US OPEN 2017/ Federer Youzhny (6-1 6-7 4-6 6-4 6-2): lo svizzero si salva e vola al terzo turno

- Claudio Franceschini

Diretta Us Open 2017, info streaming video e tv: giovedì 31 agosto prosegue il torneo dello Slam a New York, oggi salvo interruzioni per pioggia si dovrebbe chiudere il secondo turno

Federer_vittoria_Tiafoe_UsOpen_lapresse_2017
Roger Federer vola al terzo turno degli Us Open 2017 (Foto LaPresse)

Per la seconda volta in altrettanti match agli Us Open 2017, Roger Federer vince al quinto set: diventa realtà il terzo turno e la sfida contro Feliciano Lopez. La partita contro Mikhail Youzhny finisce 6-1 6-7 4-6 6-4 6-2 e per il russo sono lacrime amare e una grande beffa: per la prima volta dopo 16 sconfitte avrebbe avuto la possibilità di battere Federer, e lavrebbe fatto sfruttando le non ottimali condizioni dello svizzero se non avesse avuto un problema alla gamba a causa del quale è stato anche un miracolo che sia rimasto in campo terminando il match. Nel quarto set Youzhny aveva recuperato un break e si era portato sul 4-5 e servizio, ma a sua volta ha concesso il servizio a Federer che non si è fatto pregare e ha conquistato il quinto set, facendo poi il break sul 3-2 e cogliendo così lo scatto decisivo. Questo Us Open per lui somiglia in maniera curiosa a Wimbledon 2012, che vinse dopo essere stato ad un passo dalleliminazione almeno due volte nei primi turni; se sarà ancora una marcia trionfale lo vedremo, intanto possiamo dire che oggi lo svizzero labbia vista bruttissima, per questo motivo da qui in avanti la strada potrebbe essere in discesa. (agg. di Claudio Franceschini)

VERSO IL QUINTO SET

Partita drammatica sul campo centrale: Roger Federer e Mikhail Youzhny avanzano verso un clamoroso quinto set in una sfida che, vada come vada, sarà ricordata come davvero epica. Succede che Federer ha problemi alla schiena e concede il terzo set a Youzhny(6-4); il russo ringrazia e, per la prima volta in carriera, sente davvero ad un passo l’occasione di battere lo svizzero contro cui è 0-16. Improvvisamente però si blocca anche lui: dolore alla gamba e il gioco perde fluidità, tanto che Federer (che usufruisce anche di un timeout medico) ottiene il break nel quarto set e sale 5-2. Qui però Youzhny semplicemente decide di non voler perdere: tiene il servizio e poi fa il break alla prima palla buona (passante di rovescio sul serve and volley di Federer). Adesso siamo 5-4 e servizio al russo… (agg. di Claudio Franceschini)

SI VA AL SECONDO SET

Roger Federer e Mikhail Youzhny sono sul risultato di 1-1: a sorpresa è 6-1 6-7 dopo unora e 17 minuti di gioco agli Us Open 2017. Il Re era partito male nel secondo set, andando sotto 0-2; aveva rimontato ed era arrivato sul 5-4 e servizio, così da portarsi sul 2-0 nei set e mettere unipoteca sul match. Invece è successo limpensabile: Youzhny ha avuto una reazione di orgoglio che gli ha permesso di centrare il break e arrivare al tie break, dove peraltro non ha dato respiro a Federer che alla fine ha dovuto cedere per 3-7. Dunque, incredibile ma vero, si giocherà almeno un quarto set nella sfida sul campo centrale; nel frattempo Roberto Bautista Agut ha chiuso per 6-1 6-3 7-6 il suo match sulleclettico Dustin Brown, al terzo turno incrocio molto interessante contro Juan Martin Del Potro che in precedenza si era liberato in tre set dello spagnolo Adrian Menendez-Maceiros. (agg. di Claudio Franceschini)

FEDERER DOMINA IL PRIMO SET

Roger Federer senza problemi sul centrale degli Us Open 2017: lo svizzero domina contro Mikhail Youzhny come gli è accaduto per tutta la carriera, risultato 6-1 a favore del Re dopo nemmeno mezzora di gioco. Intanto però bisogna registrare la straordinaria vittoria di Andrej Rublev: il russo si impone per 7-5 7-6 6-3 su Grigor Dimitrov, che ancora una volta fallisce lobiettivo Slam (e questa sarebbe potuta essere loccasione buona dopo il titolo a Cincinnati). Rublev avanza dove mai era stato e potrebbe aver dato inizio questa sera alla sua sfavillante carriera: il talento certo non gli manca, se il carattere si ammorbidirà leggermente potranno arrivare grandi cose. Intanto nel terzo turno degli Us Open 2017 giocherà contro Damir Dzumhur che ha battuto in quattro set (in rimonta: 4-6 6-4 6-0 6-1) il tedesco Cedrik-Marcel Stebe che arrivava dalle qualificazioni. Una sfida nella quale il diciannovenne russo partirà favorito: questo potrebbe essere un problema per lui che, soprattutto dopo la vittoria di oggi, non si potrà più nascondere giocando senza troppe pressioni. (agg. di Claudio Franceschini)

FEDERER IN CAMPO CONTRO YOUZHNY

E arrivato il momento di Roger Federer agli Us Open 2017: il Re si appresta a giocare il suo secondo turno contro Mikhail Youzhny, che ha battuto sedici volte in altrettanti incroci in carriera. Sul centrale Karolina Pliskova ha sofferto tanto ma alla fine è uscita vincitrice dal match contro Nicole Gibbs, risultato 2-6 6-3 6-4, e dunque è volata al terzo turno confermando il suo ruolo di numero 1 al mondo e favorita per il titolo. Juan Martin Del Potro sta conducendo per due set a zero nei confronti dello spagnolo Adrian Menendez-Maceiros (6-2 6-3), mentre attenzione al possibile upset sul Louis Armstrong, dove il giovane Andrej Rublev si è portato sul 2-0 contro Grigor Dimitrov (7-5 7-6), riuscendo a mantenere il sangue freddo nei momenti decisivi del match a differenza del bulgaro, ricaduto nei soliti problemi di concentrazione. Per il giovane russo potrebbe essere il risultato più importante in carriera e spingerebbe ancor più in alto la NextGen già esaltata dal terzo turno di Denis Shapovalov. A proposito di questo, al terzo turno Wta avremo la sfida tra le due classe 97 Jelena Ostapenko e Daria Kasatkina, con la russa che ha battuto Christina McHale con un po di sofferenza. (agg. di Claudio Franceschini)

TRAVAGLIA ELIMINATO DA TROICKI

La storia di Stefano Travaglia agli Us Open 2017 si interrompe bruscamente al secondo turno: Viktor Troicki non ha pietà e chiude i conti in unora e  minuti, con il risultato di 7-6 7-5 6-0. Travaglia esce però a testa alta: nei primi due set ha dimostrato di poter competere con il serbo e di riuscire a giocare quel tennis che ieri gli aveva permesso di battere Fabio Fognini. Purtroppo per il marchigiano, Troicki ha aperto il terzo set strappandogli il servizio e da quel momento Stefano ha perso fiducia, vedendo la rimonta come una montagna troppo alta da scalare. Peccato per un terzo parziale perso rovinosamente, ma il ventiseienne di Ascoli Piceno tornerà nei prossimi mesi nel tentativo di centrare altre imprese. A questo punto solo Paolo Lorenzi e Thomas Fabbiano restano in corsa, ma domani si sfideranno nel terzo turno e dunque solo uno dei due accederà agli ottavi di finale. Intanto è iniziato il match tra Karolina Pliskova e Nicole Gibbs sul campo centrale; stanno giocando anche Andrej Rublev e Grigor Dimitrov in una delle sfide più interessanti del secondo turno Atp, in campo anche Juan Martin Del Potro contro lo spagnolo Adrian Menendez-Maceiras. (agg. di Claudio Franceschini)

TRAVAGLIA PERDE ANCHE IL SECONDO SET

Stefano Travaglia ha perso il secondo set agli Us Open 2017, e adesso per lui si fa dura: Viktor Troicki conduce 7-6 7-5 e il rischio che il match di secondo turno sfugga dalle mani del marchigiano è concreto. Nel secondo parziale si è sostanzialmente ripetuto il copione del primo: Travaglia ha sempre avuto la possibilità di avere un game di vantaggio avendo aperto al servizio, è arrivato fino al 5-4 ma qui Troicki ha prima confermato il suo turno di battuta, poi ha centrato il break e infine ha chiuso in 40 minuti. Adesso per Stefano diventa difficile ribaltare questa situazione, ma chiaramente la speranza è lultima a morire. Intanto al terzo turno sono volate due giovani teste di serie: Elina Svitolina ha battuto Evgeniya Rodina con il risultato di 6-4 6-4, identico al punteggio con cui Jelena Ostapenko si è liberata di Sorana Cirstea (impiegando sette minuti in più) dopo una bella rimonta nel secondo set – era sotto di un break. Le due potrebbero incrociarsi nei quarti; la Ostapenko potrebbe invece trovare agli ottavi Kaia Kanepi, che ha 12 anni più di lei ha battuto per 6-4 6-2 Yanina Wickmayer continuando il suo percorso di risalita. Sul centrale giocherà tra poco Karolina Pliskova – e a seguire ci sarà Roger Federer; intanto siamo arrivati al terzo set tra Alexandr Dolgopolov e Tomas Berdych che sono sul 4-4 (e come abbiamo detto 1-1 nei parziali), sul campo numero 13 Naomi Osaka ha il servizio per chiudere contro Denisa Allertova (6-4 4-6 6-5), la vincente sfiderà proprio la Kanepi in una parte bassa della metà alta del tabellone che potrebbe diventare unautostrada per le teste di serie di cui sopra. (agg. di Claudio Franceschini)

TRAVAGLIA SOTTO DI UN SET

Stefano Travaglia è sotto nel suo match di secondo turno: dopo 57 minuti di un intenso primo set Viktor Troicki ha preso il vantaggio vincendo un tiratissimo tie break (8-6 il punteggio). E sicuramente una notizia confortante per lascolano, che sta dimostrando di poter rimanere in partita anche contro un avversario decisamente più esperto e quotato di lui. Ci sono tutti i margini per fare il colpo, ma staremo a vedere quello che succederà; intanto ha conquistato il terzo turno Jennifer Brady, che continua a dare lustro alla spedizione americana del torneo e a sorpresa ha battuto la testa di serie numero 23 Barbora Strycova con il risultato di 6-1 6-1, un trionfo ottenuto nel giro di appena 56 minuti. Sul campo centrale Elina Svitolina ha portato a casa il primo set (6-4) contro Evgeniya Rodina che però rimane incollata alla sua avversaria; sul Louis Armstrong Jelena Ostapenko ha vinto il primo parziale con lo stesso punteggio, ma nel secondo ha un break di svantaggio contro Sorana Cirstea che dunque punta a prolungare la sfida. Kaia Kanepi, che al primo turno ha eliminato la nostra Francesca Schiavone, è vicina alla vittoria: 6-4 3-2 con un break di vantaggio su Yanina Wickmayer in una sfida tra due giocatrici che possiamo considerare veterane del circuito. Bel match sul campo numero 17, dove Alexandr Dolgopolov ha rimontato il set di svantaggio nei confronti di Tomas Berdych, risultato 3-6 6-1 in unora e 7 minuti di gioco. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO I MATCH: C’E’ TRAVAGLIA

Prendono il via le sfide agli Us Open 2017. Prima che iniziasse questo torneo, in campo femminile cerano otto giocatrici in grado di strappare la prima posizione mondiale a Karolina Pliskova: potenza del sistema dei punteggi per stilare le classifiche, che conta la differenza di risultato rispetto allanno precedente. Anche Venus Williams per dire potrebbe chiudere Flushing Meadows prendendosi il numero 1; per il momento la Pliskova non può che continuare a fare il suo dovere, ovvero quello di vincere e raggiungere la finale per pareggiare i punti dello scorso anno. Le altre si stanno eliminando da sole: la Kerber, campionessa in carica, ha perso contro Naomi Osaka e avrà un crollo in classifica, Johanna Konta si è fatta sorprendere in rimonta da Aleksandra Krunic (che su questi campi aveva fatto fuori anche Petra Kvitova) mentre Simona Halep ha confermato il suo difficile rapporto con gli Slam e la fortuna nel sorteggio, perdendo contro la rientrante Maria Sharapova. Al momento forse le due grandi minacce per la Pliskova si chiamano Garbine Muguruza e Elina Svitolina: lucraina lanno scorso si era fermata al terzo turno, la spagnola addirittura al secondo e da qui in avanti per lei saranno tutti punti guadagnati. In ogni caso, al di là di quale sia la vostra preferenza, si prospetta una gran bella sfida. (agg. di Claudio Franceschini)

RAFA E ROGER IN CAMPO

Separati da tutta una metà di tabellone agli Us Open 2017, Roger Federer e Rafa Nadal proseguono nel loro torneo dello Slam sapendo che lincrocio atteso da tutti gli appassionati di tennis arriverebbe in semifinale. Come abbiamo già riportato nei giorni scorsi, si tratterebbe anche della prima sfida di sempre a New York: sembra incredibile pensare che la loro rivalità, spesso e volentieri andata in scena nei Major, non abbia mai avuto un episodio a Flushing Meadows (dove Federer ha vinto cinque volte – consecutive – e Nadal due) eppure è così. Il primo turno per i due big, che si contendono anche la vetta del ranking Atp (al momento nelle mani dello spagnolo) è stato decisamente diverso: alla fine Roger ha passato sul campo solo mezzora in più di Rafa, ma è stato costretto a giocare il quinto set dal giovane rampante Frances Tiafoe mentre Nadal, una volta vinto un ostico tie break al primo contro Dusan Lajovic, è volato in scioltezza a chiudere 3-0. Dunque al momento il maiorchino è in vantaggio ai punti, ma va considerato che lavversario dello svizzero aveva qualcosa in più nonostante la carta didentità ancora verdissima; Federer e Nadal pensano solo a loro stessi, ma siamo certi che con la coda dellocchio ognuno osservi i movimenti dellaltro e attenda magari anche il passo falso, così da evitarsi un bel grattacapo in semifinale (agg. di Claudio Franceschini)

LA OSTAPENKO CERCA CONFERME

Jelena Ostapenko ha già tremato agli Us Open 2017: la tennista lettone ha avuto bisogno del terzo set per liberarsi di Lara Arruabarrena al primo turno, e già oggi la strada potrebbe complicarsi visto che incrocia Sorana Cirstea. La Ostapenko ha stupito il mondo del tennis andando a vincere il Roland Garros a 20 anni, superando in finale Simona Halep che le aveva strappato il primo set: una vittoria del tutto inaspettata, perchè fino ad allora non aveva mostrato grandissime cose sul circuito Wta. Quando è arrivata a Wimbledon in molti si ponevano la domanda sulla sua effettiva competitività: che la grande corsa di Parigi fosse il classico fuoco di paglia? La giovane lettone ha dato la sua risposta: battendo Elina Svitolina agli ottavi si è guadagnata laccesso ai quarti di finale. Li ha nettamente persi contro Venus Williams, ma ha dimostrato di poter fare strada e di essere costante ad alto livello. Questi Us Open sono unulteriore sfida: il cemento non è una superficie sulla quale la Ostapenko si esprima al meglio, e dunque arrivare nella seconda settimana del torneo potrebbe essere più complicato del previsto. Staremo comunque a vedere quello che succederà, a partire dalla partita di oggi contro la più esperta Sorana Cirstea. (agg. di Claudio Franceschini)

SVITOLINA DI NUOVO IN CAMPO

Scampato il grande pericolo al primo turno, Elina Svitolina torna in campo agli Us Open 2017. Lucraina ha un conto in sospeso con gli Slam: non ne ha ancora vinto uno – ma questo ci potrebbe stare, vista la giovane età – e soprattutto non è mai riuscita a fare strada nei tabelloni, non raggiungendo nemmeno una semifinale. Per una che ha vinto 10 titoli Wta è decisamente un quadro poco confortante: oggi la Svitolina ha raggiunto un livello di eccellenza nel mondo del tennis femminile, sa giocare e vincere su ogni superficie e dà la sensazione di poter crescere ancora, ma se vuole essere ricordata come una delle più forti della sua epoca deve necessariamente mettere in bacheca almeno uno Slam (se non di più). Basti pensare che già oggi, nellimmaginario collettivo, una come Garbine Muguruza è considerata ben più valida di lei; eppure la spagnola ha vinto molti meno titoli rispetto allucraina, con la differenza di aver messo in bacheca Roland Garros e Wimbledon oltre ad aver giocato due finali ai Championships. Sono differenze sostanziali: ecco perchè la Svitolina sa bene che questi Us Open 2017, in una stagione nella quale ha vinto 5 titoli con il 100% di vittorie nelle finali giocate, possono essere la sua grande occasione. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DERBY ITALIANO

Agli Us Open 2017 avremo un derby al terzo turno del tabellone Atp: Paolo Lorenzi e Thomas Fabbiano si sono qualificati nella notte, e così andranno a caccia di un pass per gli ottavi di finale dove sicuramente ci sarà uno dei due. Lorenzi ha colto una bellissima vittoria su Gilles Muller, giustiziere di Rafa Nadal a Wimbledon solo poche settimane fa: il romano si è imposto per 6-7 6-3 7-6 6-3 con un terzo set decisivo per prendere il là; Fabbiano ha avuto bisogno del quinto set per superare laustraliano Jordan Thompson, risultato 2-6 6-2 3-6 6-4 6-2, grande mentalità da parte del pugliese che, sempre costretto a inseguire, è riuscito alla fine a girare il match. Dunque un altro derby, dopo quello tra Fabio Fognini e Stefano Travaglia; a proposito, il ventiseienne marchigiano torna in campo oggi per cercare laccesso al terzo turno: il suo avversario sarà il serbo Viktor Troicki, primo match sul campo numero 10 e dunque appuntamento alle ore 17 italiane. Tra gli altri match, è volata al terzo turno Maria Sharapova: la vittoria su Timea Babos (6-7 6-4 6-1) non è stata scontata perchè la russa è andata in grande difficoltà nel secondo set, rischiando di capitolare. Abbandona il torneo Caroline Wozniacki, che perde contro Ekaterina Makarova; senza problemi Garbine Muguruza e Venus Williams, così come Agnieszka Radwanska. In campo maschile sorprende leliminazione in quattro set (con vittoria del primo) di Alex Zverev: il giovane tedesco ancora una volta non riesce a fare il passo in più negli Slam e, per la seconda volta in altrettanti incroci, perde contro Borna Coric che adesso se la vedrà con il sudafricano Kevin Anderson. (agg. di Claudio Franceschini)

FEDERER E NADAL IN CAMPO

Agli Us Open 2017 partono i match del secondo turno: dalle ore 17 italiane vedremo in campo tanti protagonisti a New York e, tra loro, anche Roger Federer e Rafa Nadal. Lo svizzero ha in Mikhail Youzhny un avversario ostico solo sulla carta: il russo appartiene alla sua stessa generazione ma non c’è mai stato un momento in cui sia riuscito ad avere la meglio. Sedici match, sedici vittorie di Federer: difficile pensare che proprio oggi possa arrivare la prima affermazione di Youzhny, eppure mai dire mai. Poi, avremo Rafa Nadal che sfida il giapponese Taro Daniel: questo invece è un inedito, e dunque Daniel – che ovviamente parte con poche chance di vittoria – potrebbe sorprendere il maiorchino all’inizio del match.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE GLI US OPEN

Gli Us Open 2017 sono in diretta tv su Eurosport ed Eurosport 2, che copriranno i match più importanti provando a dare risalto, al netto delle scelte della regia internazionale, ai match degli italiani. Ricordiamo la possibilità di assistere al torneo di tennis in diretta streaming video: per attivare lapplicazione Eurosport Player è necessario pagare una quota per liscrizione, mentre gli abbonati a Sky si potranno avvalere di Sky Go la cui attivazione su tablet e smartphone non richiede costi aggiuntivi.

ATTENZIONE A…

Tra le altre sfide nel tabellone maschile, bisogna parlare di quella tra Gael Monfils e Donald Young: il francese è tornato a giocare dopo qualche settimana di pausa e, purtroppo, i cali fisici sono sempre stati il cruccio di una carriera che altrimenti avrebbe potuto prendere ben altra piega. Questo match contro Young però nasconde delle insidie, perchè l’americano gioca sui campi di casa che ben conosce; attenzione anche alla sfida tra outsider che oppone Tomas Berdych ad Alexandr Dolgopolov, potenzialmente una battaglia tra bombardieri e un potenziale incontro ai cinque set.

IL TABELLONE FEMMINILE

Spiccano soprattutto due match nel torneo Wta: ovviamente grande attenzione è riposta in Karolina Pliskova, che deve difendere la prima posizione mondiale (le hanno dato una mano le eliminazioni di Angelique Kerber, Simona Halep e Johanna Konta ma i punti da difendere sono quelli della finale di un anno fa). La ceca gioca contro Nicole Gibbs, che ha battuto Veronica Cepede Royg sostanzialmente dominando, salvo però crollare in un secondo set completamente lasciato alla paraguaiana. Non dovrebbe essere un grosso problema per la Pliskova portare a casa la sfida; qualche problema in più potrebbe averlo Jelena Ostapenko, chiamata a dimostrare che la vittoria del Roland Garros non è stata un fuoco di paglia: la ventenne lettone ha sofferto contro Lara Arruabarrena, ora la posta in gioco si alza perchè Sorana Cirstea, se in forma e senza infortuni, può dare fastidio a chiunque (nel 2013 aveva raggiunto la finale di Toronto giocando divinamente). Tra Kaia Kanepi e Yanina Wickmayer è match old school: entrambe sono state Top 15 del ranking, entrambe possono ancora stupire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori