterizzano storicamente il Giro di Spagna. Per circa 125 km a dire il vero non ci sarà praticamente nulla da segnalare: una brevissima salita allinizio, poi una lunga discesa che man mano digraderà facendosi sempre più dolce per pedalare poi in un lungo tratto pianeggiante, durante il quale sarà collocato lo sprint intermedio di giornata, proprio a El Pozo al km 108,5. Il problema per i velocisti è che a quel punto ci attenderà un lungo anello attorno alla località sede dellarrivo, durante il quale ci sarà da affrontare una lunga salita, sia pure non particolarmente difficile. Salita che sarà divisa in due tronconi, tanto che due saranno i Gpm: il primo sarà di terza categoria, presso lAlto del Morrón de Totana (km 130,7) che sarà raggiunto dopo 5,7 km di ascesa al 5,7% di pendenza media; dopo lo scollinamento, niente discesa ma un breve tratto di falsopiano dopo il quale si ricomincerà a salire verso il Collado Bermejo, che sarà raggiunto al km 143, al termine di una salita di 7,7 km al 6,5% di pendenza media. Ostacolo che sarà dunque troppo duro per i velocisti e che scatenerà invece la bagarre fra chi cercherà lattacco per il successo di tappa e magari anche qualche big che potrebbe muoversi se starà bene. Dopo il Gpm, lunga discesa che terminerà a brevissima distanza dallarrivo: qualcuno riuscirà a giungerci da solo o assisteremo a una volata ristretta?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori