Patrick Cutrone/ Luca Serafini sul fenomeno del Milan: un grande futuro, mi ricorda Marco Simone (Esclusiva)

- int. Luca Serafini

Patrick Cutrone: intervista esclusiva a Luca Serafini sull’ultimo talento cresciuto in casa Milan, tra risultati con la maglia rossonera e la convocazione nella nazionale U21.

patrick_cutrone_milan_lapresse_2017
Cutrone lascerà il Milan? (Foto LaPresse)

PATRICK CUTRONE: IL PUNTO DI LUCA SERAFINI (ESCLUSIVA) –

L’ultimo fenomeno in casa Milan è il giovanissimo Patrick Cutrone: classe 1998 e lanciato da Montella nella formazione maggiore, il comasco cresciuto nelle giovanili del Diavolo non ha finora tradito la fiducia data, facendo sognare i tifosi e scatenando anche le voci di mercato. Il bilancio del giovane Cutrone solo nella stagione 2017-2018 in effetti è impressionante: 6 partecipazioni tra campionato e preliminari di Europa League, 4 gol e 2 assist vincenti serviti ai compagni. Non sorprende quindi che la dirigenza rossonera abbia fatto subito quadrato per allontanare eventuali pretendenti al cartellino del giovane comasco: Cutrone sarà senza dubbio un punto di riferimento per il club negli anni a venire e non solo. A completare il quadro è poi giunta la convocazione nella nazionale under 21 dal tecnico Di Biagio: un vero salto di qualità per Cutrone.  Per parlare di tutto questo abbiamo sentito il giornalista Luca Serafini: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Sorpreso di questa esplosione di Patrick Cutrone? Devo dire che il Milan ha lanciato molti giocatori venuti fuori dal suo vivaio giovanile come Mastur, Cristante, Calabria. Giocatori come Donnarumma e adesso Cutrone però hanno raggiunto grandi vertici. Non mi aspettavo quindi che almeno per il momento Cutrone mantenesse in questo inizio di stagione questo rendimento.

Con l’arrivo di Kalinic avrà ancora questo spazio? Penso di sì, perchè la stagione sarà lunga, gli impegni tanti e ci sarà spazio per tutti gli attaccanti del Milan. In fondo Cutrone ha solo 19 anni e ha un grande futuro davanti a sé.

Qual è il modulo tattico, con chi Montella potrebbe utilizzarlo meglio? Il Milan dovrebbe giocare col 3 – 5 – 2, Cutrone quindi potrebbe trovarsi bene con Andrè Silva ma anche con Kalinic

Quali sono le sue caratteristiche tecniche? Cutrone è attaccante forte in area, che però dovrà migliorare nel gioco dal centrocampo in su, cercando di affinare le sue qualità tecniche.

C’è un attaccante del passato che lo ricorda? Direi Marco Simone, un calciatore molto simile a Cutrone nel suo modo di giocare. Se Cutrone riuscisse a fare la carriera che ebbe Simone sarebbe una cosa stupenda!

Che futuro potrà avere in Nazionale? Aspettiamo, siamo capaci di esaltare e distruggere i giocatori. Si è denigrato Andrè Silva dopo solo due partite, ci sarà tempo per vedere dove potrà arrivare Cutrone già questa stagione.

Si aspetta però che Ventura possa volerlo valutare nelle prossime partite? Vedremo, Cutrone fa parte dell’Under 21, non possiamo sapere come si svolgerà la sua carriera. Per esempio si puntava tanto su Petagna e solo adesso è esploso. Per capire meglio dove potrà arrivare Cutrone dovremo vedere cosa potrà fare.

Visto l’impatto avuto e la presenza di Andrè Silva e Borini, Kalinic è comunque un acquisto necessario? Direi di sì, perchè bisogna che il Milan abbia un attaccante di grande esperienza come Kalinic, non potrà solo affidarsi a una punta come Cutrone.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori