Diretta / Italia Turchia Under 19 (risultato finale 1-1) streaming video e tv, Olivieri! Pareggio allo scadere

- Carlo Necchi

Diretta Italia-Turchia Under 19: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, risultato live. Lamichevole si gioca venerdì 1 settembre 2017 al campo comunale Il Noce di Noceto

Pallone Primavera
Diretta Ecuador Italia Under 17, ottavi Mondiali (Foto LaPresse)

DIRETTA ITALIA – TURCHIA U 19 (RISULTATO FINALE 1-1): RETE DI OLIVIERI AL 96

Quattro cambi per lItalia: fuori Candela, Bianchi, Frattesi, Kean e dentro Del Prato, Bettella, Capone e Olivieri. Gli azzurrini attaccano senza però trovare il pareggio. Olivieri dal limite calcia centrale e debole. Dadakdeniz ci arriva senza problemi. Altri tre cambi per gli azzurri: fuori Tripaldelli, Marcucci, Pinamonti e dentro Frabotta, Mallamo e Scamacca. Primo cambio anche per i turchi: fuori Karakas e dentro Kapacak. Al 77esimo l’Italia si rende pericolosa con un colpo di testa di Scamacca, che termina fra le braccia del portiere turco.Triplo cambio per i turchi: fuori Korkut, Guctekin, Kipirit e dentro Tekin, Sadiroglu e Toptik. La Turchia si rivede dalle parti di Cerfolini all’85esimo. Il portiere dela Fiorentina salva i suoi con un ottimo intervento su Oktay. Altri due cambi per gli azzurri: fuori Bastoni, Zaniolo e dentro Buongiorno e Caligara. Doppio cambio tra le fila turche: fuori Guney e Omur, dentro Yazgili e Berisbek. Nei minuti finali gli azzurrini ci provano e al 96esimo trovano un insperato pareggio. Azione prolungata. Tiro da fuori area ribattuto dai difensori turchi, Olivieri ci prova e insacca trovando il gol del definitivo 1-1.

ENTRA MELEGONI AL POSTO DI GABBIA

Il secondo tempo inizia con un cambio nelle fila degli azzurri: l’atalantino Melegoni prende il posto di Gabbia. Gli azzurrini partono con forte determinazione e sfiorano subito il gol. Zaniolo apre bene per Pinamonti, che salta un avversario e mette in mezzo un bel cross. Frattesi manca clamorosamente lappuntamento con il pallone per il possibile pareggio. Altra occasione per gli azzurri al 52esimo. Kean lavora un bel pallone sullout di destra e serve un interessante pallone in mezzo, Zaniolo tocca con la punta ma è bravo lestremo difensore turco a deviare. Il forcing dell’Italia prosegue e qualche minuto dopo sfiora ancora il gol del pari. Zaniolo recupera un pallone al limite dellarea avversaria e serve Kean che di piatto destro manda fuori di un soffio. Azzurri decisamente più precisi in questo avvio di ripresa.

FINE PRIMO TEMPO

L’Italia appare tramortita dopo lo svantaggio. Mentre Nicolato prova a scuotere i suoi Kiprit ci prova dalla distanza. Tiro che termina abbondantemente fuori. Gli azzurrini si svegliano al 39esimo riuscendo a riportarsi in zona offensiva. Moise Kean riesce a guadagnarsi un calcio di rigore, ma larbitro dopo essersi consultato con il guardalinee cambia decisione e fischia il fuorigioco dellattaccante dell’Hellas Verona. In effetti la posizione di Kean sembrava essere al di là della linea difensiva turca. L’Italia negli ultimi minuti del primo tempo non riesce a impostare azioni degne di nota. La Turchia non infierisce gestendo il vantaggio. Al 45esimo ultimo squillo della prima frazione. La Turchia si fa sotto con Korkut che mette in mezzo un bel cross: Yalcin ci arriva di testa, conclusione centrale che Cerofolini blocca.

RETE DI OKTAY AL 21

La variabile vento non aiuta gli azzurri che faticano ad impostare e aprire il gioco come vorrebbero. Zaniolo verticalizza per Pinamonti, ma è bravo Guney a chiudere. Poco dopo ancora Zaniolo in regia. Apertura astuta per Frattesi, che mette in mezzo un bel cross: Kean di poco non ci arriva. Al 17esimo minuto di gioco ghiotta occasione sprecata dallItalia. Punizione battuta velocemente, la difesa turca si fa sorprendere impreparata. Tripaldelli riceve liberissimo ma, anzichè tirare, mette in mezzo un pallone liberato dalla difesa avversaria. La Turchia dopo aver rischiato parecchio per qualche minuto prova a ricompattarsi. Al 21esimo il risultato si sblocca. Omur batte una punizione insidiosa che diventa indecifrabile per il vento. Cerofolini smanaccia ma la palla resta al limite dellarea dove Oktay raccoglie e insacca. Prima ammonizione del match intanto per Keskin. L’Italia prova a reagire. Kean ci prova dal limite, pallone ribattuto dalla difesa turca.

INIZIO GARA

Nicolato schiera gli azzurrini con il 4-3-3. Cerofolini in porta, Candela, Tripaldelli, Bianchi e Bastoni in difesa. In mediana spazio a Marcucci, Frattesi e Gabbia, mentre in avanti troviamo Pinamonti, Zaniolo, Kean. La Turchia risponde con il 4-4-2. Dadakdeniz tra i pali, linea difensiva composta da Keskin, Korkut, Muldur e Guney. A centrocampo da destra verso sinistra Omur, Karakas, Guctekin e Yalcin, mentre in attacco Basar schiera Kipirit e Oktay. Inizio di gara timido da parte della Nazionale. Troppi errori e tanta confusione. La Turchia prova ad approfittarne collezionando qualche corner, mal sfruttato. Frattesi prova a mettere ordine invitando la squadra a salire in maniera coordinata. La selezione turca però pressa alto guastando fin dal principio ogni manovra azzurra. Zaniolo ci prova dalla distanza. Tiro telefonato, Dadakdeniz blocca con sicurezza.

TUTTO PRONTO

Ci siamo, è tutto pronto al Campo Comunale di Noceto per lamichevole tra Italia e Turchia Under 19, che prende il via alle ore 18:00. Per il ct degli azzurrini Paolo Nicolato una buona occasione per testare lo stato di salute complessivo del gruppo, e verificare i progressi dei singoli. Ricordiamo che ad ottobre è in programma un triplo appuntamento le qualificazioni ai prossimi Europei di categoria (Finlandia 2018): mercoledì 4 gli azzurrini riceveranno la Moldavia, sabato 7 se la vedranno con lEstonia ancora in casa mentre martedì 10 faranno visita alla Svezia. Nellamichevole contro la Turchia fari puntati su Andrea Pinamonti, uno dei ragazzi più quotati a disposizione del ct Nicolato: il centravanti dellInter sarà probabilmente titolare e chiamato a farsi valere soprattutto in fase realizzativa. Vedremo chi lo affiancherà nel reparto offensivo: i ballottaggi della vigilia vedono in corsa Gianluca Scamacca e Moise Kean per il ruolo di seconda punta. A Melegoni il compito di dirigere lorchestra a centrocampo, mentre Bastoni guiderà la retroguardia. Non rimane che cedere la parola al campo. (aggiornamento di Carlo Necchi)

ALBO D’ORO

Come detto lItalia non è riuscita a qualificarsi per la fase finale degli ultimi Europei Under 19. Una competizione nata per le selezioni Under 18 ma che dalledizione 2001 è passata alla categoria di un anno superiore. Quellanno vinse la Polonia, mentre lItalia si è laureata campione nel 2003 superando in finale il Portogallo, con un 2-0 firmato dai gol di Luigi Della Rocca e Giampaolo Pazzini. Da allora, in altre due occasioni gli azzurrini si sono presentati alla finalissima, uscendo però sconfitti in entrambi i casi: nel 2008 prevalse la Germania per 3-1, mentre lanno scorso la Francia spense bruscamente le speranze italiane vincendo con un rotondo 4-0. Considerando tutte le edizioni passate a partire dal 1948, le nazionali con il maggior numero di allori risultano lInghilterra e la Spagna, che hanno conquistato la competizione in 10 occasioni. A seguire la Francia con 8 trionfi seguita dallex URSS a quota 6; 3 vittorie per Portogallo, Italia, Germania, Serbia (come ex Jugoslavia e Serbia-Montenegro), Germania Est, Bulgaria, ed Ungheria. I prossimi europei di disputeranno lestate prossima in Finlandia. (aggiornamento di Carlo Necchi)

IL DEBUTTO

Il nuovo ct dellItalia Under 19, Paolo Nicolato, ha aperto la nuova annata battendo la Croazia nellamichevole disputata a Zara mercoledì 9 agosto. Questa la formazione titolare (modulo 4-4-2): Cerofolini; Candela, Bastoni, Buongiorno, Tripaldelli; Frattesi, Gabbia, Melegoni, Zaniolo; Scamacca, Pinamonti (contro la Turchia il commissario tecnico dovrebbe quindi riproporre il medesimo undici di partenza). E stato il trequartista Nicolò Zaniolo, che in estate è passato dalla Virtus Entella allInter, a sbloccare il risultato alla mezzora di gioco, mentre nella ripresa lesterno dellEmpoli Marco Olivieri ha firmato il punto del definitivo 2-0 (77). Di seguito il commento di Nicolato a fine partita: I ragazzi sono stati bravi ma abbiamo tutte qualità per migliorare rapidamente. I primi 10 eravamo in difficoltà: la condizione fisica non è stata brillante, dato che tutti i giocatori erano appesantiti dalla preparazione estiva. Ma complessivamente abbiamo proposto un buon gioco e avuto molte occasioni che dovremo imparare a sfruttare meglio. (aggiornamento di Carlo Necchi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA (AMICHEVOLE)

 Lamichevole tra Italia e Turchia Under 19 non sarà trasmessa in diretta tv né in diretta streaming videoda canali in italiano.

GLI EMERGENTI

Tra i convocati dellItalia Under 19 per le amichevoli contro Turchia e Russia, rientrano alcuni ragazzi che hanno già avuto modo di farsi conoscere ai piani alti del calcio nazionale, nonostante la giovane età. E il caso ad esempio di Alessandro Bastoni, difensore classe 199 dellAtalanta che lanno scorso ha esordito in Serie A con la prima squadra di Gasperini, ed ora sembra vicino addirittura al trasferimento allInter che ha da tempo messo gli occhi su di lui. A Milano Bastoni potrebbe raggiungere Andrea Pinamonti, di cui si parla bene già da unannetto e che nella passata stagione ha debuttato sia nel massimo campionato che in Europa League. Tornando allAtalanta attenzione anche a Filippo Melegoni, centrocampista coetaneo di Bastoni e Pinamonti ed anche lui esordiente in Serie A (da titolare, 22 gennaio 2017 in Atalanta-Sampdoria) nel 2016-2017. Idem dicasi per il millennial Moise Kean, attaccante di origini ivoriane che ha risolto il Bologna-Juventus del 27 maggio scorso, permettendo ai bianconeri di chiudere il campionato 2016-2017 con unaltra vittoria. (aggiornamento di Carlo Necchi)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venerdì 1 settembre scende in campo anche la Nazionale dellItalia Under 19, che affronta in amichevole i parietà della Turchia: appuntamento alle ore 18:00, si gioca al campo comunale Il Noce di Noceto in provincia di Parma. LItalia Under 19 allenata da Paolo Nicolato disputerà nei prossimi giorni un altro test: quello contro la Russia in programma martedì 5 settembre allo stadio Mirabello di Reggio Emilia.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

LItalia Under 19 non ha partecipato alla fase finale degli ultimi Europei di categoria, che si è tenuta in Georgia dal 2 al 15 luglio scorsi. Gli azzurrini avevano superato il primo girone di qualificazione, totalizzando 7 punti e precedenti Ungheria (6), Svizzera (4) ed Armenia (0), ma poi sono stati eliminati nella fase Elite raccogliendo appena 1 lunghezza nel gruppo 7. Il torneo ha poi premiato lInghilterra vittoriosa in finale sul Portogallo (1-2). Percorso analogo per la Turchia, che aveva superato al primo posto il primo turno di qualificazione (7 punti nel gruppo 13 davanti ad Ucraina, Islanda e Lettonia) ma poi si è fermata dellelide round in cui è stata preceduta dal Portogallo. Al Comunale di Noceto si affrontano quindi due nazionali Under 19 desiderose di riscatto: il prossimo appuntamento ufficiale sono gli Europei 2018 che si terranno in Finlandia dal 16 al 29 luglio dellanno venturo.

PROBABILI FORMAZIONI

Il ct dellItalia Under 19, Paolo Nicolato, dovrebbe schierare un 4-4-2 con Alessandro Plizzari (della Ternana) in porta, Antonio Candela (Spezia) terzino a destra, Alessandro Buongiorno (Torino) ed Alessandro Bastoni (Atalanta) a protezione dellarea ed Alessandro Tripaldelli (Juventus) sulla fascia mancina. A metacampo Matteo Gabbia (Milan) e Filippo Melegoni (Atalanta) affiancati dalle ali Davide Frattesi (Sassuolo) e Nicolò Zaniolo (Inter), mentre nel tende dattacco i titolari dovrebbero essere Andrea Pinamonti (Inter) e Gianluca Scamacca (Sassuolo), con lo juventino Moise Kean prima alternativa. Per il doppio test con Turchia e Russia mister Nicolato ha selezionato anche il portiere Michele Cerofolini (Fiorentina), i difensori Davide Bettella (Inter), Edoardo Bianchi (Empoli), Enrico Del Prato (Atalanta) e Gianluca Frabotta (Bologna), i centrocampisti Fabrizio Caligara (Juventus), Alessandro Mallamo (Atalanta) e Andrea Marcucci (Roma) e gli attaccanti Marco Olivieri (Empoli) e Christian Capone (Pescara).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori