Pronostici Us Open 2017/ Le scommesse sulle partite del primo turno: ci sono Federer e Nadal

Pronostici Us Open 2017: le scommesse sulle partite del primo turno che si giocano martedì 29 agosto. Tornano in campo Roger Federer e Rafa Nadal, che potrebbero incrociarsi in semifinale

29.08.2017 - Claudio Franceschini
roger_federer_tennis_indianwells_lapresse_2017
Roger Federer, campione in carica degli Australian Open (Foto LaPresse)

Seconda giornata agli Us Open 2017, ed è tempo di dare uno sguardo ai pronostici sui principali match che vedremo oggi: siamo ancora nel primo turno e dunque i vari protagonisti a Flushing Meadows stanno iniziando a scaldarsi per quelle che si preannunciano due intense settimane. Come sempre, i primi turni per i big non dovrebbero rappresentare un particolare ostacolo ma alcuni hanno pescato meglio di altri, visto che spesso e volentieri il ranking è relativo e, escluse le teste di serie che non si possono incrociare prima del terzo turno, non ci sono limitazioni al sorteggio. Dunque andiamo a studiare alcuni dei principali pronostici per le partite del giorno a New York.

PRONOSTICO FEDERER TIAFOE

Scontro generazionale: ci sono 17 anni di differenza tra i due tennisti. Uno ha il record di Slam e settimane in testa al ranking Atp, laltro non ha mai vinto titoli in carriera e comincia ora ad affacciarsi al grande tennis. Un solo precedente: nel secondo turno di Miami Federer aveva vinto 7-6 6-3 ma Tiafoe aveva fatto un figurone, minando alcune delle certezze del Re e sicuramente dandogli filo da torcere. Tuttavia il pronostico resta a favore dello svizzero, che vuole il ventesimo Major e il ritorno al trionfo a New York dove aveva vinto per cinque anni consecutivi prima che Del Potro ne frenasse la marcia. Diciamo dunque Federer in tre set, massimo quattro se arriverà un calo fisico e se Tiafoe riuscirà a sfruttare leventuale passaggio a vuoto del Re, che anche tra un match e laltro deve giustamente centellinare le energie. 

PRONOSTICO NADAL LAJOVIC

Lo spagnolo apre uno Slam con la testa di serie numero 1 dopo tanto tempo: il ranking deriva maggiormente dalle defezioni di Murray e Djokovic più che da meriti del maiorchino, che però è tornato su ottimi livelli come dimostrato dai trionfi sulla terra rossa e la finale agli Australian Open di inizio stagione. Anche Nadal e Lajovic si sono sfidati una sola volta: dobbiamo tornare al 2014 e agli ottavi del Roland Garros, il risultato migliore nella carriera del serbo. Nadal non aveva avuto pietà: in quello che sarebbe stato il quinto Open di Francia consecutivo (e il nono in dieci anni), lo spagnolo si era imposto agli ottavi per 6-1 6-2 6-1. Sicuramente su superficie dura Lajovic può avere più opportunità di sorprendere Rafa, ma la sensazione è che il nuovo numero 1 al mondo possa andare in crisi nei turni successivi – eventualmente – quando la fatica dei match al meglio dei cinque set inizierà a farsi sentire e la lucidità di certe giocate potrebbe non essere la stessa. Anche in questo caso dunque diciamo Nadal in massimo quattro set.

PRONOSTICO KAROLINA PLISKOVA LINETTE

Pronostico chiuso: su questo tipo di campi la Pliskova può sfruttare il suo magnifico servizio e la potenza dei suoi colpi, oltre ad essere generalmente superiore alla Linette. Come del resto ha dimostrato per tutta la carriera: in cinque precedenti (lultimo due anni fa) ha perso soltanto una volta, ma eravamo nel 2012 (a Equeurdreville in Francia) e in quelloccasione la polacca, che si era imposta per 6-3 5-7 6-3, aveva ottenuto gli unici due set contro una Pliskova che per il resto lha sempre dominata. La ceca lo scorso anno è arrivata in finale agli Us Open, ed è a New York con lobiettivo di vincere il primo Slam in carriera e confermare la prima posizione nel ranking Wta; attenzione perchè il tabellone è clamorosamente favorevole e tra due settimane potremmo davvero ritrovarla in fondo. Intanto per questo match di primo turno il pronostico è scontato: Pliskova vincente in due set.

PRONOSTICO KERBER OSAKA

Sfida interessante per la campionessa in carica, che fa il suo esordio agli Us Open 2017 contro una giocatrice che non ha mai affrontato prima. La Osaka è una delle giocatrici che fanno parte della generazione 1997, con tante tenniste di talento; fino a qui non ha mai vinto titoli Wta, ma certamente ha già mostrato quale possa essere il suo potenziale a prescindere dal ranking attuale (numero 45). La sensazione in ogni caso è che lesito del match dipenda dalla Kerber: se la tedesca sarà anche solo vicina ai livelli che le hanno permesso di vincere qui un anno fa la sua vittoria sarà assicurata in due set. Siccome però in questa stagione la mancina ha spesso e volentieri penato per trovare condizione e motivazioni, la Osaka ha le armi per metterla ancor più in difficoltà e andare a caccia dellupset. Di partenza però dobbiamo assegnare il favore del pronostico alla Kerber, magari aggiungendo che la giapponese potrebbe provare a strappare un set alla sua avversaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori