US OPEN 2017/ Fognini Travaglia streaming video e diretta tv: Kerber, che tonfo! Eliminata al 1^ turno

- Claudio Franceschini

Diretta Us Open 2017: info streaming video e tv, la seconda giornata dei match a Flushing Meadows. Quattro italiani in campo: spicca il derby tra Fabio Fognini e Stefano Travaglia

Fabio_Fognini_Rio_lapresse_2017
Diretta Miami Open 2018: Fabio Fognini gioca il terzo turno (Foto LaPresse)

Unora e 4 minuti: in questo tempo gli Us Open 2017 perdono la campionessa in carica. Angelique Kerber chiude un anno orribile (idealmente, visto che presumibilmente giocherà ancora) facendosi eliminare da Naomi Osaka, numero 45 del ranking Wta, senza praticamente una reazione: nè di nervi, nè tecnica, nè di altro. Che fosse difficile ripetere lo straordinario 2016 da parte della tedesca era comprensibile e ce lo potevamo aspettare; non che la Kerber potesse crollare in questo modo, mancando tutti gli appuntamenti importanti e non riuscendo a mettere le mani su un singolo torneo. Le Wta Finals restano un miraggio, ed è clamoroso se pensiamo che fino a poche settimane fa la tedesca era ancora la prima giocatrice al mondo; evidentemente dopo i due trofei Slam messi in bacheca la fame è venuta meno, e la Kerber è diventata preda di qualunque avversaria. Grande vittoria della Osaka che avanza nel tabellone: troverà una tra Denisa Allertova e Rebecca Peterson, e partirà comunque favorita potendo fare strada fino a intravedere gli ottavi di finale come una possibilità concreta. Sugli altri campi è ancora tutto fermo, siamo in attesa di scoprire quando si potrà tornare a giocare. (agg. di Claudio Franceschini)

KERBER SOTTO SUL CENTRALE

Agli Us Open 2017 è ancora la pioggia a farla da padrona: non sono ripresi i match in corso, ma è iniziato quello sullArthur Ashe che, come detto, dallo scorso anno è provvisto di copertura retrattile. Qui ha mosso i primi passi della difesa al titolo Angelique Kerber, ed è già una grande sorpresa: la tedesca, già in calo ed entrata nel tabellone con la testa di serie numero 6, ha perso per 6-3 il primo set dopo 35 minuti. Daccordo che Naomi Osaka è giocatrice in crescita e capace di ottime prestazioni, ma certamente la tedesca affronta difficoltà tutte sue che poco hanno a che vedere con la qualità di unavversaria che comunque merita il punteggio attuale. Riuscirà la ventinovenne mancina a rimontare? Noi possiamo ricordare che agli Australian Open 2016, quando vinse il primo dei due Slam in bacheca, la Kerber aveva aperto contro una giapponese (Misaki Doi), aveva perso il primo set e aveva fronteggiato match point nel secondo, prima di rimontare e vincere. Da allora era arrivata in finale senza perdere un singolo set, battendo poi Serena Williams; corsi e ricorsi storici, ma questa Kerber sembra la versione sbiadita di quella dominante di un anno e mezzo fa. (agg. di Claudio Franceschini)

ARRIVA LA PIOGGIA

Francesca Schiavone si è decisamente complicata la vita nel suo primo turno agli Us Open 2017: la Leonessa è finita sotto di due break nel secondo set contro Kaia Kanepi, ne ha recuperato uno ma in un parziale fiume (iniziato oltre unora fa) è ancora in svantaggio e deve provare a recuperare se vuole evitare un terzo set che sarebbe deleterio sul piano psicologico come su quello fisico. A dare un vantaggio alla Schiavone è stata la pioggia, mai come ora benefica: al rientro in campo lazzurra potrà provare ad aggredire lavversaria vincendo il match al servizio (in questo momento siamo sul 40-40) e poi eventualmente recuperando fino alla vittoria. A superare il primo turno è stata Karolina Pliskova che si è liberata con un 6-2 6-1 di Magda Linette; qualificata laltra ceca Barbora Strycova (6-1 6-3 a Misaki Doi), in unora e 14 minuti Sorana Cirstea ha vinto il suo esordio contro lolandese Lesley Kerkhove mentre è caduta unaltra testa di serie, la numero 28 Lesia Tsurenko, al cospetto di Yanina Wickmayer che è sempre uninsidia negli Slam (6-3 6-1 per la belga). Sfortunata Elina Svitolina: la quarta giocatrice del seeding si è fatta rimontare il break di vantaggio da Katerina Siniakova ed è arrivata al tie break, dove conduceva 2-1 prima che il match si fermasse. I match al momento si possono giocare solo sullArthur Ashe, dotato di tetto retrattile: tra poco dunque la campionessa in carica Angelique Kerber dovrebbe fare il suo esordio contro Naomi Osaka. (agg. di Claudio Franceschini)

SCHIAVONE DOMINANTE NEL PRIMO SET

Francesca Schiavone domina agli Us Open 2017: in appena 23 minuti la Leonessa ha vinto il primo set contro Kaia Kanepi con il risultato di 6-0, un punteggio forse inaspettato per la stessa Francesca che non pensava certo di avere vita tanto facile. Colpita a freddo, adesso la Kanepi proverà sicuramente a rialzare la testa: la sensazione tuttavia è che la Schiavone abbia qualcosa in più in termini generali e che, una volta in vantaggio, con lesperienza possa portare a casa vittoria e qualificazione al secondo turno. Cosa sta succedendo sui campi principali di Flushing Meadows? Sul centrale Karolina Pliskova è avanti 5-2 contro Magda Linette e per il momento dà lustro alla sua prima posizione mondiale; ancora meglio Elina Svitolina, 6-0 3-1 su Katerina Siniakova che sulla carta sarebbe potuta essere avversaria ostica. Sta penando forse più del previsto la testa di serie numero 6 Dominic Thiem, ma sul Grandstand laustriaco ha comunque portato a casa il primo set (risultato 6-4) contro laustraliano Alex De Minaur. In campo anche Andrea Petkovic, sorpresa (6-4) da Jennifer Brady nel primo parziale. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO I MATCH

Prende il via la prima partita del giorno: allo stadio Nicola Ceravolo il Catanzaro proverà a battere il Rende per rimettersi in corsa in termini di qualificazione al prossimo turno di Coppa Italia Serie C. Un Catanzaro che ha iniziato bene il suo campionato battendo la Casertana: come abbiamo già riportato i gol sono stati segnati dai due esterni offensivi, vale a dire Luigi Falcone e Evangelista Cunzi. Se il secondo faceva parte della squadra calabrese già lo scorso anno, Falcone è stato prelevato in estate dalla Reggiana e rappresenta forse lacquisto di punta del Catanzaro, almeno insieme a Francesco Puntoriere (in prestito dalla Virtus Entella) e Saveriano Infantino, che ha giocato un ottimo campionato con la maglia del Matera. Ha vinto anche il Rende, che per di più ha battuto la Reggina che sarà avversaria nella terza e ultima sfida del girone I: il gol lo ha segnato Giovanni Ricciardo acquistato dalla Sicula Leonzio. Per la ripescata dalla Serie D non sarà semplice ottenere la salvezza, ma il campionato è iniziato nel migliore dei modi: adesso questa sfida di Coppa Italia potrebbe far prendere ancora più fiducia alla squadra della provincia di Cosenza. Intanto stiamo a vedere come andrà a finire questo derby di Calabria, che sta finalmente per cominciare. (agg. di Claudio Franceschini)

ULTIMO SLAM PER LA SCHIAVONE?

A conti fatti, per Francesca Schiavone questo Us Open 2017 potrebbe e dovrebbe essere lultimo Slam della carriera: la speranza allora è che lovazione per la Leonessa arrivi il più tardi possibile in queste due settimane. Unaltra italiana aveva annunciato il ritiro sui campi di Flushing Meadows: nel 2015 Flavia Pennetta lo aveva fatto in maniera del tutto inaspettata ma nel momento più bello, stringendo tra le braccia il trofeo della vincitrice dopo il derby contro Roberta Vinci (anche per lei questo Major potrebbe essere lultimo). La Schiavone si ritirerà al termine di una stagione fantastica, avendo guidato un movimento che spinta dai suoi risultati è diventato tra i più forti e dominanti al mondo, mettendo le mani su tante Fed Cup e portando una serie di tenniste nelle prime posizioni del ranking Wta. Vincitrice del Roland Garros (di cui ha giocato la finale anche lanno dopo), la trentasettenne agli Us Open è arrivata ai quarti due volte, a distanza di sette anni: nel 2003 si era arresa a Jennifer Capriati che era la testa di serie numero 6, nel 2010 (anno del trionfo a Parigi) la numero 6 era lei ma dopo il 6-3 6-0 ad Anastasia Pavlyuchenkova aveva perso contro Venus Williams. Ora un ultimo giro di giostra per la Schiavone? Lo scopriremo: intanto ci gusteremo il suo esordio a New York contro lestone Kaia Kanepi. (agg. di Claudio Franceschini) 

L’ESORDIO DI DEL POTRO

Juan Martin Del Potro gioca il secondo match sul Louis Armstrong per esordire agli Us Open 2017: avversario lo svizzero Henri Laaksonen. Per lo sfortunatissimo argentino è iniziato tutto da qui: dal trionfo su Roger Federer (in semifinale aveva battuto Rafa Nadal) arrivato per 4-6 7-6 4-6 7-6 6-2, a spezzare una serie di cinque titoli a Flushing Meadows per lo svizzero e portare nella bacheca dellargentino il primo Slam. Del Potro aveva 20 anni, un diritto meraviglioso e la garra tipica del suo popolo: allepoca si disse che quel Major di New York sarebbe stato il primo di molti. Otto anni dopo è rimasto lunico: da allora largentino ha giocato solo una semifinale (Wimbledon 2013) e qui a New York è arrivato due volte ai quarti (nel 2012 determinò la fine della carriera di Andy Roddick e, con la sportività che lo ha sempre caratterizzato, quasi non volle essere intervistato per lasciare il proscenio allamericano). Gli infortuni al polso, una condizione difficilmente ritrovabile, il grande ritorno del 2016 (quarti agli Us Open, argento olimpico): Del Potro oggi è il numero 28 del ranking Atp e forse nessuno lo credeva possibile due o tre anni fa, ma certamente rimane il grande dubbio su quello che sarebbe potuto essere senza i problemi fisici che ne hanno determinato la carriera. Sia come sia, largentino è ancora a New York, pronto a stupire e a regalarsi unaltra strepitosa corsa sui campi di Flushing Meadows. (agg. di Claudio Franceschini)

SI CONCLUDE IL PRIMO TURNO

Nuova giornata agli Us Open 2017 e altri italiani in campo per il primo turno: martedì 29 agosto, con inizio dei match alle ore 17 di casa nostra, sono quattro i rappresentanti della nostra nazione che giocheranno ma solo tre gli incontri che li vedranno a caccia della qualificazione. Il motivo è semplice: il sorteggio ha fissato il derby tra Fabio Fognini, che è la testa di serie numero 22 del tabellone Atp, e Stefano Travaglia che è arrivato dalle qualificazioni e per la prima volta è nel main draw di Flushing Meadows (aveva già centrato quello di Wimbledon). Peccato: perderemo già un italiano, Travaglia forse avrebbe potuto giocarsi meglio le sue carte contro altri avversari ma non è detto che per Fognini sia un match semplice, anche se ovviamente parte nettamente favorito. 

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE GLI US OPEN

Gli Us Open 2017 sono in diretta tv su Eurosport ed Eurosport 2, che copriranno i match più importanti provando a dare risalto, al netto delle scelte della regia internazionale, ai match degli italiani. Ricordiamo la possibilità di assistere al torneo di tennis in diretta streaming video: per attivare lapplicazione Eurosport Player è necessario pagare una quota per liscrizione, mentre gli abbonati a Sky si potranno avvalere di Sky Go la cui attivazione su tablet e smartphone non richiede costi aggiuntivi.

GLI ALTRI ITALIANI

Sul campo numero 7 Andreas Seppi sarà impegnato nella notte: per laltoatesino sorteggio complicatissimo contro Roberto Bautista Agut che, oltre a essere la testa di serie numero 11, appena tre giorni fa ha conquistato il secondo titolo del 2017 trionfando a Winston Salem. Qualche possibilità in più ce lha Kaia Kanepi: primo match sul campo numero 15, per la Leonessa questo potrebbe essere lultimo Slam della carriera (e forse anche lultima apparizione), lestone nel 2010 aveva raggiunto i quarti e ancora quattro anni fa era una solida Top 20 prima di avere un calo e crollare in classifica. Le possibilità di avere tre italiani al secondo turno ci sono: Seppi però dovrà giocare un match quasi perfetto perchè non parte favorito, per la Schiavone sarà importante la tenuta fisica contro unavversaria di potenza e che potrebbe metterla su un pesante braccio di ferro da fondo campo.

RAFA E ROGER

Il martedì degli Us Open 2017 è anche il giorno dellesordio di Rafa Nadal e Roger Federer. I due grandi possono incrociarsi in semifinale, dunque non avremo un altro epico ultimo atto per un titolo Slam; tuttavia cè grande attesa per scoprire se si arriverà allennesimo incrocio che porterebbe molto probabilmente uno dei due a essere il super favorito per il titolo, visto che – almeno a una prima occhiata – le due metà del tabellone appaiono decisamente sbilanciate. Per Nadal il primo turno sarà contro il serbo Dusan Lajovic, mentre Federer ha pescato Frances Tiafoe: ha 17 anni meno di lui ed è un avversario da non sottovalutare perchè a Cincinnati ha fatto fuori Alex Zverev (reduce dal titolo di Montréal) ed è uno dei giovani più interessanti sul circuito Atp.

LESORDIO DELLA PLISKOVA

Ad aprire invece il programma sul campo centrale saranno le due finaliste del 2016: prima Karolina Pliskova che se la vede con Magda Linette, poi Angelique Kerber che se la vedrà con la giapponese Naomi Osaka. Se lanno scorso il trionfo della tedesca a New York aveva significato la prima posizione mondiale, la seconda parte del 2017 ha visto la venticinquenne ceca scalzare la Kerber in vetta e arrivare agli Us Open comandando la classifica Wta. Per la tedesca essere a Flushing Meadows con la testa di serie numero 6 potrebbe essere un aiuto psicologico: la pressione di dover difendere il numero 1 – soprattutto di dover ripetere una stagione spettacolare, con due titoli Slam su tre finali giocate – non ha aiutato e ora la Kerber, che si gioca anche la qualificazione al Master di fine anno, sa bene di avere tanti punti da difendere per non crollare ancora nel ranking.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori