Riccardo Magrini/ Infarto in diretta tv a Sky: “I colleghi gli hanno salvato la vita”

Riccardo Magrini, il commentatore del ciclismo ad Eurosport è stato colto da un malore dopo un’intervista a Sky Sport. Provvidenziale l’intervento del collega Lucio Rizzica

29.08.2017 - Dario D'Angelo
riccardo_magrini_facebook
Riccardo Magrini (Foto: da Facebook)

Sospiro di sollievo per la famiglia e i fan di Riccardo Magrini: il popolare commentatore di Eurosport, ex ciclista, si è svegliato dal coma farmacologico. I medici sostengono che i primi soccorsi, praticati con tempestività dai colleghi Lucio Rizzica, Guido Meda e Giovanni Bruno, hanno salvato la vita a Riccardo Magrini. Per ora non può ancora essere considerato fuori pericolo, del resto in passato aveva subito altri due infarti. Tantissime le persone che hanno voluto rivolgergli un pensiero e un augurio in queste ore. Anche Matteo Trentin, fresco vincitore della decima tappa del Vuelta, ha parlato di Riccardo Magrini: «Un pensiero per Riccardo Magrini è doveroso: siamo tutti dietro di lui a spingerlo per augurargli il meglio. Poi si è rivolto direttamente a “Il Magro”: «Mi raccomando adesso non pensare di poter stare lì a non fare niente per un po’…, riporta La Gazzetta dello Sport. (agg. di Silvana Palazzo)

IL “MAGRO” SI SVEGLIATO DAL COMA

Buone notizie cominciano ad arrivare dall’ospedale San Raffaele di Milano, dove da ieri sera è ricoverato Riccardo Magrini per un malore che lo ha colpito negli studi di Sky Sport. Dopo essere stato per diverse ore in coma farmacologico, il commentatore del ciclismo di Eurosport, come riportato da La Gazzetta dello Sport, si è svegliato e ha riconosciuto la compagna Raffaella, i figli Giulia e Giovanni e lamico Andrea Gurayev. Il “Magro” non ricorda nulla di quanto accaduto, ma il fatto che abbia riconosciuto gli affetti più cari viene considerato dai medici come un segnale più che positivo per escludere la presenza di danni permanenti neurologici, peraltro non ancora del tutto scongiurati. Magrini in questo momento non può ancora considerarsi fuori pericolo: il battito è debole, ma dopo una notte con il respiratore artificiale, adesso respira autonomamente. I medici sperano adesso in un ulteriore miglioramento per poi sottoporlo ad un intervento finalizzato all’inserimento di di un defibrillatore che avrà il compito di regolare lattività elettrica del cuore ballerino di Magrini, che in passato aveva già subito due infarti. (agg. di Dario D’Angelo)

L’INCORAGGIAMENTO DI MAMMA TONINA PANTANI

Sono ore di grande attesa per tutto il mondo del ciclismo, che in queste ore spera di ricevere buone notizie sulle condizioni di salute di Riccardo Magrini, il commentatore di Eurosport colpito ieri da malore. Se il suo compagno di telecronaca Salvo Aiello, oggi regolarmente in diretta per la Vuelta a Espana, ha fatto sapere che i medici nutrono un cauto ottimismo, c’è da dire che il 62enne può contare sul supporto di migliaia di fan che in queste ore non stanno facendo mancare il loro sostegno. Ma c’è un messaggio in particolare, tra i tanti sopraggiunti in queste ore, che commuove più degli altri: è quello di Tonina Pantani, la mamma del Pirata, una donna forte, che di tragedie se ne intende. Queste la parole postate da mamma Tonina su Facebook:”Magro non fare scherzi mi hai promesso che venivi a trovarmi forza non mollare”. Ora Magro ha un motivo in più per continuare a lottare. (agg. di Dario D’Angelo)

IL MESSAGGIO DEL FIGLIO

Dopo una notte tranquilla, oggi è cominciato il processo di risveglio per Riccardo Magrini. Lo ha rivelato il collega Salvio Aiello con un messaggio su Facebook: «Riccardo ha passato una notte serena. Lo stanno risvegliando dolcemente. Segnali di cauto ottimismo. Intanto sui social si sono susseguiti diversi messaggi di vicinanza all’ex ciclista, ora commentatore di Eurosport: li hanno pubblicati anche Fabio Aru ed Elia Viviani. Il figlio invece su Twitter ha pubblicato una foto del padre sorridente al traguardo, incitandolo per la sua nuova battaglia: «Si vince anche questa babbo! Stringi i denti perché questa è una salita dura! Sei il mio orgoglio, la mia forza, la mia guida. Anche la redazione di Eurosport ha espresso la sua vicinanza a Riccardo Magrini:i colleghi della tv sono convinti «che “il Magro” sarà in grado di superare anche questo ostacolo come uno dei tanti gran premi della montagna che ha affrontato nella sua carriera ciclistica. (agg. di Silvana Palazzo)

QUEI CONTROLLI PRIMA DELLA VUELTA

Sarà una tappa della Vuelta a Espana 2017 particolare per tanti motivi quella di oggi del 29 agosto, uno su tutti l’assenza nella cabina di commento di Eurosport di Riccardo Magrini, l’opinionista colpito da infarto che ogni giorno affianca Salvo Aiello in telecronaca. A sostituire il 62enne di Montecatini Terme come seconda voce per la tappa odierna dovrebbe essere Wladimir Belli, ex ciclista e ora commentatore di Eurosport che già in passato ha sostituito il “Magro”. L’ultima volta era accaduto ad agosto, quando Salvo Aiello aveva giustificato l’assenza di Magrini con la necessità di svolgere alcuni controlli medici per essere a punto per le tre settimane di Vuelta. A conferma che il malore che ieri ha colpito il commentatore era stato già preceduto da alcuni campanelli d’allarme che, conoscendone il carattere, il toscanaccio avrà quanto meno tenuto in poco conto, voglioso di dedicarsi alla divulgazione del ciclismo come faceva da anni. La speranza è che la sua assenza dalla cabina di commento duri il meno possibile. (agg. di Dario D’Angelo)

#FORZAMAGRO

Il malore che ha colpito Riccardo Magrini ha turbato tutta la grande famiglia del ciclismo, un mondo che in questo 2017 ha già dovuto tollerare la scomparsa di Michele Scarponi e proprio non vuole saperne di perdere un’altra figura così importante. In queste ore sui social, in particolare su Twitter, sta diventando virale l’hashtag #ForzaMagro, in riferimento al soprannome con cui amici e colleghi erano soliti riferirsi al “toscanaccio” commentatore di Eurosport. E oltre all’incoraggiamento di Salvo Aiello, compagno di mille e più telecronache in cabina, è arrivato anche quello di Stefano Viberti, amico di Magrini e firma del ciclismo, che su Facebook ha scritto:”Mentre scrivo, il mio amico Riccardo Magrini è tenuto in coma farmacologico dopo un arresto cardiaco. Coraggio, campione di pedali e di redini lunghe, pensa positivo, pensa all’Ile d’Oleron, pensa all’ultima curva del Sesana! Torneremo a ridere di noi e della vita, ti abbraccio forte”. Un pensiero è arrivato anche da Fabio Aru, il campione d’Italia 2017, che sui social ha scritto:”Non fare scherzi! #ForzaMagro”. (agg. di Dario D’Angelo)

CAUTO OTTIMISMO DEI MEDICI

Come sta Riccardo Magrini? Questo l’interrogativo dei fan dopo aver appreso che l’ex ciclista, ora commentatore di Eurosport, è ricoverato in coma farmacologico all’ospedale San Raffaele di Milano. Ieri è svenuto ed è andato in arresto cardiaco nel corso di un’intervista a Sky Sport. Quella di oggi potrebbe essere una giornata importante per apprendere le sue condizioni: stando a quanto riportato da Il Tirreno, nel corso del pomeriggio verrà valutata la situazione per capire come procedere con le cure. Con il passare delle ore comunque sta crescendo il cauto ottimismo dei medici. Riccardo Magrini ha un’altra corsa, dunque, da compiere: quella per riprendersi. Sottoposto in passato ad un intervento di angioplastica, l’ex corridore è chiamato a tirar fuori quello stesso spirito che metteva su strada e che lo ha reso un ciclista coriaceo. La speranza dunque è di fornirvi presto aggiornamenti positivi. (agg. di Silvana Palazzo)

ARRESTO CARDIACO PER L’EX CICLISTA

Tifosi di ciclismo in apprensione in queste ore per le sorti di Riccardo Magrini, il commentatore di Eurosport colpito da infarto dopo un’intervista negli studi Sky. Il toscano, in questi giorni impegnato nel commento della Vuelta a Espana, è stato colto da malore improvviso, ma non è nuovo ad episodi di questo tipo. In questo momento il 62enne di Montecatini Terme è ricoverato nel reparto di terapia intensiva all’ospedale San Raffaele e attualmente è mantenuto in coma farmacologico. A rivelarsi provvidenziale – si spera – potrebbe essere stato l’intervento fulmineo del collega Lucio Rizzica, che gli ha praticato massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca, come ha detto a TuttoBiciWeb.it Giovanni Bruno, già direttore di Sky Sport: “Abbiamo capito immediatamente che la cosa era gravissima, al limite della disperazione.Abbiamo passato momenti di assoluto panico, ma prontamente abbiamo immediatamente chiamato i soccorsi sanitari, mentre Lucio Rizzica gli ha effettuato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Io non sentivo i battiti cardiaci, eravamo davvero disperati. Poi sono arrivati i soccorsi e Riccardo è stato trasportato al San Raffaele“.

IL COMPAGNO DI TELECRONACA, SALVO AIELLO

Quando pensi a Riccardo Magrini commentatore di ciclismo, non puoi non pensare a Salvo Aiello. Binomio indissolubile, un po’ com’era stato in passato per la coppia Cassani-Bulbarelli. E in queste ore migliaia di messaggi stanno arrivando prorpio al telecronista di Eurosport, tutti volti a capire quali siano le reali speranze di salvarsi del “Magro”. E Salvo Aiello, nella notte, ha deciso di rispondere su Facebook a quanti gli chiedevano notizie di Riccardo Magrini. Lo ha fatto attraverso parole sentite, e di pura speranza:”Riccardo sta dormendo. Non ci sono crisi in atto. Domani pomeriggio sapremo altro, non prima. In centinaia mi fate giuste domande, ma è tutto come è stato scritto. L’ho visto passare stasera, in corsia. Era bello“. Il mondo del ciclismo è unito, le prossime ore saranno decisive: Riccardo Magrini lotta per restare in sella. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori