Diretta / Malta Inghilterra (risultato finale 0-4) streaming video e tv: poker britannico

- Claudio Franceschini

Diretta Malta Inghilterra: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per il girone F delle qualificazioni al Mondiale 2018

rashford inghilterra
Diretta Inghilterra Kosovo - repertorio LaPresse

MALTA INGHILTERRA (RISULTATO FINALE 0-4): POKER BRITANNICO

Inghilterra travolge Malta quattro a zero nel confronto valido per la qualificazione ai mondiali. I britannici non vanno oltre lo zero a zero nel primo tempo, tutti  i gol arrivano nella ripresa. Il primo lo segna Kane dopo pochi minuti dal ritorno in campo, il raddoppio invcece ha la firma di Bertrand attorno all’ottantaseiesimo. Malta perde sicurezza e nel rush finale crolla, spianando la strada ad una goleada britannica. Al novantesimo Danny Welbeck insacca la rete del tre a zero, infiando sotto la traversa il cross di Kane. Un minuto dopo è proprio Kane a rendersi protagonista con una giocata ravvicinata che vale il poker definitivo.  (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

LA SBLOCCA KANE

E’ ricominciato da alcuni minuti il secondo tempo tra Malta e Inghilterra, col risultato che premia la nazionale britannica. Siamo uno a zero per gli inglesi, dunque, con la rete messa a segno poco fa da Harry Kane. L’autore del gol rha ricevuto palla da Dele Alli e con grande freddezza e precisione ha insaccato alle spalle del portiere avversario. I britannici si erano resi pericolosi ad inizio ripresa, dopo aver sbattuto sul muro difensivo del Malta nella prima frazione di gioco. Al 48esimo suggerimento offensivo per Dele Alli, che viene bloccato da un intervento difensivo. I padroni di casa affidano la reazione al tiro di Schembri, la cui conclusione finisce sul fondo di pochissimo. (aggiornamento Jacopo D’Antuono)

NON SI SBLOCCA

E’ cominciata da quasi venti minuti di gioco la gara tra Malta e Inghilterra, valida per la qualificazione ai mondiali 2018. Il risultato è ancora fermo sullo zero a zero, con la nazionale britannica che sta facendo la partita. Prima occasione dopo quatto minuti di gioco, con Harry Kane che si inserisce in area da rigore e conclude verso Hogg, il quale respinge con un ottimo intervento. L’Inghilterra preme sull’acceleratore e al nono ci riprova con un traversone insidioso di Jordan Henderson, allontanato ancora dalla difesa avversaria. All’undicesimo l’Inghilterra costruisce la sua opportunità più importante: Dele Ali riceve palla in zona invitante e conclude con una sparata sopra la traversa. 

SI PARTE!

Malta Inghilterra prende il via: è una partita davvero importante per la nazionale dei tre leoni, che comanda il gruppo F ma a causa di due pareggi fuori casa non è ancora riuscita a scrollarsi di dosso la concorrenza. Il settimo turno delle qualificazioni al Mondiale 2018 dovrebbe se non altro togliere un po di pressione: da una parte la partita di TaQali che sembra essere scontata nel suo esito, dallaltra la sfida diretta tra Slovacchia e Slovenia che rallenterà necessariamente una delle due (oppure entrambe). LInghilterra tifa per il pareggio, così da non correre il rischio di dover giocare il playoff; per quanto riguarda Malta, la partita servirà per confermare la crescita intravista nelle ultime uscite e togliersi qualche soddisfazione. Ora però non cè più tempo: dobbiamo lasciar parlare il campo e stare a vedere come andrà a finire questa partita, che potremmo anche definire come la prima dellera post-Rooney, visto che per la prima volta lInghilterra si presenta ufficialmente senza quello che è diventato il suo miglior marcatore di tutti i tempi superando un certo Bobby Charlton che tra gli altri riconoscimenti ha anche il titolo di Baronetto, non esattamente una cosa qualunque. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUOVI LEONI

A distanza di due mesi e mezzo dallultima volta, lInghilterra torna in campo per le qualificazioni ai Mondiali 2018 e lo fa a Malta. Non è passato troppo tempo dal pareggio contro la Scozia, ma in mezzo ci sono stati gli impegni delle nazionali giovanili in cui i tre leoni hanno brillato: Gareth Southgate ne ha giustamente tenuto conto per le convocazioni di adesso e infatti ha chiamato per la prima volta Nathaniel Chalobah, il giovane centrocampista che oggi gioca nel Watford e che si era visto nel Napoli, senza però riuscire ad emergere in una rosa davvero competitiva. Quali sono gli altri volti da seguire con attenzione? In difesa ci sono il ventiquattrenne Michael Keane, che gioca nellEverton, e il coetaneo (e anche lui centrale) Harry Maguire, elemento del Manchester City. A centrocampo ha trovato spazio Jake Livermore, che non è più un giovane (ha 27 anni) ma giustamente viene convocato per un buon avvio di stagione con il West Bromwich, che si trova nei piani alti della Premier League. A sostituire Rooney, che ha dato laddio alla nazionale, di fatto non cè nessuno: semplicemente Gareth Southgate valorizzerà ancor più i giovani Marcus Rashford e Danny Welbeck che dovrà provare a riscattare un periodo difficile, spicca lassenza di Raheem Sterling mentre ci sono sia Harry Kane che Jamie Vardy, in compagnia del veterano Jermaine Defoe. (agg. di Claudio Franceschini)

ALL’ANDATA

La partita tra Malta e Inghilterra ha già avuto unandata, visto che siamo nella settima giornata delle qualificazioni ai Mondiali 2018: precisamente si era giocata sabato 8 ottobre, dunque siamo a quasi un anno di distanza da allora. A Wembley cera ancora Wayne Rooney, che era stato schierato da Gareth Southgate in un curioso ruolo di mezzala al fianco di Dele Alli ed Henderson (ruolo comunque già provato nel Manchester United di Louis Van Gaal); con la fascia di capitano al braccio Rooney aveva trascinato i compagni alla vittoria, ma i gol erano stati segnati da Danie Sturridge e lo stesso Alli, entrambi nella seconda metà del primo tempo. Nella ripresa lInghilterra aveva decisamente calato i ritmi, tanto che Malta (schierata con un 5-4-1 e il solo Alfred Effiong nel reparto offensivo) aveva addirittura iniziato a pensare di poterla riprendere; così non era stato perchè erano stati i tre leoni ad avere tante occasioni per incrementare il bottino. Tuttavia non erano più arrivati gol: la partita laveva vinta lInghilterra che così aveva dato seguito allaffermazione in Slovacchia. Una prestazione però non troppo convincente: sintomo di un periodo difficile, tre giorni dopo Southgate e i suoi ragazzi avrebbero pareggiato in Slovenia senza segnare e costruendo davvero poco (si erano anzi salvati per il rotto della cuffia e con molta fortuna). (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DELLE QUALIFICAZIONI AL MONDIALE 2018

Malta Inghilterra non sarà trasmessa in diretta tv; ricordiamo però la possibilità di assistere a programma Diretta Gol Qualificazioni Mondiali su Sky Sport 1 e Sky Super Calcio: vedrete in un unico contenitore highlights e gol in tempo reale di tutte le partite serali, con disponibilità di diretta streaming video grazie a Sky Go per tutti gli abbonati alla televisione satellitare.

L’ARBITRO DEL MATCH

La partita tra Malta e Inghilterra viene diretta da Artur Soares Dias, fischietto di 43 anni ormai diventato una presenza fissa in ambito internazionale. Questanno per lui ci sono state soltanto due partite: quella dei playoff di Europa League tra Aek Larnaca e Viktoria Plzen e, soprattutto, la Supercoppa di Portogallo con la vittoria del Benfica sul Vitoria Guimaraes. Nelloccasione Dias ha estratto un totale di 10 cartellini gialli; per contro però non ha mai espulso e non ha assegnato calci di rigore. Lanno scorso larbitro lusitano era stato impegnato in due partite delle qualificazioni al Mondiale (quelle in corso), gli era toccato il 2-2 tra Lituania e Slovenia e la vittoria dellIslanda in Kosovo. In Champions League si era fermato alla fase a gironi, però aveva potuto dirigere una partita dellArsenal (6-0 al Ludogorets) e una del Bayern Monaco, a suo modo storica visto che i tedeschi erano caduti per 3-2 sul campo del Rostov. Le sue cifre della scorsa stagione parlano di ben 36 partite con 197 ammonizioni, ben più di 4 per partita; solo 5 le espulsioni (una per rosso diretto) ma anche 18 rigori assegnati. Non ci sono precedenti con Malta o Inghilterra, almeno non a livello di nazionali maggiori: tre invece con le giovanili, lultimo un 2-1 rifilato dallInghilterra Under 19 alla Scozia nelle qualificazioni agli Europei 2014. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Malta Inghilterra sarà diretta dall’arbitro portoghese Artur Dias: alle ore 20:45 di venerdì 1 settembre, presso lo stadio nazionale di Ta’Qali, va in scena la partita valida per la settima giornata delle qualificazioni al Mondiale 2018 (girone F). Al momento, in testa alla classifica troviamo l’Inghilterra. La nazionale inglese ha raccolto in 6 partite 4 vittorie e 2 pareggi, per 14 punti complessivi, in un girone, quello F, che vede anche la presenza di Slovacchia, Scozia, Slovenia e Lituania.

In totale, l’Inghilterra ha messo a segno 10 gol, subendone soltanto 2 (miglior difesa del girone). Meglio di lei, in attacco, ha fatto la Slovacchia, che occupa la seconda posizione, in ritardo di 2 punti dopo 6 incontri. L’Inghilterra deve per forza vincere in trasferta sul campo di Malta se vuole mantenere la prima posizione e assicurarsi un vantaggio consistente, il primo, qualora la Slovacchia si rendesse protagonista di un passo falso in uno dei prossimi incontri. Malta è anche il miglior avversario che la Nazionale inglese potesse incontrare, visto che arriva da 6 sconfitte consecutive. In classifica è ultima, a quota 0 punti, con 2 gol fatti e 15 subiti. Nessuno ha fatto peggio nel girone F, che vede in penultima posizione la Lituania, a quota 5 punti.

QUI MALTA, PROBABILI FORMAZIONI E TATTICA

Nell’ultima partita disputata lo scorso giugno, Malta aveva perso 2-0 sul campo della Slovenia. Una sconfitta netta, senza attenuanti per Malta, che raggiungeva così la sua sesta sconfitta consecutiva nel girone comandato dall’Inghilterra. La formazione allenata dal commissario tecnico Pietro Ghedin era scesa in campo con un ultra difensivo 5-3-2, a protezione della porta difesa dall’estremo difensore Hoggi. In difesa cinque giocatori di ruolo difensivo, Zach Muscatt, Agius e Borg i tre centrali, con Alex Muscat e Failla rispettivamente terzino destro e sinistro. A centrocampo Pisani, Fenech e Kristensen. In avanti, la coppia d’attacco composta dal numero 10 Schembri ed Effiong. Il giocatore migliore della rosa allenata dal tecnico Ghedin è proprio Schembri, che indossa la maglia numero 10 oltre alla fascia da capitano. Milita nell’Apollon Limassol, dove è uno dei giocatori più forti.

QUI INGHILTERRA, PROBABILI FORMAZIONI E TATTICA

A giugno, l’Inghilterra si era resa protagonista di un mezzo passo falso contro la Scozia. All’Hampden Park il risultato finale era stato 2-2. A nulla erano valsi i gol di Chamberlain e Kane, anzi, l’attaccante centrale del Tottenham aveva evitato un clamoroso ko, visto che fino all’ultimo gli inglesi erano sotto 2-1, dopo il gol al novantesimo minuto dei padroni di casa con Griffiths, autore di una doppietta nel giro di 3 minuti che aveva ribaltato la situazione. L’Inghilterra era scesa in campo con il modulo 4-2-3-1. Alle spalle dell’unica punta Kane i tre trequartisti sono stati Alli, Lallana e Rashford. A centrocampo la coppia Dier e Livermore. In difesa, linea a 4 con Walker e Bertrand terzini, più Cahill e Smallin coppia centrale. In porta l’ex Torino Hart. Sono tanti i giocatori di primo livello che il commissario tecnico Southgate può allenare. In primis Rashford, talento cristallino del Manchester United, l’attaccante del futuro per il Manchester United e la Nazionale inglese. Superfluo fare i nomi di Kane e Alli, che rappresentano il meglio del Tottenham vice campione della Premier League. Sulle fasce ci sono calciatori come Sturridge e Sterling, senza dimenticare Dier (altro calciatore degli Spurs) a centrocampo ed il giovane Stones (Manchester City) in difesa.

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

Per Malta Inghilterra abbiamo le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai, che sono piuttosto indicative: per la vittoria dei padroni di casa (segno 1) la quota è addirittura di 35,00 e anche un pareggio (segno X) vi farebbe guadagnare tanto, ovvero 11,00 volte la somma giocata. Molto meno vantaggioso il segno 2 per la vittoria esterna dellInghilterra, che viene data per scontata e dovrebbe esserlo a tutti gli effetti: siamo infatti solo a 1,05 volte la posta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori